Pensione anticipata ultime novità, la guida dell’INPS: calcoli e requisiti

Le ultime notizie di oggi sulla Pensione anticipata arrivano direttamente dal sito dell’INPS, che ha pubblicato una nuova guida interattiva in otto passi per aiutare i lavoratori ad orientarsi sui passaggi necessari per verificare se si ha maturato i requisiti per la pensione, le possibili soluzioni per anticipare il pensionamento e come inviare la domanda di
pensione online. La guida Si rivolge alla generalità dei lavoratori, ad esclusione delle categorie che, in relazione al particolare tipo di lavoro svolto, possono avere per legge requisiti specifici (es. le Forze Amate).

Pensione anticipata ultime notizie: la guida in 8 passi dell’INPS

La Guida in 8 passi per lavoratori interessati ad anticipare pensione ( cliccate sul link per scaricare il pdf da 454 KB) suggerisce un percorso di navigazione del portale INPS che integra in una sequenza logica contenuti informativi e servizi dedicati, utili a conoscere la propria situazione contributiva e a valutare, in base ai requisiti anagrafici e contributivi richiesti da ogni prestazione, la propria possibilità e convenienza nell’inviare la domanda di pensione. Nel percorso di navigazione in 8 passi la guida si offre come supporto all’utente per:

  • verificare i requisiti, anagrafico e contributivo, per la pensione di vecchiaia e anticipata nel 2019-2020 (passo 1);
  • controllare i contributi presenti nell’Estratto conto contributivo ed eventualmente inviare segnalazioni per rettifiche (passo 2);
  • verificare se il lavoratore ha già i requisiti per accedere alla pensione anticipata: Quota 100, Opzione donna, per lavoratori cosiddetti precoci, per lavoratori addetti a lavori cd. usuranti (passo 3);
  • valutare, attraverso un simulatore, la data in cui il lavoratore potrebbe maturare i requisiti per la pensione di vecchiaia, o per la pensione anticipata, e il presunto importo dell’assegno pensionistico (passo 4);
  • valutare possibili alternative per incrementare l’anzianità contributiva e verificare se il lavoratore rientra in categorie per le quali sono previste maggiorazioni o altri benefici contributivi (passo 5);
  • valutare la possibilità di accedere a misure di accompagnamento alla pensione: APE Sociale, assegno straordinario di sostegno al reddito, prestazioni di accompagnamento alla pensione in caso di crisi e ristrutturazione aziendale (passo 6);
  • verificare quale prestazione previdenziale a carico dell’INPS ( TFR o TFS o prestazione a carico del Fondo di Tesoreria) spetta alla cessazione del rapporto di lavoro (passo 7);
  • inviare online la domanda di pensione con il servizio presente nel portale INPS (passo 8).

Pensione anticipata ultime per precoci, usuranti e APE

Alla fine della guida, l’INPS ricorda che per alcune prestazioni, come l’Ape sociale, la pensione anticipata per i lavoratori precoci, ed i benefici previsti per chi ha svolto lavori usuranti occorre presentare preventivamente all’INPS la domanda di riconoscimento dei requisiti e solo dopo aver ricevuto la certificazione dell’INPS è possibile presentare la domanda di pensione on line.

Ricordiamo infine che la guida è in formato pdf con link attivi per accedere direttamente alle schede prestazioni del portale INPS e ai servizi fruibili online con codice fiscale e credenziali PIN, SPID, CNS o CIE. Può essere, inoltre, scaricata sul proprio computer per consultarla offline o per stamparla. Con l’icona “cuoricino” in fondo alla pagina è possibile aggiungere questa news all’area MyINPS, in modo da poterla ritrovare e utilizzare al successivo accesso al portale con le proprie credenziali.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

8 pensieri riguardo “Pensione anticipata ultime novità, la guida dell’INPS: calcoli e requisiti

  • Avatar
    9 Luglio 2020 in 8:05
    Permalink

    sono nato nel 1966, ho 54 anni e lavoro dal dicembre del 1982. Ho integrato l’anno del servizio di leva e dal 1986 svolgo un lavoro turnista in una centrale elettrica compresivo di circa 77 notti annue. Rientrerei abbondantemente come precoce ma svolgendo 77 notti all’anno rientro anche come lavoratore usurante? Quando potrei andare in pensione?

    Rispondi
    • Erica Venditti
      9 Luglio 2020 in 16:11
      Permalink

      Per questioni così specifiche le conviene rivolgersi ad un Patronato, oppure provare a contattare via messanger Domenico Cosentino, già presidente di patronato, magari saprà darle le informazioni richieste

      Rispondi
  • Avatar
    3 Luglio 2020 in 15:09
    Permalink

    Ho 54 anni e39 do contributi quando potrò accedere alla pensione grazie

    Rispondi
  • Avatar
    14 Giugno 2020 in 10:06
    Permalink

    Sono nato il 24 -09-1976 ho iniziato il lavoro nel luglio 1991 ad oggi sono 29 anni di contributi, rientrerei nei lavoratori precoci? Quindi quando andrei in pensione?

    Rispondi
    • Stefano Rodinò
      15 Giugno 2020 in 9:36
      Permalink

      potrà andare a 41 anni di contributi, indipendentemente dall’età anagrafica

      Rispondi
  • Avatar
    10 Maggio 2020 in 11:35
    Permalink

    Sono nata il 02/97/1954 , ho 32 anni di contributi quando posso fare la domanda di pensione di vecchiaia?

    Rispondi
    • Stefano Rodinò
      15 Maggio 2020 in 19:44
      Permalink

      a 67 anni di età!

      Rispondi
  • Pingback: Pensione anticipata 2020 novità da CISL: " | Pensioni per tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *