Nuovo DPCM 16 gennaio 2021: novità per zona bianca e arancione, nuove strette

Nuovo Dpcm novembre: zone rosse e restrizioni, dove scattano e per quanto?

Nella giornata di oggi undici gennaio il Premier Conte incontrerà nuovamente le regioni per continuare il confronto e decidere i dettagli del DPCM del prossimo 16 gennaio 2021. Nella giornata di ieri Conte ha incontrato i capi delegazione di maggioranza e da quanto trapela le prossime linee potranno esser il  divieto di spostamento tra Regioni anche nelle zone gialle e la possibilità di un passaggio in zona arancione per le Regioni anche in presenza di un Rt basso se il rischio contagi così come indicato dai 21 parametri presi in considerazione in questi casi dovesse rimanere sempre alto. Allo studio anche i criteri per la definizione della ‘zona bianca’.

DPCM 16 gennaio 2021 ultime novità oggi: zona gialla rinforzata, week-end arancioni

Bisogna aspettare i prossimi giorni per avere un quadro definitivo di cosa accadrà con il DPCM del 16 gennaio 2021, ma per il momento tutto porta a pensare che si avrà una Zona Gialla «rafforzata» (non si potranno varcare i confini regionali), mentre si dovrà decidere sui fine settimana sempre almeno Arancioni in tutta Italia. Possibile l’introduzione di un automatismo che porterà alla Zona Rossa con 250 nuovi contagi settimanali ogni 100.000 abitanti. Non dovrebbe cambiare la norma che prevede la possibilità una sola volta al giorno e per un massimo di due persone (oltre ai minori di 14 anni) di andare a trovare amici o parenti, ma anche qui l’esecutivo sta ancora discutendo.

Resta vivo il braccio di ferro sul tema della scuola, con la polemica tra i Ministro Azzolini ed il PD sul proseguire o meno la didattica a distanza per le superiori. Nessuna buona notizia invece per palestre e piscine che resteranno chiuse anche per tutto il mese di gennaio. Destino simile pare toccherà anche agli impianti sciistici che non riapriranno il 18 gennaio come era stato ipotizzato inizialmente.

Nuovo DPCM gennaio, la situazione: 5 regioni in zona arancione e gialla e criteri per zona bianca

Da oggi al nuovo DPCM la situazione sarà con cinque Regioni in zona arancione, resto d’Italia in zona gialla da domani e per ora fino al 15. Arancioni Calabria, Emilia-Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto, tutto il resto d’Italia sarà in giallo. Nelle Regioni arancioni, ci si potrà muovere liberamente, ma solo all’interno del proprio Comune. Aprono i negozi, ma restano chiusi bar, ristoranti e pub, che però potranno lavorare facendo servizio d’asporto e consegne a domicilio ai clienti. Per uscire dal Comune servirà l’autocertificazione e una motivazione valida tra le esigenze comprovate. Valide le misure nazionali come il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino.

Si valuta poi il ritorno alla Zona bianca per le regioni che avranno un indice Rt sotto lo 0,50. Nel momento in cui questo avverrà, all’interno della zona bianca la vita tornerà praticamente alla normalità con libertà di spostamento e tutte le attività aperte senza limiti di orari, mantenendo le norme di igiene, obbligo di mascherina e distanziamento. Potrebbero riaprire anche i luoghi della cultura, come cinema, teatri, mostre e musei. Per quanto riguarda lo sport, anche le palestre e le piscine tornerebbero a funzionare in quelle zone, ma ad oggi è difficile immaginare una zona bianca da qui a pochi giorni.

Nuovo DPCM gennaio 2021: le parole di Gisueppe Conte

Così il premier Conte su Facebook nella giornata di ieri ha mandato un messaggio all’Italia: “Il Paese sta attraversando un periodo difficilissimo. L’intera comunità nazionale appare sfibrata da questo lungo periodo (ormai quasi un anno) di pandemia, che sta mettendo a dura prova la nostra economia, la nostra tenuta sociale, persino la nostra tenuta psicologica. Mai come in questo momento abbiamo bisogno di concentrarci, con la massima attenzione, alla realizzazione del piano di vaccinazione. A proposito, oggi – con circa 550.000 vaccinazioni effettuate – siamo il primo Paese dell’Unione europea per numero di persone vaccinate (la Germania ci segue con circa 500.000 persone vaccinate). È un ottimo risultato che in questa fase iniziale ci conforta e ci deve spingere a continuare su questa strada per essere all’altezza di una sfida che anche nei prossimi mesi si annuncia complessa.

Mai come adesso dobbiamo lavorare per introdurre nuove misure di sostegno alle famiglie, ai lavoratori, alle imprese. A questo riguardo già la settimana prossima porteremo al Consiglio dei Ministri la richiesta di scostamento su cui poi il Parlamento sarà chiamato a esprimersi, così da poter varare un nuovo decreto-ristori per alleviare le difficoltà in particolare degli operatori economici. Mai come adesso serve un grande sforzo collettivo per realizzare al più presto un Recovery Plan che garantisca al nostro Paese una pronta ripartenza e una più elevata resilienza

In questi giorni sto ricevendo molti inviti, anche autorevoli, ad essere “paziente”. Ma io non sono affatto paziente. Al contrario. Sono impaziente. Perché il Paese sta soffrendo e abbiamo una chance storica di poterlo rilanciare e ricostruire ancora migliore di prima. Abbiamo così tanti problemi da risolvere e così tante soluzioni da offrire, soluzioni a cui hanno contribuito tutte le forze di maggioranza e che ritengo valide ed efficaci, che non vedo l’ora di poter superare le fibrillazioni in corso. In questi giorni sto preparando una lista di priorità che valgano a indirizzare e a rafforzare l’azione del governo sino alla fine della legislatura. Un programma da poter discutere e condividere con tutte le forze di maggioranza. Sin dall’inizio del mio mandato ho preso un impegno con tutti i cittadini: lavorerò sempre per il bene vostro, il bene comune, e non per il mio utile personale. Fino alla fine farò ogni sforzo possibile per assolvere questo delicato incarico con “disciplina e onore”, come richiede la nostra Costituzione”.

Un commento su “Nuovo DPCM 16 gennaio 2021: novità per zona bianca e arancione, nuove strette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su