Pensione anticipata, precoci e Ape Social: ultime novità oggi 25 gennaio 2018

Come ogni giorno eccoci anche oggi 25 gennaio 2018 per aggiornarvi con le ultime novità sulle pensioni. Vedremo prima le parole di un lavoratore del gruppo Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti per quanto riguarda l’abolizione della Legge Fornero e le reali possibilità che ciò avvenga e poi un aggiornamento per quanto riguarda l’ APE Social e i pagamenti da parte dell’ INPS.

Ultime novità Pensione anticipata 2018: legge Fornero non sarà abolita?

Andrea detto il Toscano, lavoratore precoce ha scritto anche in passato a diversi politici per spiegare la situazione sua e dei precoci, ed oggi ha fornito il suo punto vista sull’abolizione della legge Fornero. Ecco le sue parole:

Sono fermamente convinto che la Legge Fornero non sarà mai cancellata, anche perché, avendola letta attentamente mi sono accorto che, oltre alla schifezza sulle pensioni, contiene anche delle buone cose. La domanda, sempre secondo me, è un’altra : fino adesso sono stati risparmiati 90 miliardi di Euro con questa legge. DOVE SONO ANDATI ?? questi sì che sono soldi nostri, che abbiamo versato e non sono stati redistribuiti. Sono forse serviti ad abbassare il debito pubblico? certo che no, visto che è aumentato, Sono serviti per finanziare servizi e sanità ai cittadini ? certo che no visto l’andazzo delle cose. E allora dove sono andati ?? questa è la vera domanda che nessuno spiega.

Damiano aveva calcolato che la sua legge sarebbe costata dai 7 ai 10 miliardi, quindi si poteva licenziare benissimo quella Legge. Solo che c’erano altre mire su quei soldi: prima di tutto 20 miliardi per salvare le banche, poi un altro gruzzolo per pagare vitalizi e benefici (sapevano bene che la legge Richeti non sarebe mai passata) e quindi fra noi e le banche il Sindaco di Collodi (Matteo Renzi) ha preferito le banche e ancora una volta l’abbiamo preso sempre là in basso. L’unica arma che c’è rimasto sono le prossime elezioni, e io vi invito ad andare tutti a votare. Non facciamo che, qualora andasse a votare solo il 60% degli aventi diritto, trovino delle scuse per fare inciuci e altre ingiustizie”.

Pensioni anticipate ultime notizie oggi 25 gennaio 2018 su Ape Social

Segnaliamo infine quanto ha spiegato un lavoratore precoce, Massimo Campa sulle novità relative all’ APE Social. L’Inps ha risposto alle sue richieste spiegando la situazione relativa ai pagamenti: “Mi ha risposto la segreteria di Boeri, dicendo che in questo periodo si sono dedicati all’Ape Social, che entro Febbraio DOVREBBERO riuscire a predisporre i pagamenti per i precoci, mi pare un’ulteriore presa di tempo, aspettiamo e poi vedremo cosa fare presso le sedi Inps. Fateci sapere se anche voi avete notizie simile e anche per l’Ape Social, grazie!”.

Noi restiamo a disposizione e se avete altre informazioni sui precoci e sull’INPS potete scriverle nei commenti qui di seguito!!!

Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

6 pensieri riguardo “Pensione anticipata, precoci e Ape Social: ultime novità oggi 25 gennaio 2018

  • Avatar
    27 Febbraio 2018 in 16:55
    Permalink

    salve , ho fatto domanda per l’ape , ho 28 anni di contributi metà da dipendente e metà da commerciante . mi hanno fatto il calcolo e siccome io prenderei € 511.00 una miseria!!!!!! la cifra non basta per poter entrare nei parametri. ma allora nessuno rientra? se io con 28 anni prendo una miseria chi hà 20 anni quanto prende e non rientrerà nei parametri …ha.ha.ha. mi fate ridere …..

    Rispondi
    • Erica Venditti
      27 Febbraio 2018 in 17:00
      Permalink

      Grazie per la sua preziosa testimonianza Maria, vediamo se ne arrivano altre. Lei ha chiesto un anticipo di quanti anni, solo per completare il quadro informativo

      Rispondi
  • Avatar
    21 Febbraio 2018 in 16:33
    Permalink

    Vorrei sapere come mai mi è stata negata l’APE SOCIAL ,ho 65 anni ,iniziato a lavorare a 15 anni ,BABY LAVORATORE ,mi mancano 19 settimane per avere 35 di contributi,ho lavorato sempre in edilizia,LAVORI USURANTI ,sono disocupato da settembre 2012.Mi e’ stata negata dice l’INCA perchè ho lavorato 19 mesi come CO:CO:PRO,a me sembra una cosa assurda.

    Rispondi
    • Erica Venditti
      22 Febbraio 2018 in 0:07
      Permalink

      Ci può fare foto della motivazione pervenuta dall inps. Grazie

      Rispondi
  • Avatar
    31 Gennaio 2018 in 9:00
    Permalink

    Quando andrò in pensione con tutti

    Rispondi
  • Avatar
    26 Gennaio 2018 in 15:18
    Permalink

    I primi miliardi rispiarmati dalla legge fornero sono andati nei mercati finanziari di wall street che li reclamavano ,patto stabilito da M.Monti servo dei mercati finanziari.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *