Aumento Pensioni 2022: news oggi 6 aprile, chieste al Governo le minime a 650 euro

Aumento pensioni invalidità 2021: nuovi limiti reddituali e nuovi importi

Nella giornata di domani 7 aprile 2022 i Sindacati saranno convocati dal Governo per discutere del tema delle pensioni anticipate e della prossima riforma per l’ anno 2023. Intanto alla vigilia di questo incontro arriva dall’ AnpCia (Associazione Nazionale Pensionati-Confederazione Italiana Agricoltori) la richiesta di un aumento delle pensioni minime per coloro che percepiscono assegni molto bassi, come molti ex agricoltori che devono vivere con meno di 500 euro al mese.

Aumento Pensioni minime: ultime novità oggi 6 aprile 2022

Il presidente dall’Anp-Cia pugliese Franco Tinelli è stato chiaro e si auspica una riforma delle pensioni che permetta di vivere a molti pensionati sopra la soglia di povertà, cosa che non avviene come dicono i dati: “In puglia di 20mila agricoltori pensionati, il 43 per cento percepisce l’importo minimo della pensione, vale a dire 500 euro al mese; il 34 per cento ha diritto a un assegno mensile di 750 euro; il 17 per cento percepisce un’indennità pensionistica pari a 1000 euro al mese. L’indice ISTAT prevede un importo minimo mensile di 526 euro per poter sopravvivere

Franco Tinelli spiega la battaglia che porta avanti: “L’ANP CIA si batte per garantire pensioni dignitose, guardando anche al futuro, a cominciare dall’equiparare progressivamente i minimi pensionistici al 40% del reddito medio nazionale (650 euro), come previsto dalla Carta Sociale Europea. Oggi il 44 per cento dei pensionati vice in semi povertà, il 10% non riesce neppure a sostenere le spese per mettere insieme pranzo e cena”, ha aggiunto il presidente regionale dell’Associazione Nazionale Pensionati.

Aumento pensioni 2022 e ricambio generazionale, parla Tinelli (ANP)

Infine, durante l’Assemblea regionale elettiva Anp-Cia Puglia Tinellinel suo intervento sulle pensioni ha parlato anche di giovani, donne e di ricambio generazionale: “Le donne rappresentano il 60% degli iscritti alla Anp-Cia Puglia. In moltissime piccole e medie aziende agricole, ma anche per imprese di maggiori dimensioni, rivestono un ruolo fondamentale, accresciuto con lo sviluppo degli agriturismi e della multifunzionalità”.

“L’Associazione Nazionale dei Pensionati si batte per gli anziani ma anche per la necessità di un deciso cambio generazionale all’interno delle aziende agricole. I giovani devono essere il cuore, la mente e le gambe su cui costruire oggi le condizioni del futuro sviluppo della nostra agricoltura attraverso l’innovazione, l’agricoltura di precisione, la multifunzionalità e l’integrazione con i comparti del turismo, dei servizi, del commercio e dell’industria”.

Ricordiamo infine che per effetto dell’adeguamento Istat, il nuovo importo della pensione minima sale a 523,83 euro mensili (6.809,79 euro annui), mentre l’assegno sociale ammonta a 468,10 euro mensili (6.085,43 euro annui). Per gli invalidi civili e i sordomuti la pensione mensile è di 291,69 euro mensili. I ciechi, invece, prendono 215,35 euro mensili se parziali, e 315,45 euro se totali.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

2 commenti su “Aumento Pensioni 2022: news oggi 6 aprile, chieste al Governo le minime a 650 euro

  1. Solamente leggendo queste cifre chi ci governa e i sindacati che non ne fanno un motivo per fare scioperi ad oltranza per ottenere Pensioni degne di questo nome devono sparire. Vorrei vedere loro se cechi a vivere con 300€. Ma poi con quale logica chi percepisce un Pensione per aver fatto l’agricoltura prende si è no 50€ in più di chi non ha versato niente? Vorrei vedere sindacalisti o politici come farebbero a pagare le bollette salate che arrivano adesso con queste pensioni e poi cosa mangiano. Chi stabilisce che 500€ è una Pensione Dignitosa che provino loro a viverci poi vediamo cosa ne pensano. E i signori politici per stare a mostrare magliette, spippolare coi telefonini, essere quasi sempre assenti dall’aula a meno che sia nel dibattito qualcosa che gli intessa veramente si prendono 40, si signori 40 volte una Pensione dignitosa. Certo che siamo
    Proprio un popolo di coglioni a permettere queste cose. Perché invece di preoccuparci di tante cose veramente futili non ci battiamo ma veramente per far finire questo Scempio e equipariamo la vita reale a quella di queste persone che senza fare niente in confronto a chi lavora veramente si prendono questi stipendi Iperesagerati o più di una Pensione magari da 20/25 mila € ciascuna in confronto appunto ad un ceco che si prende 300€, queste cose devono finire in un modo o in un altro cosa ne pensate? Grazie redazione per le vostre puntuali informazioni ma nel periodo che stiamo vivendo stanno divenendo veramente schifose e insopportabili.

  2. Sinceramente ho moltissimi dubbi che “… domani 7 aprile 2022 i Sindacati saranno convocati dal Governo per discutere del tema delle pensioni anticipate e della prossima riforma per l’ anno 2023 …”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su