Pensioni di invalidità, cosa ne sarà ora con Draghi?

Aumento pensioni invalidità civile 2020: ultimi chiarimenti al 20 ottobre

Un nostro lettore ci ha contattato in privato per mostrarci la risposta ottenuta dall’Inps di appartenenza circa la correlazione tra reddito di cittadinanza ed aumento delle pensioni di invalidità. Seppur dell’argomento abbiamo già abbondantemente trattato nel corso degli ultimi mesi, ci é parso che la confusione, passateci il termine, ‘regni ancora sovrana’. Abbiao dunque deciso di girare la documentazione al Dott Massimiliano, invalido al 100% ed esperto della materia, che dopo averla letta, ha deciso di rispondere all’utente attraverso questo articoletto, che siamo certi permetterà di porre la parola fine ai tanti dubbi nuovamente sollevati. Eccovi la sua disamina articolata.

Pensioni invalidità civile 2020: Come interpretare la risposta ricevuta dall’Inps?

Così Il dott massimiliano ripercorre i passaggi che hanno sollevato dubbi: “Un nostro lettore ha contattato la dottoressa Venditti inoltrandole una risposta ricevuta via mail dall’INPS. Ecco il testo:

“Gentile utente,con riferimento alla sua richiesta con numero di protocollo INPS.*****.08/10/2020.******* del 08/10/2020 10:29:55, le comunichiamo quanto segue: Gentile utente, l’invalidità civile prende come riferimento per la verifica dei requisiti reddituali i soli redditi assoggettabili ad IRPEF. Nel caso del RDC tali redditi non vengono presi in considerazione dall’INVCIV. Viceversa, un’eventuale prestazione economica INVCIV influenzerà sul calcolo dell’importo erogabile da un eventuale domanda di RDC.”

La dottoressa Venditti mi ha permesso di analizzare la mail che sembra sollevare molti dubbi quando invece non è così.

La domanda che tutti si staranno ponendo è: “l’INPS ha torto o ragione?” E la mia risposta è: “Dipende”. Non temete, non c’è nulla di complicato. L’INPS ha ragione se si riferisce alla pensione d’invalidità “base”, mentre ha torto se, parlando di “invalidità civile”, include anche l’aumento.  Approfondiamo un po’ la questione.

Aumento pensione invalidità: ancora dubbi, facciamo chiarezza

La pensione d’invalidità “base” (286,81 euro con limite di reddito 16.982,49) considera “i redditi di qualsiasi natura calcolati ai fini IRPEF al netto degli oneri deducibili e delle ritenute fiscali”mentre non vengono valutati “l’importo stesso della prestazione di invalidità, le rendite Inail, le pensioni di guerra, l’indennità di accompagnamento, nonché i redditi soggetti ad imposta sostitutiva dell’IRPEF. In breve: la pensione d’invalidità “base” tiene conto SOLO dei redditi sottoposti a IRPEF e percepiti solo dall’invalido (i redditi del coniuge vengono ignorati).

Per quanto riguarda l’aumento (364,70 euro massimi per un totale di 651,51 con soglie pari a 8.469,63 e 14.447,42) invece concorrono al calcolo reddituale “i redditi di qualsiasi natura, ossia i redditi assoggettabili ad IRPEF, sia a tassazione corrente che a tassazione separata, i redditi tassati alla fonte, i redditi esenti da IRPEF, sia del titolare che del coniuge.” (come precisato nella circolare n.107).

Per capire se l’INPS ha risposto correttamente si dovrebbe conoscere nel dettaglio la domanda posta dal lettore, ma io non ho avuto la possibilità di visionarla, (per precisione Nemmeno noi di PPT). Se l’utente ha parlato di pensione d’invalidità in modo generico la mail ricevuta è corretta; in caso contrario, ovvero se ha chiarito il suo interesse per l’aumento della pensione d’invalidità, l’INPS ha dimostrato una volta di più la sua incompetenza.

Una piccola indicazione ce la fornisce il testo stesso. Difatti parlando di invalidità civile viene usata l’abbreviazione INVCIV che ormai i lettori di Pensioni per Tutti dovrebbero conoscere. Nelle formule utilizzate per il computo dell’aumento l’INPS utilizza tale sigla per indicare “l’importo annuo della prestazione Inv.Civ. BASE (286,81 x 13 = 3.728,53)”. Pertanto, a rigor di logica, la risposta dovrebbe fare riferimento alla pensione d’invalidità “base”.

Ringraziamo sempre di cuore il Dott Massimiliano che si presta a tale servizio in modo gratuito e disinteressato, e ricordiamo a chiunque volesse riprendere parte delle specifiche da lui indicate che é tenuto a citare la fonte.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

80 commenti su “Aumento pensioni invalidità civile 2020: ultimi chiarimenti al 20 ottobre

  1. Gentile Massimiliano,mi rivolgo a Lei su consiglio della dott.sa Erika per un chiarimento. Sono invalido 100%, con inabilita’.,Ho 69 anni con moglie di 65 anni a carico, casalinga.Ho un reddito coniugale di 14.578,00 come da cud.: Pensione IO di 14.578 meno 693 di assegno famigliare=13.758,8.5. per l’anno 2019.Quindi sotto i famosi 14.444,7 .Ho percepito pensione’ INVCIV di 274 ,00 fino al compimento dei 65 anni.Poi maggiorata a 374 euro (aumento di 100 euro circa ) . Come sopra descritto ci rientro o no in questo aumento? Spero di essere stato chiaro. Mi auguro una risposta ,visto che sono 4/5 che invio la richiesta. Grazie

  2. Per complicare le cose l’INPS non si smentisce mai; ho il 100% d’invalidità, non sono sposato, tutti gli anni faccio il 730 nonchè il RED quando richiesto (e quest’anno per i redditi 2019 va fatto entro il 1° marzo 2021. Il mio reddito del 2019 è ben al di sotto la soglia di € 8.469,63 e quindi come da 730 avrei dovuto ricevere d’ufficio aumento e arretrati..invece no, a Novembre riceverò i soliti € 286,81. Perchè? Scrivo all’INPS che mi risponde così:
    “le comunichiamo quanto segue:

    per i soggetti invalidi al 100% titolari di prestazioni di invalidità civile e in possesso dei requisiti di legge, il pagamento della maggiorazione sociale è stato riconosciuto in automatico a partire dalla rata di novembre.

    Per avere diritto alla maggiorazione la legge prevede una soglia di reddito annuo personale pari a 8.469,63 euro (che sale a 14.447,42 euro, cumulato con il coniuge, nel caso in cui il soggetto sia coniugato). Ai fini della valutazione del requisito reddituale concorrono i redditi di qualsiasi natura, ossia i redditi assoggettabili ad IRPEF, sia a tassazione corrente che a tassazione separata, i redditi tassati alla fonte, i redditi esenti da IRPEF, sia del titolare che del coniuge, ed è compresa anche la prestazione assistenziale base stessa.

    Al contrario, non concorrono al calcolo reddituale i seguenti redditi:

    il reddito della casa di abitazione;
    le pensioni di guerra;
    l’indennità di accompagnamento;
    l’importo aggiuntivo di 154,94 euro (legge 388/2000);
    i trattamenti di famiglia;
    l’indennizzo previsto dalla legge 25 febbraio 1992, n. 210, in favore dei soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazioni di emoderivati.

    Se in automatico non Le è stata liquidata la maggiorazione, quasi sicuramente i redditi acquisiti dall’istituto, superando il limite, non permettono l’erogazione della prestazione.

    Se Lei ritiene, invece, di averne diritto, può presentare una dichiarazione reddituale (RED) e una domanda telematica di ricostituzione reddituale per maggiorazione sociale.
    La dichiarazione reddituale può essere effettuata:

    a) direttamente, accedendo con il PIN dispositivo, al servizio “Dichiarazione reddituale – RED semplificato”, seguendo il percorso: http://www.inps.it -> Prestazione e Servizi àTutti i servizi -> Filtrare la ricerca cliccando sulla lettera ‘D’ -> Dichiarazione reddituale – RED semplificato -> autenticazione tramite CF e Pin dispositivo/SPID/CNS/CIE) -> Indicare l’anno della campagna (es. 2020) -> proseguire la compilazione come descritto successivamente;
    b) tramite il Contact Center Multicanale;
    c) tramite le Strutture territoriali INPS prenotando l’accesso presso gli sportelli;
    d) avvalendosi dell’intermediazione dei CAF o degli altri soggetti abilitati convenzionati, di cui al D.lgs. 241/97.

    La domanda telematica di ricostituzione per maggiorazione sociale può essere presentata, sia per il tramite degli intermediari che direttamente dal cittadino in possesso delle credenziali di accesso ai servizi on line disponibili sul sito http://www.inps.it, accedendo al servizio “Domanda Pensione, Ricostituzione, Ratei, ECOCERT, APE Sociale e Beneficio precoci”. Il servizio è erogato anche dal Contact Center Multicanale.

    La ringraziamo per aver utilizzato il servizio INPSRisponde,
    non esiti a contattarci per ulteriori richieste.”

    E’ pazzesco che oltre ad aver dichiarato i miei redditi del 2019 al Fisco devo anche produrre un RED e una domanda telematica di ricostituzione per ottenere ciò che mi spetta. Ancora più assurdo che si debba dichiarare il reddito della prestazione base (come se loro non lo conoscessero e nel 730 non si mette). Ora una volta fatto ciò che lorsignori richiedono dovrò aspettare la rata di dicembre sperando che finalmente siano soddisfatti. E io che pensavo che l’ufficio complicazioni fosse solo nei film di Fantozzi.

  3. Buongiorno,ho 63 anni e da ottobre 2019 percepisco 297,14 euro essendomi stata riconosciuta i 100% di invalidità con permanente inabilità lavorativa.
    vorrei apire se nel conteggio dei redditi al fine di ottenere la maggiorazione viene conteggiato (297,14 x 13 ) o (297,14 x 4)
    Grazie per la cortese attenzione

  4. Buongiorno a tutti, scrivo per chiedere consiglio, se possibile. Sono un’invalida civile 100%, senza redditi personali, ma coniugata. Dunque non ho diritto alla maggiorazione prevista dal nuovo decreto legge. Sembra paradossale che non venga posto nessun tetto di reddito famigliare alle persone non coniugate (un invalido civile inserito in un nucleo familiare in cui il reddito complessivo può essere superiore ai 14000 € ha comunque diritto alla maggiorazione).
    Il tetto di 14000 € imposto alle persone coniugate (senza tener conto dei figli a carico) sembra davvero irrisorio. Sia l’INPS che il patronato mi hanno detto che non è possibile effettuare alcun ricorso in tal senso. Dunque, davvero in Italia noi invalidi civili coniugati ( e senza reddito personale), con serie patologie non abbiamo l’opportunità quantomeno di affermare un diritto? A chi possiamo rivolgerci? Chiedo a voi nella speranza possiate darmi qualche suggerimento. Cordialmente

  5. Mi e stato detto da ANMIC. Siccome al compimento dei 65 anni, mi e stata aumentata la pensione INVCI da 274 a 374.Questo e già ritenuto un aumento. PATRONATO: Questo aumento NON viene corrisposto agli ultra sessantenni CAF: Supero il reddito coniugale INPS: Vedremo .Se rientra sicuramente le verra’ dato
    IL mio reddito coniugale, pensione IO di 14.578- 693 di assegno famigliare=13.758,85.Quindi sotto i famosi 14.444,7 .Piu’ INVIC di 274 ,00 fino al compimento dei 65 anni.Poi c’è stato un aumento di 100 euro.Quindi 374 euro mensili. Come sopra descritto ci rientro o no in questo aumento? Spero di essere stato chiaro.Faccio i complimenti alla dott. Erica e al sig. Massimiliano,per la competenza la pazienza che dimostrano Grazie UNA RISPOSTA SAREBBE MOLTO DI AIUTO

  6. Mi unisco al coro del “delusi” dal tanto atteso cedolino di novembre. Anch’io, con tutti i requisiti (invalidità civile 100%, età 59, unico reddito la pensione, dichiarazione reddituale presentata ad agosto), non ho trovato alcuna variazione nel cedolino. Nessun aumento, nessun arretrato…, nonostante nel dettaglio pensione sia notificata una movimentazione al 10//10/20, DB – Ricostituzioni ‘batch’ generiche. Difficile capire il perché. Nella migliore delle ipotesi l’Istituto è in ritardo per il sovraccarico di lavoro ed erogherà il dovuto a dicembre; o può essere una questione relativa alle sedi regionali (io Sardegna), o all’ordine alfabetico? Oppure vi è stato qualche errore nel sistema che ha incluso alcuni ed escluso altri? A chi rivolgersi per conoscere le motivazioni e ricevere il dovuto? Gent.mi dr. Erika e dr. Massimiliano mi appello a voi che in questi mesi ci avete sostenuti, chiariti, rasserenati. Un grazie sincero e buon lavoro

    1. Anche io sono inv. 100% con redditto coniugale che non supera il limite di reddito imposto.
      Ho avuto la stessa movimentazione al 10/10/2020 di solito accade quando c’è qualche modifica…
      L’unica differenza è che io ho anche l’assegno ordinario di invalidità ma non dovrebbe fare reddito così come il RDC.
      Al Call Center oggi hanno ricevuto dall’inps una comunicazione che invitava gli utenti a fare nel caso una ricostituzione della pensione tramite il sito con pin dispositivo oppure tramite il Patronato.
      Come può anche essere arrivino a Dicembre,se spettano dovrebbero arrivare cosi anche gli arretrati dal 1 Agosto 2020 🙂

  7. Buongiorno , ad oggi 22/10/2020 nessun aumento pur avendo i requisiti ( almeno credo ) invalido civile al 100% con totale e permanente inabilità lavorativa ( art.2 e 12 L. 118/71 ) reddito anno 2018 €.4.800,00
    reddito anno 2019 €. 3.700,00 Cagliari , mi sorge un dubbio ma dovrei fare domanda ? Anche all’interno delle griglie dell’inps dal portale non risulta nessun aggiornamento in corso .

  8. buongirno ho tutti i requisiti il mio cedolino e stato aggiornato con 297 euro in precedenza ho fatto anche la domanda per adeguamento ad oggi e ancora il lavorazione non capisco come devo comportarmi grazie

  9. invalida 100% grave non percepisco nessun reddito personale mio marito e pensionato delle ferrovie con reddito di 30000 € lordi ho diritto all’aumento? grazie della risposta gentilissima dott.ssa venditti

  10. Confermo che sul mio cedolino pensione di novembre è stato disposto il pagamento di 651,51 + arretrati per un totale netto di euro 1856,37, sono invalido 100% con impossibilità a svolgere qualsiasi attività lavorativa e da marzo 2020 perepiso RDC di euro 500 con casa di proprietà. Grazie

  11. Buonasera . Mi dispiace ora che l aumento è arrivato con tutti gli arretrati (evviva) dopo quattro mesi che ci scriviamo e ci leggiamo questo forum andrà a finire ,almeno per questo argomento che tanto abbiamo seguito e sperato andasse a buon fine. Vorrei tanto che ci tenessimo in contatto qui per qualsiasi chiarimento riguardo la nostra disabilità e anche scambiarci qualche consiglio o suggerimenti per eventuali notizie ecc. Buonasera a tutti.

  12. Buonasera confermo tutto bene maggiorazione ed arretrati sul myinps , avevo già scritto per confermare la maggiorazione nel dettaglio come ci disse di fare la cara Stefania . Grazie a tutti Dottoressa Erica e un saluto cordiale a Stefania.

    1. Può gentilmente spiegarmi cosa intende? É un’offesa o un complimento? Non ho capito la natura del commento, giacché è rivolto ad una persona estremamente competente! Grazie per lw sue specifiche, qualora si trattasse di un’offesa la invito alle scuse pubbliche nei confronti del Dott Massimiliano, per noi talmente competente, da essersi meritato di diritto un posto in redazione.

  13. Apro il cedolino di novembre e vedo solo la rata normale di 297 euro.
    Ma perché??? Io sono invalida civile al 100% e rientro nelle categorie di reddito.
    Perché ad alcuni no e ad alcuni si? Sono disperata 🙁

    1. anchio non ho ricevuto nessun aumento sono invalida al 100×100 con accompagnamento non ho altro reddito vivo sola e ho 60 anni compiuti il 14 di questo mese

  14. A me è stato riconosciuto l aumento 294,14 più euro354, con mia sorpresa arretrati 354 euro, leggo che A molti sn arrivati 1204 euro di arretrati,non capisco se ne ho diritto perché non mi sono stati riconosciuti gli arretrati per intero,spero che saranno sul cediolino dì dicembre.

  15. IL mio reddito coniugale, pensione IO di 14.578-693 di assegno famigliare=13.758,85.Quindi sotto i famosi 14.444,7 .Piu’ INVIC di 274 ,00 fino al compimento dei 65 anni.Poi c’è stato un aumento di 100 euro.Quindi 374 euro mensili. Dr.ssa Erica Venditti e Dr. Massimiliano, . Come sopra descritto ci rientro o no in questo aumento? Spero di essere stato chiaro,Vi ringrazio ,siete ++++

  16. Prendo pensione piu accompagnamento, nessun reddito oltre questo,inabilità 100% non coniugato, cosa dovrei pensare? ho chiamato l’inps, dicono che molti non vedono l’aumento, e aspettano risposte dalla sede

  17. Buongiorno ha tutti sono un invalido al 100×100 affetto da sclerosi multipla grave, oggi ho guardato il cedolino di novembre e non ho avuto nessun aumento, oltre alla pensione di invalidità ricevo ogni Mese la misura B1 che e un sussidio che da la regione lombardia per la disabilita grave, volevo sapere se qualcuno di voi si trova nella mia stessa situazione ho e il sussidio che non mi permette di avere laumento di invalidità, grazie aspetto una risposta in merito.

  18. buona sera, sono invalida 100 per 100, percepisco assegno di accompagnamento più assegno sociale perché ho superato i 67 anni di euro 524. ho diritto all aumento? grazie.

  19. Buonasera, ho controllato il cedolino, ed è uguale senza nessun aumento, ho chiamato l’inps , ha detto è slittato a dicembre, non ho parole, e molta ansia

    1. Buonasera, invalido al 100% e sotto il limite reddittuale (730 del 2018 e 2019), ho controllato nel mio fascicolo inps ma nessun aumento, solito importo disponibile dal 2 novembre, assurdo…

  20. Ê tutta una truffa o raggiro l’aumento della pensione di invalidità, giudici e governo sono concordi per non erogare nulla. Chiedetevi, chi avendo una pensione di invalidità con accompagno se non ha altri redditi o reddito basso da solo o in famiglia, pensate che non abbia fatto domanda per il Reddito di Cittadinanza e l’abbia ottenuto? E a questo punto non gli spetta l’aumento , ma in pratica non lo prende nessuno! Perchè chi a preso il RDC non lo prende, e chi ha un reddito superiore in famiglia, idem.
    Allora? 1+1= a 2

  21. Segnalo ad oggi 21 Ottobre di avere potuto visonare il cedolino di Novembre con l’aumento e gli arretrarti
    par a 1856,41 euro

      1. Buonasera, scrivo per infornarvi che io ed un.vasto gruppo di mamme di d
        Invelidi 100% dalla nascita…con.i requisiti di reddito per aumento…nel cedolino di novembre ..a cui abbiamo fatto accesso grazie alle vostre istruzioni…non.abbiamo avuto nessun aumento..sono di Napoli e faccio capo a INPS di Pozzuoli. Mi chiedo e vi inoltro la donanda: perché le circolari dicono novembre…ma a quanto pare i disabili del Sud ITALIA restano sempre figli di un Dio minore? Grazie sempre per le informazioni che ci date..ma è doveroso segnalare realtà tutte italiane

        NPS

        1. Ciao Oriana, e salve a tutti, non esiste in questi casi essere figli di un dio minore, anche perché è una legge uguale per tutti, quindi se hai tutti i requisiti, ma ancor non hai visto nessun aumento, probabilmente, ansi quasi certamente, devi fare la ricostituzione reddito al 2019, anche se il tutto doveva avvenire in automatico….. pertanto controlla con l’Inps, e vedrai che appena farai l’aggiornamento RED, immediatamente avrai l’aumento!!!, anche perché il tutto avviene tramite sistemi informatici, e non certamente per il tramite di qualche omino gentile dietro un Computer.

  22. Disponibile sull’area personale My Inps, cedolino pensione di novembre, con importo maggiorato (a chi spetta ovviamente), più gli arretrati.

  23. Gentilissimi, vi seguo in tutti gli aggiornamenti e ho chiaro quanto da voi riportato e spiegato. Mi rimane comunque un dubbio dal momento che, navigando in lungo e in largo il portale INPS col mio account, non ho trovato nulla nel mio fascicolo previdenziale e, per i cedolini di Novembre, vedo che sarà in pagamento la rata senza maggiorazione.
    La mia domanda è: la maggiorazione è riservata alle categorie di INVCIV (come elencate da INPS) non soggette a revisione o a tutti?
    Personalmente mi è riconosciuta una Invalidità civile 100% con totale e permanente inabilità lavorativa, non ho avuto reddito assogettabile IRPEF ma ho revisione nel 2021.
    Come posso, altresì, presentare domanda da sito INPS? Grazie della Vostra attenzione,
    Cordialmente,
    Federica

    1. Buonasera Federica, la maggiorazione spetta a tutti, anche a chi ha invalidità soggetta a revisione. Glielo dico per certo perché io ho avuto la maggiorazione, e la mia invalidità è soggetta a revisione nel mese di dicembre 2021.
      Se ha invalidità civile di tipo assistenziale, non deve presentare domanda. L’aumento avviene in automatico, purché ovviamente sussistano tutti gli altri requisiti.

    2. Ciao Federica, l aumento spetta anche a chi ha la revisione, il sottoscritto ha revisione nel 2021 invalidità civile 100% con totale e permanente inabilità lavorativa e redditi zero con solo RDC di euro 500 da marzo 2020, a me hanno dato aumento e arretrati sede Inps la spezia

    1. Ad alcuni , veda testimonianza di Omar, sì e anche gli arretrati. Dunque nessuna fake news, semplicemente ci vorrà del tempo, se ne ha diritto.

    2. Salve a mio parere credo che se non le sia arrivato è perchè lei non ne ha diritto per motivi di reditto…
      o non ha fatto e non fà dichiarazione dei redditi o modello RED e quindi l’INPS non ha modo di verificare effetivamente i suoi redditi, deve contattare inps e chiedere spiegazioni

  24. Buongiorno Dott. Erica Venditti. Sono Invalido con questa Legge secondo il Mio Verbale: INVALIDO con TOTALE e permanente inabilità lavorativa: 100% art.2 e 12 L 118/71. la Pensione e Invciv. Parlando con il mio Caf Rientro nei Requisiti in automatico per L’aumento.
    Questa Mattina controllo alla Pagina MYInps E Con Sorpresa non c’è L’aumento. si Parla Tanto al 2 Novembre 2020. E questioni di Aggiornamenti? O scritto all’ inps per avere chiarimenti. La risposta e stata nel ripetermi quello che dice la Circolare dell’inps aventi il diritto. Ma senza dirmi se il 2 Novembre Arriva l’aumento. Sa qualcosa in Merito?

    Grazie.

  25. ATTENZIONE AI REDDITI LA PENSIONE DI INVALIDITA SE SI A UN LAVORO E CONSIDERATA REDDITO
    SE SI HANNO DEI REDDITI PERSONALI (PENSIONE DI INVALIDITA’) PIU’
    UNO STIPENDIO DI CIRCA 500 € NON SI HA DIRITTO ALL’AUMENTO
    FACCIAMO IL CASO MIO
    HO UN REDDITO DI 7.300.00€ CUD E 3.154.00€ REDDITO DA PENSIONE DI INVALIDITA
    IN QUESTO CASO NON MI SPETTA L’AUMENTO PERCHE SUPERO’ IL MINIMO
    QUINDI STATE ATTENTI

      1. Siamo sicuri di questa notizia?
        Sono nella medesima situazione, e mi è sempre stato riferito che la pensione per invciv non concotte al reddito

  26. Buongiorno dottoressa Erica e dottor Massimiliano ho fatto 6 telefonate all’INPS 6 risposte diverse mia figlia ha tutti i requisiti x aumento pensione invalidità ma la cifra x il mese di novembre e sempre 297,14 ora a chi bisogna rivolgersi x capire qualcosa se potete darmi una mano ringrazio in anticipo per la vostra collaborazione e pazienza grazie mille

  27. finalmente cedolino di novembre 2020

    PRESTAZIONI A FAVORE DI INVALIDO CIVILE / CIECO CIVILE / SORDOMUTO / ASSEGNO SOCIALE IMPORTO
    PENSIONE LORDA + 297,14 €
    INCREMENTO MAGG. FINANZ. 2002 + 354,37 €
    INDENNITA’ + 520,29 €
    PENSIONE LORDA COMPLESSIVA = 1.171,80 €
    CONGUAGLIO PER ARRETRATI + 1.204,86 €
    IMPORTO LORDO DEL PAGAMENTO = 2.376,66 €
    IMPORTO NETTO DEL PAGAMENTO = 2.376,66 €

      1. Buonasera, leggo purtroppo che l’Inps con gli aumenti della pensione sta usando il sistema roulette russa!!! E’ davvero sconcertante leggere che ci sarà aumento a novembre e scoprire che…tra gli aventi diritto ..alcuni lo hanno avuto ed altri no. Scrivo a voi che puntualmente vi azionate per avere risposte certe dalla fonte. Fateci sapere perché queste disuguaglianze ..quali sistemi permettono che.uno.si ed uno no…Grazie

  28. invalido al 100% per 100% con accompagnamento. adesso o guardato sul cedolino imps e per novembre ce solo i soldi 297 euro con accompagnamento che do alle persone che mi assistono.
    perche non o ricevuto aumento a 651 euro. per favore datemi una risposta o forse li metterano dopo?

    1. Credo sia questione di giorni ormai, abbiamo già due testimonianze positive sul sito di accredito non solo della maggiorazione ma anche degli arretrati

  29. Buonasera Erica,
    scusami. La pensione e’ arrivata correttamente con aumento ecc….ma arretrati,a differenza di tanti,niente. Voi siete al corrente di questi disguidi e magari arrivano a dicembre?mi sembra tutto strano. Grazie

    1. Luca possibile, arrivino a dicembre, ad alcuni sono già stati erogati. Certamente non li perderà e solo questione di tempo

  30. Buonasera a tutti, in parole povere ed in conclusione ditemi se ho capito bene, chi come noi..io e mio marito invalido civile con pensione di 297,14 x 13 e noi come coppia con RDC- avrebbe intendo mio marito diritto all aumento visto che il RDC è a nome mio.. soltanto in parte perché comunque il calcolo di entrambi i redditi ( invciv + RDC) facendo la sottrazione la sua pensione verrà integrata fino al limite possibile avendo anche il RDC…..ho capito bene? Scusate, spero di essere riuscita a spiegarmi…

    1. Non ho capito molto, ma mi pare sia corretto il suo ragionamento, se non superate i limiti reddituali di 14447 euro sarà incrementato fino a quanto spetta.

      1. La ringrazio molto Erica per la sua risposta alla mia domanda scritta di fretta, lei ha comunque capito, e la sua risposta mi ha confermato il ragionamento che avevo fatto anche se scritto male, mi scuso.
        Vorrei mandare un saluto a tutti, grazie mille per l’aiuto di questi mesi, perché avere delle persone competenti e informazioni corrette e tanta pazienza non è poco, mi riferisco in particolare a lei dottoressa e a Massimiliano che è veramente molto in gamba..noi intanto aspetteremo di vedere con l’arrivo della pensione a novembre se avremo una parte di aumento, mio marito, non abbiamo la possibilità di verificare sul sito, grazie infinite e un saluto a tutti ciò che scrivono, arrivederci.

  31. Buonasera a tutti e grazie come sempre a PPT per i costanti aggiornamenti.
    Vi segnalo, ma penso che in tanti lo avranno già verificato, che sul sito Inps è finalmente visibile la pensione del mese di novembre ARRETRATI INCLUSI. Quindi saranno liquidati a novembre e non a dicembre.
    Per verificare andate come sempre su Fascicolo previdenziale del cittadino.
    Dal menù a sinistra :
    – Prestazioni
    – Pagamenti
    A centro pagina cliccate su PENSIONE e poi sulla Rata 11 di novembre.
    Lì potrete vedere tutti i dettagli.
    A me risulta qualche euro in più rispetto a ciò che avevo calcolato..
    Nello specifico vedo :
    -pensione lorda 297, 14 + maggiorazione di 354,37 = 651,51 di pensione lorda complessiva.
    -conguaglio per arretrati 1204,86 ( non ho idea di come siano calcolati.. Io avevo calcolato 1200,28 circa)
    – importo lordo e netto del pagamento 1856,37

  32. Salve, Dr.ssa Erica Venditti e Dr. Massimiliano,
    Innanzitutto grazie del tempo che impiegate per aggiornarci continuamente di questo aumento.
    Sen no fosse per voi vivremmo nell’ignoranza totale, poiché ci sono ancora CAF che dicono che il RDC non viene calcolato per avere questo benedetto aumento fino a 651€.😢
    Orbene; sono invalido al 100% e percepisco 297.14€ di pensione+650€ per 9 mensilita riguardante il Reddito di Cittadinanza del 2019, e poi non ho più redditi.
    Ho diritto a qualcosa di aumento?
    se si, di quanto più o meno? poiché sinora non ho ancora percepito nessun aumento 😟
    malgrado il gentilissimo e preparatissimo Dr. Massimiliano, abbia fatto vari esempi,
    ahimè 😅 non me ne volete, ma ci capisco ancora pochissimo😞
    Vi sarei tanto grati e vi ringrazierei anticipatamente per una eventuale e gentile risposta.

      1. Se l’INPS per il RdC tiene conto (come per tutti gli altri redditi) il 2019 come anno di riferimento per il calcolo dei requisiti reddituali allora il totale che deriva dal calcolo (297,14 x 13) + (650 x 9) supera abbondantemente la soglia pari a 8.469,63.
        Ma abbiamo avuto testimonianza da parte di alcuni lettori che per chi percepisce il RdC si considera “il reddito presupposto” dello stesso anno (nel 2020 l’INPS fa una supposizione piuttosto precisa dei redditi del 2020 e utilizza tale cifra, che l’anno successivo sarà sottoposta ad un controllo, per l’erogazione delle sue prestazioni); io non percepisco il RdC pertanto posso solo confermare che fa reddito ma riguardo all’anno non posso che basarmi su ciò che i nostri lettori ci comunicano.
        TUTTAVIA se nel 2019 il signor Bruno ha ricevuto 9 mensilità allora gliene saranno state corrisposte 9 anche nel 2020 (il RdC viene concesso per 18 mesi consecutivi) quindi, sia che l’INPS faccia riferimento al 2019 che al 2020, il totale sarà lo stesso calcolato precedentemente e dunque l’incremento sarà nullo.

        1. Buon pomeriggio dottor Massimiliano e buon pomeriggio dottoressa erica io percepisco un assegno di invalidità categoria io di 516 e più l’invalidità civile al 100 x100,,in data 101020 mi e stata fatta la maggiorazione di 180 ero, vi prego se e possibile chiedo il vostro aiuto per capire se è corretto guesto calcolo,, grazie di tutto cuore,da Antonio,, Puglia

    1. Può gentilmente spiegarmi cosa intende? É un’offesa o un complimento? Non ho capito la natura del commento, giacché è rivolto ad una persona estremamente competente! Grazie per lw sue specifiche, qualora si trattasse di un’offesa la invito alle scuse pubbliche nei confronti del Dott Massimiliano, per noi talmente competente, da essersi meritato di diritto un posto in redazione.

  33. Buongiorno. il RDC di norma viene concesso al nucleo, ai fini dell’aumento della pensione di invalidità civile non viene conteggiato, però attenzione: l’erogazione dell’incremento pensionistico farà poi abbassare di pari importo l’ammontare del Reddito di cittadinanza. Fonte Handylex.org

    1. Buongiorno Stefano,
      al riguardo le ho già risposto e non mi ripeterò.
      Basta una considerazione per dimostrare che Handylex ha torto:
      “Il RDC di norma viene concesso al nucleo, ai fini dell’aumento della pensione di invalidità civile non viene conteggiato (…)”
      E SE L’INVALIDO VIVE DA SOLO IL “NUCLEO” DOVE STA? OVVIAMENTE IN TAL CASO INVALIDO E NUCLEO COINCIDONO e pertanto il RDC verrà conteggiato. Pensa davvero che l’INPS faccia distinzioni tra invalidi soli e coniugati?
      Casomai, per i coniugati, dipende CHI DEI DUE è il titolare del RDC… ma questo è tutto un altro discorso.

  34. Buon pomeriggio sono Daniela Dorobantu ,che o passato al. Inps a visita per pensione di invalidità civile 23 giugno e non e arrivato nessuna risposta, né anche verbali ,chi mi Po dare una informazione?Grazie

    1. Buonasera mia zia e invalida non ha trovato aumento nel nel cedolino di novembre ma nel dettagli pensionistico e uscito ricostituzione bach geneneriche lavorata il 10/10/2020. Mi potreste dare chiarimenti..grazie

  35. SALVE, percepisco invalidità + inabilità, sposato con una minorenne a carico. Mi spetta l’aumento invalidità? Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su