Novità Pensioni 2020: pagamento anticipato fino a giugno, causa Coronavirus

Novità Pensioni 2020: pagamento anticipato fino a giugno, causa Coronavirus

Le ultime novità sulle pensioni al 20 marzo 2020 giungono dalle recenti dichiarazioni del ministro del Lavoro Nunzia Catalfo che é tornata a parlare del pagamento anticipato delle pensioni. Nei giorni scorsi vi avevamo già comunicato lo scaglionamento dei pagamenti per il mese in corso proprio a causa dell’emergenza sanitaria determinata dal Coronavirus, con lo scopo di evitare assembramenti alle Poste.

Ora é stata firmata l’ordinanza, fa sapere la Catalfo nel corso di un’intervista ad Askanews, dal Capo del Dipartimento della protezione Civile, Angelo Borrelli, con la quale anche nei mesi di Aprile, maggio e giungo il pagamento avverrà prima e sarà scaglionato su più giorni. I dettagli.

Pensioni, pagamento scaglionato anche a maggio e giugno

Così il Ministro Nunzia Catalfo : “Il Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha firmato l’ordinanza con la quale, su mia proposta, per i mesi di aprile, maggio e giugno verrà anticipato e distribuito nell’arco di più giorni il pagamento dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili presso gli sportelli di Poste Italiane collocati su tutto il territorio nazionale”

Ad Askanews il Ministro del lavoro ha specificato anche quali potrebbero essere indicativamente le date, sebbene manchi ancora il calendario ufficiale delel convocazioni, da parte delle Poste, che però dovrebbe arrivare a gioni. Si ipotizza che si andrà in ordine alfabetico o dando precedenza a quanti potranno prelevare dal Bancomat. Vi é anche chi come Paolo Russo, deputato di Forza Italia, ha chiesto di anticipare la data da 26 marzo al 23 marzo, e dai prossimi mesi al 20 di marzo. I dettagli delle proposte.

Pensioni, ecco quando saranno pagati gli assegni di maggio e giugno

La Catalfo spiega: “La mensilità di maggio verrà quindi pagato da 27 al 30 aprile, mentre quella di giugno dal 26 al 30 maggio, poi aggiunge: “A breve, Poste definirà il nuovo calendario delle convocazioni”.

Il deputato di Forza Italia, invece, insieme ad alcuni colleghi di partito chiede al ministro del Lavoro di anticipare la data al 23 marzoe nei prossimi mesi al 20 scaglionando per ordine alfabetico le presenze davanti agli sportelli postali: contribuiremo così a proteggere i nostri nonni e ad evitare contagio ed assembramento”. Per il deputato la disposizione si fa, come ha dichiarato in una recente intervista, doverosa in quanto i pensionati sono soliti incassare materialmente la pensione il primo giorno utile anche se sono titolari di un conto corrente. Insomma una modalità che contraddistingue, fa intendere Russo, i ‘nostri anziani’ e che potrebbe mettere a repentaglio ancor più la loro vita al tempo del Covid-19.

Siete concordi con questa scelta del Ministro Catalfo di anticipare l’erogazione delle pensioni? Fatecelo sapere nei commenti qui di seguito e seguiteci ogni giorno per tutte le ultime novità sulle pensioni!

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui. Grazie!

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981,! Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista. Scopri di più

9 pensieri su “Novità Pensioni 2020: pagamento anticipato fino a giugno, causa Coronavirus

  1. Buonasera
    Ma l’anticipo varrà solo per le poste? Ma non sono gli unici enti pagatori. Le banche? Vale anche per loro? Grazie per la gentile risposta

  2. SI, CONCORDO NELLA DECISIONE, ANZI IO DIREI DI SCAGLIONARE DI PIU’ NEI GIORNI, ONDE EVITARE AFFOLLAMENTI CHE COMUNQUE CI SARANNO (IL MIO PARERE E’ QUESTO)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *