pensione anticipata

Pensione Anticipata 2018 novità oggi 8 giugno su quota 100 e la petizione per Rizzetto

Le ultime novità di oggi 8 giugno sulle pensioni 2018 arrivano dalle dichiarazioni di Davide Baruffi e dall’appello di molti lavoratori per dare la presidenza della Commissione Lavoro alla Camera all’ ON. Walter Rizzetto. A tenere banco nelle ultime ore resta la proposta di Brambilla per superare la legge Fornero tramite quota 100 con alcuni vincoli di età che non sono stati graditi dai lavoratori e dagli addetti ai lavori.

Ultime Novità Pensione anticipata 2018: Baruffi dubbioso su quota 100

Ecco il pensiero di Davide Baruffi, già deputato del PD e membro della scorsa commissione lavoro: “In campagna elettorale siamo partiti da “cancelleremo la Fornero” per poi passare a un più laico “supereremo la Fornero”. Infine siamo approdati a “quota 100” o 41 anni di contributi versati. Ottimo, comunque un bel passo avanti, personalmente sottoscrivo. Poi però, nell’ultima settimana, una novità al giorno:

L’ ape sociale non sarà confermata (alla faccia di chi ha perso il lavoro, di chi assiste un disabile, di chi svolge un lavoro più gravoso); l’età minima per accedere sarà comunque 64 anni (ma che quota 100 è allora?); la contribuzione figurativa non conta (perché chi ha fatto la leva, le donne che hanno fatto figli, i cassintegrati, ecc. sono tutti privilegiati); il calcolo della pensione sarà contributivo (così si risparmia, dice chi aveva gridato allo scandalo per l’ape volontaria). Sono progressivamente scomparsi dal radar gli esodati, le donne, i giovani, l’aspettativa di vita, ecc. Per fortuna oggi è giovedì e non manca troppo alla fine della settimana, altrimenti arrivati a domenica ne vorranno indietro. Solo una domanda: queste cose non potevate dirle in campagna elettorale?”

Pensioni anticipate ultime notizie: Petizione per Rizzetto presidente della Commissione Lavoro

Segnaliamo poi una interessante iniziativa nata da alcuni gruppi facebook e lanciata dall’amministratrice di 41 for everyone Carmen Reitano. In una petizione lanciata su Change.org è stato chiesto di dare la presidenza della Commissione Lavoro alla Camera all’ex vice-presidente Walter Rizzetto. Ecco l’ appello che vi riportiamo qui di seguito, ricordandovi che potete firmare a questo link.

“L’On.le Walter Rizzetto è stato Vice Presidente della Commissione Lavoro nella scorsa legislatura; è persona onesta, leale, capace, che sempre si è contraddistinto nell’opera di sanare quell’ingiustizia sociale chiamata “Legge Fornero” letale per molti lavoratori, soprattutto precoci, che si sono visti spostare il paletto pensionistico di almeno  5 anni.  È lui che troviamo a fianco dei “Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti “, dei “Quarantunisti“, delle donne di ” Opzione Donna“, degli “Esodati” , dei precari dei “Vigili del Fuoco”

È sempre lui che si rende disponibile per sostenere la raccolta firme lanciata dai Precoci a sostegno del Ddl 857/13 che oggi, con qualche ritocco, supererebbe finalmente la legge Fornero.  Infatti se si ragionasse su 41,5 anni per i precoci tenendo inalterata la parte che prevedeva il pensionamento con 62 anni di età e 36 di contributi con la penalizzazione dell 8% a scendere fino ad azzerarsi a 66 anni potrebbe avere maggiori probabilità di vedere la luce, oltretutto il Ddl 857/13 era stato prezzato attorno ai 10 mld di euro. Aggiungendo 6 mesi ai 41 anni, come oggi proposto, costerebbe sicuramente meno e forse diverrebbe meno impattante agli occhi Dell unione europea… Walter Rizzetto è la persona giusta per proseguire e migliorare il lavoro iniziato nella scorsa legislatura”.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Autore dell'articolo: Stefano Rodinò

Stefano Rodinò
Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica, dal 2009 per quattro anni ho lavorato come interinale presso l‘I.N.P.S. di Torino dove ho iniziato la mia formazione sul mondo delle pensioni. Dal 2013 come giornalista esperto di previdenza ho iniziato a scrivere sul sistema pensionistico, raggiungendo fino ad oggi oltre 13 milioni di lettori con i miei articoli.

26 commenti su “Pensione Anticipata 2018 novità oggi 8 giugno su quota 100 e la petizione per Rizzetto

    […] del PD Annamaria Parente. Walter Rizzetto resta membro alla Camera, ma dobbiamo segnalare che la petizione per farlo presidente  non è servita a molto. Vi invitiamo come sempre a dirci la vostra e farci sapere se siete […]

    Paolo

    (10 giugno 2018 - 22:36)

    Salvini e Di Maio smentiscano immediatamente tutto quello che stiamo sentendo in questi giorni e rispettino le promesse fatte in campagna elettorale (quota 100…60/40 e quota 41 senza se e senza ma…altrimenti sono degli emeriti pagliacci… e noi co…………per averli votati.

      massimo

      (11 giugno 2018 - 20:03)

      Pienamente d’accordo con Paolo e Ale. Continuiamo sempre piu’ numerosi con l’indignazione

    Ale

    (10 giugno 2018 - 0:56)

    SALVINI dove sei!!!

    Voglio sentirti ripetere ciò che DICEVI in campagna elettorale. Hai sempre detto che sei uno di parola.

    Di MAIO dove sei!!!

    Voglio sentire anche tuo pare su quota 100 e quota 41.

    Le mie orecchie hanno sentito questo in campagna elettorale.

    Attenti che le europee si avvicinano ed io come altri valuterò solo il rispetto della parola data.
    Se poi non fate “FIN DA SUBITO”…così ho letto….riforma Fornerò voterò altrove.

    ormai si vota così.

    Ale

    (10 giugno 2018 - 0:56)

    SALVINI dove sei!!!

    Voglio sentirti ripetere ciò che DICEVI in campagna elettorale. Hai sempre detto che sei uno di parola.

    Di MAIO dove sei!!!

    Voglio sentire anche tuo pare su quota 100 e quota 41.

    Le mie orecchie hanno sentito questo in campagna elettorale.

    Attenti che le europee si avvicinano ed io come altri valuterò solo il rispetto della parola data.
    Se poi non fate “FIN DA SUBITO”…così ho letto….riforma Fornerò voterò altrove.

    ormai si vota così.

    Mauro

    (9 giugno 2018 - 23:15)

    Come al solito…durante le elezioni sbandierano i 41 e quota 100……ottenuto ciò che volevano dimenticano le promesse , facciamone tesoro alle prossime elezioni poi non andiamo più a votare tanto non serve a nulla

    Lenny

    (9 giugno 2018 - 0:03)

    Quota 100 e 41……sono impostazioni che favoriscono chi ha avuto una lunga carriera lavorativa e/o è ancora al lavoro, favorendo di sicuro un maggior esodo dalla Pubblica Amministrazione dove i licenziamenti sono molto più esigui e dove si pensa così a un ricambio generazionale. I disoccupati ed esodati, nella maggior parte appartengono al lavoro dipendente privato con lavori spesso saltuari ed una contribuzione in più gestioni e non continuativa. Questa proposta del governo così com’è prende in considerazione solo alcune tipologie di situazioni ma non tutte le altre classificate in mille categorie. devono lasciare strutturale l’Ape in tutte le sue declinazioni + Opzione Donna+ Nona Salvaguardia x coprire una fascia più ampia di cittadini che hanno già un’età da pensionamento.

    Giacomo

    (8 giugno 2018 - 22:04)

    Secondo me se diamo per scontato che ape social verrà abrogata (la cosa peggiore che possono fare ,perché soprattutto per la donna dopo 36 anni di lavori gravosi gli si vuole impedite di andare in quiescenza e’ una vergogna) almeno per la quota 100 per non renderla peggiorativa lasciassero 63 anni la quota d’ingresso .

    Isabella Sportelli

    (8 giugno 2018 - 20:37)

    Co,ncordo con la scelta dell’on. Rizzetto alla Presidenza della Commissione Lavoro. Se dovessero affidargli l’incarico lo assolverebbe con la sensibilità, la competenza e la determinazione che hanno sempre contraddistinto finora, la sua attività parlamentare. Nello stesso tempo pregherei i leader delle due forze politiche che compongono l’attuale maggioranza, Salvini e Di Maio, di dare seguito alle promesse fatte prima della vittoriosa campagna elettorale. Sarebbe una dimostrazione di coerenza e affidabilità politica. In caso contrario, gli elettori saprebbero bene come comportarsi alle prossime. Che potrebbero essere dannatamente vicine…….

    Silvio

    (8 giugno 2018 - 19:01)

    Quota 100 può andar bene per superare la Fornero ma senza paletti.Assurdo, chi ha lavorato x 40anni abbia meno diritto ad un meritato riposo, rispetto ad uno che di anni contributivi ne ha lavorato 36.Facile fare propaganda (quota 100)poi……….la prendi nel …………
    DiMaio, Salvini svegliaaaaaaa
    La gente nn è stupida.State attenti xche’ al voto andiamo noi

    Donatella

    (8 giugno 2018 - 18:51)

    Vorrei avere notizie su opzione donna. Verrà prorogata si dice al 2018. Ma verrà alzata anche l’anno di nascita che è fermo al 31/12/1958 ? Altrimenti non serve a niente continuare a dire che si proroga e si mandano in pensione le donne a 57 o 58 anni e 35 anni di contributi. Personalmente ho 59 anni e a fine anno 38 di contributi. Avrò diritto all’opzione donna, qualora venisse prorogata ?

      Erica Venditti

      Erica Venditti

      (11 giugno 2018 - 10:25)

      Al Momento le idee sembrano confuse, le ultime dichiarazioni di Brambilla sembrano andare verso l’Ape social piuttosto che la reale proroga di opzione donna, si è parlato di una proroga NON ovviamente a 57/58 anni d’età, ma con uno sconto sugli anni in base al numero di figli. Attendiamo fiduciosi di comprendere le reali intenzioni di Di Maio e Salvini

    roberto

    (8 giugno 2018 - 18:14)

    Ho l’impressione che questi politici, il presidente dell’Inps e tanti altri stiano dando o facendo i numeri a caso.
    L’Inps ha in mano tutti i dati. Ad esempio quante persone pensionabili ci sono con un’età di 62 anni e 38 di contributi? Non si è mai detto un numero preciso. Da questo esempio si può quantificare esattamente l’ammontare della copertura necessaria e quindi fare le considerazioni del caso.

      massimo

      (8 giugno 2018 - 18:46)

      I datI dell’inps sono del tutto inaffidabili. Ti ricordi alcuni anni fa con gli esodati. E noi dovremmo fidarci dei loro calcoli? Il gioco e’ molto chiaro l’inps su pressioni interne ed esterne mette in guardia i cittadini dicendo che un eventuale esodo massiccio dal mondo del lavoro creerebbe un costo non sostenibile per le casse. Da quale pulpito arriva la predica! Pensino piuttosto a ridurre i loro costi di gestione ed i vari compensi di funzionari dirigenti e ammistratori.

    RICCARDO ELIA ROS

    (8 giugno 2018 - 17:31)

    Alla fine della fiera fanno retromarcia su quota 100 somma eta’+contributi, tanto ormai i voti li hanno presi!!!!

    Renato

    (8 giugno 2018 - 14:57)

    Ho votato M5S,ma se non mantengono la promessa di quota 100 come avevano promesso senza paletti,giuro che non li voterò mai piu!!

    Pantaleo Brescia

    (8 giugno 2018 - 14:40)

    Ogni giorno ne esce una nuova…..
    Mi sa che siamo messi male…..

      Anna Borghese

      (8 giugno 2018 - 19:30)

      A 64 anni avrò quota 104!Che cavolo vanno dicendo e sbandiera do quota 100 se poi mettono il paletto dell’età. Essendo nata a gennaio non rientro nei precoci pur avendo sempre lavorato dopo aver terminato gli studi. Sono ridicoli!!!!

      ANTONIO

      (8 giugno 2018 - 20:48)

      SE NON POSSIAMO FIDARCI NEANCHE DI QUESTI TANTO VALE NON ANDARE PIU’ A VOTARE.

    Maurizio

    (8 giugno 2018 - 13:14)

    Se è vero che si andrà un pensione con 41 e 5 di contributi e 62 anni belle fregatura. Io ho 60 anni e 43 di contributo a fine 2018. Allora dovrò aspettare altri due anni? Bella fragatura
    Salvini e Di Maio hanno fatto solo propaganda elettrole enon mantengono le promesse fatte agli elettori.

    Alberto Manzi

    (8 giugno 2018 - 12:53)

    Proposta da cancellare :
    1) aumenta quota 41 a 41+6.
    2) Quota 100 senza vincoli dov’è ?

      Francesco

      (8 giugno 2018 - 14:31)

      Ti sbagli Maurizio, con le norme vigenti sei già in pensione con 42 anni e 10 mesi di contributi indipendentemente dall’età. Le proposte di modifica (non ancora rese pubbliche) del nuovo governo saranno senz’altro meno rigorose delle precedenti, anche se non esattamente uguali a quanto sbandierato in campagna elettorale, magari saranno un pò meno assistenzialiste ma sicuramente più favorevoli per chi ha sempre lavorato…

        ale

        (10 giugno 2018 - 0:58)

        Io la penso così:

        SALVINI dove sei!!!

        Voglio sentirti ripetere ciò che DICEVI in campagna elettorale. Hai sempre detto che sei uno di parola.

        Di MAIO dove sei!!!

        Voglio sentire anche tuo pare su quota 100 e quota 41.

        Le mie orecchie hanno sentito questo in campagna elettorale.

        Attenti che le europee si avvicinano ed io come altri valuterò solo il rispetto della parola data.
        Se poi non fate “FIN DA SUBITO”…così ho letto….riforma Fornerò voterò altrove.

        ormai si vota così.

    Candida

    (8 giugno 2018 - 12:07)

    Sono molto arrabbiata non si sta pensando a chi è senza lavoro e in procinto di andare in pensione ma si pensa di far andare in pensione chi il lavoro lo ha e’
    assurdo

    massimo

    (8 giugno 2018 - 11:17)

    Se la proposta di Rizzetto e’ in sintonia con la quota 100 senza paletti a me va benissimo che ricopra tale incarico.

      Luigi

      (9 giugno 2018 - 9:42)

      Ma scusa è proprio pensionando la gente che i giovani potranno trovare lavoro….altrimenti vorrebbe dire che quelli che andranno in pensione non stanno facendo un lavoro utile (e/o saranno tutti sostituiti da linee robotizzate o computer?)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *