Pensioni 2019, ultime novità bonus ponte: ok indennizzo commercianti, Inapi fieri

Pensioni 2019, ultime novità  bonus ponte: ok indennizzo commercianti, Inapi fieri

Una vittoria previdenziale, quella avvenuta in Senato ieri con 168 sì e 110 no, per i commercianti precedentemente esclusi dal bonus ponte di 513 euro mensili che aveva tagliato fuori, a causa di una circolare con interpretazione restrittiva, (la n. 77/2019), coloro che avevano cessato l’attività nel biennio 2017-2018. Ora gli agenti di commercio ed i commercianti che hanno cessato l’attività prima di poter andare in pensione potranno chiedere l‘indennizzo commercianti, il cui importo é pari al trattamento minimo, che verrà loro erogato fino all’età necessaria per la pensione di vecchiaia. L’indennizzo é finanziato, lo ricordiamo, dagli iscritti alla Gestione speciale dei commercianti, che versano un’aliquota contributiva dell’0.09% al Fondo.

Proprio per questo l’approvazione con la fiducia dell’emendamento 11.0.18  a firma Matrisciano, Anastasi, Puglia, Campagna, Angrisani, Nocerino, Moronese, Giannuzzi, Trentacoste, Di irolamo, Auddino, L’Abbate, Romagnoli rende fiera la direzione nazionale Inapi e il suo Presidente Domenico Cosentino, che poco fa ha diramato attraverso un comunicato stampa, che qui vi riproponiamo, la soddisfazione per questo importante risultato raggiunto. Inapi ha infatti, dalla sua, sensibilizzando attraverso comunicati passati, dato massimo appoggio alla causa e agli iscritti al ‘Comitato esodati indennizzo commercianti’ contribuito al raggiungimento di tale preziosa vittoria. Ringraziamo Domenico Cosentino per averci girato il Comunicato e averci reso partecipi di questa buona nuova sul fronte previdenziale.

Pensioni 2019, Inapi fiera del risultato raggiunto

“La Direzione Nazionale del Patronato Inapi è fiera di aver contribuito, sostenendo con forza la causa attraverso comunicati nei mesi scorsi, a sanare la falla relativa all’ indennizzo commercianti. Domenico Cosentino, Presidente del Patronato Inapi, aveva infatti deciso di appoggiare in toto la richiesta di estendere la concessione indennizzo per cessazione attività anche per quanti- anni 2017-2018– erano rimasti paradossalmente esclusi, da un’interpretazione errata ed assurda della circolare INPS (la n. 77/2019), sostenendo la causa portata avanti dal ‘Comitato esodati indennizzo commercianti’ che chiedeva, da tempo, la necessità di trovare una soluzione in tal senso, quanto prima.

Per fortuna giustizia è stata fatta per questa categoria di commercianti, in prima battuta esclusi, il buon senso ha prevalso– ha detto soddisfatto del risultato raggiunto Domenico Cosentino– e ieri al Senato è stato approvato l’emendamento 11.0.18 a firma Matrisciano, Anastasi, Puglia, Campagna, Angrisani, Nocerino, Moronese, Giannuzzi, Trentacoste, Di Girolamo, Auddino, L’Abbate, Romagnoli che ha ottenuto la fiducia con 168 sì e 110 no.

Pensioni 2019, indennizzo Inps commercianti: chi vi rientra?

Così prosegue il Comunicato, dando buone nuove a chi da mesi attendeva: “Ora anche i commercianti che hanno chiuso l’attività negli anni 2017-2018 potranno ricevere un Bonus di 513 euro come ponte per il pensionamento fino all’età pensionabile. Finalmente, possono oggi tirare un sospiro di sollievo i tanti commercianti che ingiustamente erano stati tagliati fuori da un’interpretazione restrittiva della Circolare Inps e che per mesi, ribadisce Cosentino, hanno dovuto lottare per ‘riprendersi in mano un loro diritto’

Si legge, infatti, nel testo approvato, che non lascia adito ad alcun dubbio sulla battaglia vinta: “Tornando, a seguito di approfondimenti istruttori, su alcuni emendamenti già esaminati dalla Commissione, a rettifica del precedente avviso, dichiara di non avere osservazioni per i profili finanziari, sulla proposta 11.0.18, a condizione che sia espunta la copertura finanziaria, atteso che per l’INPS la proposta non comporta oneri […].

Un grande lavoro di squadra, perché come ricorda Cosentino sono stati in molti su più fronti ad essersi spesi per questa vicenda, che ha ridato la giusta dignità a quei commercianti che, già provati dalla fine della loro attività, potranno ora almeno arrivare all’età della pensione con maggiore serenità“.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981,! Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista. Scopri di più

6 pensieri su “Pensioni 2019, ultime novità bonus ponte: ok indennizzo commercianti, Inapi fieri

  1. Alla fine del 2015,ho cessata l’attività commerciale avendo tutti i requisiti della legge 147/2013.
    La domanda e stata presentata meta 2017 l’INPS risponde domanda presentata in ritardo cosa posso fare!

  2. Buonasera, sono un ex agente di commercio di 65 anni con 37 anni di versamenti inps che al 31/12/2018 ha cessato con regolare denuncia tutte le posizioni.
    A Gennaio 2019 ho presentato domanda presso l’inps per ottenere l’indennizzo ind.com, domanda che mi è stata respinta da parte dell’ente.
    Ho letto che ora c’è la possibilià di ottenere tale contributo, devo ripresentare la domanda??
    Vi ringrazio.

    1. Direi di sì, all’epoca la legge per un’interpretazione errata della circolare aveva tagliato fuori quanti avevano chiuso nel biennio 2017/2018, ora pare che tutto sia ok.

  3. Salve,
    per coloro che hanno cessato l’ attivita’ nel 2015 e maturato i requisiti nel 2018 quale sara’ il trattamento?
    (sono un membro del Comitato esodati indennizzo commercianti : vivo a Brescia ). Dll’ Inps di Brescia la domanda , che ho presentato al patronato , e’ stata respinta .
    Distinti Saluti

  4. Purtroppo mio marito ha chiuso l’attività il 31/12/2018 consegnando la licenza di edicola al comune, ma per l’età ( 60 anni) non può percepire nulla. Ancora oggi è senza lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *