Pensioni 2022: gli Auguri di Buon Natale ai nostri lettori

La redazione di Pensionipertutti augura a voi ed alle vostre famiglie un sereno Natale 2021, l’occasione é ottima per ringraziarvi dei vostri numerosi commenti lasciati quotidianamente sul portale, per ringraziarvi perché ci seguite ogni giorno da anni ormai e perché considerate il nostro sito un luogo virtuale in cui scambiravi opinioni e stati d’animo, interagendo tra di voi, talvolta anche in modo costruttivo. Vi ringraziamo perché senza di voi, che credete nel nostro lavoro e nelle notizie che riportiamo, cercandoci quotidianamente, non potrebbe esserci ‘pensionipertutti’.

Cogliamo l’occasione anche per dire un grazie sincero al Dott. Claudio Maria Perfetto, economista ed esperto previdenziale, che da quasi due anni ormai collabora con pensionipertutti e che attraverso le sue riflessioni puntuali su riforma pensioni, pensioni di invalidità, pensioni anticipate, moneta digitale di Stato, ha spesso aperto grandi dibattiti tra i nostri lettori;

Un grazie di cuore anche al Dott. Mauro Marino per i suoi editoriali e per aver accettato di far parte della redazione con la sua sezione settimanale ‘ l’Editoriale di Marino‘, che sta ottenendo un buon riscontro tra i lettori che aspettano di leggere il contributo successivo;

Un grazie sentito va anche al Dott. Francesco Provinciali, già dirigente ispettivo Miur e giudice minorile, che si é speso moltissimo, giungendo anche ad ottimi risultati, per lo smart working dei lavortaori più fragili e per cercare attraverso i suoi elaborati di mettere il focus sugli assegni troppo bassi delle pensioni di invalidità nel range 74-99%;

Ringraziamo di cuore anche il Dott. Domenico Cosentino, Presidente dell’Associazione Fare di Più e già presidente di Patronato, che spesso ci aiuta non solo scrivendo editoriali o rilasciandoci interviste, ma anche quando abbiamo questioni troppo complesse poste dai nostri lettori, rendendosi disponibile a seguire casi specifici che da ‘semplici’ giornalisti non avremo modo di aiutare con la stessa precisione. Ringraziamo anche

Grazie a tutti i politici che hanno dedicato del tempo al nostro portale, tra questi non possiamo non ringraziare il Prof. Giuliano Cazzola, penna ormai nota grazie agli innumerevoli scritti e alle piacevoli chiacchierate, l’onorevole Cesare Damiano, l’onorevole Claudio Durigon, l’Onorevole nonché Vice Presidente Inps Maria Luisa Gnecchi, che é stata più volte straordinaria nel risolvermi alcuni dubbi tecnici.

Grazie anche ai segretari confederali di Cgil, Roberto Ghiselli, Cisl, Ignazio Ganga e Uil, Domenico Proietti, per tutte le esclusiva pre e post incontro con il Governo che ci riservano, dandoci la possibilità di essere una fonte sicura, attendibili da cui attingere.

Un grazie va anche agli amministratori dei gruppi Facebook e dei comitati con cui abitualmente ci interfacciamo Orietta Armiliato, CODS, Mauro D’Achille, amministratore del gruppo ‘Lavoro e pensioni: problemi e soluzioni’, Maurizio D’Onofrio, amministratore del gruppo ‘ Lavoratori precoci uniti a tutela dei nostri diritti’, L’Avvocato Isabella Cusanno ‘ Uguali sempre’. Tanti altri grazie vanno a quanti hanno scritto un editoriale o ci hanno rilasciato anche solo un’intervista, ogni minuto dedicato ad aiutare gli altri a comprendere il mondo previdenziale o a dare supporto é per noi fondamentale.

Ci scusiamo se talvolta non abbiamo modo di approvare subito i vostri commenti, dobbiamo moderarli uno ad uno e siamo sempre e solo io e Stefano, non prendetevela quindi se talvolta passano delle ore, siete tanti e ve lo anticipo già, sotto le feste, abbiate pietà :-), saremo un pochino meno operativi. Dedicheremo anche noi del tempo alle nostre famiglie, perché il Natale in fondo é anche questo: famiglia e dedicare del tempo agli affetti.

Vi ricordiamo, in chiusura, che sei mai aveste la possibilità, nella home del sito sulla dx o qui di seguito é presente un tasto rosso ‘Dona ora’ che vi permette di sostenerci nella crescita del nostro progetto editoriale, ogni vostro gesto, anche minimo, per noi é importante perché ci permette di migliorarci sempre di più.

Vi auguriamo di cuore un sentito buon Natale, che sia gioiso, e soprattutto, dato il contesto, carico di salute.

Erica & Stefano

9 commenti su “Pensioni 2022: gli Auguri di Buon Natale ai nostri lettori

  1. Salve a tutti! Grazie infinite, alla Redazione, per aver accesso i riflettori sulle problematiche degli invalidi civili ( totali e parziali), per averci supportato, per aver rispettato le nostre idee e per aver pubblicato, puntualmente, i nostri commenti. Grazie di cuore a tutte le Istituzioni ed Associazioni di categoria, per aver recepito le nostre istanze, e a tutti i professionisti, per le loro riflessioni e per i loro preziosi consigli. Gli auguri sinceri a tutti voi di Natale e di un sereno anno nuovo.

  2. Salve a tutti! Grazie infinite, alla redazione, per aver accesso i riflettori sulle problematiche degli invalidi civili parziali, per averci supportato, per aver rispettato le nostre idee e per aver pubblicato, puntualmente, i nostri commenti. Grazie di cuore a tutte le Istituzioni ed Associazioni di categoria, per aver recepito le nostre istanze e a tutti i professionisti per le loro riflessioni e i loro preziosi consigli. Gli auguri sinceri a tutti voi di Natale e di un sereno anno nuovo.

  3. Intanto la nuova lista dei gravosi doveva essere in parallelo sia su ape social che quota 41 precoci sennò é discriminazione poi nn é ammissibile che solo chi a il 74%di invalidità debba rientrare nella quota 41 io sono precocissimo ho 104 personale in situazione di gravità 67%di invalidità con 3 patologie e stò sempre male stò pensando di fare la conciliazione perché proprio nn c’è la faccio più quindi queste ingiustizie devono essere risolte gli invalidi già dal 60%in su devono uscire in quota 41 vergognoso che nessuno ci pensi chi sta bene alla fine può lavorare chi sta con dolori no

  4. Auguri a tutta la direzione e alle loro famiglie. Grazie per avermi sopportato in questi anni., so di aver spesso innescato delle discussioni molto accese ma erano un’invito a confrontarsi, riflettere e capire le ragioni degli esclusi non beandosi solo delle proprie fortune. Saluto calorosamente anche il Dott. Perfetto e il Dott. Marino con cui spesso mi sono scontrato. Buone feste anche ai miei “colleghi” commentatori. Buon 2022.

  5. ho cominciato a seguirvi da circa 1 anno, grazie di esistere, siete molto importanti; grazie per la vostra pazienza; talvolta non vedo un commento e poi riflettendo capisco il perchè ; anche a oltre 60 anni c’è da imparare; grazie ancora e buone feste a voi tutti

  6. Se puo’ essere utile, un referente della CISL mi ha fatto sapere che per loro .. non ci sarebbero problemi a passare – DA SUBITO – al ricalcolo, interamente contributivo, anche dopo aver raggiunto i famosi 67 anni e X mesi !!!
    Questo … farebbe capire taaante cose … a monte e a valle di quello che stiamo vedendo e udendo!!!

    BUONE FESTE a tutti (redazione compresa).

  7. Un grazie alla redazione per la costanza e la pazienza con la quale segue il comparto pensionistico e concede a tutti la possibilità di esprimere la propria opinione e le proprie idee.
    Come regalo di Natale vi do due suggerimenti:
    – ampliare le funzionalità del forum nella ricerca dei post inviati da ciascun autore (mi è capitato di dover cercare una certa frase/idea che ricordavo fosse stata spiegata in passato ma di non riuscire a trovarla);
    – ampliare gli argomenti includendo tutta la parte welfare e non solo il comparto pensionistico (ad esempio le problematiche dell’invalidità non direttamente collegate all’assegno o “pillole” per spiegare aspetti normativi e di processo come ad esempio il farsi riconoscere invalidità e altri assegni di cura, etc…).

    Buon lavoro e un felice Natale.

  8. Vi ringrazio degli auguri e ricambio di cuore.
    Dopo aver letto il Corriere della Sera di ieri, ho esortato i giornalisti ad essere un po’ più coraggiosi. Soprattutto il Direttore e Gramellini che mi onoro di conoscere per via epistolare.
    Da mesi scrivo a tutte le testate nazionali che, una volta, pubblicavano tutto, ora niente. Tutto bello ed edulcorato. Come le corrispondenze della Botteri da Pechino, tutte rose e fiori.
    Siamo una Nazione, un Popolo che manca di senso civico e propensione alla protesta.
    Vi esorto soltanto a segnalare quando la Costituzione viene regolarmente disattesa.
    E sulla previdenza succede sempre. E il Presidente della Repubblica ci dorme sopra.
    Sui principi non si può discutere e tutti, per la loro parte di deontologia e/ coscienza, dovrebbero fare il loro.
    Auguri ancora a Voi e alle Vs.famiglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su