Pensione anticipata 2018, novità dall’ Inps per precoci e Ape sociale su lettere

Ultime novità oggi pensione anticipata, arrivano le lettere Inps per precoci e Ape social

Le ultime novità sulle pensioni al 26 marzo riguardano quanti hanno fatto domanda di pensione anticipata entro il 30 novembre 2017 che sono ancora in attesa di sapere l’esito della certificazione di diritto, sebbene l’Inps avrebbe dovuto dare loro riscontro entro il 31/12/2017. Grazie ad una testimonianza rilasciataci nei giorni scorsi da Gerardo Gerry, lavoratore precoce di Torino, abbiamo portato a conoscenza che finalmente qualcosa si sta muovendo, e stanno arrivando le prime lettere di risposta di certificazione dei requisiti . Al momento abbiamo testimonianze positive da Torino e Livorno, mentre negative, nessuna risposta giunta a Milano, e ad Udine al sollecito del lavoratore è stato risposto che tutto dipenderà dalle risorse disponibili e dalla graduatoria nazionale. Inoltre è stato precisato, riferendosi alla pensione anticipata con quota 41, che “tale procedimento non è un diritto quindi ma una possibilità e non è di rapida risoluzione”. Ecco le ultime novità ad oggi.

Pensione anticipata 2018: Quota 41 non è un diritto, ma una possibilità e non di rapida soluzione

Ermes Candoni ci ha girato in esclusiva la risposta ricevuta dall’Inps di Tolmezzo, provincia di Udine, rispetto alla domanda fatta in data 09/10/2017:  “La sua certificazione per il riconoscimento del diritto come precoce/gravoso non è lavorabile in quanto in attesa degli esiti del ministero del lavor così come prevede la normativa  il suo non è un caso isolato ma del tutto comune e di altri che hanno presentato analoga domanda una volta definita la certificazione dovrà comunque aspettare la graduatoria nazionale redatta in base alle risorse economiche disponibili, tale procedimento non è un diritto quindi ma una possibilità e non è di rapida risoluzione come avrà ormai ben capito. La sua come le altre certificazioni giacenti sono tenute sotto quotidiano controllo in agenzia e stiamo sollecitando Roma per una rapida definizione”

Pensione anticipata, arrivano le prime risposte a Torino e Livorno:

Sebbene dall’Inps stiano arrivando le prime risposte per Ape sociale e quota 41, come ci ha riferito nella sua preziosa testimonianza il lavoratore Gerardo Gerry, residente a Torino Sud, e i lavoratori Riccardo Zucca  e Sancasciani Leonardo entrambi di Livorno , molti altri restano ancora in attesa di risposte da parte dell’Inps. Quel che pare certo è che il contenuto dell’email spedita a Gerardo Gerry da parte di Boeri è più che mai attendibile, il Presidente Inps pochi giorni fa aveva infatti assicurato che erano ‘in partenza 4000  certificazioni per la seconda tranche’ , e così è stato. Nella giornata di sabato taluni hanno iniziato a Torino e Livorno, in base alle testimonianze che ci sono state rilasciate sul sito , a ricevere la tanto attesa lettera. Molti altri sono ancora in attesa, invece, come dimostrano i successivi commenti rilasciati all’articolo.

Pensione anticipata 2018, Lavoratori in attesa: tante le lettere Inps ancora non giunte

Il Signor Cosimo ci scrive: “Io sono come tanti che aspettano una risposta al beneficio pensioni q41 considerando che la mia domanda è stata accolta il 21/11/2017 oggi 25 marzo ancora nessuna risposta INPS. Spero che le promesse del presidente Boeri siano veritiere, non possiamo ammalare di ansia dopo quasi 42 anni di lavoro“.  Giancarlo ci scrive, invece, : “Sono un precoce che ha fatto domanda di pensione anticipata il 12/11/2017 ho ricevuto risposta si diritto se rientra negli ammessi il 26/1/2018 ,sono trascorsi 2 mesi e non ho ancora ricevuto la lettera X potere inoltrare la seconda domanda. Ma quanto tempo dovrò ancora aspettare? ” Rosangela ci scrive” ho letto che alcuni hanno ricevuto le famose lettere per chi risiede a Torino, novità per la sede di Milano?”. Anche quest’ultima testimonianza pur essendo una domanda è molto importante perché ci fa comprendere, non essendo l’unica,  che a Milano i lavoratori precoci ancora non hanno ricevute le lettere dall’Inps.

L’impazienza cresce, chiediamo ai lavoratori che hanno presentato domanda entro 30/11 per poter accedere alla pensione anticipata con quota 41 e ape social di rilasciarci la loro testimonianza, sia essa positiva quanto negativa, scrivendoci solo questi dati: data presentazione requisiti, città di residenza, richiesta certificazione per quale tipologia di misura se ape sociale o precoci, Se ricevuta o meno risposta Inps. Grazie a tutti coloro che hanno già rilasciato la loro testimonianza e a quanti provvederanno nei prossimi giorni.

32 commenti su “Pensione anticipata 2018, novità dall’ Inps per precoci e Ape sociale su lettere

  1. avuto la certificazione domanda di precoce inoltrata 09/10/2018 quanto tempo puo’ passare x la pensione? ho 62 anni e 42 anni di contributi sono disoccupato senza reddito da 4 mesi

    1. Claudio dovrebbero essere tempi tecnici, ma la burocrazia in Italia, come ben sa, puiò essere infinita. Si informi direttamente all’Inps di competenza per comprendere quanto ancora dovrà attendere, in ogni caso avrà certamente gli arretrati, comprendo , che per chi è senza reddito oggi sia una magra consolazione. Ma più di questo non so dirle, come ben sa, noi non siamo l’Inps, non conosciamo le vostre pratiche e non possiamo verificare a che punto sono. Se sono già 4 mesi che attende, credo proprio che sarà , almeno lo spero, questione di poco, vedendo le esperienze dei suoi colleghi nei mesi scorsi. Ma le ripeto faccia un salto all’Inps per chiedere specifiche. Saluti

    1. Claudio stavo rileggendo meglio lei è disoccupato senza reddito da 4 mesi ma la risposta l’ha avuta solo il mese scorso, sta attendendo dunque la pensione da 1 mese per ora. Non so dirle i tempi tecnici, ma per ora non è passato moltissimo in realtà. Chieda cmq all’Inps per avere specifiche mirate al suo caso, saluti.

  2. Ho inviato tramite patronato Acli la mia domanda il 17/01/2018 precoce usurante ,giorni or sono ho visto sul sito INPS tramite pin la dicitura: si diritto se rientra tra gli ammessi, mi sono recato subito all Inps e mi è stato detto che la mia pratica è già a Roma, cosa vuol dire? Al patronato mi hanno detto che sono a posto ma devo attendere la lettera intanto mi hanno consigliato di fare la domanda ma non l’hanno inviata . Quanto tempo ci vorrà per la lettera ? Grazie anticipatamente Per la risposta . Emanuele .

  3. Domanda precoce presentata il 16/01/18 a PADOVA
    Pratica evasa dall’inps in data 15/6/18 con esito “SI DIRITTO SE RIENTRA TRA GLI AMMESSI”
    E adesso come prosegue? La lettera di cui tutti scrivono arriva dove? e entro quando ?
    Presumo che solo dopo l’ arrivo di questa lettera si possano dare le dimissioni?

  4. buongiorno,ho presntato la domanda per la pensione lavoratori precoci il 08/01/2018 al patronato ACLI di milano,ma la risposta da parte INPS quando arriveràìììììììììì preciso che i 41 anni di lavoro gli ho fatti il mese di maggio 2018.GRAZIE ROBERTO

    1. L’Inps aveva rassicurato che Entro il 30/6 sarebbero giunte le riposte sulla certificazione dei requisiti per coloro che avevano fatto domanda a gennaio e marzo, confidiamo sia così Roberto. Ci tenga informati

      1. Ho fatto domanda per lavori in turni notturni ,domanda presentata a febbraio 2017(lavori faticosi e pesanti)..nonostante le mie BATTAGLIE..con inps di milano ..fondi speciali ad oggi 25 settembre 2018 non ho avuto l’esito…inoltre mi hanno fatto accavallare ormai anche il periodo di pensione per vecchiaia(da maggio 2018) non ho potuto fare neanche la domanda per la vecchiaia. In quanto in attesa di esito di certificazione per lavori faticosi e pesanti (di febbraio 2017)…..rimango sempre in guerra con inps di milano di via fortezza …praticamente non sto prendendo neanche la pensione di vecchiaia……..non ci sto capendo niente ,ormai vado solo a litigare con inps di milano ..fondi speciali …la signora che controlla la mia certificazione è esasperata ,per i miei comportamenti ……MA POSSIBILE CHE PER AVERE ESITO DI DOMANDA PER LAVORI FATICOSI E PESANTI BISOGNA ASPETTARE QUASI 2 ANNI?……AIUTOOOOO

        1. Ma mi pare una follia, non vi è uno sportello di riferimento? Per avere conferma di certificazione requisiti non ho mai sentito nessuno aspettare 2 anni. La signora dell’Inps è una semplice impiegata ne può niente come lei e per giunta riceverà migliaia di lamentele al giorno. Non può presentare una nuova domanda, dato che i requisiti in 2 anni sono cambiati ed ha quelli per vecchiaia, magari la situazione si sblocca, può mica continuare ad aspettare a vita

  5. Ho fatto domanda di accertamento requisiti precoci 41 il 12/11/2017 ed in data odierna ho trovato nel sito Inps le mie domande si diritto se rientra tra gli ammessi senza alcuna lettera. Io Sono disoccupato e da oltre 3 mesi ho finito la mobilità. Sono di Milano e la pensione precoci 41 dovrebbe decorrere dal 1 gennaio 2018. Il 14/12/2017 ho presentato domanda di pensione. Adesso cosa succede?

    1. Se ha ottenuto ‘si diritto’, vuol dire che la certificazione requisiti ha dato esito positivo , a breve dovrebbe anche arrivarle la lettera con la data di decorrenza pensionistica e dunque la conferma. Alcuni colleghi che hanno inoltrato domanda a novembre hanno ricevuto nei giorni scorsi la lettera dall’Inps, controlli sul portale nei prossimi giorni, e ci faccia sapere.

  6. L’INPS di Como mi ha respinto 2 domande( luglio 2017 novembre 2017) precoce lavoro usuranti (autofferrotranviere) MOTIVAZIONE lei non possiede i requisiti di aver svolto l’attivata per almento 7 anni negli ultimi dieci in quanto il primo anno era a contratto DETERMINATO
    IO DICO MA SE UNO E AUTOFFERONTRAVIERE SI LOGORA SEMPRE A GUIDARE A MILANO TUTTO IL GIORNO A CONTRATTO INDETERMINATO E PURE A QUELLO DETERMINATO ma che razza di risposta è, ho 59 anni e 42 di contributi gia maturati

    1. Ho ricevuto ieri n cassetta postale on line della INPS la lettera di conferma con decorrenza della pensione 01/01/2018. Avro a breve la pensione ?

  7. L’INPS di Como mi ha respinto 2 domande( luglio 2017 novembre 2017) precoce lavoro usuranti (autofferrotranviere) MOTIVAZIONE lei non possiede i requisiti di aver svolto l’attivata per almento 7 anni negli ultimi dieci in quanto il primo anno era a contratto DETERMINATO
    IO DICO MA SE UNO E AUTOFFERONTRAVIERE SI LOGORA SEMPRE A GUDIRE A MILANO TUTTO IL GIORNO A CONTRATTO INDETERMINATO E PURE A QUELLO DETERMINATO ma che razza di risposta è, ho 59 anni e 42 di contributi gia maturati

  8. Arrivata anche a me conferma certificazione per pensione come lavoratore precoce con decorre za 1 settembre 2017. Ed ora che tempi per i pagamenti?, Enzo montebelluna

    1. Consideri che stanno terminando di liquidare quelle di luglio. Dunque credo che un pochino di tempo ci vorrà ancora.

  9. Oggi 29 marzo 2018 è arrivata la certificazione dell’inps precoce caregiver,domanda 12 novembre 2017riesaminata 26 gennaio 2018 dopo una lunga attesa. Giancarlo di Milano

  10. MA LA MIA DOMANDA REQUISITI QUOTA 41 ,CHE FINE AVRA FATTO ,DOMANDA DEL 16/07/2017,NON HO RICEVUTO ANCORA NESSUNA RISPOSTA DALL,INPS,

    1. Mi pare molto strano Antonio sono ormai in liquidazione quelle fatte entro il 31/7, e la risposta , invece, sta arrivando a quelli del secondo gruppo. Le consiglio di andare di persona all’Inps di competenza o di rivolgersi al patronato che ha seguito la sua domanda. Le ragioni potrebbero essere imputate ad un eventuale mancanza di documentazione. Mi faccia sapere.

  11. Giornata bellissima con tanto sole ,
    Dopo mesi di attesa oggi 26 marzo 2018 è arrivata la risposta INPS , si beneficio pensione con decorrenza ottobre 2017 ,darò le mie dimissioni domani sarò in pensione dal 01 aprile 2018.
    Finalmente!

  12. oggi è arrivata la lettera dell’inps,precoce caregiver,domanda in luglio riesaminata il 17/11/2017, vedo la luce in fondo al tunnel.buona fortuna a tutti, gorizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su