Nuovo DPCM Natale in arrivo a dicembre: spostamenti vietati anche in zona gialla

Arriverà nei primi giorni di dicembre il nuovo dpcm Natale che il Governo sta varando in queste ore. Il Premier Conte sembra ormai convinto a mantenere una linea dura, per evitare una nuova ondata, come accaduto in estate. Stretta quindi agli spostamenti tra regioni, anche tra quelle gialle, a partire dalla settimana precedente il Natale e fino all’epifania. Vediamo tutti i dettagli del DPCM Natale e le parole del Ministro Boccia che ha spiegato l’esigenza di questi sacrifici.

DPCM dicembre 2020: per Natale e capodanno niente spostamenti tra regioni

Nel nuovo DPCM Natale che Conte firmerà nei prossimi giorni è confermato il blocco totale agli spostamenti tra regioni. Il corriere della sera anticipa le date e spiega che “il divieto di spostamento entrerà in vigore tra il 19 e il 20 dicembre e sarà valido fino al 6 gennaio“. L’unico dilemma ancora da sciogliere e di cui si parlerà fino a mercoledì è quello delle deroghe a questo divieto totale di spostamenti.

Sarà quindi consentito rientrare presso la propria residenza, mentre per eventuali seconde case, non si potranno raggiungere durante il blocco (andrà fatto prima. Possibile deroga anche per raggiungere i genitori soli (ma per un parente soltanto). Ancora incerta la possibilità per gli studenti fuori sede di tornare a casa per le vacanze, come il  il ricongiungimento familiare da applicare anche ai partner conviventi.

Nuovo DPCM 4 dicembre: Boccia chiarisce su spostamenti per Natale

Il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia, a Rainews ha dichiarato: “E’ inevitabile che quando si riaprono attività commerciali ci sia la voglia di tornare in giro, è naturale la reazione ma quello che non può essere naturale è non rispettare le regole”. Poi continua: “Se decidiamo che c’è un limite orario per gli spostamenti, che si torna a casa indipendentemente da quello c’è da fare: c’è da festeggiare il Capodanno? Si festeggia a casa”. Alla domanda se è vero che durante la riunione avrebbe detto ‘devono passare sul mio cadavere’ se salta il coprifuoco alle 22′, Boccia non nega e replica replica: “Si dicono tante cose nelle riunioni e comunque sì la penso così, come Speranza e tutto il governo. Prudenza e attenzione è la nostra linea, una linea che mette la salute davanti a tutto”.

Lo stop agli spostamenti tra le regioni scatterà qualche giorno prima di Natale. SU eventuali deroghe per consentire di tornare dai congiunti Boccia risponde: “Per evitare la terza ondata dobbiamo continuare nel mese di dicembre con il rigore e il distanziamento sociale che devono prevalere su qualsiasi esigenza. Molti di noi hanno parenti in un’altra regione, ma ognuno di noi vuole che i propri cari stiamo bene e che gli operatori sanitari possano lavorare nel miglior modo possibile”. Poi aggiunge: “A dicembre con queste misure si può consentire di rimettere in sicurezza l’intero sistema incrociando la campagna vaccinale in primavera, ma per farlo non possiamo consentire rallentamenti. Io sono per regole chiare e non interpretabili”.

Infine fa eco alle dichiarazioni del ministro anche il professor Franco Locatelli. “Questo sarà un Natale significativamente diverso da tutti gli altri, il primo e speriamo l’ultimo. Dovremo dimenticarci il cenone con 20-30 familiari, le feste in piazza e i concerti. E’ qualcosa che quest’anno non è compatibile con i numeri dell’epidemia: ci sono anche oggi 20mila positivi e 540 persone che hanno perso la vita“, afferma a Che tempo che fa durante il suo intervento. Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti qui di seguito!

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

3 pensieri riguardo “Nuovo DPCM Natale in arrivo a dicembre: spostamenti vietati anche in zona gialla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *