Pensione invalidità 2020, a chi spetta l’aumento? Dubbi e calcoli sull’importo

Pensioni invalidità 2021, quale reddito conta ai fini dell'aumento? Cortocircuito tra leggi

In attesa che l’Inps emani la circolare attuativa che darà il via alle specifiche sulle modalità di erogazione dell’aumento della pensione di invalidità previsto in base a quanto pubblicato dal Decreto Agosto emanato in data 15/8 all’articolo 15, che norma le “disposizioni in materia di trattamenti pensionistici in forma di soggetti disagiati , sono ancora tanti i dubbi dei nostri lettori. Molti invalidi ancor non hanno capito quanto potranno ricevere di aumento, e faticano in base alle proprie entrate a calcolare a quanto ammonterà la cifra loro spettante, e quali redditi dovranno essere conteggiati.  Il Decreto nel mentre specifica che con effetto dal 20 luglio 2020 sarà data la possibilità per chi è maggiorenne, e dunque non solo più dai 60 anni come prima, di ottenere il sospirato aumento. Il Dott Massimiliano, uno dei nostri più attenti e preparati lettori, nonché invalido civile al 100%, si è prestato, come ha già fatto per ben due volte per il nostro sito, a rispondere ai dubbi dei nostri lettori. Interessante la minuzia dei calcoli che hanno accompagnato le risposte. Qui vi riportiamo, stando alle sue considerazioni, quali potrebbero essere gli invalidi esclusi e quali invece quelli che dovrebbero poterne beneficiarne.

Pensioni di invalidità 2020: chi resta escluso?

Rodolfo, scrive: “Salve a tutti, sono invalido al 100% e prendo il reddito di cittadinanza di 500 € al mese più 297,14 € di pensione di invalidità. Siccome il rdc fa reddito ma l’invalidità civile no,sono 6000 € all’anno. Avrò l’aumento? Grazie a chi risponderà”


La pensione d’invalidità non fa reddito: giustissimo; infatti non viene neppure inserita nella dichiarazione dei redditi. TUTTAVIA IL COMPUTO DELL’INPS con le due soglie (8469,63 se single e 14447,42 se coniugati) serve per DETERMINARE L’AUMENTO DELLA PENSIONE D’INVALIDITA’ (che va da un massimo di 364,70 a 0 in base al reddito; se a 364,70 sommiamo 286,81 otteniamo il TOTALE RAGGIUNGIBILE pari a euro 651,51). Appurato che si deve calcolare un AUMENTO si deve sottrarre la somma già percepita, ossia i fatidici 286,81 euro, per conoscere l’ammontare effettivo dell’incremento in base ai redditi dell’invalido e, se c’è, del coniuge. L’INPS NON CALCOLA IL TOTALE POICHE’ I 286,81 EURO GIA’ CI SPETTANO E DIFATTI GIA’ CI VENGONO CORRISPOSTI, MA CALCOLA LA MAGGIORAZIONE.

Ripeto per l’ultima volta le formule utilizzate dall’INPS (può leggere anche il mio articolo del 18 agosto e “l’errata corrige” postata nei commenti dello stesso):
[A – (RP+INVCIV)]/13 per gli invalidi soli
[B – (RP+RF+INVCIV)]/13 per gli invalidi coniugati

dove
A=8469,63 (reddito pensionato solo pari alla somma di 286,81 x 13 + aumento 364,70 x 13);
B=14447,42 (reddito pensionato coniugato pari alla somma del limite di reddito personale Inv. Civ. pari a 8469,63 euro + importo annuo dell’assegno sociale di euro 5977,79);
RP=reddito del pensionato da considerare ai fini dell’aumento dell’Inv.Civ.;
RF=reddito del coniuge del pensionato da considerare ai fini dell’aumento dell’Inv.Civ.;
INVCIV=importo annuo della prestazione Inv.Civ. BASE (286,81 x 13=3728,53);

Ipotizzando che lei sia celibe il risultato è: [8469,63 – (6000 + 3728,53)]/13= -96,838 Il risultato, essendo negativo, comporta che purtroppo l’incremento non le spetta. Per SEMPLIFICARE basta osservare che la somma RDC + INVCIV supera la soglia limite di 8469,63.
Distinti saluti”

Teresa O.: Buongiorno ho un fratello solo con un invalidità al 100% inabile al lavoro e percepisce 287€ al mese anzi le dirò che prima gli hanno dato l’accompagnamento di 4 anni e ora sto restituendo a 60€ Almese gli ultimi due anni….sono circa 1 anno che percepisce il RDC di 487€ avrà diritto all’aumento… grazie x la risposta”

Così il Dott Massimiliano: “Buongiorno signora Teresa, se suo fratello è single (mi sembra sia questa la sua situazione) la formula da applicare è: [A – (RP+INVCIV)]/13 dove A=8469,63 (reddito pensionato solo pari alla somma di 286,81 x 13 + aumento 364,70 x 13);
RP=reddito del pensionato da considerare ai fini dell’aumento dell’Inv.Civ.; INVCIV=importo annuo della prestazione Inv.Civ. BASE (286,81 x 13=3728,53); pertanto il risultato è [8469,63 – (487×13 + 3728,53)]/13= (8469,63 – 10060,53)/13= -122,37 ed ESSENDO NEGATIVO PURTROPPO NON HA DIRITTO ALL’AUMENTO (infatti la maggiorazione va da un massimo di 364,70 a 0 in base al reddito… e poiché il RDC di suo fratello SUPERA la quota massima di euro 364,70 l’aumento non può essere erogato). Per fare maggiore chiarezza le faccio notare che sottraendo al RDC il risultato negativo ottenuto si ha 487 – 122,37 = 364,63 ossia proprio il limite massimo dell’incremento; per ricevere qualcosa il risultato DEVE ESSERE POSITIVO. Dispiaciuto per le cattive notizie che le porto auguro comunque a lei e a suo fratello un po’ di serenità”

Aumento pensioni di invalidità 2020, chi potrà beneficiarne seppur con Rdc

Valentina: “Buongiorno, mi chiamo Valentina, intanto vi faccio i complimenti per il vostro sito lo seguo sempre e riesce a fugare ogni dubbio. Facendo un resoconto cerco conferme se ho capito bene: “Mio marito ha una invalidità civile totale, quindi 100%, io percepisco reddito di cittadinanza di 448 euro mensile ed una invalidità civile al 75% che non verrà conteggiata, se il RDC viene appunto calcolato essendo unico reddito familiare dovrebbe aver diritto all’aumento totale e quindi arrivare ai tanto sospirati 651 euro giusto? Speriamo perchè devo spendere parecchio anche per lui e non ce la facciamo più io non posso neanche cercare lavoro dovendo stare dietro a lui e non avendomi neanche riconosciuto l’accompagnamento

Così Massimiliano: “Buongiorno Valentina, Come ho scritto altre volte per calcolare un aumento (che va da 364,70 a 0 in base al reddito) si deve tenere conto della somma precedentemente percepita. I calcoli determinano l’aumento e non il totale (pari ad un massimo di 651,51 ossia 286,81 + 364,70). PERTANTO VIENE CONTEGGIATA SIA LA PENSIONE DI INVALIDITA’ GIA’ PERCEPITA (286,81 euro) SIA ULTERIORI REDDITI (come il suo RDC).

Ripetendo ancora una volta le formule:
[A – (RP+INVCIV)]/13 per gli invalidi soli
[B – (RP+RF+INVCIV)]/13 per gli invalidi coniugati
dove
A=8469,63 (reddito pensionato solo pari alla somma di 286,81 x 13 + aumento 364,70 x 13);
B=14447,42 (reddito pensionato coniugato pari alla somma del limite di reddito personale Inv. Civ. pari a 8469,63 euro + importo annuo dell’assegno sociale di euro 5977,79);
RP=reddito del pensionato da considerare ai fini dell’aumento dell’Inv.Civ.;
RF=reddito del coniuge del pensionato da considerare ai fini dell’aumento dell’Inv.Civ.;
INVCIV=importo annuo della prestazione Inv.Civ. BASE (286,81 x 13=3728,53);

Nel suo caso (essendo coniugata con un invalido 100% e ricevendo lei il RDC) il computo sarà [14447,42 – (0 + 448×12 + 3728,53)]/13= (14447,42 – 9104,53)/13= 410,99 come può vedere il risultato supera addirittura l’ammontare massimo dell’aumento e pertanto suo marito riceverà la maggiorazione massima di euro 364,70 (non si può andare oltre ovviamente) per un totale di 651,51 euro mensili (in aggiunta al suo RDC).Sperando di esserle stato di aiuto le porgo i miei più distinti saluti”.

Speriamo di esservi tornati utili, ringraziamo di cuore il gentile Massimiliano che si è prestato per l’ennesima volta a rispondere con precisione ragguardevole ai nostri lettori che ormai lo hanno preso come punto di riferimento per la sezione ‘pensioni invalidità’.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Commenti

  1. MkoSalve, grazie mille per questi preziosi articoli.

    Devo dire che rimango molto perplesso nei limiti che pone l’INPS.

    Ritengo infatti assurdo che nel calcolo del reddito vada considerata anche, come la chiama Massimiliano, la INVCIV.

    Questa non dovrebbe diventare una cosa a parte, ma dovrebbe essere un tutt’uno come pensione di invalidità. Almeno, il buonsenso vorrebbe questo.

    In questo modo sarebbe possibile poterla percepire e fare magari anche un piccolo part-time, condizioni personali permettendo, che invece in questo modo viene praticamente precluso.

    Inoltre credo sia più semplice non tanto indicare calcoli complessi (o meno) con varie formule, ma spiegare che semplicemente il reddito personale, pensione di invalidità esclusa, non può essere superiore all’aumento massimo della stessa ovvero 4741,10 euro (oggi è leggermente diverso essendo il nuovo anno).

    Ribadisco comunque che è assurdo che l’INPS ha fatto un pasticcio con questi limiti reddituali. Sono assurdi

    Fossi in voi farei un bell’articolo su questo aspetto.

  2. buonasera sig.ra erica volevo chiederle gentilmente una domanda io sono claudio invalido 100% con grande stupore mi sono accorto che da gennaio 2021 avrò incremento maggiorazione finanziaria 2002 sulla mia pensione invalidità, volevo sapere se è una cosa fissa tutti i mesi e volevo chiedere se arriveranno anche in automatico gli arrettrati da agosto 2020 in poi dalla legge oppure no e cmq se nn verranno nn fa nulla va bene cosi grazie mille

    1. Ad Entrambe le domande le rispondo con un sì, é un aumento ormai consolidato e avrà gli arretrati…buona vita 🙂 e buone feste!

  3. Buongiornooo.
    Ci risiamo, l’Italia ed i ns governanti decidono di discriminare chi vuole pagare le tasse e costruirsi un futuro cercando di versare uno stralcio di contributi (che nn garantiranno una sopravvivenza dignitosa), tutto ciò alla luce dell’aumento pensione invciv, riconosciuto solo a chi nn lavora in modo regolare e nn è coniugato e soprattutto vive (involontariamente e non) sulle spalle di qualcuno (anche stato). Vabbè la soluzione è quella di farsi diminuire la busta paga (tanto il nero come disse Berlusconi si può fare) e magari si può accedere con isee alla mano in un mondo di benefici che per ora vengono garantiti a tanti stranieri….. Diciamo che rischieremo di mandare al collasso il sistema… Ma che importa, tanto è meglio un uovo oggi …. Saluti a tutti e mi raccomando, non mi copiate perché altrimenti se ne accorgono.

  4. Buongiorno Dottoressa Venditti. sono invalido 100% prendo la reversibilità di mio padre 515,07 +286,81
    di invaldità vivo da solo non ho altri redditi, ho diritto a l’aumento?. grazie mille

    1. Salve, mi chiamo Renzo ,ho una pensione inciv di 287€ al mese,la percentuale è di 80%,con parziale riduzione capacità lavoro.quindi, 287€ per 13 mensili. Quindi nel 2020 ci sarà ,un aumento? Per me. Grazie salve

  5. Buonasera.dottoressa Venditti sono invalido 100% è prendo la reversibilità di mio padre 515,07 +286,81
    di invaldità vivo da solo volevo sapere se ho diritto a l’aumento. grazie mille

  6. Sul cedolino di novembre di mio figlio, invalido civile al 100%, non c’è l’aumento e neanche gli arretrati della pensione di invalidità civile. Ho saputo anche che alcuni vedono tale aumento e tanti altri no. Potrei sapere il motivo di questa disparità di trattamento tra invalidi? Grazie, Annunziata

  7. buon giorno dottoressa vorrei sapere io ho mio fratello che ha il 100% d’invalidità però vive con i miei genitori, quindi fa parte del nucleo familiare, contano se si supera anche il fatto che vive con i mie genitori che di gran lunga superano il reddito.

    1. Buonasera, grazie dei chiarimenti. io avrei una domanda
      – Se nel nucleo famigliare c’è anche un figlio studente a carico il limite dei redditi da prendere in considerazione è sempre 14.444 ?
      Grazie in anticipo.

  8. Salve ma non capisco se conta reddito isee o i soldi liquidi della pensione io non ho reddito solo pensione invalidita civile e accompagnamento .mio marito hav1340 euro al mese mi spetta l aumento ? Grazie e saluto

    1. No Elisabetta perché conta anche il reddito coniugale se lei é sposata, ragion per cui sicuramente insieme tra reddito del marito e sua modesta pensione di invalidità superate i 14447 euro annuali imposti come limite.

  9. Dottoressa Venditti se a novembre non rinnovo il mio RDC che scadono i primi 18 mesi poi mi spetta l’aumento a 651€ prendendo solo le 297€? Oppure lo devo rinnovare obbligatoriamente.

    1. Antonio non é tenuto a rinnovare il RDC ma mi sorge un dubbio sul fatto che possa percepire da subito l’aumento della pensione di invalidità, in quanto fa fede il reddito del 2019 e credo lei abbia incassato IL rdc per l’intero anno, dunque temo,ma questo può saperlo solo lei sommando la sua pensione attuale di invalidità + quanto percepisce di rdc al mese, sia fuori dai limiti redddituali consentti per avere l’incremento al milione.

  10. Buonasera, Vorrei sapere come mai utenti che pubblicano il loro problema giorni dopo che io ho scritto, ma non vedo il mio commento con la relativa risposta, invece chi ha pubblicato dopo di me SI.GRAZIE E Scusatemi lo sfogo.

  11. salve mio marito percepiva la pensione di invalidità al 100% che dopo i 65 anni è divenuta pensione sociale a prescindere dal mio reddito, che è alto, visto che sono andata in pensione e per poter pagare circa 2000 euro di badanti devo continuare a lavorare ancora a 70 anni.
    Premetto che sono circa 30 anni che è invalido al 100% e prende anche l’accompagno perchè vive nella mia casa.
    Avrà diritto all’aumento visto che fino ad adesso il mio reddito non era considerato?

  12. Ciao, buon giorno
    sono invalido civile 100%, la pensione di invalidità che percepivo prima di andare in pensione a 67 anni si è trasformata in pensione sociale (pensione di vecchiaia) di circa 450 euro, più una maggiorazione sociale che sommata diventa circa 649 euro. mi è stato concesso la pensione di cittadinanza di 700 euro;
    La mia domanda è: qualora un giorno, tra altri 18 mesi, la pensione di cittadinanza verrà revocata, io, nonostante sia invalido al 100% continuerò a percepire la pensione sociale o di vecchiaia. E’ possibile scambiare da pensione sociale più maggiorazione, a quella che giustamente mi aspetterebbe, cioè alla pensione di invalidità, considerato che l’importo è più o meno simile? grazie per l’attenzione e grazie per la spropositata pazienza che vi fa apprezzare da questo “popolo” di sfortunati. Saluti

  13. Buon pomeriggio dottoressa erica e buon pomeriggio dottor Massimiliano,,per favore se è possibile vorrei un informazione,,io sono invalido al 100×100 e anche mio figlio invalido al 100×100 io percepisco assegno maggiorato per mio figlio di anni 25,,se e possibile vorrei guesta informazioni essendo io sul stato di famiglia di mio padre mio padre potrebbe chiedere solo per me l’assegno maggiorato, anche se io prendo guello di mio figlio sulla mia pensione,, grazie di tutto cuore dottoressa erica e dottor Massimiliano,,

    1. Antonio ho compreso poco, confido Massimiliano abbia compreso più di me….se nemmeno lui dovesse rispondere, le pregherei di riformulare la domanda.

  14. Sono in regime di Naspi… percepita quasi regolarmente… avrei dovuto andare in pensione a marzo 2020… posso richiedere la differenza tra quello che ho percepito in Naspi e la mia pensione??? Grazie

  15. Mi chiamo Fabio son un dipendente pubblico con me vive mia sorella invalida la quale ha solo la pensione di invalidità e l’accompagnamento, non capisco se col mio reddito ….esagerato lei avrà la possibilità di avere l’aumento previsto dall’ultima legge.
    Grazie

  16. Salva da quello che ho letto, mia figlia gli aspetta l’aumento, percepisce la pensione di invalidità 397,13 più accompagnamento, è residente da sola e non ha altri redditi, volevo sapere se è automatico, l’INPS ha tutti i dati oppure bisogna rivolgersi ad un patronato grazie

      1. Salve io percepisco invalidità civile e accompagnamento con un isee di circa 4000 euro.avrò diritto all aumento?

        1. Non conta l’Isee ma il suo reddito classico, se é sotto la soglia degli 8469.63 si, nel caso invece fosse coniugato la soglia da rispettare é 14447,72

          1. Buonasera, sono dipendente pubblico da poco tempo con invalidità al 100% e non sono coniugato. Mi spetta L aumento dell’ invalidità ? Grazie

        2. BUONGIORNO SONO TINO VOLEVO SAPERE IO HO UN’INVALIDITÀ DEL 75%D’INVALIDITÀ CIVILE IO RIENTEO IN QUESTI AUMENTI IO PRENDO 285 EURO AL MESE PIÙ IL REDDITO CITTADINANZA?

          1. NOOOOO solo chi é INVALIDO AL 100% Inoltre il reddito di cittadinanza fa reddito

          2. Buonasera sono un invalido all’80%.Mi spetta l’incremento di pensione,e se è si come faccio a ottenerlo? Grazie

  17. Buonasera, questo limite del reddito coniugale è semplicemente assurdo, farà non pochi danni e nasceranno enormi disparità, ma anche migliaia di ricorsi. Creerà invalidi di serie A ed invalidi di serie B. Esempio: una famiglia con genitori che lavorano tutti e due, e che insieme hanno un reddito “coniugale” annuale di 60.000 euro, e due figli di cui uno è maggiorenne ed invalido al 100%, il figlio non essendo coniugato ha diritto all’aumento. Una famiglia con il marito che percepisce un reddito annuale di 20.000 euro con moglie invalida al 100% e due figli, la moglie, invalida, non avrà diritto all’aumento perché, lei ha un reddito “annuale-coniugale” di 20.000 euro (quello del marito) essendo appunto coniugata, quindi vale il reddito coniugale, chi delle due famiglie ha più bisogno della maggiorazione dell’assegno? Ma siamo in italia….incredibile! Forse, non era meglio usare uno strumento che si chiama ISEE?

    1. Bravo Roberto Concordo pienamente cio’ che ha scritto anche a me niente sono invalida al 100% e mio marito prende un piccolo ass ordinario invalidita essendo invaludo 80% non hanno dato xerche si supera di 200 euro il tetto coniugale. Ma non e giusto ci fanno contare anche la nostra piccola pensione invalidita. Non e giustooooo i quelli che vivavo con i genitori non conta il reddito ma scusate alloro no e a noi invaludi coniugati si ma che schifo e’ qui siamo tutti uguali hai ragione te Roberto ciao a tutti da alessandra .livorno

  18. Erica ho letto questo:
    Tratto da Leggi oggi.it

    Pensione di invalidità 2020: nuovo importo e limiti

    Di quanto aumenta la pensione di invalidità 2020? Ebbene, considerato che attualmente l’importo dell’assegno riconosciuto agli invalidi civili al 100% è di 286,81 euro, e che la Consulta ha stabilito per questi ultimi un importo pari a 516 euro, l’aumento è di circa 230 euro. Chi supera tale soglia avrà comunque diritto a un assegno di invalidità pari a 286 euro.

    Attenzione però: per poter accedere all’aumento è necessario possedere determinati requisiti reddituali. In particolare, l’aumento stabilito riguarderà comunque solo coloro che abbiano un reddito annuo che non sia superiore a 6.713,98 euro.

    Per gli altri invalidi esclusi non resta che aspettare la prossima legge di bilancio, sperando che la platea degli aventi diritto sia ampliata ulteriormente.

    Si specifica, infine, che anche i lavoratori che percepiscono una pensione ordinaria di invalidità che sia al di sotto dei 516 euro possono ricevere l’integrazione fino a questa cifra. I limiti di reddito, però, sono differenti rispetto a quelli previsti per gli altri assegni. I limiti di reddito sono i seguenti:

    individuale: 11.955,58 euro;
    coniugale: 17.933,37 euro.

  19. Salve Dott.ssa Erica Venditti, mi rivolgo a lei per un chiarimento riguardo a mio figlio che e’ maggiorenne con piu’ patologie e precisamente, sordomuto +invalido 75% per altre patologie, gia’ titolare di: pensione sordo €297.14 x13 mensilita’ + indennita’ di comunicazione €258 x 12 mensilita’ + pensione inciv € 297.14 x 13 mensilita’. La mia domanda e’: con la famosa formula del dott. Massimiliano [A – (RP+INVCIV)]/13 per gli invalidi soli) l’indennita’ di comunicazione + la pensione inciv (non quella da sordo) saranno calcolati. Chiaramente la mia richiesta e’ valida se nel Decreto Agosto emanato in data 15/8 all’articolo 15 oltre agli invalidi 100 % verranno inserite anche le persone SORDE .

    ringrazio e saluto cordialmente.

      1. Buongiorno signor Raffaele.
        Tengo a precisare che la formula non è mia ma viene utilizzata dall’INPS.
        Se ho capito bene suo figlio riceve due pensioni che ammontano a 297,14 euro per 13 mensilità ciascuna (una per la sua condizione di sordomuto e l’altra per l’invalidità del 75%) più l’indennità di comunicazione pari a 258 euro per 12 mensilità. Inoltre, benché lei non lo specifichi, posso ipotizzare che il reddito di suo figlio sia pari a zero (le formule che utilizzerò si baseranno su questa ipotesi).
        Il Decreto agosto comprende gli invalidi totali (100% d’invalidità), gli inabili, i ciechi e i sordomuti.
        L’indennità di comunicazione è compatibile con la pensione d’invalidità (che infatti suo figlio percepisce) E NON DIPENDE DAL REDDITO (fonti INPS) pertanto ritengo NON VADA INCLUSA NEL REDDITO (la si può equiparare all’indennità di accompagnamento giusto per fare un po’ di chiarezza).
        Quindi, a rigor di logica, solo le pensioni d’invalidità e di sordomutismo rientrano nel computo e il calcolo darà un aumento di euro: 8.469,63 – (297,14×13 + 297,14×13)/13 = 57,23.
        Naturalmente i 297,14 sono il risultato di 286,81 (ammontare della pensione) + 10,33 euro di maggiorazione che vengono corrisposti a chi a un redditto annuale inferiore a 6.112,08 euro (nel caso di invalidi singoli). Io ho effettuato i calcoli tenendo conto anche di queste maggiorazioni ma CREDO SAREBBE PIU’ GIUSTO IGNORARLE: 8.469,63 – (286,81×13 + 286,81×13)/13 = 77,89 (nei suoi calcoli l’INPS fa sempre cenno a 286,81 ignorando le maggiorazioni). Come può notare la differenza tra i due aumenti mensili (77,89 – 57,23 = 20,66) è esattamente pari alle due maggiorazioni (10,33 x 2 = 20,66), quindi le cose non cambiano di molto. L’UNICO DUBBIO E’ (nel secondo caso) SE LE MAGGIORAZIONI VERRANNO ANCORA CORRISPOSTE DOPO L’AUMENTO… Teoricamente la risposta è sì poiché la pensione di 651,51 ,anche se maggiorata, non fa reddito e pertanto sussistono le condizioni precedenti per ricevere ALMENO UNA maggiorazione di 10,33 euro ma non dobbiamo dimenticarci che viviamo in Italia dove i controsensi sono all’ordine del giorno.

        PER CONCLUDERE: A SUO FIGLIO (sempre che sia privo di redditi propri) SPETTA DI CERTO L’AUMENTO FINO A 651,51 euro (sui 10,33 non mi sbilancio) PIU’ L’INDENNITA’ DI COMUNICAZIONE.

  20. buona sera,,spero di poter avere delle delucidazioni ,grazie..io da tempo sono affetto da diabete melito scompensata con conseguenze distruttive ,dopo aver presentato domanda d’invalidità venivo riconosciuto col 75×100, con legge 104, e verbale normale. ma venendo colpito da infarto ,mi venivano introdotti 2 stent coronarie, avendo avuto un aggravamento per delle patologie sempre da collegare al diabete chiedo una nuova visita x aggravamento , che mi viene riconosciuta col 80×100,avendo la patologia e la percentuale del 80×100, e 28 anni di contributi versati invio domanda di pensione anticipata di vecchiaia ,al momento che raggiungevo i parametri di eta e della finestra dei 7, mesi, ero già pensionato con 704 euro mensili, che dopo mesi accorpavano assegni familiari moglie e figlio minorenne, x137,euro al mese,il mio reddito annuo e di 10,000,e rotti annue,reddito del 2019, ma tutto complessivo 13 ma e assegni familiari e 14 cesima,ma da 2 anni sono in causa civile con l’inps, per il riconoscimento del 100, che dal luglio di quest’anno mi è stato riconosciuto dal ctu , ma parte dal luglio 2020, mia moglie è disoccupata non ha mai lavorato l’unico reddito e il mio, dal momento che inps mi manderà il verbale, e chiedere i diritti economici,,quanto è l’ammontare del importo e quello di 289, ho farei parte del’aumento di questo nuovo decreto di agosto, grazie

  21. riconosciuto inabile con assoluta e permanente impossibilità a svolgere qualsiasi attività lavorativa, 104 art.3 comma3, invalido 80%, mi spetta l’aumento?

  22. Sono invalido civile al 100% permanente prendo 297€ +700€ di RDC convivo e al comune il nostro ISEE è pari a zero a gennaio 2020 vorrei sapere se rientro nel aumento a 651€.Vi saluto e mille ringraziamenti.

  23. Salve dott.ssa Erica , vorrei ricordarle sempre se possibile , la questione della contitolarita di pensione come superstite invalido e inabile , ricordo che il C U D e di 3594,00 ma i soldi non arrivano a me , ma a mia madre vedova- se riesce a trovare notizie , le pubblichi cortesemente , in modo da poter avere argomentazioni x poter chiedere mie spettanze se avente diritto. se il dott. Massimiliano ha notizie e pregato di rispondere. GRAZIE , del lavoro che fate.

    1. Giuseppe io non ho nuove, Massimiliano lei? Ovviamente non é pregato di rispondere, se lo fa é una gentilissima carineria di cui le dobbiamo il merito.

        1. Salve.dottoressa sono totalmente inabile è prendo la reversibilità di mio padre vivo solo è il CUD è 5.669 mi aspetta l’aumento

    2. Buongiorno signor Giuseppe,
      le avevo risposto già diversi giorni fa ma per un qualche inconveniente il mio commento deve essere stato cancellato. Le chiedo scusa.
      Nel suo messaggio originale lei mi informava di essere un invalido al 100%, e per di più inabile, che percepisce solo i 297 euro di pensione d’invalidità senza alcun altro reddito poiché la pensione di reversibilità (la quale, ricordiamolo, è un reddito) viene percepita da sua madre, con la quale lei vive essendo celibe.
      Se effettivamente la reversibilità risulta essere un reddito di sua madre (basta che lei controlli la dichiarazione dei redditi presentata quest’anno per il 2019 per appurarlo) la sua contitolarità non dovrebbe rappresentare un problema.
      L’ammontare della pensione di reversibilità varia in base a quali persone la ricevono e, nel caso del coniuge superstite, a quante persone risultano a carico del beneficiario. Se sua madre vivesse da sola prenderebbe il 60% della pensione “totale”, ma essendo una “moglie con figlio” arriva all’80%. Lei è contitolare solo perché figura come figlio a carico permettendo a sua madre di ottenere una percentuale maggiore (non a caso lei scrive: “i soldi non arrivano a me , ma a mia madre vedova”).
      In questo caso lei non ha alcun reddito proprio (come aveva specificato nella sua precedente domanda) e quindi dovrebbe ricevere l’aumento per intero.

    1. Salve sono una donna di 70anni sono invalida al 100/100 e percepisco 374€ sono vedova e prendo una reversibilità di €7254 annui rientro con l’aumento parziale alle 651€

      1. Se prende già 7257 euro solo di pensione di reversibilità a cui deve aggiungere i suoi 374 euro mensili, supera il limite reddituale , ragion per cui non avrà diritto all’aumento

  24. Pure io percepisco 297,14 di pensione di invalidità civile 100% ma se andassi a lavorare posso guadagnare 16.982,49 all’anno distribuiti in 13 mesi senza perdere la pensione di invalidità

      1. Buongiorno dottoressa Erica , anch’io le voglio fare i miei complimenti per le delucidazioni che da a tutti gli utenti, e la ringrazio molto per il lavoro svolto !! Converrà con me se dico che è una vergogna che L’ INPS non pubblichi una circolare esaustiva , in tempi ragionevoli in modo da aiutare sia noi che lei , comunque grazie per la gentilezza ,nelle sue ricerche a me fa piacere per l’ interessamento da lei dato

  25. Salve, curiosando tra i vari siti in cerca di risposte esaurienti, come molti… ho notato il suo lavoro sig.ra Venditti e, cado in tentazione di porle una domanda alla quale in rete vi sono risposte totalmente opposte. Premesso che anche io sono invalido 100×100 e inabile al lavoro, non sposato, oltre a ricevere la pensione di INVALIDITÀ da 287€, mi hanno dato la pensione di INABILITÀ circa 370€. La domanda che le pongo è: questa benedetta pensione di inabilità, viene considerata nel famoso reddito da non superare? Chi dice di sì… Chi dice di no… Mah? Pensi che al momento di prenderla, ho dovuto combattere, perché per ottenerla, bisogna aver lavorato almeno 3 anni negli ultimi 5 e, quando mi hanno fermato per la malattia, ho dovuto fare una proroga e, dover lavorare ancora un bel po’ (accompagnato) per raggiungere il tetto minimo. Vorrei aggiungere, sul lato puramente materiale, economico, che la pensione che percepisco è pressoché simile ai famosi 651€ che darebbero col nuovo aumento; dove nel caso considerassero la mia pensione e non rientrassi nella riforma, chi non ha mai lavorato e, io che ho versato anni di contributi, andremmo a prendere la stessa cifra!!! Scusi per lo sfogo e grazie per l’attenzione. Buona giornata

    1. Giuseppe la domanda é troppo tecnica, mi verrebbe da dirle che probabilmente non la prenderà o sarà minima, se il suo reddito più o meno raggiunge gli 8469 previsti come massimo . Ma rivolgo la sua domanda al Dott massimiliano, che sono certa riusirà a darle le specifiche del caso molto meglio di me. L’aumento, per quanto mi rendo conto di ciò che asserisce, é pensato, però, proprio per quanti non possono avere una vita dignitosa in quanto non hanno altre entrate, ossia impossibilitati a lavorare.

    2. Buongiorno Giuseppe,
      in effetti ci sono pareri discordanti sulla pensione di inabilità (purtroppo sono molte le domande alle quali devo rispondere per cui non posso andare alla ricerca di leggi e circolari). Tuttavia, a mio avviso, va sommata alla pensione d’invalidità figurando quindi come un qualsiasi altro reddito. Se le cose stanno davvero così non riceverà alcun aumento.

  26. UN grazie di cuore alla redazione di PENSIONE PER TUTTI
    UN GRAZIE AL Dott massimiliano per le sue precisazioni semplici e chiare

  27. Sono invalidità civile al 100% e precepisco una pensione di 297 euro non ho altri redditi e vivo con 3 figli di cui uno lavora .Ho diritto all’aumento della pensione d invalidità? Grazie della cortese risposta.

  28. Salve vorrei sapere se spetta l’aumento a mia figlia, invalida civile al 100×100,con accompagno, con una pensione di 286,euro, essendoci un reddito di mio marito,grazie.

    1. Il reddito di suo marito non conta, conta o il reddito personale o coniugale, qualora sua figlia fosse sposata. L’accompagno non fa reddito, dunque percepirtà l’aumento

    1. Buongiorno signor Vessella.
      L’INPS fa sempre riferimento ad importi annui perciò non terrà conto del 2020, tuttora in corso, ma del 2019. Questo almeno a rigor di logica.

  29. Buonasera sono un malato al 100% portatore di handicap in situazione di gravità (comma 3 art 3 prendo la pensione di invalidità 286 euro io ho diritto al aumento??no ho nessun alto reddito pero mia moglie lavora a tempo indeterminato e in cud a sui 24000 euro

      1. Qualora si abbiano due invalidità una totale al 100% e una parziale al 68% la pensione dell’invalidità parziale va comunque sommata a quella di 280 o non rileva?

        1. Luca mi sto perdendo la rimando a Massimiliano, io credo vadano sommate, sono pur sempre redditi, ma non vorrei dire idiozie

  30. Salve mio figlio è invalido al 100%percepisce già la pensione di invalidità e percepisce anche una pensione di reversibilità di 3,23 euro di quanto gli spetta l’aumento?

  31. Sono Giuseppe ho l’invalidità al100x100 vivo con i miei genitori che hanno una pensione di vecchiaia e mio padre l’accompagnamento. Io percepisco 297,14 euro x 13 mensilità e non ho altre entrate mi spetta l’aumento?? Se é si quando..? Grazie

      1. Salve sono la mamma di un ragazzo disabile.Lui percepisce l’invalidità civile più l’accompagno.Ed e riconosciuto invalido civile al 100/100gli spetterà l’aumento? Grazie.Serafina

  32. Volevo fare un ringraziamento ad Erica a nome di tutti per il grande lavoro che sta mostrando dedicandosi all informazione e alla divulgazione di questo argomento cosi atteso da noi che speriamo in questo benedetto aumento ,e alla pazienza infinita nel dare risposta a tutti cercando di aiutarci a comprendere anche interpellando addetti capaci a districarsi nel mondo della burocrazia e nella gestione di conteggi . Grazie Erica.

    1. Pasquale grazie di cuore, investo davvero moltissime ore nel rispondervi, e mi fa piacere che ogni tanto qualcuno se ne accorga 🙂

      1. Buongiorno. Sono invalida al 100 % con accompagnamento non rivedibile. Mio marito invalido al 75 %. Il RdC è intestato a me e prendo 980 €. Non abbiamo altre entrate. Mi spetta l’aumento? Grazie per la disponibilità nel rispondere

        1. Mi pare che prendendo 980 euro di rDC PIù la pensione minima di invalidità sia fuori dai limiti coniugali possibili, direi di no. Massimiliano conferma?

        2. Buongiorno Daniela,
          seguendo la formula [B – (RP+RF+INVCIV)]/13 si ha:
          [14.447,42 – (980×12 + 0 + 3728,53)]/13= – 80,08
          ed essendo il risultato negativo l’aumento purtroppo non le spetterà.

    2. Buonasera posso avere delle risposte grazie sono invalida 100×100 e la mia pensione e 286,81 avrò diritto la aumeto o63 anni non percepisco redito dì cittadinanza sono sposata

  33. Buonasera, forse e’ inutile aspettare l’aumento ad ottobre ,credo se ne parli se tutto va bene a novembre,perche la circolare inps ancora deve essere pubblicata poi ci sara’ il ricalcolo di tutti coloro che hanno diritto all’aumento quindi c’è ancora tempo (purtroppo) affinche si possa trovare il cedolino maggiorato.Spero di sbagliarmi.

    1. Sui tempi purtroppo non vi so aiutare, magari prox giorni provo a risollecitare la Vice Presidente Inps al fine di sapere se vi sono news sulla circolare

    2. Buona sera mi chiamo assmar.sono
      pensionata con sentenza da oltre10 anni conil74/% sono classe 1958 vorrei sapere se mi aspetta l’aumento si o no grazie rispondetemi

      1. Assmar ma ha letto almeno 1 dei nostri articoli? Andiamo dicendo DA MESI che percepirà l’aumento solo chi ha il 100% di invalidità

  34. Buongiorno sono invalido civile 100×100 e percepisco 287 euro di pensione, coniugato con moglie parrucchiera con ISEE di 12,450 euro annui, posso avere l’aumento della pensione?

    1. Salve volevo sapere anche io ho una pensione di invalidità civile al 100/ 100 mi aspetta anche me l’ aumento e quando?

  35. Sono Paolo sono invalido al 100% e prendo una pensione di 1,400,50 euro e compreso invalidità accompagnamento e la minima lavorativa o il reddito 730 e isee che non supera i 7,000,00 euro anno mi aspetta l’aumento per me grazie

    1. Non si tratta di reddito Isee da quanto ho inteso ma reddito normale personale non superiore al tetto di 8
      469,63, coniugato: 14447,42

      1. Sono Giuseppe ho l’invalidità al100x100 vivo con i miei genitori che hanno una pensione di vecchiaia e mio padre l’accompagnamento. Io percepisco 297,14 euro x 13 mensilità e non ho altre entrate mi spetta l’aumento?? Se é si quando..? Grazie

        1. Le ho risposto poc’anzi ad una domanda identica, ne ha diritto oerché conta il suo reddito e non quello della sua famiglia, ma non so quando verrà erogato l’aumento in quanto manca la circoalre attuativa dell’Inps che definirà tempi e modi

          1. Salve vorrei sapere se l, aumento et considerato anche a chi pertcipiche un assegno ordinario di invalidità (IAO) calcolato del contributo versato grazie

          2. La rimando al Dott Massimiliano, mi sembra avesse già risposto a qualcuno su questo argomento che non mi vede ferrata

  36. SALVE.SONO TITOLARE DI PENSIONE CAT 002/IO DI14.558,72 COME DA CUD.,MOGLIE A CARICO,INVALIDO 100/% PERCEPISCO PENSIONE 044/INVCIV DI 374 EURO MENSILI COMPIUTO I 65 ANNI.PRIMA 274 EURO MENSILI.NULLATENENTE,VIVO IN AFFITTO CON ISE 5.950 EURO.DOMANDA LA PENSIONE 044/INVCIV .RIENTRA NEI FUTURI AUMENTI DELLE PENSIONI D’INVALIDITÀ GRAZIE una risposta e gradita

    1. Angelo non sono davvero in grado di aiutarla, sulle questioni così personali esistono persone preposte ad aiutarvi, che sono pagate per farlo. Non dimenticatevi che noi siamo ‘solo’ giornalisti. Non so nemmeno se Massimiliano, il nostro lettore esperto, possa essere in grado di rispomderle.

  37. Salve sono Paolo sono un invalido civile venuta da una forte depressione maggiore da un ictus e da un emoragia interna , io sono vedovo da 2 anni o 56 anni , prendo la pensione di invalidità civile di 286 euro più accompagnamento e poi la pensione lavorativa che e la minima in tutto prendo 1.400.50 euro o il reddito 730 di 6.000.00 euro e anche isee e la stesa cifra più o meno ,a me mi aspetta l’aumento grazie della risposta

      1. Scusami ma se il reddito e settemila euro e la pensione lavorativa e la minima ,perché non mi aspetta ?scusami e sei molto gentile a rispondere grazie

        1. Non si considera l’Isee ma il reddito classico percepito, mi dica i suoi reddti oltre alla pensione di invalidità

          1. Carissima le comunico che stamattina dopo 7 mesi mi hanno accreditato l,invalidità di mia moglie solo che non so a quanto corrisponde e se c,è l,aumento è una cifra consistente grazie di tutto

      2. In attesa della circolare INPS nulla è certo se non il fatto che si sta facendo tanta confusione!!!! È vomitevole l’assurda sottomissione di chi ha perso, oltre la salute, anche il coraggio di protestare! Sono un invalido al 100%

        1. Franco guardi dalla nostra stiamo cercando proprio di evitare tale confusione..in attesaproprio della circolare Inps

      3. Sono invalido civile al 100% senza redditi e single sono nel nucleo familiare con mia mamma e mia sorella, mia mamma e percettore di reddito, avro ripercussioni nell’avere l’aumento?

        1. No Stefano conta solo il suo reddito personale e al più coniugale se fosse sposato, non quello famigliare. Dunque nessuna ripercussione

    1. Buongiorno Paolo,
      innanzi tutto mi dispiace apprendere che lei sia vedovo dall’età di 54 anni.
      Essendo vedovo si applica il calcolo per gli invalidi soli [A – (RP+INVCIV)]/13
      Se sommando (mensilmente) la pensione d’invalidità (286,81 euro) all’accompagnamento (che nel 2020 ammonta a 520,29 euro) e alla pensione lavorativa minima prende 1.400,50 euro per calcolare la sola pensione lavorativa si dovrà sottrarre dal totale l’accompagnamento e la pensione di invalidità: 1.400,50 – 520,29 – 286,81= 593,40 (che essendo una pensione lavorativa fa reddito). Come può notare (593,40×13 + 3728,53) supera abbondantemente la soglia di euro 8469,63 e pertanto non dovrebbe esserle corrisposto alcun aumento.
      Tuttavia non capisco una cosa: se i miei calcoli sono esatti e la sua pensione lavorativa MENSILE è di euro 593,40 (che per 13 mensilità dà 7714,20) da dove arriva la cifra di 6000 euro come reddito dichiarato nel modello 730?
      Comunque anche considerando un reddito annuo di 6000 euro e sommandolo a 3728,53 (286,81 x 13) si oltrepassa la soglia di 8469,63 e purtroppo non otterrà l’aumento.

      1. Signor Massimiliano sono Paolo ,mia moglie e morta un anno fa di tumore all’intestino erravamo gemelli di età io sono nato il 24/3/1964 invece lei era nata il 26/3 /1964 erravamo sposati da 30 anni in 8 mesi di tempo lo persa ,io invece o avuto nel 2014 un ictus sinistro con forte depressione maggiore e emorragia allo stomaco PER QUANDO RIGUARDA IL REDITO DEL 730 LO FATTO DAL PATRONATO E QUELLO DEL 2020 E DI EURO 6.670.00 INVECE ISEE E DI 6.200.00 QUESTI SONO LE CARTE CHE MI ANNO DATO GRAZIE SE MI RISPONDE

  38. Buongiorno mio figlio vive con me la mamma e le sorelle e i nipoti lui inabile al 100 %100 prende la pensione 286 più accompagno e io gli fatto 2019 il reddito di cittadinanza per andare avanti ma gli aspetta aumento pensione

  39. Salve ho un figlio con la sindrome di autismo a 13 anni prende l accompagnamento €520, per i minori ci sono variazioni? Grazie

      1. Mia mohlie è a carico mio. Invalida al 100%, prende 286 euro di invalidità più accompagno, attualmente ricoverata rsa questo comune per una retta di 1.550,00 mensili. Le aspetta l’aumento i o il mio reddito incide su di essa?

    1. Salve mio figlio ha un invalidità 80 per cento e percepisce già 284 ,00al mese , volevo sapere rientra ad avere all’ aumento della pensione

        1. Salve volevo sapere anche io ho una pensione di invalidità civile al 100/ 100 mi aspetta anche me l’ aumento e quando?

          1. Se i suoi redditi personale o coniugale nel caso sia sposata, sono nei limiti previsti , certo

    2. Buongiorno, secondo la.formula poatata da Massimiliano io dovrei percepire 323 euro circa di aumento perchè non ho entrate e usufruisco del RdC di 40 euro. La mia domanda è la seguente: essendo il RdC sia per me che per mia madre come fanno a dire che i 40€ sono solo per me? A sto punto rinuncio al RdC? Grazie mille Michele

      1. Non saprei dirle, approvo il commento e magari qualcuno più ferrato di me in materia, potrà darle i giusti consigli

  40. Buongiorno Erica, volevo sapere quando ci sarà l’aumento….per chi ne ha diritto naturalmente….Partirà dal 1 Ottobre? La ringrazio infinitamente

          1. Buonasera sono Stefania sono invalida civile al 100% percepisco una pensione di 297,14 euro .Sono separata e vivo con 3 figli di cui uno lavora, ho diritto all’aumento della pensione? Grazie infinitamente della sua risposta

          2. Se dimostra che il reddito di suo marito non incide più come reddito coniugale, ossia che é fuori casa, direi nessun problema. Il reddito di suo figlio non conta, vale quello personale o coniugale, ma se é legalmente separata credo non sorgano problemi di umulo cl reddito del suo ex

  41. Scusatemi dovrei fare un,interrogazione io sono pensionato ex inpdap percepisco pensione da 15.300 all,anno mia moglie inv.civ.al 100/100 per cento riconosciuta per un tumore alle ovaie con verbale definitivo arrivato a fine marzo abbiamo un,isee di 12.340 circa a tuttora non abbiamo percepito ancora niente già informato il patronato per il tramite all,inps a tuttora ancora abbiamo ricevuto risposta grazie

      1. Ma forse non mi sono spiegato bene mia moglie non arriva a 1.444,00 di reddito annuo abbiamo fatto il 730 congiunto con due figlie studentesse una univversitariae la piccola va in quinta superiore

        1. Mi pare di aver capito che il signor Zucca, non si riferisca all’aumento, ma lamenti il fatto che sua moglie non abbia ancora percepito la pensione “base” di 286,81 pur avendo ricevuto il verbale definitivo da febbraio…oppure ho capito male io?
          Nel caso, se ha correttamente inviato il mod Ap 70, provi a rivolgersi al patronato chiedendo un sollecito.

    1. Ho un’invalidita che va dal 74% al 99 %, dopo un incidente stradale, ho un braccio più corto, in più ho varie patologie serie, come l’epatite c di genotipo 4, asma bronchiale in via di regresso, un forte reflusso, dopo l’incidente non posso fare più sport, il mio peso da 60 kg è arrivato ad un quintale e oltre, ho un problema di pressione,chiedo se ho i presupposti x arrivare al 100%.grazie

  42. Buongiorno,nel caso di nucleo familiare 3 persone con reddito di cittadinanza, genitori e figlio con invalidità 100 per cento ,si considera il reddito di cittadinanza o no ? Infatti non è in questo caso ne reddito personale ne coniugale. Come si effettua il calcolo del reddito in casi come questo?
    Grazie

    1. Se suo figlio non é sposato conta solo il suo reddito personale, se il RDC non é intestato a suo figlio non conta e ne avrà diritto

  43. Salve io sono invalido al 100 per 100 e percepisco 500 euro al mese di reddito di cittadinanza…in totale all’anno sono 6000 euro di reddito di cittadinanza..
    Ho letto che il limite di reddito per usufruire dell’ aumento della pensione di invalidità è di circa 8000 euro…io rientro nei requisiti quindi dovrebbe spettarmi l aumento giusto ?
    Grazie..

    1. Non credo vi rientri, perché deve conteggiare già anche i 287 euro che percepisce d’assegno e cumularli con il reddito ci dittadinanza, temo sfori gli 8 euro e torri previsti come massimo, ricordo un caso analogo a cui ha risposto dettagliatamente Massilimiliano, un nostro lettore molto esperto. Cerchi tra i commenti la sua risposta esaustiva, credo sfori il limite

      1. Buongiorno Laura sono Francesco io sono un invalido civile con accompagnamento in più percepisco 88€ di cittadinanza percepirò l’aumento previsto? Grazie per il suo lavoro. Premetto vivo con mia mamma che percepisce la reversibilità di mio padre, ma se ho capito bene devo calcolare solo le mie entrate.

        1. Francesco il mio nome é Erica, ma no problem, il reddito di cittadinanza é basso dunque non dvrebbero esserci problemi…avrà diritto all’aumento fino al raggiungimento del limite massimo del reddito personale…

  44. Scusi ma il reddito di cittadinanza non è corrisposto in base all’isee e quindi fa riferimento non all’anno precedente ma al reddito percepito due anni prima, così mi è stato riferito dall’Inps, infatti io invalida totale percepisco sia 500 di reddito di cittadinanza che la pensione d’invalidità di 295 per l’anno 2020 perché nel 2018 non percepivo nessuna pensione. Per l’aumento dovrebbe valere lo stesso discorso credo…vi ringrazio per la delucidazione e arrivederci

    1. Massimiliano rimando a lei se sa, per questioni così tecniche dal canto mio preferisco non esporti e vi invituo nuovamente, come in parte ha già fatto lei, a rivolgervi agli enti competenti.

    2. Buongiorno Laura,
      per richiedere il RdC nel 2020 si doveva presentare l’ISEE del 2018 e fin qui siamo tutti d’accordo. Riguardo l’aumento (e non solo) l’INPS fa riferimento ad importi annui (quindi il 2020 tuttora in corso non dovrebbe essere preso in considerazione, bensì il 2019); posso solo SUPPORRE che l’INPS sia in grado di risalire a coloro che nel 2019 percepivano il RdC. Ma non ne sono ovviamente certo.

  45. salve ho piu volte posto la domanda se, essendo invalido 100 x 100 con accompagno ed essendo contitolare di reversibilita di cui CUD essere mio personale 3.594.00 nel 2019 , ho diritto ad aumento , preciso che mia quota di reversibilita viene erogata a mia madre superstite e non a me.sarei lieto e grato se potreste dare un chiarimento alla questione che penso appartenga anche ad altri .

    1. Giuseppe quando non vedete ripsosta, non é che non voglio rispondere e che sto cercando informazioni perché non conosco la risposta corretta. Ma giacché mi mette premura, la pubblico e vediamo se qualcuno , più esperto di me in materia, sa darle specifiche. Erica

        1. Buongiorno Giuseppe, le ho risposto in data 6 Settembre 2020 (veda la sua domanda del 4 Settembre 2020 ore 13:37).

    2. Buonasera sono Stefano e sono invalido al 100% con inabilità al lavoro e percepisco un assegno INPS di € 297al mese e non ho nessun altro reddito. Mi spetta l’aumento?

  46. Salve sono una ragazza di 29anni vivo con un invalidita al 100%piu inabile al lavoro vivo con i miei genitori in quanto con 297,14non posso vivere ho diritto all aumento?non prendo il reddito di cittadinanza perche i miei superano la cifra ma vorrei che aumentasse la mia invalidita per vivere da sola

    1. Non conta il reddito famigliare ma solo il suo dunque dovrebbe avere diritto al delta mancante per raggiungere i 651 euro.

  47. Buongiorno, ho 58 anni, percepisco da quasi 2 anni l’assegno di invalidità totale al 100/100 vivo con mio figlio e sono separata ( non percepisco nessun assegno di mantenimento ) Non ho nessun altro reddito. Lei pensa che io possa essere avere l’aumento della pensione?
    La ringrazio anticipatamente

  48. Buon giorno signor Massimiliano le volevo chiedere se gentilmente mi può rispondere sono invalido al 100×100 inabili totale permanente e prendo una pensione di 297 euro e più il reddito di cittadinanza di 1000 euro coniugato con due figli uno appena maggiorenne e l altra a 8 anni volevo sapere se mi spetta aumento non o altri redditi se mi fa sapere grazie

    1. Buongiorno signor Manfredi mi duole informarla che concordo con quanto espresso dalla dottoressa Venditti: l’aumento non le spetta.

  49. Buongiorno mia moglie dal verbale risulta invalida totale e permanente inabilita’ lavorativa 100% art.2 e 12 l.118 71, io sono percettore di reddito. Le spetta l’aumento? Grazie

  50. Buongiorno dottoressa Venditti, come già scritto il RDC vero si che fa reddito ma il signor Massimiliano invece di scrivere a priori che chi lo percepisce NON avrà diritto all’aumento be’, magari aggiunga che si parla di coloro che percepiscono cifre”folli” che vanno dai 450€ in su e quindi superano il reddito e via dicendo…..
    Chi non supera il tetto anche se percepisce il RDC HA diritto all’aumento e non vi traccia di nessun divieto o paletto su questo.
    Sarei grato al signor Massimiliano di precisare sempre questa differenza, altrimenti manda in panico chi magari trova ogni mese nella carta quelle 100 euro :non tutti hanno la ricarica massima e dire senza specificare che il RDC esclude a priori l’aumento è errato e mi perdoni,anche un po’ allarmista gratuitamente.
    Grazie per avermi concesso di replicare, anche se già avevo fatto notare questo dislivello.
    Evidentemente il mio commento è sfuggito al signor Massimiliano
    Cordiali saluti,dott.ssa Venditti.

    1. Simone in verità il Dott Massimiliano ha sostenuto con calcoli ad hoc più di una volta quanto ha detto lei, non credo dunque debba precisare nulla. E’ stato a dir poco chiarissimo, e anche lei é nel giusto, forse solo non ha compreso bene quanto ripetutamente detto da Massimilianp.

    2. Signor Bennici,
      cosa devo fare oltre a postare sempre le solite due formule che permettono di calcolare l’aumento? Il RdC fa reddito punto. Che poi abbassi o azzeri l’incremento dipende dal suo ammontare. NIENTE DI NUOVO SOTTO IL SOLE…
      Io non ho mai scritto “il RDC esclude a priori l’aumento”… se lo è sognato lei!
      Non me ne voglia per la schiettezza ma ha il panico decisamente facile… poi parla di “dislivello” e mi taccia di “allarmismo”.
      NESSUNO SU PPT HA SOLLEVATO I DUBBI CHE LEI MI ACCUSA DI AVER CREATO.
      Potrà anche essere nel giusto, come afferma la dottoressa Venditti, riguardo a ciò che francamente ho ritenuto sempre palese, MA NON MI PIACE IL TONO CON IL QUALE SI E’ RIVOLTO A ME.

      Che dire: c’è gente che scrive solo per il gusto di sentire la propria voce.

      1. Salve…mia moglie affetto da schizofrenia ha il 100 x 100 di invalidità il mio reddito e di 14400 le aspetta l l’aumento?…

        1. No perché sforate come reddito coniugale la cirfa massima, in quanto ai suoi 14400 euro, se sua moglie é già invalida al 100%, vanno aggiunti i 287*13 che già pecepisce, ragione per cui superate di parecchhio i limiti reddituali previsti

    1. Ma i massimali x gli invalidi civili non è di 16.982,49 oltre alla pensione di invalidità che si può percepire da lavori occasionali o redditi vari senza perdere l’invalidità e l’aumento la cifra di 8469,63 euro è la somma di 651,51 x 13 mensilità ma i.masdimali di reddito che di può avere lavorando senza perdere la pensione di invalidità e l’aumento è sempre di 16.982,49 all’anno x l’anno 2020 e ogni anno aumenta

      1. I redditi considerati qui per l’aumento e non per ottenre la pensione di invalidità sono differenti, rilegga gli articoli con le specifiche

  51. salve … ho mio figlio affetto da “AUTISMO GRAVE” ha il 100% con ACCOMPAGNAMENTO … visto che non hanno mai citato “l’accompagnamento” vorrei sapere sè rientra sull’aumento della sua misera pensione da 286€….

    1. Ciro sull’accompagnamento abbiamo parlato in 1000 altri articoli 🙂 forse ancora non ci leggeva….non fa reddito l’accompagno!

        1. Tersa éin vigore dal 20 luglio 2020 ma non é stato erogato a nessuno in quanto manca la circolare attuativa dell’Inps, quando verrà emanata scatteranno anche gli arretrati dal 20/7 in poi.

      1. ok grazie ERICA … allora è un SI che lei mi conferma … anche se io sono “DISOCCUPATO” da ben 10 anni è non percepisco il reddito di cittadinanza….. a proposito del RdC le vorrei chiedere … visto che mio figlio disabile dopo tante battaglie fatte verso l’INPS abbiamo vinto con una sentenza “CLAMOROSA” solo che il GIUDICE ritenendo utile di trasformare la sua vittoria in “BUONI FRUTTIFERI” sono accollati a noi genitori … in modo tale che facendo domanda per il RdC mi viene (RIFIUTATO) … nonostante il mio reddito è zero perchè disoccupato … mi penalizzano sulla patrimoniale per quei buoni fruttiferi “bloccati” dal giudice…. ora io non capisco … cosa centra la patrimoniale sul mio reddito sè la tutrice è mia moglie ed i buoni fruttiferi manco li posso utilizzare visto che il giudice mi ha sempre detto che sono del ragazzo è non nostri???? …. allora perchè me li fanno dichiarare sulla patrimoniale visto che non ho manco diritto a prenderli?????

    2. Chiedo sono un pensionato Arma Carabinieri, pensione privilegiata per riforma,vorrei sapere dal momento che percepisco ualtra pensione per invalido civile tutti è due pensioni faranno cumulo, è sé perché.Antonio San Giovanni rotondo.

        1. Volevo sapere gentilmente chi riceve alla maggiorazzione di 10.33 sulla pensione d invaludita ha diritto all incremento di 651? Grazie fabio

        2. Buonasera vorrei sapere io ho un figlio autistico invalido al 100% con accompagnamento in famiglia siamo in tre io percepisco il reddito di cittadinanza mio figlio ha diritto all aumento grazie

          1. Gilda a questa domanda avevo già risposto ieri, ha diritto se suo figlio é maggiorenne, 1 non fa reddito l’accompagno, 2 conta solo il reddito di suo figlio e non quello famigliare. Prestate attenzione alle risposte già date altrimenti perdo il doppio del tempo se devo rimoderare gli stessi commenti. Grata della comprensione, Saluti. Erica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su