Bonus 600 euro Inps: data di pagamento e scadenza domanda, troppa confusione

Le ultime notizie sul Bonus 600 euro Inps ci arrivano da Domenico Cosentino, già presidente di patronato, che ci chiede di fare chiarezza non solo sulle date di pagamento, ma soprattutto sulla data di scadenza presentazione domande, purtroppo, ci spiega, vi é ancora una grande confusione, il peggio si é ‘scatenato’ oggi paradossalmente con i primi pagamenti arrivati, insomma quando si pensava di ‘essere al buono’.

Prosegue, spiegandoci, che stanno ricevendo da questa mattina moltissime telefonate in cui gli utenti, potenziali beneficiari, chiedono allarmati delucidazioni sul bonus 600 euro per gli autonomi iscritti all’Inps, la data odierna ha scatenato il panico e l’angoscia tra tanti lavoratori che hanno intasato letteralmente le linee dei patronati timorosi che con oggi, data indicata come pagamento, si chiuda anche la possibilità di presentare la domanda per ottenere il bonus da 600 euro.

Domanda per Bonus 600 euro Inps: nessuna scadenza domande per gli autonomi

Non é così, per gli autonomi iscritti all’Inps non esistono date di scadenza, la scadenza del 30/4 e comunque non del 17/4 é quella relativa unicamente agli autonomi iscritti agli ordini professionali. Eccovi le sue parole che daranno certamente sollievo a quanti ancora non sono riusciti, dati i problemi sul sito riscontrati i primi giorni, a presentare la richiesta.

“Urge una precisazione importantissima a fronte delle numerose lamentele che sono giunte da questa mattina ai nostri consulenti di patronato da parte dei lavoratori, tanti ci stanno chiedendo preoccupati se l’accredito che sta pervenendo in questi giorni per gli autonomi iscritti all’inps coincida altresì con la scadenza di presentazione delle domande.

Niente di più errato, abbiamo chiamato noi stessi il call center Inps e ci siamo interfacciati, grazie ad un nostro fidato interlocutore, con la vicepresidente Inps Marialuisa Gnecchi che ci ha rassicurato sul fatto che non esista alcuna scadenza per la presentazione delle domande per gli autonomi iscritti all’Inps.

Quindi vi chiediamo di non credere a rumors infondati o a false informazioni che rischiano di creare panico ingiustificato tra gli utenti e oberare le nostre linee telefoniche. Sarà lo stesso Inps a informare, invece, quanti hanno fatto domanda sull’eventuale aaccredito.

Bonus 600 euro INPS: come i beneficiari sapranno dell’accredito?

Sul portale Inps si legge in data 14/4: ” che sono state avviate le procedure di pagamento delle indennità di 600 euro previste dal decreto legge 18/2020 Cura Italia. Un sms o una email dell’Inps comunicherà agli interessati l’accredito della somma sul conto corrente o l’ufficio postale indicati all’atto della domanda”

Per quanto concerne invece il bonus una tantum per i lavoratori iscritti agli ordini professionali, la data di scadenza esiste e resta invariata.

Bonus 600 euro iscritti alle casse professionali: scadenza 30/4

Ossia spiega” la scadenza per la presentazione delle domande per quanti sono iscritti alle casse previdenziali resta il 30/04/2019, ed assicura, anche in questo caso dopo il primo stop determinato dal decreto liquidità che ha introdotto nuovi requisiti (non essere titolari di fondi pensione, ed essere iscritti in via esclusiva alla Cassa di categoria) , stop che ha richiesto per differenti ordini l’integrazione della domanda, ora le casse, stanno in totale autonomia iniziaranno a pagare gli iscritti.

Speriamo vi sia tutto chiaro e di avervi rassicurato. In estrema sintesi, conclude: Per autonomi iscritti all’Inps primi pagamenti 15-17 aprile: non esiste data di scadenza presentazione delle domande

Autonomi iscritti alle casse professionali: pagamenti in arrivo con date differenti a seconda dei singoli ordini professionali e stop presentazione domanda il 30/4/2020

Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981. Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista Scopri di più

4 pensieri riguardo “Bonus 600 euro Inps: data di pagamento e scadenza domanda, troppa confusione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *