Calendario Pensioni dicembre 2020: pagamento iniziato oggi e con la tredicesima

Anche per il pagamento della pensione di dicembre 2020 è stato deciso l’anticipo per chi deve ritirare l’assegno in posta, al fine di evitare assembramenti e la diffusione del Covid19. Il pagamento è scaglionato per cognome nell’arco di sei giornate, a partire proprio da oggi 25 novembre 2020 per coloro che iniziano con la lettera A e B. Vediamo allora il calendario completo per le poste, e quando riceveranno la pensione e la tredicesima coloro che aspettano la banca.

Pagamento Pensioni dicembre 2020: calendario per le poste, si parte oggi 25 novembre

Per quanto riguarda i pagamenti delle pensioni di dicembre ricordiamo che sono ancora l in vigore le regole fissate durante il primo lockdown. Per chi ha l’accredito in conto corrente, oppure un’altra modalità elettronica, il bonifico dell’Inps verrà depositato il 1° dicembre. Per chi ritira la pensione in contanti agli sportelli postali, si parte già da oggi seguendo la suddivisione alfabetica: dalla A alla B, mercoledì 25 novembre; dalla C alla D, giovedì 26 novembre; dalla E alla K, venerdì 27 novembre; dalla L alla O, sabato 28 novembre (solo mattina); dalla P alla R, lunedì 30 novembre; dalla S alla Z, martedì 1° dicembre.

A partire da oggi l’Inps inizia a corrispondere l’assegno di dicembre che ricordiamo comprende la tredicesima mensilità per tutti, l’importo aggiuntivo per i più poveri e la quattordicesima per chi non l’ha riscossa a luglio (a causa di motivi anagrafici). «Oggi come oggi queste risorse saranno particolarmente utili – commenta Giuseppe Di Girolamo del sindacato dei pensionati della Cgil del Veneto -. Sappiamo che un terzo dei nostri pensionati aiuta figli e nipoti con il proprio assegno previdenziale. In questo momento di grave crisi sanitaria ed economica, l’aiuto alle proprie famiglie sarà più che mai importante» .

Pensioni dicembre 2020: tredicesima e quattordicesima in pagamento da oggi

La tredicesima renderà più sopportabile un Natale che non promette grandi festeggiamenti, anche dal punto di vista economico. Inoltre vi sarà un ulteriore importo aggiuntivo di 154,94 euro: è un sostegno destinato ai meno abbienti, pensionati con redditi limitati e con assegni che non superano i 570 euro lordi mensili. L’importo viene erogato in aggiunta alla tredicesima. 

C’è infine un ultimo gruppo di pensionati che si vedrà accreditare la quattordicesima mensilità (fra i 336 e i 655,20 euro a seconda del reddito e dell’anzianità contributiva). Stiamo parlando di chi ha compiuto i 64 anni a partire dal 1° agosto e che quindi a luglio non aveva ancora maturato il necessario requisito anagrafico.  

Il sindacato pensionati italiani (SPI) suggerisce ai pensionati di verificare che nel prossimo assegno vi siano gli importi dovuti. “Può succedere che qualcuno non riceva ciò che gli spetta – spiega Di Girolamo –.  Parliamo soprattutto di chi ha diritto all’importo aggiuntivo oppure alla quattordicesima e magari non lo sa. L’esperienza ci insegna che l’INPS non sempre tiene conto di tutto ciò che è dovuto. Per questo i nostri operatori sono sempre disponibili a controllare la documentazione previdenziale di chi ne faccia richiesta per verificare che l’assegno dell’ente previdenziale contenga davvero tutti gli importi di cui si ha diritto“.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

2 pensieri riguardo “Calendario Pensioni dicembre 2020: pagamento iniziato oggi e con la tredicesima

  • Pingback: Pagamento Pensioni Gennaio 2021: calendario e date possibili per posta e banca | Pensioni Per Tutti

  • Avatar
    25 Novembre 2020 in 12:03
    Permalink

    Buongiorno a tutti…che delusione! Come il scorso mese , anche in questo nn mi è stato dato l aumento e gli ARRETRATI come pensionata 100% invalida e disoccupata dal inizio 2018. Aspetto con ansia il 14 dicembre per andare al patronato per la mia situazione e inoltrare la ricostituzione reddituale x la maggiorazione all inps. Sicura di non avere un reddito superiore, anzi, a quello prefisso. Spero in bene…ma è un momento, mesi, vissuti con ansia e deludenti. Cordiali saluti a tutti e grazie Susi

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *