Decreto Ristoro in Gazzetta ufficiale oggi 29 ottobre: tutte le novità e il PDF

Il decreto ristori diventa ufficiale ed entra in vigore oggi 29 ottobre, il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale avvenuto ieri sera. Presto il decreto sarà presentato alle Camere per la conversione in legge. Di seguito vediamo tutte le più importanti novità relative alle misure di sostegno economico per far fronte a questa seconda ondata di Covid e le altre misure previste dal Governo. A fondo articolo troverete il PDF integrale del Decreto legge Ristori – Dl del 28.10.2020 n. 137.

Decreto Ristoro oggi in gazzetta ufficiale: incentivi per le partite iva e stop IMU

Guardando la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto ristori, vediamo che l’articolo 1 riguarda il contributo a fondo perduto da destinare agli operatori IVA dei settori economici interessati dalle nuove misure restrittive. L’importo del beneficio varierà dal 100 per cento al 400 per cento di quanto previsto in precedenza, in funzione del settore di attività dell’esercizio. Per un elenco completo di chi potrà beneficiarne vi rimandiamo al nostro articolo con tutti i codici ateco di chi riceverà i bonus.

Proseguendo troviamo l’articolo 8 , relativo al Credito d’imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo che viene esteso ai mesi di ottobre, novembre e dicembre ed allargato alle imprese con ricavi superiori ai 5 milioni di euro che abbiano subito un calo del fatturato del 50%. Cancellata anche la seconda rata dell’IMU per gli immobili e alle pertinenze in cui si svolgono le attività delle varie categorie interessate. Non è una sospensione ma una cancellazione definitiva, mentre l’IMU per le seconde case e per i privati resta in vigore normalmente.

Decreto Ristori, bonus di 800-1000 euro per lavoratori dello spettacolo, turismo e sport

Sono previsti dal decreto ristoro aiuti anche per altri settori: Una indennità di 1.000 euro per tutti i lavoratori autonomi e intermittenti dello spettacolo e la proroga della cassa integrazione e indennità speciali per il settore del turismo In Gazzetta ufficiale si legge lo stanziamento di un miliardo per i settori più colpiti: 400 milioni per agenzie di viaggio e tour operator; 100 milioni per editoria, fiere e congressi; 100 milioni di euro per il sostegno al settore alberghiero e termale, 400 milioni di euro per il sostegno all’export e alle fiere internazionali.

Pronta poi un’indennità di 800 euro destinata a tutti i lavoratori del settore sportivo che avevano già ricevuto in passato le indennità previste dai decreti “Cura Italia” e “Rilancio”. In questo caso il bonus aumenta dai passati 600 agli attuali 800 euro, senza bisogno di ripresentare domanda o fare qualcosa Inoltre è stato finanziato un fondo per 50 milioni di euro per il 2020 per l’adozione di misure di sostegno e ripresa delle associazioni e società sportive dilettantistiche che hanno cessato o ridotto la propria attività.

Infine sono stati stanziati 1,6 miliardi complessivi per un intervento utile a disporre ulteriori 6 settimane di cassa integrazione ordinaria, in deroga e di assegno ordinario legate all’emergenza COVID-19, da usufruire tra il 16 novembre 2019 e il 31 gennaio 2021 e valido per tutte le aziende che hanno terminato le precedenti settimane. In questo caso la cassa è gratuita per i datori di lavoro che hanno subito una riduzione di fatturato pari o superiore al 20%, per chi ha avviato l’attività dopo il 1° gennaio 2019 e per le imprese interessate dalle restrizioni.

Di seguito il PDF del decreto ristoro da Scaricare

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

One thought on “Decreto Ristoro in Gazzetta ufficiale oggi 29 ottobre: tutte le novità e il PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *