Pensioni 2019, ultimissime Quota 100: L’Inps smentisce corsia preferenziale?

Noi rientriamo tra quegli organi di stampa che hanno ventilato che vi sarebbe una presunta precedenza assegnata alle liquidazione relative alle domande di Quota 100 rispetto alle altre prestazioni pensionistiche, ragione per cui ci interessa e molto fare il punto, ad oggi, sulla smentita che l’Inps ha provveduto a fare in tal senso , attraverso una nota stampa.

Rileggendo bene, in realtà ci chiediamo, e vi chiediamo, ma davvero l’Inps ha smentito, quanto noi, e non solo noi, dopo aver intervistato anche il Presidente del Patronato Inapi, avevamo affermato, oppure in parte ha confermato che tale priorità esista, semplicemente legittimandola? Facciamo il punto.

Pensioni 2019, i sindacati: Quota 100 sia trattata al pari delle altre prestazioni

Cosi Proietti, Ghiselli, Ganga, segretari confederali di Uil, Cigl e Cisl In una nota congiunta del 22 marzo avevano in parte sollevato il problema , prima ancora si manifestasse : “Cgil, Cisl e Uil sono consapevoli che l’introduzione della pensione con ‘quota 100’ e del reddito di cittadinanza hanno generato un aumento significativo del lavoro in carico all’INPS. L’esigenza di rispondere ai cittadini che stanno richiedendo queste prestazioni dovrà essere gestita senza penalizzare gli altri lavoratori e pensionati“.

Poi nella nota i sindacati avevano chiesto esplicitamente che le altre prestazioni, specie quelle di notevole rilevanza sociale (precoci/ ape sociale) non venissero messe in secondo piano rispetto alla quota 100, perché “assicurano una pensione a lavoratori ritenuti meritevoli di tutela, come i disoccupati o chi ha gravi disabilità e gli ammortizzatori sociali”. La scorsa settimana differenti lavoratori precoci e donne ci avevano fatto notare come all’Inps la quota 100 avesse un canale privilegiato rispetto alla altre istanze, per vederci chiaro avevamo contatto il Dott. Cosentino, Presidente del Patronato Inapi, che così ci disse.

Pensioni, Cosentino: l’Inps ha dato priorità a quota 100

Così Domenico Cosentino : “L‘istituto previdenziale ha dato precedenza alle liquidazione delle prestazioni quota 100 di talchè chi aveva maturato i requisiti al 31/12/2018 ha ricevuto i provvedimenti di liquidazione con accredito dell spettanze relative al mese di aprile. Sicuramente un grande sforzo dell’Istututo non giustificato dai ritardi di liquidazione delle altre prestazioni in particolare le quote 41″

Dal canto suo invece L‘Inps ci tiene a prendere le distanze dalle insinuazioni e dai rumors emersi che vanno in questa direzione e nella sua ultima nota stampa in cui accusa, tra le righe, i giornalisti di aver dato un’informazione mendace afferma: “I dati sulla liquidazione delle pensioni nel primo trimestre 2019 smentiscono quanto ventilato da alcuni organi di stampa su una presunta precedenza assegnata alle domande di “Quota 100” e confermano che l’impegno dell’Inps nella liquidazione delle pratiche di pensione abbraccia sia le «ordinarie» pratiche di vecchiaia ed anticipata, sia le pratiche di “pensione quota 100”. Poi però l’ente di Previdenza aggiunge una frase, in cui in parte si smentisce, confermando che una sorta di priorità esista sebbene non comprenda il clamore da essa provocata. Su questa anomalia non é caduto solo in nostro occhio vigile, ma anche quello di Orietta Armiliato, amministratrice del CODS, che decide di estrapolarla e farci un suo ultimo post, che qui vi riportiamo.

Pensioni, Armiliato su quota 100 e smentita Inps: vera?

Così Armiliato: ” Era chiaro che, prima o poi, chi occupa posizioni di rilievo nei vari enti o addirittura nell’esecutivo (sappiamo bene che Inps ”gerarchicamente” risponde al Ministero del Lavoro), incolpasse di speculazione quelli che sono stati definiti da alcuni esponenti delle forze politiche di maggioranza “puttane e pennivendoli” ossia, quei giornalisti d’inchiesta che riportano verità spiacevoli; nella fattispecie, parliamo della priorità di evasione delle domande di pensionamento, assegnata dall’Inps a coloro che richiedono Quota💯. Del ‘PRIMA QUOTA💯”però, sono state testimoni dirette e loro malgrado, le persone che hanno udito con le proprie orecchie le affermazioni dei funzionari di Inps appunto e/o dei Patronati, tant’è che la cosa é stata anche riportata in un servizio presentato da Giovanni Floris durante l’ultima puntata del suo programma “diMartedí” (é online il replay per chi volesse verificare).

Poi prosegue facendo notare l’affermazione fatta dall’Inps di cui vi anticipavamo poc’anzi: “Ciò detto, l’affermazione riportata nel testo della nota che ho inserito di seguito dove si smentisce di aver impartito questo “ordine di scuderia” pubblicata a firma Inps, sottoscrive che la veridicità delle informazioni ricevute dai vari organi preposti a fare informazione aveva, come dire, una certa valenza….in ogni caso ecco il punto:“Stupisce che susciti clamore il fatto che un’azienda di servizi pubblici abbia organizzato le proprie lavorazioni in modo da rispondere tempestivamente all’esigenza di applicare le disposizioni legislative”. Per completare il quadro, riportiamo l’informazione appresa dal Collega Torrisi che nel suo ultimo pezzo cita l’interrogazione che il Senatore Pd Tarrico avrebbe presentato ai ministri Tria e a Di Maio per vederci chiaro in tal senso.

Pensioni 2019, interrogazione Pd su corsia preferenziale quota 100

Sarebbe stata presentata un’interrogazione ai ministri Luigi Di Maio e Giovanni Tria, leggiamo nel pezzo, da parte del Senatore del Pd Mino Taricco ed alcuni colleghi di partito, proprio per chiedere che il Governo eviti quella sorta di “corsia preferenziale” “ per Quota 100 che si sarebbe creata all’Inps a seguito della riforma delle pensioni e che starebbe causando dei ritardi nelle liquidazioni delle altre domande di pensionamento presentate dai cittadini”

Dunque ci pare di comprendere che la corsia preferenziale, a conti fatti, sia stata in parte confermata dallo stesso ente di previdenza, che certamente non ha smentito in toto, e se lo ha fatto, allora, perdonateci, non siamo i soli a non averlo colto appieno. Voi che idea vi siete fatti in tal senso? Potete riportarci le vostre testimonianza relative alla liquidazione della pensione, se siete in attesa e di quale prestazione o avete già ricevuto risposte da parte dell’Inps. Grazie per la vs collaborazione.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Autore dell'articolo: Erica Venditti

Erica Venditti
Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981,! Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista. Scopri di più

9 commenti su “Pensioni 2019, ultimissime Quota 100: L’Inps smentisce corsia preferenziale?

    Avatar

    Sergio

    (5 Giugno 2019 - 16:13)

    Buongiorno,
    abito a Brescia ed ho fatto domanda di APE social il 30/01/2019, il secondo giorno di apertura delle domande.
    A tutt’oggi ho notizia che la mia posizione relativa ai requisiti per accedere all’APE è stata definita, ma lo stato della domanda vera e propria è perennemente (più di 4 mesi) in lavorazione.
    Sono un po’ arrabbiato !!!
    Saluti a tutti

    Avatar

    Giovanni

    (12 Aprile 2019 - 18:02)

    Sono insegnante ed ho presentato domanda quota 100 (62 + 39) il 20/02/2019 e sul sito risulta allo stato di Trattazione in prima istanza ed e’ stato stabilito da Circolare previa intesa Miur – Inps che le domande quota 100 debbano essere istruite entro il 17/05/2019, mentre quelle anticipate e vecchiaia presentate a dicembre 2018 entro il 07/05/2019! Poi non so se verranno rispettati! Grazie e buona serata.

    Avatar

    Giovanni

    (12 Aprile 2019 - 17:59)

    Sono insegnante ed ho presentato domanda quota 100 (62 + 39) il 20/02/2019 e sul sito risulta allo stato di Trattazione in prima istanza ed e’ stato stabilito da Circolare previa intesa Miur – Inps che le domande quota 100 debbano essere istruite entro il 17/05/2019, mentre quelle anticipate e vecchiaia presentate a dicembre 2018 entro il 07/05/2019!

    Avatar

    Pantaleo Brescia

    (12 Aprile 2019 - 17:58)

    Sarei quasi contento!!!
    Visto che ci costringono a farci la’ guerra’ tra q100 e precoci 41……
    Meglio così!!
    È l ennesima conferma di questi 2 gatto e la volpe…
    Tutti presi in giro!!!!
    Bravi!!!

    Avatar

    Salvatore Barone

    (12 Aprile 2019 - 9:49)

    Penso che quota 100 hanno la precedenza….

    Avatar

    Salvatore Barone

    (12 Aprile 2019 - 9:46)

    Ho fatto domanda 12/10/2019.in pensione 1. 1. 2019 sto ancora aspettando.(pensione anticipata 43 contributi )

    Avatar

    Livio

    (11 Aprile 2019 - 22:14)

    Certo non usa una corsia preferenziale! Solo diversa come quella del RDC, che verrà erogata anche senza tutte “le scartoffie in regola”, ma questo è “scelta politica” del nuovo firmamento!

    Avatar

    Lilia Viola

    (11 Aprile 2019 - 19:00)

    Buonasera, io sono proprio una di quelle lavoratrici che hanno presentato domanda per OD avendo ampiamente raggiunto i requisiti al 31/12/2018 (sono nata il 21/4/1959). La domanda presentata da un Patronato è stata presentata il 27/2/2019. A tutt’oggi nonostante solleciti al Call-Centre INPS che, dopo aver inviato il sollecito alla sede di mia competenza (Bussoleno Prov. di Torino) non mi ha più risposto, la mia domanda è ancora in “Trattazione in prima Istanza”. Ho chiamato il Patronato e mi è stato esplicitamente detto che danno priorità a Quota 100. Non dicano quindi i Sigg. dell’INPS che non è vero….. non ci prendano per i…….e soprattutto non giochino sulla nostra pelle. Grazie per aver accolto il mio sfogo. Buon lavoro, L.Viola

      Erica Venditti

      Erica Venditti

      (12 Aprile 2019 - 11:29)

      Ma grazie a lei Viola per la preziosa testimonianza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *