Opzione donna in Ldb 2018? No, ma l’ Ape sociale si tinge di rosa

TORINO – Le ultime novità al 20 ottobre 2017 riguarda la nuova bozza della legge di bilancio 2018, che sembra al momento chiudere definitivamente il capitolo opzione donna, per buona pace di quante ambivano alla proroga al 2018, e ad aprire ad una nuova misura a favore delle donne, denominata ape sociale rosa, vediamo in dettaglio chi potrebbe accedervi e in cosa consta.

Ape sociale rosa, per chi?

Ora con la nuova bozza della LDB 2018 si è ampliata la platea dei beneficiare del provvedimento generico ed al tempo stesso sono stati ridotti  i requisiti contributivi alle donne con figli. La riduzione pensata dal Governo è pari a 6 mesi per ogni figlio fino ad un massimo di 2 anni, sebbene i sindacati ambissero ad uno sconto almeno pari a 3 anni. L’Ape sociale che si tinge di rosa è una prestazione a carico dello Stato, e viene riconosciuta a chi ha almeno 63 anni di età, gli anni di contributi per poter usufruire della prestazione non saranno più, però, i 30 o 36 anni di contributi, a seconda della categoria di appartenenza, ma 28 o 34 anni (27 o 37 nel caso in cui lo sconto contributivo fosse aumentato a 3 anni).

APE donna, lo sconto non vale per tutte quelle con figli

Il trattamento pensionistico spetterà alle donne fino a quando non raggiungeranno i requisiti previsti per la pensione di vecchiaia, ma lo sconto non è generico per ogni donna che è divenuta madre, potranno infatti beneficiare dell’ape donna rosa e usufruire del bonus figli solo quelle che rispecchiano i requisiti generici dell’ape sociale, ossia nel caso specifico:

  • donne lavoratrici iscritte all’assicurazione generale obbligatoria Inps (che comprende gli iscritti al fondo pensione lavoratori dipendenti e alle gestioni speciali dei lavoratori autonomi),
  • donne lavoratrici iscritte alle forme sostitutive o alla Gestione separata,
  • donne lavoratrici disoccupate, invalide, caregivers (donne che assistono un familiare portatore di handicap grave)
  • donne lavoratrici addette a lavori faticosi e rischiosi.

 

Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981. Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista Scopri di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *