Pensioni 2019, ultim’ora: esodati, donne e precoci nuovamente al palo con la Ldb 2020?

Pensioni 2019, ultim’ora: esodati, donne e precoci nuovamente al palo con la Ldb 2020?

Le ultimissime novità al 18 ottobre 2019 sulla riforma delle pensioni giungono da considerazioni puntuali che stanno emergendo sui social, non é sfuggito ai più che la nota stilata dal Cdm in riferimento al DPB non comprenda riferimenti a precoci, esodati e riconoscimento lavoro di cura per le donne. Nella prossima legge di bilancio ci sarà la proroga dell’ape sociale e dell’opzione donna per tutto il 2020, e la quota 100 non subirà alcuna modifica nemmeno in termini di finestre.

Ma gli esclusi, in primis chi segue con attenzione scrupolosa l’evolversi del capitolo previdenziale, non potevano non notare l’ennesimo vuoto su alcune misure che vengono richieste da tempo. Orietta Armiliato, amministratrice del Comitato opzione donna social, ha scritto un post sulla pagina del gruppo proprio al fine di mettere al corrente le iscritte sull’attuale punto della situazione e fare appunti al Governo in carica.

Pensioni 2019, ancora una volta fuori esodati, precoci, donne?

Così Armiliato: “Sebbene la nota stilata dal Cdm a seguito dell’invio del DPB al UE non sia il l testo ufficiale della LdB, ne traccia i perimetri e rileva ANCORA una volta, che le Donne, gli Esodati ed i Precoci rimangono al palo!”

Poi prosegue rivolgendosi al Governo giallo rosso facendo notare che, se solo ci fosse la volontà politica, qualcosa si potrebbe fare per queste categorie, e ne indica le misure principali: Eppure qualcosa si può fare: Opzione Donna Proroga al 2023, Quota100Rosa, Salvaguardia per 6000 esodati, il tutto con un minimo di impegno economico ma la politica continua a NON voler ascoltare i bisogni : #anchestrabasta“. L’amministratrice del Cods in un secondo post si rivolge al Governo per chiedere lumi su quanto contenuto, a suo avviso in maniera troppo superficiale, al punto 5 della nota del Cdm che cita due parole importanti famiglia e risorse.

Pensioni 2020, ingenti risorse per la famiglia: ossia?

Armiliato precisa: “Ecco allora sono certa non vi sia sfuggito il punto 5 della nota divulgata dal Consiglio dei Ministri in riferimento al DPB che cita “FAMIGLIE – Vengono destinate ulteriori ingenti risorse agli interventi per la famiglia, che saranno oggetto di un piano di razionalizzazione e semplificazione”. Poi conclude con fare interrogativo: “Siamo curiosi di conoscere il contenuto cui questo capitolo riferisce, poiché espresso così, può voler dire qualsiasi cosa”.

Si spera dunque che il Governo intenda far rientrare in questo capitolo la valorizzazione del lavoro di cura delle donne, giacché al momento il tema pare inesistente nel capitolo previdenziale. Insomma l’appello é accorato da parte di quanti restano in attesa da troppi anni ormai che si trovi una soluzione. Gli esodati, in primis, i precoci e le donne non possono più attendere oltre o sentirsi dire, come fa notare il precoce Occhiodoro, che nuovamente non vi sono risorse. Il dubbio che aleggia sui social e non solo é che più che di mancanza di risorse si tratti spesso di scelte politiche, che purtroppo, il più delle volte non tengono in considerazione i reali bisogni dei cittadini.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981,! Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista. Scopri di più

15 pensieri su “Pensioni 2019, ultim’ora: esodati, donne e precoci nuovamente al palo con la Ldb 2020?

  1. Buonasera, ma in queste novità normative, pensano di pensionare i lavoratori precoci, in che senso? Precoci e con lavori usuranti, o anche solo precoci. Grazie a chi mi darà delucidazioni.

  2. Che cavolo c’entra Renzi. Mi sembra il caso che se ne stia zitto visto che il suo partito ha il 4% basta siamo stanchi di queste storie che dicanoi le
    cose come stanno una buona volta ho 60 anni e nel 2021 dovrei andare in pensione con la quota 100 ora sono un esitato e alla fine di luglio accumulo 40 anni di contributi e 62 di età per cui sarebbe il mio turno di andare in pensione. Ma qui non si capisce nulla.

  3. CHE DIRE, SONO MOLTO DISPIACIUTO DA QUESTI POLITICI, PERCHÉ HO 64 ANNI ,SONO CARDIOPATICO,NONOSTANTE VORREI LAVORARE MA NON MI É FACILE INTANTO HO ACCUMULATO 29 ANNI DI CONTRIBUTI VERSATI MA NON VEDO COME PROCURARMI I SOLDI PER I FARMACI .CHE DIRE,GRAZIE.

  4. Spero che alle prossime elezioni qualcuno si tolga le fette di salame dagli occhi quanto dovranno fottervi per capire che questa gente odia i lavoratori come cavolo fate a votare la sinistra svegliatevi non è la sinistra dei nostri padri questi non hanno mai lavorato vivono nei salotti..per l’oro lavorare 41/42/43 anni e poco.. Per forza non hanno mai lavorato

  5. Renzi vuole colpire i cittadini che hanno diritto a quota 100 solo per fare un dispetto alla lega e a Salvini e per compiacere i poteri forti della grande finanza che ha distrutto questo paese che sta di nuovo puntando sul Bullo Di Rignano per tornare di nuovo a controllare totalmente l economia di questo paese.
    Il bullo non ha voti ma solo un partito virtuale nato dalla confluenza dei complici delle sue nefandezze.
    Italiani siate tutti compatti nel combattere questo Buffone.

  6. Mandare in pensione chi ha lavorato di meno a discapito di chi lavora da 41 anni è una ingiustizia che non trova giustificazione. Occorre intervenire a favore dei precoci dando loro un eventuale risarcimento. Se non li si vuole mandare in pensione allora occorre studiare qualcosa tipo sostanziosi incentivi in busta paga o assunzione figlio ecc ecc.

  7. Non scherziamo! Morire no ma gli farei fare 43 anni di fabbrica a 1200 euro al mese e poi vedrete come scenderebbe in piazza per avere la pensione sto pezzo di m…..a!!!!!

  8. Le riforme del governo Renzi sono state pessime soprattutto x la scuola, ma che sia ingiusta quota cento un po’ vero lo è, come se la libertà e i diritti di qualcuno valgano di più, e quindi a chi passa davanti anche questa occasione, be’ aspettasse ancora magari cinque anni o forse qualcosa in meno se si passano la mano sulla coscienza. La vita però è una sola e le leggi vanno strutturate in modo che a beneficiare di una riforma sia la comunità non un gruppo di eletti.

  9. A mio giudizio anche per il futuro sarebbe ora di parlare non di quote ma di età pensionabile per tutti gli Italiani politici sindacalisti e Cittadini per esempio 62anni raggiunta tale età si può se lo si desidera ritirarsi dal lavoro e andare in pensione è l’assegno sarà calcolato sui contributi versati tutto qua semplice direi anche senza aver studiato alla Bocconi

  10. Le ultime notizie di e-news : “Quota 100, Renzi: “E’ ingiusta, la cancelleremo”
    Renzi, pensare di andare in pensione dopo aver versato LEGALMENTE anni di contributi, non è cosa ingiusta, come pensi tu !
    E’ reato PENALE, invece , RUBARE SOLDI ALLO STATO con FALSE FATTURE !
    Per coloro che hanno rovinato i cittadini italiani per anni visto che i loro furti costringono le persone oneste a pagare più tasse, a non andare in pensione, a non avere un lavoro dignitoso , ci vorrebbe il 41-bis, alias carcere duro.
    Perchè non proponi questo invece di ROVINARE LA VITA AGLI ITALIANI ?

  11. rainesw24 ore 12:00 del 18.10.2019 : renzi: ” cancellero’ quota 100″.
    io mi chiedo perchè questo essere e relativi vassalli, valvassini e valvassori che nessun italiano vuole più ne’ vedere ne’ tantomeno sentire dopo il danno causato al nostro paese, vuole sfasciare proprio il NOSTRO paese ?
    si stanno già ipotizzando le nuove date delle elezioni.
    conte sta già preparandosi alla verifica dei numeri in parlamento.
    qual’è la contropartita che l’infame renzi vuole ottenere ? la prescrizione dei reati famigliari e delle banche amiche ? se così fosse la magistratura dovrebbe indagare per attentato allo stato !
    una cosa soltanto: gli italiani che lavorano, caro renzi, ti augurano di andare a sbattere contro un muro di cemento armato.
    Augurare la morte a qualcuno non è reato ( sentenza numero 41190/2014 ).
    E’ reato invece rubare denaro allo stato con false fatture

    1. Se può aiutare auguro, anch’io, che possa impattare contro un camion di piombo.
      Giovanni Brusca anzichè sciogliere nell’acido quel povero bambino doveva concentrarsi su questo bamboccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *