Fondo casalinghe INPS per il 2022: requisiti, domanda e se conviene

Pensioni donne, ultime Rotta (Pd) il Governo contro bisogni delle donne

Novità importanti arrivano dall’ INPS per il fondo casalinghe e casalinghi. Da giugno infatti possono essere inviate telematicamente anche le domande di iscrizione al Fondo di previdenza per le persone che svolgono lavori di cura non retribuiti derivanti da responsabilità familiari, conosciuto meglio come Fondo casalinghe e casalinghi”.

Fondo Casalinghe: a chi si rivolge e requisiti

Il Fondo si rivolge ai componenti di un nucleo familiare di età compresa tra i 16 anni e i 65 anni che: svolgono un’attività domestica per la cura della famiglia; non prestano attività lavorativa dipendente o autonoma per la quale sussista l’obbligo di iscrizione ad altro ente o cassa previdenziale (o se svolge un’attività lavorativa anche continuativa prestata a orario ridotto, si determina la contrazione, ai fini del diritto alla pensione, del corrispondente periodo di assicurazione obbligatoria); non sono titolari di pensione diretta.

Per accedere al nuovo servizio telematico occorre raggiungere il portale www.inps.it, accedere con le proprie credenziali digitali e seguire il percorso “Prestazioni e Servizi” > “Servizi” > “Fondo previdenza casalingheIscrizione (Cittadino)”. Qui verrà richiesto all’utente di sottoscrivere le dichiarazioni sostitutive e l’informativa sul trattamento dei dati personali.

Al termine della compilazione della domanda la stessa verrà automaticamente acquisita e inviata agli operatori INPS; l’utente potrà scaricare la stampa della ricevuta che contiene il riepilogo dei dati inseriti e il codice identificativo della domanda.

Fondo Pensione Casalinghe INPS 2022: come fare domanda

La domanda può essere trasmessa anche tramite delega dai patronati. I patronati, infatti, hanno la possibilità di accedere tramite il sito internet www. inps.it e seguire il percorso a loro riservato: “Prestazione e Servizi” > “Servizi” > “Fondo previdenza casalinghe – Iscrizione (Patronato)”.

La procedura mette a disposizione anche i servizi di:

  • “Iscrizione al Fondo”;
  • “La tua domanda” (servizio alternativo per i soggetti già iscritti al Fondo);
  • “Archivio Pagamenti”.

Fondo casalinghi e casalinghe: versamenti e pagamenti

Dal momento della conclusione con esito positivo delle operazioni previste dal nuovo servizio online, il cittadino risulta iscritto al Fondo e può iniziare a effettuare i versamenti. Il pagamento dei contributi può ora avvenire mediante la piattaforma “Nodo dei Pagamenti” tramite avviso di pagamento PagoPA.

Nel Portale dei Pagamenti, con accesso dalla home page dell’INPS, è possibile:

  • compilare e stampare gli avvisi di pagamento PagoPA;
  • eseguire il pagamento dei contributi online utilizzando il pagamento online PagoPA;
  • visualizzare e stampare le ricevute dei pagamenti effettuati tramite PagoPA.

Con il messaggio n. 2378 dell’11 giugno 2022, l’INPS rende noto che il versamento può essere effettuato in qualsiasi momento dell’anno e con importo libero, anche se la soglia minima per l’accredito di un mese di contribuzione è di 25,82 euro. L’utente può conoscere l’importo e il numero di contributi (in mesi) che l’INPS accrediterà ogni anno dividendo la cifra complessiva versata nell’anno di riferimento per 25,82 euro.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su