Cassa Integrazione INPS ultime novità da Damiano: ‘Serve proroga fino a dicembre’

Le ultime novità di oggi 23 luglio 2020 sulla cassa integrazione e sulla CIG in deroga ci arrivano dalle parole del Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri che durante il question time alla Camera ha parlato delle risorse stanziate e di come grazie a queste misure si sia salvati un milione e mezzo di posti di lavoro. Vediamo poi la pronta risposta dell’esponente del PD Cesare Damiano che in una nota stampa ha spiegato come sarà necessario prorogare la cassa integrazione ed il blocco dei licenziamenti fino al prossimo dicembre.

Cassa Integrazione Inps e pagamenti maggio: le parole del Ministro Gualtieri

“Sono state autorizzate quasi 2,1 miliardi di ore di cassa integrazione, di cui quasi 1,1 ordinaria. I beneficiari totali sono quasi 12,6 milioni per una spesa stimata di 16,5 miliardi di euro. L’indennità dei 600 euro ha raggiunto 4,1 milioni di persone, mentre il bonus lavoratori domestici quasi 250mila individui, il sostegno baby sitter 500mila persone e il reddito di emergenza 457mila domande”. Questi i numeri che ha dichiarato il Ministro delle finanze Roberto Gualtieri nel corso del Question time alla Camera.

Gualtieri fa il punto su come il Governo sia intervenuto per salvare i lavoratori, continuando poi: “In assenza di questo intervento, secondo la Banca d’Italia, il Pil sarebbe caduto di un ulteriore 2,1%. Per quanto riguarda l’occupazione si può indicare in 1,5 milioni i posti di lavoro salvati grazie alle misure del governo” conclude poi la nota stampa di Italpress.

Ultime su proroga Cassa integrazione INPS e CIG in deroga: Damiano chiede prolungamento

Poco dopo le parole dell’esponente del Governo, arriva il commento di Cesare Damiano, già ministro del Lavoro e presidente dell’associazione Lavoro&Welfare: “Il ministro Gualtieri ha fornito i dati relativi agli interventi del Governo a tutela dell’occupazione. ”Abbiamo salvato 1,5 milioni di posti di lavoro”, ha affermato il ministro, e dobbiamo credergli”. Damiano poi sottolinea: “I dati elaborati dal Centro Studi di Lavoro&Welfare sulla Cassa integrazione, confermano che il miliardo e 800 milioni di ore autorizzate da gennaio a maggio 2020, corrispondono a circa 2 milioni di lavoratori a tempo pieno fuori dalla produzione e tutelati dalla Cig che consente loro di mantenere il rapporto di lavoro.

Per questo, sarà importante mettere nuove risorse a disposizione per prolungare la Cig e il blocco dei licenziamenti fino all’anno fine dell’anno. Non si tratta – aggiunge – di vivere di sola assistenza, ma di non trascurare o abbandonare, in questa fase, le tutele (la Cig europea, SURE, va in questa direzione) per innestarle sui progetti di sviluppo da finanziare con le risorse messe a disposizione dall’Europa. Da un calcolo approssimativo, all’Italia saranno destinati 305 miliardi di euro sommando Recovery Fund (209 miliardi), SURE (20 miliardi), Banca Europea per gli Investimenti (40 miliardi) e MES (36 miliardi). Se a questi aggiungiamo le risorse investite dal Governo italiano, 76 miliardi di euro, arriviamo al totale record di 381 miliardi di euro. Una cifra mai vista prima che ci consentirà di coniugare tutele e sviluppo”.

Voi cosa ne pensate di queste parole di Cesare Damiano e della proroga della cassa integrazione? Fatecelo sapere nei commenti qui di seguito, il vostro parere è importante, e tornate ogni giorno su pensionipertutti per avere tutte le ultime notizie su pensioni e non solo!

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

8 pensieri riguardo “Cassa Integrazione INPS ultime novità da Damiano: ‘Serve proroga fino a dicembre’

  • Avatar
    27 Luglio 2020 in 13:39
    Permalink

    Sono Enzo un operaio privato nel settore edile, mi piecerebbe che questi politici invece di elogiare sempre come il governo ha affrontato la vicenda dell’emergenza per 1 volta potrebbero dare delle date certe per chi non ha ancora ricevuto ciò che li spetta perché la gente non ce l’ha fa più

    Rispondi
  • Avatar
    24 Luglio 2020 in 12:19
    Permalink

    Buongiorno anch’io faccio i complimenti per il Vs. sito, oltretutto visto che a dicembre prossimo avro’ 63 anni quindi prossimo alla pensione ( spero ) !! mi aggiorno sempre tramite le Vs. notizie.

    Comunque mi riallaccio al messaggio di Attilio del 23 luglio e come lui anch’io single … ma a differenza di Lui io attendo ancora la cig ( o assegno ordinario fis ) DA MARZO !!! quindi non ho ricevuto NULLA !!
    Premetto che lavoro nel settore marittimo e che il settore fa riferimento al FONDO SOLIMARE gestito sempre dal’ Inps che nonostante tutte le mie email al consulente del lavoro, Sindacato, Ammortizzatori sociali ecc… devo ancora ottenere una risposta concreta.
    Aggiungo che la Ns. consulente del lavoro ha inoltrato erroneamente la prima domanda all’inps e solo dopo 3 mesi l’Inps ha risposto il 15/05/2020 che la pratica veniva respinta in quanto risultavamo con altro ammortizzatore sociale quindi la seconda domanda e’ stata inviata al Fondo Solimare il 16 maggio 2020
    Mi piacerebbe avere notizie del motivo di questo ritardo ( 5 mesi ) adesso mi sembra eccessivo.
    Ringrazio e auguro una buona giornata
    Roberto
    PS: anch’io ho ormai dopo 5 mesi ho finito i miei risparmi ……

    Rispondi
    • Erica Venditti
      25 Luglio 2020 in 0:38
      Permalink

      Grazie per i complimenti sempre molto graditi data la mole di lavoro che vi è dietro la gestione degli articoli, delle interviste e dei commenti,se mi gira i dati precisi posso procedere ad un eventuale controllo. Ma mi occorre numero matricola inps e suoi dati

      Rispondi
  • Avatar
    23 Luglio 2020 in 17:34
    Permalink

    il problema rimane lo stesso, siamo al 23 di luglio e devo ancora ricevere la CIG per una parte di maggio e quella di giugno. già con la CIG pago a stento affitto e bollette e devo attingere ai risparmi per mangiare, mettere benzina alla macchina, pagare il bollo e la rata di assicurazione che scade etc. Se neanche mi arrivano i soldi come faccio ? e se si comportano così anche per le prossime 18 settimane ? almeno sono fortunato ad essere single con nessuno a carico ed ho qualcosa da parte che mi permette di vivere questo periodo se non serenamente almeno tranquillamente ma penso a chi ha famiglia, figli etc, come faranno ?

    Rispondi
    • Erica Venditti
      23 Luglio 2020 in 17:56
      Permalink

      Mi da il suo numero di matricola Attilio, che provo a fare controllare da dove deriva il problema?

      Rispondi
    • Avatar
      24 Luglio 2020 in 11:29
      Permalink

      Buongiorno Attilio, io e i miei colleghi siamo esattamente nella tua situazione. Incredibile! Ho dato il numero di matricola aziendale, speriamo in qualche delucidazione. La situazione è insostenibile, se penso che sarà così fino a dicembre…Non so quanto si potrà resistere.

      Rispondi
  • Avatar
    23 Luglio 2020 in 14:45
    Permalink

    Buongiorno e complimenti per il sito (sempre aggiornato e preciso in materia di pensioni)!

    Volevo chiedervi, siccome in rete sta circolando la notizia che la Cig verrebbe prorogata di altre 18 settimane insieme al blocco dei licenziamenti ma questi ultimi sarebbero collegati direttamente alla prima (se un’azienda richiede la Cig allora scatta automaticamente il blocco dei licenziamenti).

    La mia domanda dunque è la seguente: i licenziamenti per giustificato motivo oggettivo sarebbero validi dal 18 agosto qualora le aziende non dovessero richiedere la Cig? Oppure invece di licenziare le aziende sono obbligate a richiedere la Cig e dunque contemporaneamente anche il divieto al licenziamento?

    Attendo Vs e rinnovo i complimenti per il sito!

    Paolo

    Rispondi
    • Erica Venditti
      23 Luglio 2020 in 15:39
      Permalink

      Grazie mille per i complimenti Paolo. Credo data lo stato d’emergenza che all’azienda convenga prorogare la Cig e dunque contemporaneamente sia tenuta al blocco dei licenziamenti, qualora sapessimo qualcosa di più preciso, sarà nostra cura aggiornarvi.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *