Pensioni 2019, ultimissime oggi 24 maggio, precoci: ‘pesa dirlo ma ha ragione la Fornero’

Pensioni 2019, ultimissime oggi 24 maggio, precoci: ‘pesa dirlo ma ha ragione la Fornero’

Le ultime novità sulla riforma delle pensioni al 24 maggio 2019 arrivano direttamente dai lavoratori precoci, questi infatti hanno commentato molto attivamente, e per questo li ringraziamo, il nostro articolo in cui riportavamo le ultime dichiarazioni dell’ex Ministro del Lavoro Elsa Fornero. La Professoressa intervistata da Adnkronos nei giorni scorsi si era detta apertamente contro la propaganda del Governo in carica, asserendo’ “si sbandiera quota 100 come un trofeo, ma intanto la mia riforma é sempre lì”.

I precoci ed i quarantunisti da sempre delusi e contrati alla quota 100 preferita dall’attuale esecutivo alla quota 41 promessa in campagna elettorale, hanno dato, in questo caso, totalmente ragione alla Fornero. Inutile girarci intorno, dicono i quarantunisti ancora al lavoro perché anagraficamente troppo giovani per accedere con 62 anni alla quota 100: ‘spiace dirlo e pesa farlo, ma questa volta la professoressa Fornero ha perfettamente ragione, la sua legge non é stata affatto abolita, e noi usciremo grazie alla sua riforma e non certo grazie alla quota 100‘. Eccovi parte delle moltissime testimonianze raccolte.

Pensioni 2019, precoci pro Fornero: ha ragione, la sua legge é vigente

Giuseppe P: Fornero non sei certo una donna da amare….noi precoci ne sappiamo qualcosa…ma mi pesa dirlo…hai perfettamente ragione…le uniche persone che non lo ammetteranno mai sono …quelli che hanno promesso di cancellare la tua infame legge“.
Luca C, aggiunge: Ha ragione io infatti vado in pensione con la legge Fornero e sono un precoce” , Giovanni C, rincara: ” Ha ragione, Lega e 5 stelle non dovevano abolire la Fornero? Ci hanno fatto tutta la campagna elettorale!

Andrea B, forse con tono ironico ove osanna la professoressa, ma pur sempre conscio che la realtà dei fatti é questa, aggiunge: “ Grande Elsa hai pienamente ragione la tua legge vige tuttora e anche in futuro nessuno la toccherà puoi stare tranquilla“. Lorenzo F: “Come dargli torto la quota 100 non è abolire la Fornero. Abolire la Fornero era, se si aveva il coraggio, concedere la 41 anni senza paletti“. Prosegue Renato G:” Purtroppo è verissimo e personalmente ne so qualcosa!, fa eco Piero MVero, Intanto noi precoci andremo con la sua legge“. Vi é anche chi arriva perfino a ringraziarla, giacché se non fosse stato per la la legge Fornero, per fortuna ancora vigente, con la quota 100 avrebbe ritardato ancora l’ingresso in quiescenza, altroché abolizione e vantaggio, Daniela P, ci scrive: “ infatti mio marito precoce (ma non nelle categorie riconosciute pur con lavoro pesante ) andrà tra poco con la legge Fornero che Dio l’abbia in gloria. Proseguono le testimonianze pro Fornero, così scrive Francesca M: Mi duole dirlo ma ha ragione“. Poi vi é che cerca di far ragionare i colleghi, dicendo che a suo dire, ci può stare la rabbia, ma osannare la Legge Fornero senza riconoscere un minimo di merito alla quota 100, non é oggettivo.

Pensioni 2019, quota 100 passo avanti: meglio piuttosto o niente?

Marco V, scrive: “Ognuno può avere il proprio orticello, ma arrivare al punto di osannare la Fornero, allora vuol dire che la meritate è la bramate”, Gianni D, ribatte, mi spiace: “Ha ragione lei che piaccia o no”. Angelo S, spiega, infatti: “ Nel mio caso specifico vado prima in pensione con la legge Fornero e senza paletti della quota 100 .Tutto dire. Non c’e ‘ mai il peggio. Domenica prossima io darò’ un segnale’ preciso“. Rita D: “Proprio così….cambiamento in peggio e solo chiacchiere“. Vi é anche chi dà ragione al lavoratore Marco V. ed invita a guardare comunque quanto fatto in campo previdenziale dall’attuale esecutivo, pur comprendendo la rabbia dei precoci, ad oggi esclusi.

Così scrive Giovanni S: “Comprendo certamente rabbia, dispiacere, frustrazione, ma occorre anche obiettività. Meglio che il niente, almeno c’è stata una misura, che attenzione, non è stata indolore per il Governo, visto che non solo le opposizione politiche, ma tutti gli organismi internazionali (commissione europea, fondo monetario internazionale, ecc.), l’hanno fortemente criticata ed osteggiata essendo stata presa in DEFICIT e non con risorse esistenti. Conosco personalmente amici ormai alle stremo delle loro forze, sono rinati avendo potuto aderire con 62 anni di età e che avevano anche considerevoli anni d’anzianita’ contributiva.
Certo i precoci che hanno iniziato a lavorare a 16-17-18 anni sono stati penalizzati (credi che non lo sappia?), ma da questo a dire genericamente “meglio la Fornero”, beh permettimi, ce ne passa
, o no?

La discussione procede tra pro e contro Fornero, Roberto Z scrive rispondendo a Giovanni: “è evidente che quota 100 è stata fatta per lavarsi la faccia per una promessa elettorale.Sapevamo che non ci sarebbe stata la possibilità di cambiare la legge Fornero perché i soldi non ci sono, però dire che la suddetta legge è stata superata è equivalente a bestemmiare. Hanno scelto il male minore con minori aventi diritto a quota 100che , sicuramente, avrà fatto andare in pensione un po’di gente,ma coloro che ne avevano piu diritto (noi precoci) continueranno a lavorare fino a 43 anni di contributi. Personalmente piuttosto che niente è meglio piuttosto, ma non ne sono certo né felice né entusiasta”. Sulla questione interviene anche Andrea S, che aggiunge al dibattito: “esattamente proviamo rabbia dispiacere e frustrazione per l’ennesima presa in giro. Chi lavora da più di 40 anni é come il 62enne, non ce la fa più, è questi vigliacchi ci lasciano al lavoro fino a 43 anni”.

Voi se doveste schierarvi sareste pro o contro le affermazioni rilasciate dalla Fornero, dal canto vostro siete arrabbiati o meglio piuttosto ( quota 100) che nulla?

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981,! Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista. Scopri di più

40 pensieri su “Pensioni 2019, ultimissime oggi 24 maggio, precoci: ‘pesa dirlo ma ha ragione la Fornero’

  1. Ragazzi fate i bravi, continuate a lavorare in pace ed in serenita’ e con entusiasmo… datevi la carica…il lavoro non fa poi cosi’ male…. io a oltre 65 anni sono in forma ed oggettivamente …se saro’ fortunato potrei superare i 67 anni anagrafici lavorando ancora… vi capisco, ma
    il lavoro….fa bene alla salute…
    un ciao a tutti ed in gamba sempre.
    Denny

  2. Bene adesso come la mettiamo.. Salvini ,,La Lega,,può Diventare il primo partito d’Italia
    Possono alzare la voce in Europa Non Ha Più Scuse Per Cancellare La Famigerata
    Legge,, Fornero ,,
    Grazie e Speriamo.

  3. Secondo me la più grossa ingiustizia l’ha fatta Dini quando ha introdotto il contributivo ,creando una enorme disparità di trattamento tra chi aveva
    18 anni di contributi al 31/12/95 e chi non li aveva. A tale iniquità di trattamento a in parte posto rimedio proprio la Fornero quando ha introdotto il contibutivo per tutti a partire dal 31/12/2011 (e questa è l’unica cosa giusta della sua riforma). Quindi quota 41 si farà ,ma solo quando non ci saranno più lavoratori che al 31/12/95 avevano 18 anni di contributi. Fatevi due conti e vedrete che le cose stanno proprio così, anche se nessuno ha il coraggio di dirlo esplicitamente.

  4. Buongiorno, mi permetto di affermare che, per fare in modo che non ci sia discriminazione, il peso per l’accesso alla pensione deve essere nei contributi versati e non nell’ l’età anagrafica perché, se la matematica non è un opinione, chi va in pensione a 62 anni con 38 di contributi vuol dire che ha cominciato a lavorare, teoricamente, a 24 anni di età, chi invece, a 60 anni, ne ha già 41 di contributi, vuol dire che ha cominciato a 19 e dovra’ continuare a lavorare fino a maturare i 42 e 10. Domanda: vi sembra giusto che chi ha più anni di contributi versati debba pagare la pensione a chi ne ha versati meno? A voi la risposta.

    1. Quando ho iniziato a lavorare mi dicevano ,,dai forza e coraggio,,,che tra 35 Anni andrai in
      Pensioni..Adesso Dopo 40 Anni Lavoro più Di Prima…Come Possibile Che Questo Governo
      Non Sia Riuscito di Bloccare una Legge ,,Ladrata,,,Come la Fornero non Riesco Capire
      Come Ha Fatto Salvini non fare niente Lasciare Gente in Fabbrica Che per Assurdità
      Devono Lavorare Più Di Quando Hanno iniziato Sara per Questo motivo che non hanno
      Fatto 41 Per Tutti.Noi Siamo Veramente La Generazione ,,Ruga,,
      E Proprio Vero Quando La Merda Avrà Valore Tutti i Poveri Nasceranno Senza Culo,,

  5. Ragione o non Ragione, la riforma non doveva essere applicata nei confronti di quei lavoratori licenziati PRIMA della riforma,ai quali il ministero del lavoro ha anche accolto le istanze di salvaguardia. Invece che essere tutelati poiché licenziati, a costoro si è applicato in pieno l’incremento della età pensionistica introdotto dalla successiva riforma Fornero. Ex lavoratori lasciati soli da tutti per anni ed anni senza alcuna tutela.

    1. Criticare quota 100 è inaudito. Chi come me che ho perso il lavoro a 57 anni e, a stento ne ho trovati altri saltuariamente per arrivare a 62 anni e accedere a quota 100, per me è stata una liberazione e, un sollievo perché pensando che senza di questa, avrei dovuto aspettare fino al raggiungimento dei 67 anni che, senza lavoro, sarebbe potuto diventare anche una tragedia.

      1. Vede caro Rocco, se legge il mio commento sotto capirà che approvo la quota 100 per alcuni casi di lavoratori che, come Lei, sono riusciti a raggiungere la quota tra gravi difficoltà. La critica è mossa dal fatto che invece la quota 100 viene aperta a tutti, anche a chi il lavoro lo ha ancora e non a lavoratori che stentano o un nuovo impiego non lo troveranno più. Io invece penso che è inaudito che chi ha iniziato a lavorare dopo, ha lavorato meno e versato meno vada in pensione prima di chi ha lavorato prima, lavorato di più e versato di più.

        1. Sono pienamente d’accordo con Franco. A mio modesto parere, il peso predominante per accedere alla pensione dovrebbero essere i contributi versati e non l’età anagrafica fatto salvo per alcune “eccezioni”. Ricordiamoci che c’è gente che a tutt’oggi, ha già maturato più di 41 anni di lavoro e potrà accedere alla pensione non prima di altri 2 mentre altri, con solo 38, se ne andranno. Faccio notare che la differenza è di ben “5 anni”, non 5 mesi perciò credo che sarebbe stato più equo “lasciare a casa” prima chi ha raggiunto già quota 104 e, a scalare anno per anno, quota 103, 102, 101 arrivando solo alla fine a quota 100.

    2. Io credo che questo governo abbia messo in scena uno spettacolo teatrale ! Visto che a me è stato chiaro fin da subito che la legge Fornero non poteva essere cancellata! Mi dispiace solo che i nostri signori politici pur non lavorando 41 anni prenderanno signore pensioni ! Mentre noi poveri operai solo le briciole. Va bene 43 anni di contributi ma che si torni al retributivo quantomeno per noi poveri operai.

  6. Io non malefico nessuno pero la fornero se ci pensasse alla stronzata che ha fatto ora quota 100 e chi ha 41 anni di lavoro e quelli di vecchiaia come me che ha 25 anni lavoro e 66 anni e poteva andare a 60 anni ma la mia domanda e dove sono finiti i soldi che la mia ditta ha pagato per mandarmi in pensione?

  7. Anche io andrò fortunatamente in pensione il prossimo anno con la Fornero e raggiungerò quota 103,1. Se c’è una cosa che odio è che chi ha usufruito di quota 100 (62-38) chieda ai precoci di avere pazienza. Potevo capire se la quota servisse solo ed esclusivamente per chi il lavoro lo ha perso e a 62 anni trovare un nuova occupazione fosse una cosa praticamente impossibile ma regalare 5 anni rispetto ai precoci è un’offesa al buon senso. Dov’è la logica di mandare un lavoratore in pensione con 62-38 e non un’altro con 61-42 ? Chi ha lavorato di più, versato di più e si è sacrificato di più ?

  8. Sono un precoce. Dipendete pubblico 1320 euro dovrò lavorare fino a 43 anni. Con una futura pensione bassa.
    Quota cento da la pensione a 38 anni di lavoro e 62 di età a chi guadagna di più perché la maggioranza degli interessanti non sono operai ma persone che hanno studiato quindi con stipendi + alti ( era meglio 41 per tutti)

  9. Essendo esodata avevo la speranza di poter andare con Ape Social, 63 anni e 30 anni di contribuzione. Poiche’ l’hanno prorogata solamente fino al 31/ 12/ 2019. Sono stata tagliata fuori perche’ nell’ottobre 2020 compio 63 anni. Cambiando la legge Fornero cambia anche la mia vita.

  10. Io precoce e lavoro dovevo essere in pensione il 21maggio 2019 e invece ad oggi Inps non si degna ancora a risolvere la mia pratica perché danno precedenza a quota 100 e reddito di cittadinanza e senza dubbio per ordine del governo…vergogna disonesti incapaci

  11. Ho 59 anni e 41 di lavoro , non era giusto premiare i precoci, all’attualità non cambia nulla andrò con la fornero. Grazie salvini e grazie governo. Chi lavorerà 38 anni e chi 44!! . Repubblica delle banane

  12. Fanno molte promesse per raggiungere l’obbiettivo quando lo raggiungono escono tante falsità verso gli italiani che anno votato la fornero parla ancora anche che non ha più voce in capitolo va in pensione senza un giorno di lavoro questa è la vera Italia pensano solo ai Cazzi loro una parola ai precoci come me quota 41 non la metteranno mai anche dopo la quota 100 anno promesso quota 41 prendere per culo tutta l’Italia viva il governo delle puttanate la cittadinanza l’anno fatta solo per albanesi e rumeni e marocchini possono dire grazie a di Maio gli italiani se l’anno preso da dietro i 780 euro ho finito grazie

  13. Ma non avete ancora capito che salvini è un incompetente e non solo sulle pensioni.ha usato questa quota 100 sbandierandola come la svolta sulla fornero e ha creato problemi e disuguaglianze tra i lavoratori.

  14. Sarà, ma grazie a quota 100 ho anticipato di 10 mesi l’evento. Dal primo gennaio 2017 ho lasciato il lavoro con un esodo volontario consapevole di restare per 3 anni senza alcuna retribuzione, quindi per me va bene cosi e va benissimo per tanti altri ultra sessantaduenni.

  15. Grazie lega 5 stelle per le vostre parole veritiere e grazie sindacati per non esservi opposti alla legge che dopo 15 anni lavorativi si andava in pensione e si che hai tempi i sindacati contavano qualcosa ora poco niente manifestazioni bla bla bla ma i lavoratori …… Mi sembrate servi dei padroni fate qualcosa per noi unitevi e lottare per questa famosa quota 41 per tutti sapete una cosa anche a voi pia e la poltrona non faticare e mettete in tasca una barca di soldi muovete il c… E difendere i lavoratori non è forse il vostro lavoro_?

  16. La solita presa in giro basta salvini e di maio continuano a litigare sono stati furbi l anno scorso con promesse sulle pensioni ma mai mantenute .io ho 41 anni di lavoro e ancora nn so quando andrò in pensione ADESSO CAMBIO VOTO FORZA OSCAR DAMIANO L UNICO HA CAPIRCI

  17. Sono nato in dicembre del 60 e ho già maturato più di 40 anni di marchette ….
    Quota 100 non mi riguarda ; quota 41 manco se parla ; precoce si , ma non rientro in categoria !
    Chi devo mandare a fanccculo ?!.

  18. Oggi a mio giudizio credo debba esistere una sola possibilità senza incasinare i conti ed è sicuramente cosa buona e giusta mandare in pensione tutti gli Italiani politici e no dopo 41 anni di contributi versati senza distinzione alcuna punto. Questa è Democrazia tutto il resto si chiama indiscrimazione.

  19. Mi piacerebbe sapere
    quante domande di quota 100 sono state respinte. Questo dato nessuno ha il coraggio di dirlo e tutti questi assicurati resteranno senza lavoro e pensione.

  20. Mah… non capisco tutti questi delusi, se a loro piace lavorare possono contunuare a farlo, io personalmente da qualche mese sono in pensione con la quota 62+38 e mi trovo benissimo, mi sono regalato cinque anni di vita. Io capisco che ognuno possa avere la sua idea e questo è un bene, probabilmente chi non approva la nuova riforma è giovane e nel pieno delle forze. Quando avrà più di sessant’anni casomai ne riparliamo.

    1. Gino veramente i precoci avrebbero voluto andarci eccome in pensione avendo 41 anni di contributi alle spalle ed essendo stanchi di lavorare, ma la loro polemica, che per giubta condivido, sta nel fatto che poichequota 100 prevede il paletto anagrafico dei 62 anni li ha tagliati fuori. I veri precoci hanno meno di 60 anni. Quindi si sono visti passare davanti persone che hanno meno anni di contributi e riescono ad andare in pensione. Non si tratta di scelta, sono fuori e a loro per uscire resta solo la pensionw anticipata normata dalla vecchia Fornero, che appunto non tiene conto dell età.

  21. C è poco da schierarsi….
    Hanno fatto una grande ingiustizia!!!!
    Basta a dirlo “prima” che si sarebbe fatta q100, loro prendevano i voti giusti, noi precoci e 41 non ci saremo illusi, x l ennesima volta, e amici come prima!!!
    Andremo con la “nostra” amata Fornero e metterò il santino della piagnucolante al posto del infame salvini…
    Ritirando il 26 il mio voto e continuerò a maledire salvini e Fornero Insieme!!!!

    1. Hai semplicemente ragione, solo propaganda elettorale e l’ho votato pure io, a cosa serve poi parlare di 42 anni e 10 mesi che se poi non lavori altri 3 mesi fino alla finestra, resti senza stipendio e senza pensione. Solo fumo , ma arrosto…..

  22. Sono contraria alla quota 100 è una buffonata e rischiamo di pagarla cara. Sono a favore della quota 41 e non solo per i precoci. Inoltre aggiungo che l aspettativa di vita è un altra buffonata. La vita si è allungata per le precedenti generazioni ma la mia (anni ’60) pagherà in salute il benessere regalato a chi in questo momento è alle Canarie.

  23. Anch’io precoce, anch’io con la Fornero… Tristissimo dirlo ..ma, per problemi familiari avevo concordato risoluzione consensuale a dicembre 2018. A marzo avevo raggiunto i 41 anni e a giugno la quota cento. Morale sono a casa , dovrò versarmi contributi volontari x 4 mesi e fino ad agosto non percepirò nulla … Più fregata di così !!!

    1. Beati voi che avete avuto la fortuna di iniziare a lavorare presto io ha iniziato a 26anni e ho perso il lavoro a 45 per ristrutturazione aziendale invalido riconosciuto al 67.e potro andare solo a 67 anni se non la allungheranno

    2. Purtroppo la fornero e ancora li..tutta come prima la cosa ridicola caro salvini e che continui a dire abbiamo abolito la fornero.. Mi viene il dubbio che forse non sapevi com’era la riforma fornero.. Perché non hai abolito un bel niente.. Avevi detto che facevi la quota 41.. Questo era abolire la fornero.. Caro capitano mi sa che stavolta di voti ne perdi tanti.. Onestamente mi spiace perché ti ho votato ma questo è ciò che ti meriti.. Alla fine siete tutti uguali

  24. Tutte queste dichiarazioni non valgono un'”H” la Fornero doveva si operare sulle pensioni ma non stravolgere facendo impazzire milioni di italiani quindi doveva essere un modo graduale e poi non c’è stata equità.

  25. Buongiorno, perché a parità di requisiti uno può andare in pensione e l’altro no. Mi riferisco anticipo pensionistico APE SOCIAL, chi non ha chiesto la naspi è penalizzato due volte. Mentre viceversa chi a usufruito per due o tre anni della naspi viene pure premiato con la pensione. Io la chiamo discriminazione,

    1. La Fornero non ha e non avrà mai ragione! Nemmeno con l’attenuante” dubitavo,” solo per il fatto che ha smantellato integralmente la Previdenza Italiana, per obbedire a logiche globalistiche, Europeiste micidiarie immorali. .
      Così come ha fatto Monti, dilapidando ì risparmi degli Italiani. Insieme a Monti meriterebbe di essere processata. Non v’è altro ma aggiungere!

    1. certo che non anno fatto quello che avevano promesso 41 anni poi con la quota 100 anno favorito chi aveva meno di 40 anni il sottoscritto e disoccupato da 4 anni e ho 42 anni di contributi e non riesco ad andare con l’età 61 .senza soldi e giusto io ho votato Salvini e il risultato è come altri ma andassero a f…..

      scusami x la rabbiatura ma purtroppo e cosi grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *