Pensioni 2019, ultime oggi: donne e quota 41 invadono profili Fb di Salvini e Durigon

Pensioni 2019, ultime oggi: donne e quota 41 invadono profili Fb di Salvini e Durigon

Le ultime novità sulla riforma pensioni al 10 giugno 2019 ruotano intorno alle ultime promesse fatte da Salvini e Durigon specie su opzione donna e quota 41, i lavoratori non dimenticano e fanno presente attraverso il nostro sito e sotto le pagine facebook del vicepremier leghista e del sottosegretario al Ministero del Lavoro che attendono con impazienza le promesse fatte. Lo scontro quota 100 vs quota 41 e proroga opzione donna prosegue, in queste ore sia le donne, che ambiscono alla proroga perle nate del 61, quanto i ‘quarantunisti’ e i precoci hannoiniziato ad invadere in ogni dove i profili fb dei due rappresentanti dell’esecutivo.

Ogni post pubblicato in cui i due rilasciano interviste o chiedono la partecipazione alle trasmissioni, é buono per ricordare loro che ci sono lavoratori esausti di attendere e che vorrebbero quanto prima vedere tramutare le promesse in fatti. Subito quota 41 per tutti e la proroga dell’opzione donna per le nate nel 61, chissà se Durigon o Salvini avranno letto la carrellata di commenti che qui vi riproponiamo.

Pensioni, Salvini ‘sacrosanta la pensione dopo 41 anni’, precoci ‘sarebbe ora’

Moltissimi i lavoratori che hanno scritto commenti nel nostro sito rivolgendosi a Salvini e tantissimi coloro che hanno risposto direttamente sotto i post pubblicati dal vicepremier leghista, facendo presente di non essere affatto contenti della quota 100. La quota 41 per tutti sarà anche la prossima sfida di Governo, ma rischia di essere concessa troppo tardi, molti precoci, dicono con tono ironico, nel 2021 ‘saremo estinti’. Occorre dunque, dicono tutti all’unisono, porre fine a tale paradosso che vede poter accedere alla quota 100 quanti hanno 38 anni di contributi e restare al lavoro, solo perché anagraficamente più giovani, quanti hanno già 40/41/42 anni di contributi alle spalle. Questa legge, ribadisocno in ogni post, non ha abolito la Fornero, é a scadenza, ed é iniqua.

Va riformulata ed i precoci, o meglio i quarantunisti, quanti hanno 41 anni di contributi versati alle spalle, sostengono sia davvero giusto, come recentemente ha detto Salvini che possano accedere alla loro sacrosanta pensione. Così scrive un lavoratore, oggi esodato, riportando le ultime dichiarazioni del vicepremier leghista: “ Salvini ha detto : se uno ha versato 40 anni di contributi sarà suo sacrosanto diritto goderseli con nipoti…prima di essere ricoperto da 2 metri di terra.. sono d’accordo con lei Ministro!! Anche noi esodati ante fornero abbiamo diritto a goderci i nostri contributi versati, anche se non proprio per 40 anni, prima di diventare cenere!!!!

Roberto, rincara: “Vorrei far notare l’ingiustizia di questo governo visto che io il prossimo anno ho 60 anni di età 41’anni di contributi e nonostante l’invalidità al 75% dovrò continuare a lavorare perché il paletto sulla salute dice che di questi 41 anni 12 mesi devo averli fatti prima dei 19 anni e io ne ho 10 di mesi per qui posso fare i 400 metri a ostacoli!!!

Mauro, aggiunge deluso: “Sicuramente non voterò mai più questa coalizione, io ad oggi ho 41 anni e 10 mesi di contributi ho 60 anni e mi vedo andare in pensione gente con 38 anni e 62 di età, allora dico ma quale legge Fornero avete smontato? state aiutando persone che si sono godute la vita prima e poi hanno cominciato a lavorare, io che lavoro da quando ho 17 anni devo ancora aspettare, ma allora sai che dico a SALVINI e Di Maio…. a bugiardiiiiii, dovevate fare quota 41 per tutti“.

Precoci e quarantunisti contro Salvini: ci hai ‘traditi’

Pantaleo, conferma l’amarezza per una quota 41 non fatta: “Salvini si conferma un ignobile “cerchiabottista”… Ieri diceva, obbiettivo 41,oggi inneggia a q100!!! (Il riferimento é a un video pubblicato da Salvini in cui vi é un lavoratore uscito con quota 100, ed un incipit del Ministro degli interni che afferma’ quota 100 ha ridato la vita ai lavoratori’) Prova a chiederlo a un 4142 43 precoce se è contento di vedersi superare da chi ha versato meno, dopo averti illuso che toccava a te, fa tanta rabbia dunque quale commento è plausibile???Uno solo traditore!!!

Franco G, parlando di quanti sono contenti di Quota 100 dice esterefatto dalla poca solidarietà tra i lavoratori: “tutte le persone che hanno commentato positivamente e applaudito questa pseudo-riforma di cui hanno usufruito, bisognerebbe porre una domanda:Se avessero fatto la quota 41 per tutti al posto della quota 100, avrebbero applaudito e ringraziato lo stesso questo governo? Perchè la cosa sembra chiara: Si applaude una legge che li ha favoriti, ma probabilmente molti di loro con la 41 x tutti non sarebbero potuti accedere alla pensione. Quindi sono contenti che loro con 38 anni possono salutare il mondo del lavoro alla faccia di chi invece ne ha 42 e che al lavoro sono obbligati a restarci. Morale ? molto meglio una legge iniqua e ingiusta che una legge giusta per tutti“.

Enzo, fa un paragone con misure passate, a suo dire inique uguali, “Che ci vadano in pensione quelli che hanno 38 anni di contributi prima di quelli che ne hanno 40, mi sa tanto quanto gli 80 euro di Renzi. Una mia collega che aveva con il marito la separazione dei beni, li prendevano entrambi, io con monoreddito familiare no perché superavo, anche se di poco la quota. Dunque sono sempe i più disagiati a prenderla in quel posto, io con più di 40 anni di contributi dovrò aspettare altri due anni e vedere nel frattempo quelli che se la godono da due anni. Mi associo a tutti quelli che dicono che la Fornero è tutt’ora vigente, anzi meno male che c’è, Salvini e tutti i cervelloni della Lega…tutto fumo e niente arrosto“.

Pensioni, precoci a Salvini: sei un genio del marketing, purtroppo

Andrea scrive, pensando alla promessa della quota 41 a fine sperimentazione quota 100, ossia tra tre anni e facendo notare come quota 100 sia stata una bella favola, somma età anagrafica e contributi, che si é rivelata invece piena di paletti, peggio di una pista da sci “Quando metteranno quota 41 noi precoci saremo già in pensione con la Fornero con 43 anni di contributi. Ma questi governanti non sanno cosa vuol dire lavorare e stare sul pezzo per 41 anni perché non hanno mai lavorato in fabbrica o in cantiere. È già nelle loro parole quando dicono, Obbiettivo finale 41 x tutti Finale cosa vuol dire? Anno 2022 2023 e noi precoci avremo già oltrepassato con 43 anni di lavoro . Se avessero voluto l’avrebbero già approvata come in una notte è stata fatta la legge Fornero. Ma chi vi crede ? Solo belle parole ma a fatti avete dato un contentino con questa quota 100 che non è una vera quota 100 perché ha più paletti di uno slalom di sci. Basta dire che va in pensione pensione gente con 38 anni di contributi e 62 anni di età, peccato che 58 piu 42 a casa mia fa cento. Al governo 58 più 42 cosa fa? Fa che devi continuare a lavorà

Debby rivolgendosi direttamente a Salvini in un suo recente post scrive: Tu sei un altro genio del marketing e delle comunicazioni…Ti basta passare in tutte le piazze d’Italia per conquistare gli italiani, e quando poi gli regali anche un selfie, hai rubato il loro cuore…
E così ti fai passare per il tanto atteso politico vicino al popolo…Ma tu il popolo lo pigli doppiamente per i fondelli, anzi quella fetta di popolo che purtroppo non si informa, non legge, ha poca cultura, e che ha molto rabbia sa sfogare e riversare e tu ha capito bene come incanalarla…Spero che la tua gente prima o poi apra gli occhi, e capisca a che gioco stai giocando…
. In tanti anche coloro che hanno invaso il profilo di Durigon, sia precoci, riportiamo una sola testimonianza perché i commenti sono affini a quelli lasciati sotto ai post di Salvini, quanto e soprattutto le donne, che richiedono, viste le promesse fatte in prima persona dal sottosegretario leghista, la proroga almeno per le nate del 61.

Pensioni, precoci a Durigon: quota 100 ennesima ingiustizia

Vale T, ha scritto: ” On. Durigon e chi sta vicino a noi #precoci e 41nisti, che non rientriamo nelle categorie usuranti e gravosi? Siamo stati completamente dimenticati anche da questo governo. Con #quota100 ci avete colpevolmente trascurato. Dov’è un la GIUSTIZIA per noi lavoratori che abbiamo iniziato da fanciulli e abbiamo contribuito a far crescere il Nostro Paese?

Ora che abbiamo oltre 40/41/42 anni di contributi versati non le sembra giusto che ci meritiamo di andare finalmente in pensione?!? #41xtutti come da promesse elettorali. Era la priorità di questo governo. Con la vs. #quota100 ci siamo visti superare da chi ha versato soltanto 38 anni di contributi.” Molti altri i commenti ma per evitare la duplicazione dei contenuti, analoghi ai precedenti, passiamo la parola alle donne.

Durigon: subito proroga opzione donna per le nate nel 61

Letteralmente invaso il profilo social di Durigon dai commenti e dalle richieste di supporto da parte delle iscritte al gruppo ‘opzione donna le escluse’, che chiedono oggi più che mai, con insistenza, che le promesse vengano mantenute da subito, ‘nero su bianco‘. Eccovene alcuni.

Simonetta Di R: ” Le ricordo inoltre di procedere per il rinnovo di opzione donna anno 1961. Attendiamo rassicuranti notizie🙏😉#PROROGAOD61 #OD61 #ODESCLUSE #DALLEPAROLEAIFATTI #CLAUDIODURIGON”. Daniela, più coincisa scrive: Proroga OD al 31.12.2019 come promesso! Grazie“. Santina Di P, aggiunge portando a vanti la causa degli esodati: “Sia vicino anche a noi ! Grazie 6000 esodati l’attesa della nona salvaguardia. Massimo C, chiede supporto per le donne del 61 purtroppo disoccupate:” Spero darete un occhio a OD per le donne nate nel 61 e con 37 anni di contributi e disoccupate da anni, queste donne sono in sofferenza

Nunzio S, ricorda a Durigon il contratto di Governo: Proroga Od come da contratto di governo e come promesso in tante sue interviste. Lorena P, rivolgendosi all’ultima trasmissione a cui ha partecipato il sottosegretario:” Onorevole, la seguiremo con piacere ma…le donne del 1961 attendono! Proroga opzione donna al 2019, al più presto, toglieteci da questa incertezza!

Gabriella R, per gli esodati, scrive: On Durigon, ed ora attendiamo un Decreto Urgente per noi 6000 Esodati sempre in attesa. Mimi L “Buonasera Claudio durigon, stasera saremo davanti alla tv ad ascoltara e spero che parlerà anche di o.d. estesa al 31/12 /2019 giusto.? noi donne del 61 stiamo aspettando. confidiamo in lei, sicure che ormai la nostra meta è vicina visto che eravamo nel contratto di governo.. e abbiamo subito l’ amaro colpo quando avete innalzato l’ anno di età da 57 a 58. Certe che tutto andrà a buon fine, vogliamo che lo ribadisca…nero su bianco al più presto! grazie fin da ora. siamo con lei. Non ci deluda“.

Se ancora non avete avuto modo di farlo ed avete piacere di comunicare qualcosa al sottosegretario Durigon o al Ministro Salvini, fatelo pure attraverso la nostra sezione commenti.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981,! Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista. Scopri di più

29 pensieri su “Pensioni 2019, ultime oggi: donne e quota 41 invadono profili Fb di Salvini e Durigon

  1. salvini, tempo fa diceva, che alla signora fornero di continuare a piangere, che la sua riforma verra smantellata,
    da come vedo che vanno le cose. la fornero piangeva , ma salvini sta facendo piangere i precoci,
    se lui fara la quota 41 fra 3 anni nn ce piu bisogno del suo aiuto, perche tanto tra 3 anni siamo andati tutti i quarantunisti con la riforma fornero quella che piangeva grazie salvini,

  2. ciao a tutti oramai ,mi sono rassegnato con 41 anni di contributi e 57 anni di età,
    mio malgrado vado con la riforma fornero, 43 anni e 5 mesi , alla faccia di chi diceva che si doveva smontare la fornero , la fornero ci sara anche tra 4 anni e i precoci saranno andati con la fornero, vorra dire che anchio andro via dall’italia fra 2 anni,

  3. Io capisco tutti i vincoli di bilancio e quant’altro, però questa “quota100” fatta così ha troppi vincoli e paletti. Inoltre come si legge spesso è un’ingiustizia il fatto che chi ha lavorato 38 anni può lasciare il lavoro solo perché ha 62 anni di età e invece deve continuare a lavorare chi ha più contributi ma un’età più bassa. Secondo me con i risparmi ottenuti da “quota100”, si dovrebbe, a partire già dalla finanziaria 2019, ampliare la platea dei beneficiari introducendo da subito la possibilità anche per chi ha 60 anni di età e 40 di contributi di lasciare il lavoro e con la successiva (2020) a chi ne ha 61 e 39, in attesa della promessa quota 41 dal 2022.

    1. Con tutti i paletti se non sbaglio fanno il calcolo Con il contributivo per non dare soldi in più di pensione e per quelli che hanno dovuto fare straordinario da sempre lì non si calcola il contributo di settimane lavorative in più perché fa comodo non vedere i sacrifici di chi va solo mortificato con regole da presa in giro .

  4. Stavo aspettando e contando i mesi ….Prima 66 anni e 7 mesi…poi aumentato di 6 mesi quindi 67…Ieri ho letto la novita’! 67 e 3 mesi…che schifo e che vergogna, politici abbiate il coraggio di guardarvi allo specchio e…..fatevi schifo da soli…percHe fate davvero schifo!

  5. Ho iniziato a lavorare a 15 anni e rientravo a casa il venerdì ora ho 42 di contributi ma quand’è che fai quota 41 ,ormai non serve più

  6. ma non si poteva fare una quota 100 con il paletto sull ‘età contributiva [magari 39 o 40] e non con il paletto 62 anagrafico. si estendeva troppo la platea di utenza. ? l’attuale quota 100 non “smonta ” la legge Fornero, al massimo ne svita qualche vite. deluso molto! !!!!!!!!

  7. Si parla quota 100, opzione donna ma di ape sociale niente, io vorrei porre un problema: con le due possibilità menzionate sopra si parla di anticipo tfs mentre con ape sociale nulla, perché questo non viene considerato. D’ altronde chi va con ape sociale vuol dire che ha dei problemi di salute, io in questo caso, e forse avrebbe bisogno di un un piccolo anticipo di tfs, chiedi un prestito e ti rispondono no, anticipo minimo tfs non è previsto e non ho capito . Io ho 66 anni ma perché non devo vivere un po’ tranquilla e farmi delle cure per la mia invalidità, non è giusto. Vi ho scritto ripetute volte ma senza ricevere risposta

    1. Gabriella ha scritto a noi? Non ricordo il suo quesito, ribadisco però quanto detto ad una lettrice poco sopra. Legiferare non dipende da noi, siamo solo due giornalisti esperti in campo previdenziale, possiamo solo dar voce , pubblicando il suo commento, alla problematica che ha evidenziato. Ma non siamo l’Inps. Saluti, Erica

  8. Spero rimanga per almeno 4 anni opzione donna..sono del 61 e mi mancano 4 anni …cmq fate qualcosa per le donne.. non possono lavorare 42… è indecente…

  9. Opzione donna avrebbe dovuto camminare al passo con quota 100, non capisco questo stillicidio anno x anno per una pensione che di sicuro penalizza il lavoratore e non la previdenza!

  10. Sinceramente spero salvini migliori al più presto quota 41…nel senso che x usuranti usurati e precoci 41 anni di lavoro sono troppi…anche 38 anni sarebbero sufficienti..specie se chi li raggiunge ha 55 anni e lavori impegnativi da svolgere..largo ai giovani…meno fornero

  11. Complimenti per quota cento sono felice che i 62 con 38 anni di contributi vadano in pensione e si godano la vita dopo aver lavorato tanto. Io invece precoce ad ottobre con i 42 anni e 1 mese di contributi (perché avete messo pure la finestra dei 3 mesi, grande passo nell’abolizione della Fornero) andrò in pensione e non avrò neppure l’adeguamento il prossimo anno perché lavorando il massimo supererò di poco i 1500 euro, ricca è giusto GRAZIE SALVINI E DI MAIO
    PS: neppure l’opzione donna perché sono monoreddito con figlia a carico

  12. È ingiusto chi ha lavorato di meno 38 anni va in pensione solo perchè ha più di 62 anni. Io , sono donna, ne ho 41 di anni e 8 mesi versati e quasi 61 anni inoltre assisto 2 familiari handicap grave. Dove sta il vantaggio rispetto alla fornero? Qualche mese…ci prendiamo in giro la solita guerra tra poveri…e poi che dire le donne come al solito penalizzate…anche con opzione donna 20 30% di meno di pensione. Che delusione!!

  13. Ho 38 anni di contributi e sto lavorando come insegnante in scuola comunale d’infanzia, lavoro considerato usurate. Ho 58 anni, uscendo con l’opzione donna ho una perdita di stipendio mensile di 340€, lo ritengo ingiusto. Credo che i 38 anni soprattutto x i lavori usuranti andrebbe tenuto in considerazione, x il bene dei bambini e delle lavoratrici stesse.

  14. Avete ragione a lamentarvi, ma la merdero era peggio. Perso il lavoro ho dovuto fare ricorso a ape volontaria (un prestito mensile) e non sarei potuto andare in pensione prima di 67 anni. Arrivera’anche quota 41, ma comunque un paletto di eta’dovranno metterlo.

  15. L’opzione donna ogni anno si deve rinnovare, così chi vuole può andare in pensione.
    Il governo ci guadagna in quanto viene conteggiato solo sul contributivo!!!!!

  16. Salvini buffone io votavo lega quando tu manifestavi con I comunisti. Un saluto da un legista precoce che lavora con 42 anni e 5 mesi. Buffone

  17. Buona giorno,
    una riflessione sul nome “Giuda” utilizzato dall’ ineguagliabile Paolo Borsellino, durante il discorso, post massacro del suo amico/collega e dell’ intera scorta di Giovanni Falcone.

    A tutti coloro che sono falsi, non mantenendo ciò che promettono, che tradiscono la fiducia delle persone..anche le più care..dei traditori…

    “GIUDA”

    Signore sono Giuda il Tuo vecchio amico,
    parlo dall’inferno non dal Paradiso.
    Scusa se disturbo…se Ti cerco ancora, io Ti sto aspettando oggi come allora.
    Ero solo un uomo ora un uomo solo e mi grido dentro tutto il mio dolore.
    L’ho pagata cara, la mia presunzione, io volevo essere il migliore.
    Ora sono qui, ultimo tra gli uomini, a portare ancora tutte le spine della tua corona.
    Perdonando me liberi, anche Te dalla solitudine.
    Scusa se ti cerco se invoco ancora, io ti sto aspettando oggi come allora.
    Ora devo andare nel buco nero spaziotemporale, nella certezza della dannazione, nel buio freddo dell’umiliazione.
    Che sarà di me..che sarà di Te..
    Dimmi mio Signore.
    Dimmi mio signore .
    L’ho pagata cara la mai presunzione, io volevo essere il migliore.
    Io volevo essere il migliore….
    Autore: Antonello Vendetti

    Riflettete molto bene prima impegnarsi con false promessa e/o pubblicità ingannevole…questo vale anche per tutti gli incravattati <e super stipendiati di Roma…Tutti nessuno escluso….

    Con viva cordialità.
    Luigi Napolitano

  18. Grazie x aver fatto da tramite della nostra rabbia e delusione…
    Sperando che qlc legga queste nostre invocazioni, ne dubito..,
    Almeno ci permettono di. Esprimere il nostro stato d animo!!chissà… Oramai deluso e rassegnato..!!!

    1. Opzione donna è una elemosina che grida vendetta, e la fanno anche difficile, pare sia una grazia! Invece di riconoscere il nostro ruolo, a livello sociale e smetterla di chiacchierare a vuoto, riconoscessero, con sgravi contributivi il nostro ruolo di sostegno ad ogni livello. Quota 100 non è per le donne, per le donne esiste solo il latrocinio chiamato opzione donna cioè opzione miseria.Vergogna!

  19. Vergognosi con questa operazione del 2019 dividete le donne anagraficamente!!!
    Opzione donna deve essere prorogata almeno fino al 2023 basta con le briciole spero che le donne si ribellino per un minimo di equità previdenziale!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *