Pensione anticipata 2018 e donne ultime novità oggi 7 dicembre: Pedretti e Damiano

Vediamo le ultime novità di oggi 7 dicembre sulla pensione anticipata e su cosa cambierà nella prossima legge di bilancio 2018. Vi riportiamo di seguito le parole del segretario della SPi-CGIL Ivan Pedretti che ha ricordato ancora una volta come le donne non debbano esser penalizzate ulteriormente. Infine vediamo le parole di Cesare Damiano durante la trasmissione Di Martedì su La7. Per chi si fosse perso la puntata del programma condotto da Floris a fine articolo è disponibile la replica.

Pensioni anticipate per donne, le ultime novità da Pedretti

In un post su Facebook di poche ore fa, Pedretti ha difeso le donne e ha ribadito la volontà del sindacato di fare qualcosa per loro: “Le donne sono la spina dorsale del nostro Sindacato. Senza di loro non saremmo quella grande Organizzazione capace di rappresentare milioni di persone e di dare loro delle risposte. Eppure le donne nel nostro paese continuano ad essere penalizzate, tanto quando sono al lavoro quanto quando sono in pensione”.

Il Segretario ha poi proseguito “La differenza di genere è importante e valorizzarla sempre di più è uno dei nostri obiettivi. Ne abbiamo discusso per due giorni alla grande Assemblea delle donne dello Spi-Cgil che si è tenuta il 4 e 5 dicembre a Roma. C’è stato un dibattito intenso e ricco di preziosi spunti e di proposte di lavoro. Sta a noi ora tradurre tutto questo in azioni sindacali quotidiane, incisive e concrete. Ringrazio tutte le donne che hanno partecipato all’Assemblea. È stata una straordinaria occasione di confronto e di crescita per tutta l’Organizzazione.”

Ultime novità Pensioni anticipate oggi 7 dicembre 2017: le parole su La7 di Damiano

Floris durante la puntata di DiMartedì ha chiesto a Damiano lumi relativi alla battaglia politica contro l’andata in pensione a 67 anni da parte dei lavoratori, specificando però che molti lavoratori riescono già ad uscire prima di quest’età.

Damiano ha risposto che “C’è un età legale (e in Italia battiamo tutti i record), poi c’è un età reale, quella in cui si va in pensione. Ci sono degli anticipi, io stesso mi sono battuto per le 8 salvaguardie che portano 153mila persone in pensione prima dei requisiti della Fornero. Ci sono tanti modi per anticipate la pensione, ma diciamo una cosa ad esempio chi è andato con Opzione Donna l’ha fatto con un taglio importante dell’assegno pensionistico anche del 30%.”

Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *