Pagamento Pensioni Novembre 2020: anticipo per Covid e cedolino

Ancora una volta in molti ci avete chiesto di fare chiarezza sul pagamento delle pensioni di novembre 2020. Ad ottobre a causa dell’emergenza sanitaria del Covid le pensioni sono state pagate in anticipo in posta. Avverrà lo stesso anche per il pagamento delle pensioni di novembre? Con ogni probabilità si, per far si che, come spiega la protezione civile “Sia consentito, a Poste Italiane S.p.a. la gestione dell’accesso ai propri sportelli, dei titolari del diritto alla riscossione delle predette prestazioni, in modalità compatibili con le disposizioni in vigore adottate allo scopo di contenere e gestire l’emergenza epidemiologica da COVID-19, salvaguardando i diritti dei titolari delle prestazioni medesime”.

Pensioni novembre 2020, anticipo dei pagamenti causa Covid in posta?

Il nuovo DPCM del 7 ottobre ha prorogato lo stato di emergenza per il Covid in Italia fino al 31 gennaio prossimo e quindi secondo le norme vigenti anche per il mese di novembre dovrebbe esser accreditata in anticipo la pensione a tutti i titolari di libretto di risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution, come avvenuto fino ad ora negli scorsi mesi. Il calendario con le date in base all’iniziale del cognome non è ancora stato stilato nel dettaglio, ma con ogni probabilità i pagamenti dovrebbero partire da lunedì 26 ottobre, per continuare fino alla lettera Zeta il sabato 31 ottobre!

Ricordiamo che come sempre anche i titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare in anticipo la pensione dagli sportelli  ATM di Poste Italiane a partire dalla stessa data. Tutti coloro che invece ricevono l’accredito pensionistico direttamente sul proprio conto corrente (bancario o postale) dovranno ancora una volta aspettare il primo giorno bancabile utile del mese, ossia lunedì 2 novembre 2020.

Pagamento Pensioni novembre 2020: consegna a domicilio e cedolino

Ricordiamo che anche per questo mese, come avvenuto per i precedenti, al fine di aiutare i pensionati aventi un’età pari o maggiore di 75 anni è stata avviata una collaborazione tra Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri. I pensionati che non posseggono un Libretto di Risparmio o un conto postale e che non vivono insieme ad un familiare, potranno richiedere la pensione a domicilio delegando l’arma dei carabinieri per il ritiro. Vi lasciamo qui di seguito tutti i recapiti che chiedere la consegna a domicilio: chiamando Poste italiane attraverso il numero verde 800556670, o recandovi alla caserma dei Carabinieri più vicina per farne richiesta.

Ricordiamo infine che il cedolino per il mese di novembre potrebbe esser più ricco per alcuni pensionati. Ad usufruire dell’aumento della pensione saranno gli invalidi, che troveranno in questo cedolino gli arretrati maturati nei mesi precedenti che si sommeranno agli aumenti previsti di novembre. Questo comporta il fatto che alcuni si ritroveranno con duemila euro circa in più. Per verificare l’importo esatto potete accedere all’area riservata del portale dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale. Vi ricordiamo che da ottobre per accedere sarà necessario utilizzare lo SPID dal momento che il vecchio PIN dell’INPS non sarà più utilizzabile.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

11 pensieri riguardo “Pagamento Pensioni Novembre 2020: anticipo per Covid e cedolino

  • Avatar
    11 Ottobre 2020 in 17:06
    Permalink

    Buongiorno a tutti,
    sono un cieco parziale con visus in ODx spento e in OSx 1/20.
    L’INPS comunica che l’aumento indicato dalla Corte Costituzionale è previsto solo per i ciechi assoluti e gli invalidi al 100%.
    Poiché risulta (da una specifica tabella) che il cieco parziale con un visus di 1/20 in ambedue gli occhi non è invalido al 100% mentre il cieco parziale con il visus di 1/20 in un solo occhio e l’altro spento risulta invalido al 100% – tant’è che sul verbale della commissione medica è inserita la voce: “portatore di handicap in situazione di gravità – mi piacerebbe conoscere se mi spetta l’aumento come invalido al 100% o non mi spetta perchè cieco parziale. Grazie e Buona giornata M.M.

    Rispondi
  • Avatar
    9 Ottobre 2020 in 8:39
    Permalink

    Ancora non avete capito che l aumento della pensione d invalidita’ sara’ per pochissimi ,in quanto si sono inventati redditi bassi e inabilita’ del 100 x cento,quindi siamo alle solite ,Tridico si aumenta lo stipendio del triplo di cifre astronomiche ,si deve scendere in piazza a protestare….

    Rispondi
  • Avatar
    8 Ottobre 2020 in 15:03
    Permalink

    Nel cedolino del pagamento delle pensioni del 26 ottobre ci saranno anche l’aumento e gli arredrati

    Rispondi
  • Avatar
    8 Ottobre 2020 in 13:48
    Permalink

    mi domando se dato che saranno pagate in anticipo le pensione non sarà una scusa per rimandare il pagamento delle pensioni d’invalidità con l’aumento e gli arretrati

    Rispondi
    • Avatar
      8 Ottobre 2020 in 15:41
      Permalink

      In un sito ho letto ,che l’Inps,in una video conferenza con Inpal (che è una associazione di patronati) ha chiarito che l’aumento per le pensioni agli invalidi al 100 x 100,sarà effettuato, insieme agli arretrati, sulla pensione di dicembre.Qualcuno ha conferma di questo?Fosse così, sarebbe vergognoso.
      La corte costituzionale ha chiarito, depositando in gazzetta ufficiale,addirittura il 22 luglio, che non si vive di soli 285 euro,e poi tu Inps paghi addirittura 5 mesi dopo?Anche questo è al limite della costituzionalità, altro che burocrazia, questa è una condanna.Scusate lo sfogo, ma io per la cronaca non sono nemmeno un invalido.

      Rispondi
      • Erica Venditti
        8 Ottobre 2020 in 18:16
        Permalink

        Mi dice quale sito gentilmente? La fonte

        Rispondi
        • Avatar
          8 Ottobre 2020 in 19:22
          Permalink

          Buonasera,guardi lo ho letto ieri sera in un sito,ho cancellato questa mattina la cronologia e sono un’ora che lo ricerco, ma non lo ritrovo, ciò mi dispiace perché sono un pignolo e in genere mi informo da fonti ufficiali o quanto meno serie.Comunque si parlava di una videoconferenza INPS-INPAL,e la lettera che formalizzava l’incontro, in conclusione diceva l’Inps che il rateo pensionistico aumentato, e gli interessi maturati, sarebbero stati pagati il primo dicembre 2020.
          Spero di cuore sia una bufala.

          Rispondi
          • Erica Venditti
            9 Ottobre 2020 in 10:14
            Permalink

            Grazie per le specifiche!

        • Avatar
          8 Ottobre 2020 in 19:33
          Permalink

          Buongiorno Erica,
          volevo solo informarla che nonostante il mio nome non sia molto comune questo intervento non l’ho scritto io (nel caso non avesse notato la differente Email). Tanto per capirci io sono il Massimiliano che collabora con voi riguardo le pensioni d’invalidità… 🙂

          Rispondi
          • Avatar
            9 Ottobre 2020 in 10:57
            Permalink

            Buongiorno e complimenti sig. Massimiliano,La leggo spesso e L’apprezzo moltissimo per i Suoi post dettagliati ed esaurienti.Stessi complimenti alla dottoressa Erica.
            Oggi i siti che evidenziano il pagamento INPS al 1 dicembre 2020 (aumento pensioni invalidi 100% ed arretrati) si stanno moltiplicando,molti dei quali citando questa benedetta video conferenza, che ci sarebbe stata qualche giorno fa (l’uso del condizionale è d’obbligo),tra INPS e INPAL ,addirittura alcuni riportano la lettera ufficiale (Thewam.net).
            La mia domanda è: avete modo, con gentilezza, venire a conoscere se tutto ciò sia ufficiale, o abbia comunque parvenza di veridicità ?
            Grazie per il lavoro svolto e buon proseguimento di giornata.

        • Avatar
          9 Ottobre 2020 in 19:30
          Permalink

          Wam.net è il sito su cui ha letto tale informazione, ha postato anche uno screenshot proveniente proprio dalla gruppo Facebook inpal

          Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *