Bonus 1000 euro maggio, ultime: si amplia la platea degli aventi diritto

Il Bonus dei 1000 euro maggio continua a fare discutere, in molti ci scrivono per sapere quando arriverà il bonifico e tanti sono ancora i dubbi su chi dovrà presentare domanda, inoltre ora la platea degli aventi diritto al bonus 1000 euro, seppur in questo caso non erogato dall’Inps, si amplia, a poterci entrare sono medici e dentisti precedentemente esclusi.

Il Bonus elargito dall’Enpam si chiama Enpam + e consta di 1000 euro al mese per tre mesi. Potranno infatti accedervi tutti coloro che precedentemente erano stati esclusi dall’ente in quanto non in regola con il pagamento dei contributi, si tratta di circa 31 mila potenziali iscritti che si aggiungono ai 60 mila camici bianchi che avevano già ricevuto il primo bonus di 1000 euro. Cerchiamo allora di fare nuovamente chiarezza su chi percepirà il bonus da 1000 euro Inps differenziando quanti saranno tenuti a presentare domanda, compilando il modulo già disponibile sul sito dell’Inps, e quanti invece potranno riceverlo in automatico.

Bonus 1000 euro Inps: pagamento e aventi diritto

Il Bonus 1000 euro Inps é pensato per liberi professionisti di partita iva, lavoratori titolari di co.co.co iscritti alla gestione separata Inps e i lavoratori dipendenti stagionali del settore turismo e degli stabilimenti termali, gli unici che devono presentare domanda sono le partita Iva iscritte alla gestione separata dell’Inps èerché devono autocertificare una perdita dei guadagni del 33% nel bimestre 2020 rispetto al bimestre 2019. Per gli altri se hanno determinati requisiti ed hanno già ricevuto il bonus marzo ed aprile lo riceveranno in automatico.
Nello specifico ricapitolando il bonus 1000 euro é concesso SENZA necessità di presentare nuova domanda :

  • Ai lavoratori titolari di contratti CO.CO.CO che abbiano cessato il rapporto di lavoro entro la data di entrata in vigore del Decreto, ossia 19 maggio 2020, non siano titolari di pensione, non siano iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie
  • Ai lavoratori dipendenti del settore turismo e degli stabilimenti termali che, alla data del 19 maggio 2020 (data di entrata in vigore del Decreto Rilancio) non siano titolari di pensione, non siano titolari di altro rapporto di lavoro dipendente, non siano percettori di NASPI, abbiano cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1^ gennaio 2019 e il 17 marzo 2020, Il bonus è riconosciuto anche ai lavoratori in somministrazione sempre nei medesimi settori che rispecchino le condizioni sopra mnenzionate

Dovranno invece PRESENTARE domanda per poter ottenere il bonus i liberi professionisti titolari di partita IVA che abbiano partita IVA attiva al 19 maggio 2020 e siano in grado di dimostrare la riduzione di almeno il 33% del reddito del secondo bimestre 2020 rispetto al secondo bimestre 2019, non siano titolari di pensione, non siano iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie.

Bonus 1000 euro, i Professionisti chiedono: come dimostro il calo a quando il pagamento?

Il professionista, nella presentazione della domanda, dovrà autocertificare all’Inps di aver avuto un calo del 33% rispetto a marzo aprile 2019. L’inps comunica all’Agenzia delle Entrate i dati identificativi dei soggetti che hanno presentato la domanda per l’opportuna verifica, a seguito della quale l’Agenzia restituisce gli esiti all’inps.

Sulla data del pagamento non vi sono conferme, ma si spera che possa arrivare entro i primi di luglio, giacché l’obiettivo del decreto rilancio era velocizzare le erogazioni per aiutare i professionisti in difficoltà. In attesa invece al momento di un decreto interministeriale che chiarisca requisiti e modalità di erogazione dei 1000 euro i professionisti iscritti alle casse private che ancora non posso né fare domanda né beneficiare del bonus, quindi per loro i tempi sono destinati inevitabilmente ad allungarsi.

Bonus 1000 euro si amplia, ecco chi vi rientra: le novità dall’Empam

L’ Ente previdenziale di medici e dentisti, dà oggi con risorse proprie ha dato l’ok a un nuovo bonus, denominato Enpam +, a favore dei propri iscritti. Mille euro al mese per tre mesi, riservati a giovani, pensionati e professionisti in ritardo con il versamento dei contributi, esclusi dalla prima erogazione Enpam da mille euro, stanziato per fare fronte all’emergenza Covid-19.

Anche medici e dentisti dovranno autocertificare una diminuzione del fatturato superiore al 33% rispetto all’ultimo trimestre del 2019 e dimostrare o la propria regolarità contributiva o la richiesta di volersi mettere in regola nel breve periodo. La nota dell’Enpam specifica che come per tutti gli altri sussidi erogati nel corso dell’emergenza la domanda per il bonus dei 1000 euro va fatta dall’area riservata del sito della Fondazione a partire da oggi.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981. Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista Scopri di più

28 pensieri riguardo “Bonus 1000 euro maggio, ultime: si amplia la platea degli aventi diritto

  • Avatar
    2 Luglio 2020 in 11:35
    Permalink

    Non si comprende come mai i liberi professionisti iscritti a Casse Private ordinistiche sono messi sempre in secondo piano. Eppure siamo costretti a versare contributi più di ogni altro lavoratore, non avendo sgravi e Welfare. Ancora oggi non si sa nulla per il contributo di maggio. Chi è che frena ? e perché?

    Rispondi
  • Avatar
    30 Giugno 2020 in 8:52
    Permalink

    Buongiorno.
    Aperto ditta da libero professionista nel 2019.
    Sono geometra iscritto alla cassa
    Ho ricevuto i bonus di marzo e aprile.
    Per Maggio qualcuno sa qualcosa? Noi non possiamo rientrare nel fondo perduto da quello che ho capito….?

    Rispondi
  • Avatar
    29 Giugno 2020 in 13:51
    Permalink

    Buongiorno,
    volevo chiederle se ho aperto partita iva a gennaio 2020 (iscritto alla gestione separata in reggime forfettario) come faccio a dimostrare la perdita del 33%?
    Cosa è previsto per chi ha aperto partita iva dopo maggio 2019

    Rispondi
    • Erica Venditti
      29 Giugno 2020 in 15:19
      Permalink

      Rosario per il fondo perduto le istruzioni sono chiare chi ha aperto partiva iva nel 2019 può presentare domanda anche senza autocertificare la perdita, per il Bonus Inps invece non vi sono istruzioni al riguardo, ma al suo posto farei domanda uguale perché si tratta di un’autocertificazione ragione per cui in sede di eventuali controlli potrà poi spiegare all’Inps che non essendoci p.i nel 2019 non poteva oggettivamente dimostrare il calo, ragione per cui dovrebbe averne diritto uguale.

      Rispondi
  • Avatar
    29 Giugno 2020 in 11:10
    Permalink

    Buongiorno.Con tutte queste eccezioni,variazioni,correzioni non si capisce praticamente più nulla.In poche parole,un’azienda commerciale esistente da decenni,che ha sempre strapagati oneri e tasse e che ha ricevuto due contributi di 600e.ritardati di un mese,non ha più diritto a nulla se non dimostra un calo di fatturato nel secondo bimestre?E se questo avvenisse nel terzo bimestre non essendo però avvenuto nel secondo?Questo tra artigiani e commercianti penso interessi il 95 % delle p.iva.

    Rispondi
  • Avatar
    29 Giugno 2020 in 2:17
    Permalink

    Salve
    Ho aperto la partita iva come commerciante a ottobre 2019 quindi non posso dimostrare riduzione reddito rispetto al secondo bimestre 2019, devo fare una nuova domanda o cosa devo fare?( Nota:ho gia ricevuto il bonus per marzo e aprile) grazie

    Rispondi
    • Erica Venditti
      29 Giugno 2020 in 15:19
      Permalink

      Mario per il fondo perduto le istruzioni sono chiare chi ha aperto partiva iva nel 2019 può presentare domanda anche senza autocertificare la perdita, per il Bonus Inps invece non vi sono istruzioni al riguardo, ma al suo posto farei domanda uguale perché si tratta di un’autocertificazione ragione per cui in sede di eventuali controlli potrà poi spiegare all’Inps che non essendoci p.i nel 2019 non poteva oggettivamente dimostrare il calo, ragione per cui dovrebbe averne diritto uguale.

      Rispondi
  • Avatar
    28 Giugno 2020 in 21:44
    Permalink

    Ho aperto la partita iva a maggio 2019 quindi non posso dimostrare riduzione reddito rispetto al 2 bimestre 2019, siccome nel fondo perduto e previsto un trattamento speciale per le partite iva aperte nel 2019 chiedo se posso fare domanda

    Rispondi
    • Erica Venditti
      28 Giugno 2020 in 22:31
      Permalink

      Al fondo perduto possono accedere solo gli esclusi dal decreto rilancio dal bonus maggio 1000 euro, dunque solo artigiani e commercianti

      Rispondi
  • Avatar
    27 Giugno 2020 in 22:14
    Permalink

    Sono un lavoratore cococo ho fatto domanda per il bonus 600 euro è stata accolta ed ho ricevuto il pagamento del mese di marzo ma a tutt’oggi non ho ricevuto il pagamento di aprile
    Riuscirò a percepire il pagamento sono sconfortato e sfiduciato

    Rispondi
    • Erica Venditti
      28 Giugno 2020 in 22:32
      Permalink

      Se ha rivevuto marzo dovrebbe ricevere anche aprile e maggio in automatico

      Rispondi
  • Avatar
    27 Giugno 2020 in 17:26
    Permalink

    Io non ho ricevuto niente ho fatto domanda intermittente ancora niente e’ dal mese di febbraio che non lavoro

    Rispondi
    • Erica Venditti
      29 Giugno 2020 in 11:40
      Permalink

      L’Inps dice che i pagamenti dovrebbero arrivare a breve, nel caso arrivassero aggiornateci anche voi in modo da farlo presente agli altri lettori

      Rispondi
  • Avatar
    27 Giugno 2020 in 13:18
    Permalink

    invece io vorrei dire……ho percepito bonus marzo aprile essendo stagionale ….finita dissocupazione al 23 maggio adesso nn prendo ne prolungamento NASPI ne tantomeno bonus …ne stipendio visto k albergo ancora chiuso?
    QUESTO È GIUSTO?

    Rispondi
    • Avatar
      28 Giugno 2020 in 13:16
      Permalink

      Anche a me putroppo e’ cosi.😡

      Rispondi
  • Avatar
    27 Giugno 2020 in 11:47
    Permalink

    Per chi ha aperto partita iva e acceso gestione separata a gennaio 2020 si ha diritto al bonus di maggio, non potendo dimostrare riduzione fatturato?il bonus di marzo e aprile è stato regolarmente incassato.

    Rispondi
    • Erica Venditti
      29 Giugno 2020 in 15:19
      Permalink

      Elio per il fondo perduto le istruzioni sono chiare chi ha aperto partiva iva nel 2019 può presentare domanda anche senza autocertificare la perdita, per il Bonus Inps invece non vi sono istruzioni al riguardo, ma al suo posto farei domanda uguale perché si tratta di un’autocertificazione ragione per cui in sede di eventuali controlli potrà poi spiegare all’Inps che non essendoci p.i nel 2019 non poteva oggettivamente dimostrare il calo, ragione per cui dovrebbe averne diritto uguale.

      Rispondi
  • Avatar
    27 Giugno 2020 in 11:24
    Permalink

    Ma come si fa’ ad includere medici e dentisti nel bonus da 1000€???!!! Ma stiamo scherzando?? Medici e dentisti che per 10min.di “lavoro” ti chiedono 100€ e più!Poi son stati definiti eroi,ma per cosa?per aver fatto il loro lavoro?Hanno lavorato di piu’ del solito?allora io che per 24anni ho saltato natali ,capodanni,pasque,compleanni,ferragosti ,domeniche,solo per far divertire gl’altri essendo un cuoco,allora siamo anche noi eroi? E tutti gli operai che muoiono tutti i giorni allora sono eroi anch’essi no?!ma nessuno li ricorda…..siamo a fine giugno e ancora non si vede nessun bonus di maggio ,eppure com’è che i dirigenti inps guadagnano da 160.000€ a 240.000€ l’anno?? Cosa fa’ sta gente per guadagnare tutti sti soldi??!!

    Rispondi
    • Avatar
      29 Giugno 2020 in 15:01
      Permalink

      Andrea , parole sante , e pensare che a marzo e aprile il bonus lo ha preso chi sul conto corrente aveva 200 mila , trecento mila , 500 mila euro , è veramente una vergogna , ma purtroppo cosa ci vogliamo aspettare ?? L’Italia è governata da una politica corrotta , la magistratura è il braccio armato del governo … questo naturalmente è il mio personalissimo pensiero .. È tutto uno schifo.

      Rispondi
  • Avatar
    27 Giugno 2020 in 8:45
    Permalink

    Buongiorno sono un lavoratore stagionale al turismo e degli stabilimenti termali ho ricevuto il bonus di Marzo è Aprile, per il mese di Maggio per la confusione che si è creata ho fatto la domanda cosa succede adesso il bonus mi verrà erogato in automatico con la precedente domanda oppure verrà presa in considerazione la nuova domanda? Grazie.

    Rispondi
    • Erica Venditti
      27 Giugno 2020 in 16:23
      Permalink

      BASTA che non abbia fatto domands per il fondo perduto, in quel caso la ritiri perché non ne ha diritto. Se ha fatto domanda per i 1000 euro inps al più le verrà rigettata….npn era necessaria. Non credo capiti nulla, mo fa specie che sia riuscito a procedere.

      Rispondi
    • Avatar
      27 Giugno 2020 in 17:34
      Permalink

      Buongiorno mio figlio è un lavoratore intermittente ho fatto domanda bonus Marzo Aprile Maggio si sa quando verrà erogato? Grazie

      Rispondi
      • Erica Venditti
        29 Giugno 2020 in 11:39
        Permalink

        L’Inps dice che i pagamenti dovrebbero arrivare a breve, nel caso arrivassero aggiornateci anche voi in modo da farlo presente agli altri lettori

        Rispondi
    • Erica Venditti
      27 Giugno 2020 in 16:23
      Permalink

      Non saprei arriverà in automatico ma temo ormai tocchi aspettare luglio

      Rispondi
  • Avatar
    26 Giugno 2020 in 16:04
    Permalink

    Caro Ministro Gualtieri e Caro Presidente Mattarella Avete fatto un bel Casino. uno come Firmatario del decreto 1000 euro. l’altro come concessionario ( essendo Presidente di sinistra non poteva fare altrimenti, come tanti decreti e leggi avallati senza battere ciglio ). Mi domando come si può fare tanta confusione per chi deve fare nuova domanda. per quale motivo chi a percepito il bonus a marzo e aprile ( con cassa privata) non ha diritto al bonus 1000 euro e per giunta non è chiaro se perceperà almeno il bonus 600 euro di maggio. Avete fatto un gran casino e non solo su questo. Caro Presidente lo dico sopratutto a lei, finisca di essere di parte e faccia il Presidente di tutti.

    Rispondi
    • Erica Venditti
      26 Giugno 2020 in 16:53
      Permalink

      Credo che ne avrà diritto, ma bisogna attendere il decreto interministeriale ad hoc per le casse private. Anche per i mesi scorsi é stato così cmq

      Rispondi
      • Avatar
        30 Giugno 2020 in 10:17
        Permalink

        Effettivamente non si capisce nulla sono lavoratrice stagionale avendo ricevuto due mensilità,non capisco il xchè di questo ritardo

        Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *