Cessione del Quinto della pensione: i vantaggi

Cessione del Quinto della pensione: i vantaggi

Sei un pensionato e vuoi scoprire tutti i vantaggi che ti porterebbe una cessione del Quinto della pensione? Ti trovi nel posto giusto, ecco la nostra guida!

Che cos’è la Cessione del Quinto della pensione?

La Cessione del Quinto della pensione è un finanziamento offerto da banche e società finanziarie, appartenente alla categoria dei prestiti non finalizzati.

Mentre in un normale prestito (di tipo finalizzato) è previsto che il richiedente indichi alla banca la destinazione del capitale elargito, nella Cessione del Quinto invece questo non accade. Infatti potrai utilizzare la somma erogata come desideri, senza dover dare alcuna indicazione alla banca.

Le cifre ottenibili con una Cessione del Quinto della pensione, che dipendono dalla società a cui viene effettuata la richiesta di finanziamento, possono arrivare anche a 75.000€!

Requisiti richiesti dalle società finanziarie per la cessione del quinto

Chiunque la può ottenere una Cessione del Quinto della pensione?Purtroppo no, in quanto bisogna soddisfare una serie di requisiti, che sono:

  • essere pensionati. Se si è prossimi alla pensione bisognerà aspettare infatti di terminare il proprio rapporto di lavoro oppure di raggiungere l’età di pensionamento;
  • limiti di età: l’età minima ovviamente coincide con l’età di inizio del pensionamento; l’età massima è di 79 anni compiuti al momento della richiesta e di 85 anni al termine del finanziamento;
  • percepire una pensione mensile di almeno 563,01€, e cioè il valore dell’assegno sociale aumentato di 50€;
  • se si percepisce una pensione di invalidità bisognerà presentare all’assicurazione il certificato medico, essenziale per valutare il livello di invalidità del richiedente;

Che vantaggi porta una Cessione del Quinto della pensione?

Come riporta il sito FinanziatiOra, la Cessione del Quinto della pensione è un finanziamento vantaggioso per una serie di motivi, ed il primo riguarda sicuramente la rata mensile di rimborso. Essa viene calcolata considerando la soglia minima di sopravvivenza, tutelando il pensionato da una situazione di debito insostenibile.

Inoltre, per quanto riguarda il pagamento di tale rata, non dovrai preoccuparti: ci penserà l’INPS, trattenendolo direttamente dall’assegno mensile della tua pensione. Accanto ad una Cessione del Quinto sarà anche possibile ottenere, con non poche difficoltà, un prestito delega.

Anch’esso prevede l’erogazione di un capitale da rimborsare con trattenute sulla pensione pari, al massimo, al 20% dell’assegno pensionistico. Purtroppo, la coesistenza di Cessione del Quinto della pensione e delega spesso violerebbe la soglia minima di sopravvivenza del pensionato.

Infine, sarà possibile anche rinnovare la propria Cessione del Quinto della pensione. Il rinnovo della Cessione consiste nel saldare la precedente Cessione per crearne una nuova, con una rata più comoda e un nuovo capitale a disposizione.

Se la Cessione già in atto ha durata meno di 60 mesi compresi, sarà possibile rinnovarla in ogni momento, ottenendo come unico risultato una Cessione di 120 mesi. Nel caso la Cessione del Quinto della pensione durasse più di 60 mesi invece, bisognerà aspettare di aver rimborsato il 40% della somma pattuita.

Conclusioni

La Cessione del Quinto della pensione è un finanziamento fatto su misura per il pensionato, che permette di ottenere liquidità in base alla pensione percepita. Se hai un problema e hai bisogno di liquidità, la cosa migliore da fare è sempre quella di richiedere un preventivo per una Cessione del Quinto della pensione ad una società specializzata in questo tipo di finanziamenti.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *