Pensione anticipata

Pensione anticipata ultime news: la riforma costerà 337 euro a famiglia

Sulla prossima riforma delle pensioni ed in particolare la pensione anticipata, con uscita a quota 100 o 41 che il Governo M5s-Lega vorrebbe attuare, arriva un nuovo monito lanciato dal Codacons sui costi elevati e le conseguenze che la riforma avrebbe sulle famiglie italiane. Infine vi lasciamo anche le parole di Orietta Armiliato, responsabile del gruppo Comitato Opzione Donna Social che parla delle tempistiche necessarie per approvare l’eventuale nuova manovra in materia pensionistica.

Ultime novità Pensione anticipata: Codacons lancia l’allarme, la riforma costerà 337 euro a famiglia

Il codacons, secondo quanto riporta il sito orizzontescuola, ha provato a fare dei calcoli per capire quanto costerebbe attuare il contratto di Governo proposto da Lega e M5S. L’associazione spiega che “Trattandosi di un contratto che introduce obblighi a carico delle parti, nel caso in cui non saranno rispettate le clausole in esso contenute sarà inevitabile una class action del Codacons per inadempimento contrattuale per conto di tutti i cittadini italiani”.

Stando a questi calcoli il contratto avrà un impatti di quasi 4200 euro per famiglia, con la riforma delle pensioni che costerà mediamente ad ogni nucleo 337 euro. Ecco di seguito i costi nel dettaglio, al quale andranno sottratti i risparmi per l’eliminazione delle accise sulla benzina (250 euro), la riduzione dei costi della politica (12,5 euro) e la riduzione delle missione estere (8,3 a famiglia di risparmio).

  • FLAT TAX: 2083 euro a famiglia
  • REDDITO DI CITTADINANZA: 708 euro a famiglia
  • CENTRI PER L’IMPIEGO: 83 euro a famiglia
  • MERCATO DEL LAVORO: 208 euro a famiglia
  • RIFORMA PENSIONI: 337,5 euro a famiglia 
  • POLITICHE PER LA FAMIGLIA: 708 euro a famiglia
  • INVESTIMENTI: 250 euro a famiglia
  • ASSUNZIONI FORZE DELL’ORDINE: 16,6 euro a famiglia
  • INDENNITÀ CIVILE: 75 euro a famiglia

Pensioni anticipate ultime novità da CODS

Nella giornata di ieri con un post sul gruppo del Comitato Opzione Donna Social, Orietta Armiliato ha ricordato come il programma di Governo, comprese le misure sulla pensione anticipata, saranno sviluppate nel lungo periodo e non nei prossimi mesi: “Perdonate la domanda ma…vi è chiaro che il Contratto di Governo targato Lega-M5S è un programma legislativo che si svilupperà nel lungo periodo, ovvero nel corso dei cinque anni di vita della XVIII Legislatura?  Lo chiedo perché, leggendo i vostri commenti, i messaggi e le varie assunzioni nei gruppi e/o a corredo degli articoli pubblicati da quotidiani e web-magazine, si percepisce che siano in molti ad aspettarsi la realizzazione immediata o quasi delle proposte di provvedimento contenute nel suddetto programma”.

Armiliato continua poi: “È evidente che appena il nuovo esecutivo sarà operativo, verranno assegnate le priorità di esecuzione, tenendo in debita considerazione sia le immediate esigenze sia l’entità delle risorse economiche che si riusciranno a reperire. È vero che continuiamo a sentirci ripetere che questo è “il Governo del Cambiamento” ma, le procedure amministrative e burocratiche cui sono sottoposti i vari decreti legge, proposte di legge, passaggi alle diverse commissioni nonché alle Camere, sono le stesse di ieri e quelle, almeno per ora, restano. Quindi l’unico suggerimento di buon senso che si può dare è solo quello di cercare di placare le ansie da aspettativa dato per assunto che il cammino dei provvedimenti, per altro ancora neppure iniziato, sarà lungo e tortuoso”.

Come sempre restiamo a disposizione per sentire il vostro parere e le vostre opinioni sulle ultime novità in merito alle Pensioni 2018 e vi invitiamo a continuare a seguirci qui sul nostro sito o sulla pagina facebook Pensionipertutti!

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Autore dell'articolo: Stefano Rodinò

Stefano Rodinò
Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica, dal 2009 per quattro anni ho lavorato come interinale presso l‘I.N.P.S. di Torino dove ho iniziato la mia formazione sul mondo delle pensioni. Dal 2013 come giornalista esperto di previdenza ho iniziato a scrivere sul sistema pensionistico, raggiungendo fino ad oggi oltre 13 milioni di lettori con i miei articoli.

4 commenti su “Pensione anticipata ultime news: la riforma costerà 337 euro a famiglia

    Francesco

    (28 maggio 2018 - 10:57)

    Alberto Manzi, teniamoci allora la Fornero che costa ancora meno (a loro). Per quanto riguarda la presunta riforma, stai tranquillo, come vedi non la faranno mai! Ahahahahah

    Alberto Manzi

    (27 maggio 2018 - 18:19)

    Codacons, puo’ dormire sonni tranquilli. La riforma delle pensioni ( quota 100 = 64 anni minimo ) non costerà 1 solo centesimo agli italiani. La pletora di chi, con questo INFAME PALETTO VOLUTO DALLA LEGA, potrà accedervi sarà talmente bassa che le casse dell’INPS anzi ringrazieranno. Grazie Salvini !!!

    Ma-basta

    (27 maggio 2018 - 11:03)

    Direi a codacons, boeri, fo rnero e soci di stare tranquilli .. la riforma della lega quota 100 ( 64+36) è una infamia! Inoltre non costerà nulla contrariamente a quanto stanno sbandierando tutti. Saranno infatti pochissimi quelli che rientreranno in questi limiti capestro. Grazie salvini, come sempre l’Europa comanda!!! Speriamo di tornare al voto in fretta così la lega sparirà. …le promesse si mantengono!!!

    RICCARDO ELIA ROS

    (26 maggio 2018 - 17:13)

    MANDATE IL CONTO A MONTI E FORNERO PAGANO TUTTO LORO !!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *