Pensioni 2019, ultim’ora esodati: agnelli sacrificali

Riportiamo per intero un post scritto da Elisabetta Rombolà una esodata rimasta ancora esclusa da qualunque salvaguardia, che ben chiarisce la frustrazione delle 6.000 persone che attendono da ormai 7 anni un provvedimento risolutivo, da parte del Governo, degno di essere chiamato tale.

Inaccettabili le ultime proposte messe in campo per ‘salvare’ gli esodati. Gli esodati, ricorda Luigi Metassi, non hanno bisogno di essere ‘salvati’ da nessuno, ma necessitano di essere ‘salvaguardati’, ossia ‘tutelati da’….

Pensioni, esodati: ultimo appello al Governo

Così Elisabetta: “Pasqua per gli esodati è arrivata con un po’ di anticipo quest’anno e il “pranzo” siamo noi 6000. Noi distrutti da anni di inutile attesa, noi rimasti fuori dall’8ava salvaguarda, noi che ci stanno condannando a scegliere tra la povertà che viviamo attualmente e la povertà a vita. L’attuale governo crede fermamente che la “soluzione” per gli esodati siano i provvedimenti che stanno varando attualmente, un governo i cui esponenti si sono chiusi a qualunque dialogo e confronto.

NON è vero che il problema si risolve con q100, OD e Ape, e men che meno con la “pace contributiva”, tocca capirla bene questa cosa! La dobbiamo capire bene noi interessati per riavere una vita di dignità! Soprattutto le donne! Chi di voi 6000 arriva a 38 anni di contributi? Un po’ forse, ma soprattutto uomini e quante donne arrivano a 35 anni di contributi? e a 38? quasi nessuna. In ogni caso vi siete fatti i conti? La maggioranza dei 6000 è a regime contributivo misto (meno di 18 anni di contributi nel 1995) ed essendo uscita dal lavoro tra il 2007 e il 2011, a qualunque titolo, non ha un mensile lordo elevato, vi siete informati di quanto prendereste di pensione? bene, a quell’importo lordo togliete le tasse (30% circa) e poi togliete anche un ulteriore 30% (anche di più), di passaggio dal sistema contributivo misto al contributivo puro, poi controllate quanto vi resta per campare voi e le vostre famiglie”

Pace contributiva per gli esodati: soluzione inaccettabile

Poi prosegue: “Per non parlare della “pace contributiva” che si propone di farci PAGARE per arrivare agli anni previsti da q100 e/o OD in modo da accedervi e avere quindi la pensione con il contributivo puro (pagare ben 2 VOLTE quindi!).

Ci vorrebbero far pagare per grarantici la povertà a vita! Siamo gli unici esodati cui viene chiesto questo! Tutti gli altri hanno avuto la pensione che gli spettava, senza tagli e senza dover pagare! Sveglia signore e signori!”

Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981. Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista Scopri di più

4 pensieri riguardo “Pensioni 2019, ultim’ora esodati: agnelli sacrificali

  • Avatar
    7 Marzo 2019 in 12:48
    Permalink

    E intanto l’autrice principale del misfatto è andata in pensione e continua a prendere soldi dalle ospitate FISSE a dimartedì sulla 7. E se i 6000 esodati ancora da salvaguardare la cercassero………….. potrebbe non essere una cattiva idea. Per il resto spero che l’attuale governo trovi il bandolo della matassa e ponesse fine a questa colossale e infinita telenovelas, visto che la più classica e nota si intitolava ANCHE I RICCHI PIANGONO.

    Rispondi
  • Avatar
    7 Marzo 2019 in 10:09
    Permalink

    Buongiorno,
    hanno pienamente ragione gli ultimi esodati,
    ricordiamo che non tutti i soldi stanziati
    sono stati spesi per le precedenti salvaguardie e quindi
    devono spiegare dove sono finiti, a cosa sono serviti ,se già utilizzati ,altrimenti che
    servano per coprire gli ultimi esodati senza paletti chiudendo definitivamente la vicenda.

    Rispondi
  • Avatar
    6 Marzo 2019 in 19:04
    Permalink

    mi vergogno di essere italiana chi i diritti li aveva glieli hanno tolti e adesso dicono che non devono fare più salvaguardie ma salvare

    io se fossi in loro mi vergognerei un pò mi hanno rovinato esistenza ……….

    Rispondi
  • Avatar
    6 Marzo 2019 in 18:51
    Permalink

    La verità è una sola…. Che a nessuno gliene frega niente della gente! Questi due imbroglioni hanno valutato quale era la cosa che più gli conveniva e che gli permette di stare più tempo possibile al governo e l’hanno messa in atto. Ma c’è una giustizia che loro non conoscono e che presto conosceranno…. Quella divina !

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *