Nuovo DPCM Natale: al via il 4 dicembre: novità su spostamenti e seconde case

Oggi pomeriggio il Governo incontrerà i capidelegazione delle Regioni per decidere nel dettaglio cosa conterrà il nuovo DPCM natale che dovrebbe entrare in vigore già dal prossimo 4 dicembre. Molte le situazioni spinose, come le norme per la notte di natale o di San Sivestro e la possibilità di spostamenti per riunirsi con i parenti o raggiungere le seconde case. Vediamo nel dettaglio cosa potrebbe prevedere il DPCM.

DPCM Natale: spostamento e seconde case, cosa succederà?

Il il sottosegretario alla Salute, Sandra Zampa: ha detto poche ore fa Raggiungere le seconde case durante le feste di , non sarebbe di per sé un problema, ma quello che si vuole evitare sono gli di massa che generano poi affollamenti“. Cosa sarà possibile fare quindi con il nuovo DPCM? Al momento non è ancora stato deciso se si potrà raggiungere le seconde case dove non si è residenti. Oggi la riunione potrebbe sciogliere questo nodo, ma è anche possibile che si aspettino ancora i dati epidemiologici dei prossimi giorni prima di prendere una decisione definitiva, che potrebbe arrivare i primi di dicembre, a ridosso dell’entrata in vigore del DPCM (prevista con ogni probabilità per il 4).

La linea sugli spostamenti che al momento sembra sarà seguita è quella dei divieti diversi da territorio a territorio, e si pensa già a un aggiornamento del Dpcm verso il 19-20 dicembre, per consentire magari di riunirsi con i parenti stretti per le fese in caso la situazione nel paese continui a migliorare. Resta al vaglio l’ipotesi di aggiungere la possibilità di spostarsi nelle regioni in fascia gialla tra i parenti di primo grado o comunque tra parenti stretti.

Nuovo DPCM dicembre: misure per negozi, natale e capodanno: coprifuoco allungato?

E per le cene e cenoni cosa succederà? Per ora l’unica certezza è che Conte e gli esperti ribadiscono di evitare assembramenti e di effettuarli al massimo in 6-8 persone (6 ospiti più i due padroni di casa) mantenendo mascherine e distanziamento obbligatoriamente. Previste poi deroghe allo shopping natalizio nei giorni antecedenti alle festività. I negozi dovrebbero chiudere alle 22, con obbligo di ingressi scaglionati, mentre per bar e ristoranti è ancora lotta tra allungare l’orario di apertura oltre le 18 o no.

Per quanto riguarda il coprifuoco nelle regioni, con il Nuovo DPCM potrebbe esser allungato, in base anche agli orari decisi per i negozi. Quasi certa poi l’intenzione di portarlo almeno a dopo la mezzanotte per il giorno di Natale e per l’ultimo dell’anno. Infine tra le misure decise da Conte e dal ministro Speranza c’è la linea dura per chi sceglierà di andare all’estero per le vacanze natalizie. Stando a quanto riporta il Corriere, “al ritorno in patria lo attenderà una quarantena obbligatoria di due settimane”. Voi cosa ne pensate di queste misure del nuovo DPCM? Siete d’accordo? Ditecelo nei commenti qui di seguito!

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

Un pensiero su “Nuovo DPCM Natale: al via il 4 dicembre: novità su spostamenti e seconde case

  • Avatar
    26 Novembre 2020 in 16:49
    Permalink

    Morale della favola per tutti quelli che hanno la seconda casa ,non necessariamente di lusso ,oppure seconda casa per modo di dire in quanto proprietari di una solo appartamento in quanto costretti ad avere residenza da un’altra parte, tocca pure pagare per intero Imu, Spazzatura,non avendo possibilità di uso ,un’altra delle assurdità di questo paese.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *