Pensioni 2019, ultimissime su opzione donna: proroga sempre più vicina?

Pensioni 2019, ultimissime su opzione donna: proroga sempre più vicina?

Le ultimissime novità sulla riforma pensioni al 25 luglio 2019, riguardano nello specifico la proroga dell’opzione donna e le notizie che vengono duffuse sui social direttamente dall’Onorevole Maria Pallini, M5S, sono ottimistiche. Ribadisce il massimo impegno anche dei suoi colleghi in Commissione Lavoro alla Camera e del Governo in merito alle intenzioni di prorogare il provvedimento contenuto nell’ultima legge di bilancio.

Riportiamo il post dell’onorevole condiviso da Poala Viscovich, amministratrice del gruppo Opzione donna le escluse, che si é detta molto soddisfatta e fiduciosa delle rassicurazioni emerse dall’incontro tra l‘onorevole e Lucia Rispoli e Teresa Ginetta Caiazzi, amministratrici del Movimento Opzione Donna.

Pensioni 2019, proroga opzione donna: On Pallini rassicura

Così Paola Viscovich, nel suo incipit di condivisione del post dell’onorevole Pallini: “Buone nuove quest’oggi, ci giungono dalle amiche del Movimento Opzione Donna, Lucia Rispoli e Teresa Ginetta Caiazzo relativamente all’incontro con l‘on. Maria Pallini che ha convalidato il suo impegno, unitamente a quello dei suoi colleghi e del Governo, per la prosecuzione di Opzione Donna per le donne in possesso di 35 anni di contributi ad un’età di 58 /59 anni. Le donne sono una forza. Unite diventano invincibili!” , eccovi sotto il post dell’onorevole:

Una delle battaglie che il Movimento 5 Stelle sta conducendo fin dall’inizio riguarda la tutela del lavoro delle donne e una maggiore attenzione verso il loro sistema previdenziale per venire incontro alle esigenze di tutte coloro che si dividono tra la propria occupazione e i lavori di cura. In quest’ottica e in continuità con quanto già fatto negli scorsi mesi, oggi ho incontrato una delegazione del Movimento Opzione Donna per ribadire il massimo impegno mio, dei miei colleghi in Commissione Lavoro alla Camera e del Governo in merito alla proroga del provvedimento contenuto nell’ultima legge di bilancio. Si tratta di una misura che consente alle lavoratrici di accedere alla pensione anticipata a 58 anni (59 per autonome) con 35 anni di contributi.

Dopo l’imminente pausa estiva sarà mia cura approfondire presso gli uffici preposti i dati tecnici relativi alla nuova potenziale platea di lavoratrici e alle risorse da destinare alla proroga 2019-2020. Alla ripresa dei lavori parlamentari ci attendono importanti sfide da condurre e vincere per il bene dei cittadini. Io ci sono. Stateci vicino! “

Opzione donna: l’appello delle lavoratrici prorogate anche per il 2020

Effettivamente nel post dell’onorevole l’accenno sulle tempistiche risiede solo nella frase “risorse da destinare alla proroga 2019-2020″, ragione per cui molte donne confidano l’estensione possa andare oltre il 31/12/2019. Ecco perché diverse lavoratrici, commentando sotto il post nel profilo social dell’onorevole, oltre a ringraziare, hanno già provato ad ‘alzare la posta’, chiedendo la proroga della misura al 2020, che ricomprenda le nate nel 1962. Affinché , dicono , la proroga non sia di ‘ anno in anno’, ma almeno biennale, come già richiesto dalla proprosta di Legge a prima firma di Elena Murelli, Lega. Le donne confidano poi che la proroga prosegua anche oltre, altrimenti dicono, come é normale che sia, ogni volta che si pongono paletti, alcune, magari solo per pochi giorni, resteranno fuori.

Eccovi una carellata di commenti: Lorella “Grazie di cuore per il vostro impegno” Antonello: “Speriamo! La condizione della donna oggi in Italia, è pessima. Non se ne può più.” Teresa “grazie perché ti occupi delle donne in prima persona e stai vicino ai nostri problemi che sono tanti tanti dalla cura dei figli alla cura dei genitori quando sono anziani alla cura della casa e tu hai dimostrato che li conosci molto bene perledonneconledonne opzione donna proroga e poi strutturale”, Claudia aggiunge “ Grazie On. Pallini! Alla ripresa dei lavori ci tenga informate dello sviluppo su proroga opzione donna 2019/2020

Ecco poi le richieste per una proroga oltre il 31/12/2019: “Sarebbe buona cosa avere la certezza non solo di 1 anni alla volta. Continuano a sognare sperando diventi realtà”, prosegue Maria:” Grazie e speriamo in una proroga anche oltre 2020″, Ancora fa eco Rossana: ” Grazie e buon lavoro . Speriamo bene anche per noi del 62, più critica Rita:” Meglio tardi che mai. Avevate tutto il tempo ed i modi per fare le cose bene già nel Decretone”.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981,! Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista. Scopri di più

5 pensieri su “Pensioni 2019, ultimissime su opzione donna: proroga sempre più vicina?

  1. ritengo molto vaga la distinzione fra lavoratrici dipendenti e autonome, nel mio caso sono dipendente ma ho un pregresso a inizio carriera di autonoma (più di 5 anni). Da allora oltre 32 da dipendente, essendo nata nel 61 devo aspettare 59 e 18 mesi di finestra, se la proroga si farà altrimenti niente. Non sono precoce, non più caregaiver essendo mio marito al momento deceduto ma assistito fino alla fine. Lo stato ritiene che le persone come me siano troppo giovani e quindi possono schiattare consentendo un notevole risparmio. Vadano a vedere gli studi sull’aspetttiva di vita relativi alla mia generazione

  2. Opzione donne deve essere strutturale per le donne di oggi e di domani. Il contributivo si raggiunge nella migliore delle ipotesi a 65 anni. Troppo tardi per una donna che combatte quotidianamente su tre quattro fronti.

  3. Speriamo diventi biennale fino al 2023 e poi si pensi a qualche altra forma di anticipo per le donne, di tutti si riempiono la bocca che siamo la forza motore del paese ma poi quando si tratta di darci qualche riconoscimento non lo ricordano più . Comunque grazie per limpegno, ma non voglio illudermi un’altra volta e poi magari cambiano i requisiti nuovamente come ha fatto Di Maio portando l’età a 58/59 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *