Aumento pensioni invalidità 2021: petizione per estenderla al range 74-99%, dove firmare?

Pensioni invalidità aumento 2021: il doppio plaetto di cui nessuno parla

Il dibattito sull’aumento delle pensioni di invalidità é più vivo che mai, moltissimi invalidi a seguito degli articoli pubblicati ci hanno ringraziato per aver riportato il focus su un tema tanto delicato. Questa mattina ci siamo confrontati anche con l’avvocato Isabella Cusanno che sta cercando in ogni modo di portare avanti, attraverso il gruppo ‘Uguali sempre’ la causa per arrivare all’estensione della pensione di invalidità anche per gli invalidi parziali, nel range 74-99% rimasti esclusi dal rinominato ‘incremento al milione’, e per far sì che gli assegni sociali siano rivalutati a 15 mila euro ad personam.

Di seguito la petizione indirizzata al Presidente del Senato della Repubblica, Maria Elisabetta Casellati e depositata in senato dal 14 dicembre 2020. In dettaglio a seguire i contenuti della petizione e il link a cui accedere se si vuole aderire e firmare e le ultime considerazioni dell’Avvocato Cusanno che ha preso a cuore il problema.

Aumento pensioni invalidità 2021: perché firmare la petizione e l’appello al Ministro Stefani

L’avvocato Cusanno ci fa notare che maggior seguito ha la petizione, firmata ad oggi da troppi pochi invalidi rispetto alla numerosità degli stessi che vorrebbero l’auemnto della pensione di invalidità, maggiori probabilità vi sono di venire ascoltati e magari uditi dallo stesso Ministro delle disabilità Erika Stefani, a cui attraverso il nostro portale oggi chiedono udienza al fine di poter spiegare il loro punto di vista.

La povertà, sottolinea l’avvocato, sta aumentando e troppi invalidi non hanno il minimo necessario per poter vivere una vita dignitosa, chiedono in primis giustizia, equiparazione dei diritti con gli invalidi totali e maggior considerazione. Confidiamo il Ministro Erika Stefani, a cui gireremo l’articolo e le richieste degli invalidi parziali, possa attraverso il nostro portale mettersi direttamente in contatto con gli invalidi e fornire loro rassicurazioni in tale senso. Così l’Avvocato Cusanno: “E’ importante diffondere una idea base: gli invalidi, i fragili i poveri non vogliono piu elemosine, vorrebbero poter avere pari diritti, senza distinzioni tra invalidi di Serie A ed invalidi di Serie B. Le istituzioni devono rendersi conto che c’è qualcosa che non funziona nei sistemi adesso in funzione”.

Ecco dove poter firmare la petizione: https://www.change.org/p/presidente-del-senato-della-repubblica-reddito-garantito-a-tutti-i-disabili-e-le-persone-in-difficolt%C3%A0, sotto il testo:

Pensioni invalidità 2021, i contenuti della petizione per aumento invalidi parziali e assegni sociali rivaliutati a 15 mila euro

“Invalidità anche parziale ed assegni sociali rivalutati a 15 mila euro ad personam, Proposta di testo di legge ai sensi dell’art. 50 della Costituzione Italiana. Per tutti gli invalidi ,totali e parziali, l’importo della pensione non deve essere inferiore a 15 mila euro. Allo stesso modo a ciascun cittadino italiano in grave difficoltà deve essere garantito un reddito non inferiore a 15 mila euro.

In particolare con riferimento agli invalidi si ricorda che:

L’art. 38 della Costituzione della Repubblica Italiana statuisce i diritti degli inabili al lavoro: “ Ogni cittadino inabile al lavoro e sprovvisto dei mezzi necessari per vivere ha diritto al mantenimento e all’assistenza sociale.E’ evidente, però, che i soggetti invalidi con percentuali inferiori al cento per cento e che quindi, secondo i medici, mantengono una sia pur scarsa capacità lavorativa, capacità che spesso è solo nelle buone intenzioni delle Commissioni Inps, sono nella impossibilità assoluta di mantenersi per impossibilità nei fatti ad accedere al mercato del lavoro, nonostante l’obbligo di assunzione previsto dalla norma,per impossibilità fisica di assumersi il peso di un rapporto di lavoro costante, per la crisi in cui versa il mondo del lavoro diventata ormai cronica e peggiorata negli ultimi tempi. Ma soprattutto sono impossibilitati a mantenersi per l’inadeguatezza di tutte le norme vigenti ad assicurare loro il sostegno necessario

Noi sottoscritti, cittadini italiani, chiediamo ai sensi dell’art.50 della Costituzione Italiana che il Parlamento si faccia carico delle esigenze degli invalidi civili ed intervenga legislativamente per
1) adeguare la pensione di cui all’art.38 legge 448/2001 all’importo di 15 mila euro all’anno tredicesima compresa
2) estendere la pensione di cui all’art. 38, oltre che a tutti i soggetti ivi indicati, a tutti gli invalidi civili a cui sia stata riconosciuta una invalidità pari o superiore al 74 per cento

3) rivalutare i limiti di reddito portandoli a 15 mila euro l’anno per il soggetto non coniugato ed ad 15 mila euro a cui aggiungere l’importo dell’assegno sociale per il caso di cumulo con il coniuge con conseguente riduzione dell’assegno/ pensione come indicato dal citato articolo 38 nella dizione attuale
4) prevedere la cessazione del pagamento dell’assegno/ pensione al soggetto che venga assunto o alla riduzione dell’assegno se il reddito determinato dalla nuova assunzione non supera il tetto dei 15 mila / 30 mila euro l’anno
5) prevedere la cessazione del pagamento dell’assegno / pensione al soggetto le cui condizioni di salute migliorino e si riducano al disotto del 74 per cento
La petizione viene presentata ai sensi dell’art.50 della Costituzione

Sotto richiesta dell’avvocato Cusanno chiediamo a tutti gli invalidi parziali che lottano per l’aumento della pensione di invalidità di firmare la petizione al link sopra indicato affinché il numero delle firme aumenti, e ci rivolgiamo direttamente al Ministro Erika Stefani chiedendo un incontro con l‘avvocato stesso affinché possa esprimere le rimostranze dei suoi assistiti per dar voce a tutti gli invalidi parziali che versano nelel medesime condizioni di indigenza, altresì saremmo onorati di ospitarla sul nostro portale, che resta a disposizione del Ministro per eventuali editoriali o messaggi di specifiche.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

77 commenti su “Aumento pensioni invalidità 2021: petizione per estenderla al range 74-99%, dove firmare?

  1. Sono inabile al lavoro ,perciò non posso fare alcun tipo di lavoro ,invalido al 85% percepisco solo la pensione di inabile,posso cumulare le due pensioni per poter vivere un po’più decente?

  2. Ma dovreste riprendervi un po’ io non firmo un bel niente,ogni volta a fare sempre una scarpa e una ciabatta,cosa significa che si allarga l aumento alle invalidità civili per le percentuali inferiori al 100×100?non ci dovrebbero essere paletti e distinzioni,il limite reddituale esistono per entrambe le categorie,io che ho io 100 non ho diritto a un aumento perché arrivo con l assegno a quasi mille euro,azz sono troppi o tanti vero? Quando si sa che la vita è carissima ed è dura anche per i singoli con mensilità sotto o vicino ai mille euro, è una vergogna che noi dobbiamo sempre dosare tutto e c’è chi spende e spande, ristorazioni ogni settimana, macchine sempre nuove e lusso a tutta birra,solo in Italia c’è questo schifo, già c’è tantissima prepotenza fra la gente di suo,poi queste disuguaglianze le incentivano ancora di più

  3. ..BUONA SERA…SPERIAMO CHE E UNA BELLA NOTIZIA..IO HO 76/100..LA PENSIONE DI INVALIDITA CIVILE 296 EURO AL MESSE ADESSO SONO PEGGIO DI PRIMA SONO DIVENTATA PEGGIO DOPO CHI HO MANDATO I DOCUMENTI PER LA DECIZIONE DI PENSIONE….SPERIAMO CHE DEVE FARE ALTRA VIZITA NON MI BASTANO SOLO 296 EURO…

  4. Ciao erika.sono una donna di 57anni . invalida a 85% .con nonostante le patologie sordomuta e che mi aumentano sempre di più con infarto …e con diverse ernie quasi uscite fuori tutti dal fondo schiena…dolori allucinati senza fare effetto con analgesici..che se fo una piccola mossa sbagliata rimango bloccata e senza respiro…ecc…sono con una pensione da vergogna…e non dignitosa.miseria assoluta sia io e mio figlio…senza lavoro…e con una 289 euro di pensione di invalidità…ma come si deve fare a chi rivolgersi…x fare aumentare !!! Aiutateci !!!

    1. Flora come vede stiamo provando a darvi voce, noi non abbiamo potere di legiferare purtroppo, essendo giornalisti possiamo però fare in modo che le vostre rimostramze arrivino a chi di compertenza, o almeno lo speriamo

  5. salve se i politici non si mettono in testa che anche gli invalidi dal 75% in su non possono lavorare pur essendo autosufficcienti rispetto a quelli che hanno il 100% ,anche per motivi anagrafici non li prende nessuno a lavorare e’ chiaro che l ‘importo che ricevono da 287,00 euro non e sufficciente neanche per mangiare…poi se ci sono falsi invalidi qui e ‘ proprio lo stato che deve intervenire…ma tutto sommato penso che i falsi invalidi siano pochissimi perche nessuno rinuncia al lavoro e a uno stipendio mgari di 1000 euro per prendere 287 euro al mese..siamo seri

  6. Io sono una ragazza nata con problemi di salute che ha invalidato la mia vita in più 4anni fa mi hanno scoperto un tumore che grazia a Dio è stato preso in tempo ma combatto ogni giorno. Percepisco un’invalidita’ del 74 e 290 € pultroppo sono troppe poche specialmente se devi fare visite a pagamento ….perfavore mi rivolgo ai politici aiutateci ad avere una vita dignitosa ….grazie

  7. NON COMPRENDO PERCHE’ HANNO DECISO DI ESTENDERE L’ AUMENTO AD ALCUNE CAREGORIE DI DISABILI,E AD ALTRI NO.MA CI RIESCONO A FARSI DUE CALCOLI?NON SI DEVE FARE DISCRIMINAZIONI,MA PORTARE A LIVELLO TUTTE LE PENSIONI BASSE,AD UNA SOGLIA DI VITA ACCETTABILE.

  8. Aiuto. Per varie ragioni non mi sono presentata alla visita.cosi’ho ricevuto una raccomandata in cui mi richiedevano tutto ciò che ho percepito e non so cosa fare.non lavoro, non sono sposata e grazie aDio vivo con mia madre. Se per cortesia qualcuno può dirmi come comportarmi, gliene sarei grata. Grazie mille

    1. Provi a contattare su messanger il dott Domenico Cosentino, già presidente di Patronato, sono certoa che potrà aiutarla faccia il mio nome.

  9. Mandi io l email per conto di mia madre, che ha un invalidità dell 85 per cento, ha varie patologie in più è stata operata alla rotula del ginocchio , 2 volte, è stata operata al femore, ed ha la spina rigida a rischio, ora ha 61 anni , anche lei prende meno di 300 euro al mese, ma alla pari degli invalidi al cento, ovviamente nessuno gli dà lavoro, si era iscritta al collocamento , ma risposte non ne ha avute, bisogna avere un piano di ammortamento equo per la dignità dei cittadini, non lasciare nulla al caso secondo me , grazie di tutto quello che state facendo

      1. buongiorno, percepisco invalidita:80/99, ho subito 2 interventi al cuore, due in 3 anni, l anno scorso nel togliermi il drenaggio, il chirurgo mi ha lesionato il fegato provocando un emmoragia. trasfusio di sangue e tutti i giorni la tac x controllarel emorragia nell addome. tutt ora devo fare risonanze, soffro emicrania cronica, ora devo usare morfina x ridurre dolore. Ho subito la perforazione al duodeno con setticemia. assumo 15 pillole al giorno, pure x depressione maggiore con ansia. mi sembra giusto l aumento anche x coprire le spese degli spostamenti x tutti gli esami, assumo cumadin. ringrazio di cuore.

    1. Io sono invalido al 100 % con inabilità lavorativa adesso ho aggiunto altre patologie gravissime visto che deambulo male e ho una malattia degenerativa sono costretto a lavorare prendendo 800 euro al mese di Stipendio 3.45 orario e mi danno 300 euro di pensione che vannon via per I tickets che pago sui farmaci originali perche le medicine equivalenti non sono uguali ei fanno state male adesso dopo l’ ultimo intervento ho chiesto L’ accompagnamento perché non posso piu lavorare e be vestirmi o lavarmi mabl’ inps non si è fatta ancora sentire preferirei morire non posso piu vivere cosi

      1. Io ciò 38 anni mi hanno accettato l invalidita 76 % io vorrei sapere con la mancanza di una mano sinistra e con 280 euro al mese ed un figlio di tre anni da sfamare come cavolo si deve andare avanti

  10. Ho avuto il 76 per cento, ma le capacità lavorative sono minime, ho 58 anni iscritto al collocamento mirato, mai nessuno a proposto dei lavori, disoccupato da 9 anni. Ma lo Stato dove? Dobbiamo far sentire la nostra “voce” altrimenti sarà sempre peggio. Organizziamoci per proposte da presentare immediatamente, un “in bocca al lupo a tutti noi”.

  11. Salve.Mi chiamo Liudmila i percepisco pensione di invalidita di 78%.Io penso, come tutti, che ingiusto essere invalido di serie B.Io percepisco pensione da 2013,no con il tempo ho altre problemi per fare aggravamento.Con questo assegno non possibile sopportare vari pagamenti.Io sono da sola.I a me nessuno può aiutare! Sono solidale con tutti,come me.Grazie per possibilità esprimere mio pensiero.Anche Grazie a Avvocato, che preso in cuore nostro caso.Saluto a tutti.

  12. VIVIAMO DI ELEMOSINA… UNA È QUELLA DELLO STATO E L’ALTRA È QUELLA DI, GRAZIE A DIO, PERSONE CHE CI AIUTANO A PAGARE OLTRE A BOLLETTE, RISCALDAMENTO, VISITE SPECIALISTICHE, DOTTORI, ECCETERA… MA LA COSA PIÙ PIETOSA È L’ABBANDONO E L’UMILIAZIONE CHE OGNI GIORNO SUBIAMO DA PARTE DELLE AUTORITÀ CHE SU DI NOI SI RIEMPIONO LA BOCCA E FANNO PERSINO POLITICA… HELP

  13. Buongiorno anche io invalida al 75%,non si può vivere di miseria quando ci sono pensioni D’ORO… vorrei fare vivere i nostri parlamentari con una miseria e non trovare lavoro, perché patologie ed età sei fuori dal lavoro ☹️☹️

  14. La legge per gli invalidità abbiamo tutti i diritti non solo ai 100% ma anche ai parziali come sono io e come sono gli altri invalidi come me mi vergogno a dire ma le sofferenze le conosce chi le subisce gli invalidi parziali siamo anche umani e gli stessi diritti per vivere più dignitosi.

  15. Come anche mi danno 50 euro di reddito di cittadinanza ma sto stato non si vergogna siamo in Italia è i stranieri devono prendere molto del reddito di cittadinanza senza che non anno fatto mai niente in Italia spero che lo tolgono sto reddito di cittadinanza per noi italiani non anno rispetto sti buffoni di politici

    1. E quindi togliamo il rcd solo perchè lo prende qualche ‘straniero’!!?? E lasciamo i poveri swnza un euro? Non le sembra di essere un tantino egoista nel suo pensiero!?

  16. Anche io sono un invalido al 100per100 è con una misera pensione non arrivo mai a fine mese paga affitto,bollette,spese,sigarette e non aumentano mai ste pensioni però tutti i politici prendono molto bene è rubano anche

  17. sono invalido civile parziale mentale al 75% siccome salvini dice che ci sono lavori di 3000 euro al mese che nessuno vuole andarci….io abitando in torino ho portato un curriculum di persona al centro commerciale conad ex auchan …..ma loro non prendendolo mi hanno detto che non assumono nessuno essendo l’azienda in crisi. e poi sono andato al flunch chiedendo di poter fare un tirocinio…ma il loro manager mi ha detto che non possono accogliermi perche loro stessi sono in cassa integrazione. niente….lavoro non c’e ne….ancora di piu x i disabili gravi….come me. ringrazio dio che mi ha dato una grande fede….e vivendo con genitori anziani gravi e malati….io senza possibilita di trovare lavoro ne il reddito di cittadinanza ….solo con 287 euro al mese devo continuare a vivere….se non fosse per la grande fede in dio che dio mi ha dato e x non darle dispiacere ai miei genitori anziani ultra 80 enni che non mi fanno mancare nulla…..mi sarei buttato sotto un treno facendola finita. vivere in questa situazione di esclusione economica e lavorativa non potendomi creare un avvenire e portando oltre le disabilita mentali anche quelle economiche facendo una vita da fermo con le 4 frecce e dura molto dura andare avanti senza possibilita di vivere come gli altri avendo un lavoro o almeno un assegno dignitoso come invoca l’avvocato cusanno e ringrazio di cuore a pensionipertutti.it e ad erika venditti che dentro al suo cuore non ci ha abbandonati…..

  18. sono invalido civile parziale mentale al 75% siccome salvini dice che ci sono lavori di 3000 euro al mese che nessuno vuole andarci….io abitando in torino ho portato di persona al centro commerciale conad ex auchan …..ma loro mi hanno detto che non assumono nessuno essendo l’azienda in crisi. e poi sono andato al flunch chiedendo di poter fare un tirocinio…ma il loro manager mi ha detto che non possono accogliermi perche loro stessi sono in cassa integrazione. niente….lavoro non c’e ne….ancora di piu x i disabili gravi….come me. ringrazio dio che mi ha dato una grande fede….e vivendo con genitori anziani gravi e malati….io senza possibilita di trovare lavoro ne il reddito di cittadinanza ….solo con 287 euro al mese devo continuare a vivere….se non fosse per la grande fede in dio che dio mi ha dato e x non darle dispiacere ai miei genitori anziani ultra 80 enni che non mi fanno mancare nulla…..mi sarei buttato sotto un treno facendola finita. vivere in questa situazione di esclusione economica e lavorativa non potendomi creare un avvenire e portando oltre le disabilita mentali anche quelle economiche facendo una vita da fermo con le 4 frecce e dura molto dura andare avanti senza possibilita di vivere come gli altri avendo un lavoro o almeno un assegno dignitoso come invoca l’avvocato cusanno e ringrazio di cuore a pensionipertutti,it e ad erika stefani che dentro al suo cuore non ci ha abbandonati…..

  19. Salve a tutti mi chiamo Cosimo e sono invalido al 100%. Sono d’accordo che un invalido che sia 80% o 100% abbia gli stessi diritti. Ma volevo precisare che i limiti reddituali sono molto bassi anche perché inps con circolare calcola le reddite inail. Diciamo che hanno fatto in modo che anche se sei 100%inv.non ricevi nessun aumento.

  20. Ho 50 anni,è ho un invalidità riconosciuta del 75% ho un artrite reumatoide che mi volpisce le articolazioni,riesco a fare poco o niente,ho fatto un intervento si protesi al ginocchio dx,ma ho problemi alle caviglie ,polsi , spalle , schiena ,ho difficoltà a svolgere le manzioni quotidiane ed ho bisogno spesso di aiuto.Percepisco una pensione di 286,00 € .Come si affrontano le spese e le necessità della vita??

    1. Vorrei sapere perché, l’aumento lo dovrebbero percepire solo chi ha più di 67 anni, è gli altri al di sotto di questa età no.
      Io penso che questa decisione è davvero una presa in giro, e un abuso sulle condizioni di salute delle persone.

  21. Io pur avendo il 100% di invalidità non ho ricevuto l’aumento ne in automatico ne facendo domanda non si capisce granché di tutto saluti a tutti voi e buona vita

    1. Prendi una pensione da 3 anni di invalidità per un infarto diabete e tante altre cose e praticamente sono €286 al mese come tutte di invalidità e vorrei un po’ di momento non dico tanto ma qualcosina in più e io sono d’accordo

  22. Anche io sono un invalida civile parziale con 85%di invalidità anke noi abbiamo diritto all’aumento con 287,09 neanche una visita dal neurologo, nn ci devono essere discriminazione, spero che saremo trattati come tutti gli altri

    1. Ripeto è straripeto!!! AUMENTO DEVE ESSERE X TUTTI I DISABILI SENZA REDDITO FAMILIARE…XKÈ CI SONO CONIUGI KE LAVORANDO IN NERO PERCEPISCONO STIPENDI KE SUPERANO IL REDDITO MA FACENDO ISEE RISULTA ZERO!!! PAGHIAMO TASSE MEDICINE AUSILI VISITE KE ASL NN PASSA E BADANTI XKÈ MOLTI FAMILIARI NON POSSONO PRENDERSI CURA DEI LORO DISABILI!!!! BASTA!!! LA DISABILITÀ È UGUALE X TUTTI

    2. Anche. mia moglie invalida al 100×100 percepisce una pensione di 285 € e mio figlio 75×100 anche lui €285 al mese a 50 anni e con due figli

  23. Salve io ho 61 anni, mio marito 62 anni con invalidità 86 e 99% invalidità non arrivano soldi né meno metà mese tra bollette, medicine, cibo etc.Non e giusto, non si può vivere degniosiamente con 286€ al mese.

  24. Devono assolutamente levare i paletti dei limiti reddituali, è poi equirare tutti gli invalidi con un importo degno di poter vivere in tal modo.

  25. Sono invalida civile con78%prend287,000euro al mese ho63anni con tanti problemi di salute gravi che non posso curare una visita viene a costare minimo 100,120€e poi le medicine come si può andare avanti con questa miseria io ormai mi sono rassegnata vivere di stenti

  26. Salve a tutti spero che le vostre richieste vengono ascoltate anch’io sono invalido al 90% sono talassemico sin da la nascita e percepisco 297€ al mese o una famiglia a cui dare da mangiare una moglie e tre figli tutti minorenni la più grande a 9anni e da tre anni che percepisco la pensione di cittadinanza e menomale al mese ma non e eterna Faccio un appello ai politici aiutateci siamo davvero in grossa difficoltà

    1. Io ho un invalidità dell80%non posso lavorare avendo un tumore e conviverci tutta la vita e disagi che mi comporta vista udito ecc…voglio l aumento per vivere e curar mi di di più!speriamo che ci aiuteranno con l aumento di pensione e vivere un po meglio!grazie

  27. Sono invalido al 76% 53 anni e nn riesco ha trovare lavoro perché si spaventano che sn invalido e prendo 278 € vergognoso..nn so più cosa fare..

  28. Penso che chi è più fragile debba esser più tutelato e non più discriminato. L invalidità al 74 %è già un problema di per sé per chi, purtroppo, lo vive:non aggiungiamoci anche discriminazioni a livello economico. Grazie a chi si farà portavoce dei diritti dei più fragili!!!

  29. Sono d’accordo in toto con il sig. Luciano che mi ha preceduto. Si ricominci con l’escludere il paletto del reddito del coniuge per avere l’adeguamento al CD milione per quegli invalidi totali rimasti ingiustamente esclusi, come me.

  30. Ho 54 anni e per colpa di un tumore alla testa ho perso l’udito all’orecchio sinistro, vivo con 290 euro al mese, speriamo ci ascoltino

  31. Le pensioni d’invalidita’ devono portarle almeno a 1000, 00 €. Sono pochissime 200 o 500, 00 € per poter vivere…Non bastano, non bastano mai; pagate le bollette, e fatta quella pochissima spesa, sono finite. Alla fine del mese non ci si arriva..proprio…mai…( Devono aiutarci anime pietose…, come parenti ed amici chi ce l’ ha ..), per arrivare a fine mese. ( E questa ultima cosa, non sempre e’ possibile ). Naturalmente, ti devi accontentare, dove la merce costa pochissimo. Senza contare che poi, non ti puoi ne’ vestire e ne’ calzare contemporaneamente. Non si possono pagare le visite mediche…( quando c’e’ fortemente il bisogno..); le medicine bisogna sempre pagare la differenza, pur avendo l’ esenzione. Non esistono divertimenti di nessun genere, ma neanche a pensarli…., perche’ a noi invalidi…( questo non e’ concesso…). Dobbiamo pensare a curarci, dobbiamo pensare ai nostri guai; e alla mancanza di risorse per poter SOPRAVVIVERE degnamente. Se poi hai anche in casa, un coniuge che ha perso il posto di lavoro, la frittata e’ completa. E a noi cinquantenni e… piu’, il posto di lavoro, non te lo da’ nessuno, gia’ cosi da normali, figuriamoci da invalidi. Di questi tempi, rimane solo una folle chimera. L’ italia e’ l’unico paese europeo, nel quale le pensioni d’ invalidita’ sono una vergognosa miseria e, per tanti sfortunati come noi, non esistono proprio. Possibile, e sono anni e anni che lo dico e lo ribadisco, ma I nostri politici, non lo capiscono tutto questo inferno? La sensibilita’ riguardo questa tematica da tantissimo tempo scottante…dove sta ? Nemmeno lo immaginano ??? Vorrei farglielo provare sulla loro pelle, cosa si prova a vivere in questa maniera frustrante ed umiliante. Senza nessuna sicurezza da parte delle istituzioni, senza nessuna gioia, senza nessun futuro, ma solo con la sola ed unica consapevolezza che stiamo male. …fisicamente
    e moralmente. Questa e’ la tristissima e unica verita’, unica realta’. La vita e’ sacra per tutti, ma anche la dignita’ di tutti noi e’ sacra…non stiamo chiedendo l’elemosina, ma il diritto di vivere pienamente …. con giustizia e rispetto….L’arcobaleno vogliamo vederlo anche noi e questo, non deve essere essere il sogno o la prerogativa per soli e pochi fortunati sulla terra.!!!

    1. Io invalida affetta da sclerosi multipla l Inps mi ha riconosciuto solo 85 per cento mio marito anche lui invalido 80 per cento sopravviviamo con 580 euro loro non sanno quanti sacrifici non solo dobbiamo combattere con le nostre patologie ma anche con la povertà non lo trovo giusto sepotevamo lavorare lo avremmo fatto e una vergogna per favore chi può ci aiuti noi invalidi siamo tutti uquali non c’è serie b o a almeno ci facciano vivere con dignità grazie

  32. E una situazione inammissibile specialmente chi non ha lavoro,ha famiglia e figli che si da questa miseria che non arriva a 1 euro al giorno e scusate l’esempio il pane e il latte si deve comprare? cmq una vera e propria rivoluzione ci deve essere x queste povere persone che vivono già con un handicap

  33. Anche i DISABILI 79%al 99% dovrenno darli una pensione di invalidità categorie protette perché sono persone che hanno bisogno di aiuto perché sono una categoria protette dallo stato italiano..

  34. Direi basta chiacchiere. Vogliamo fatti concreti. Sono anni che se ne “parla”… Altrimenti che tacciano e per sempre. Non vogliamo più farci illusioni su false promesse. Grazie.

  35. io vorrei firmare la petizione sono invalida al 75% ma sono sempre a letto nn posso lavorare sono diventata scheletrica nn ho più tono muscolare sto male

    1. Io sono invalido civile con 90% brendo 287,00 al mese e ho 63 anni di età quando farò la spesa giornaliero parecchio volta dovrai fare debito al negoziante perché la pensione non mi basta.berche il costo della vita aumentato di parecchio i ultimo anni.

  36. Non firmerò questa petizione per due motivi:
    – sarà tempo sprecato perché non porterà a nulla essendo le richieste esagerate e la volontà politica del tutto assente;
    – sarebbe un salasso pagato dalle persone oneste a beneficio dei finti invalidi che popolano il nostro Paese da Roma (compresa) in giù.

    1. HO 50ANNI E HO SERI PROBLEMI DI SALUTE :IPERTENSIONE ARTERIOSA UDITO NON CI SENTO CON UN ORECCHIO PROBLEMI DI VISTA EMBOLIA POLMONARE OBESTITA SEVERA APPENE NOTTURNE SEVERE BATITI MOLTO ALTI AL CUORE FACCIO FATICA AD EAMBULRE CON LE GAMBE ADESSO MI HANNO DIAGNOSTICATO UN PROBLEMA ALLA CAVIGLIA UNO SPERONE E NON RIESCO A FARE NIENTE SONO AIUTATO DA MIA MOGLIE SEN LAVORO ENTRAMBI IO SONO INAGIBILE AL LAVORO PERMANENTE E CON FIGLIA E NIPOTI E DEVO MANGIARE PAGARE BOLLETTE E CON 290 € COSA FAI HO MANGI HO PAGHI UNA BOLLETTA E LE ALTRE CHI LE PAGA RICEVO LETTERA DA PARTE DEI FORNITORI LUCE E GAS CHE NON RIESCO A PAGARE DI ANDARE TRAMITE TRIBUNALE E DOVE TROVO I SOLDI PER ANDARE AVANTI IN QUESTE CONDIZIONI DITEMI VOI?😢😢😢

    2. Il solito discorso.. quindi togliamo la pensione agli invalidi perchè c è qualche furbetto?! Giusto?
      E togliamo anche il rcd perchè c è qualche furbetto? Magari togliamo anche le pensioni ai pensionati perchè sicuramente anche li c è qualche furbetto?
      E perchè no.. facciamo anche chiudere tutte le aziende perchè qualcuna sicuramente fa il furbetto facendo del nero.
      Non crede che sarebbe meglio magari lamentarsi per aumentare i controlli piuttosto che far morire di fame milioni di italiani come vorrebbe lei?
      Rifletta prima di esprimere un opinione che sarebbe meglio non esprimere neanche al bar.

  37. Sono felice, finalmente ho trovato qualcuno che possa aiutarci a difendere i nostri diritti,e spero con tutto il cuore che ci possa aiutare ad ottenerli.
    Grazie avvocatessa Isabella cusano per tutto quello che potrà fare.

  38. Siamo stanchi e stufi di tutte queste barzellette degli aumenti che sono stati una grande presa per il culo per tanti e ora di fare le cose per bene e’ in grande questo mi auguro e soprattutto iniziare da dove hanno lasciato a molti a bocca asciutta e cioè a tutti quelli che non hanno preso l’aumento per colpa del reddito del coniuge perché questa e’ stata la cosa più eclatante e nessuno se l’aspettava e’ certo che se ci presentiamo con 1000 cose da fare avranno sempre la scusa buona per rimandare perché troppe cose da fare e allora facciamole una alla volta non sono così tante. Questa e’ la mia idea e non perché sono uno di questi,ma perché credo che sia giusto così.

    1. È giusto aumentare la pensione di invalidità, io con una pensione da fiamme, morirei se non ci fosse mio marito. Intanto devo andare a fare la chemio a Catania, (ci vuole il carburante) mi accompagna mio marito, ora si è ammalato di cancro anche lui, e molte vovolte qualcuno mi deve portare 100 euro a volta, per 4 volte al mese. Poi i farmaci, tutti s rivo o integratori e sono molto, costosi, visite, ecografie tac risonanza molte volte a pagamento visto le liste di attesa, e poi anche chi mi aiuta nelle faccende, (io ho un mieloma) ditemi voi se con379 euro al mese posso, farcela.

      1. Io sono diabetico da 33 anni e sono iscritto nelle liste speciali da oltre 15 anni, non sono mai stato chiamato x fare una giornata di lavoro sono disocupato e solo l’anno scorso mi è stata riconosciuta l’invalidità è una grande vergogna non sono razzista ma per gli emigrati i soldi ci sono. Cerchiamo aiutooooooooooooooo in Italia ci sono solo tante chiacchiere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su