Pensioni 2023, proroga opzione donna: 58/59 +35 anni ma per 6 mesi? Inaccettabile

In questi giorni vi é grande fermento relativamente alla questione previdenziale in vista dell’ incontro tra Governo e sindacati che si terrà il prossimo 19 gennaio. L’onorevole Durigon intervistato da Repubblica ha fatto presente che allo studio, visto il disagio che la nuova opzione donna ha suscitato tra le donne, vi sarebbe anche il ripristino di opzione donna con i vecchi requisiti per 6 mesi.

Se da un lato le lavoratrici hanno apprezzato si sia tornato a valutare la misura originaria, ormai cancellata con l’ultima legge di bilancio, dall’altro invece ritengono inaccettabile la proroga di soli 6 mesi. Una ‘toppa’, dicono, che creerebbe nuovamente disuguaglianze, i vecchi requisiti, chiedono a gran voce, devono essere prorogati, come promesso anche in campagna elettorale, almeno per 1 anno. Alcuni dei commenti rilasciati e le prime dichiarazioni ‘a caldo’ dell’amministratrice del CODS, Orietta Armiliato, sulla proroga di 6 mesi ipotizzata da Durigon.

Pensioni 2023, proroga Opzione donna con vecchi requisiti: per 6 mesi? Inaccettabile

Così Armiliato: ‘ Non si può tifare per una mini-proroga della misura perché non sarebbe poter contare certamente su una porta che si spalanca ma, oggettivamente, questo passo darebbe il senso della reale volontà politica di proseguire su questa direttrice”.

Molte donne si sono dette concordi con quanto espresso dall’amministratrice nonché fondatrice del CODS, molte altre invece si sono dette assolutamente contrarie ad un compromesso di questo tipo. Riportiamo alcuni dei commenti rilasciati sul sito:

Elena: “Grazie a chi si spende perché Opzione Donna sia resa strutturale coi vecchi requisiti,e chi ne parla. Ma no proroga per sei mesi, che si fa la scelta di chi ne usufruisce in base al segno zodiacale??

Michela rincara:È veramente allucinante leggere che sta cercando le coperture per Opzione donna vecchi requisiti per almeno 6 mesi!!! Fa cadere le braccia!!!! La deve prorogare per 12 mesi come promesso; aveva dichiarato che per tutto il 2023 la copertura non era un problema. Perché escludere chi ha compiuto 58 anni nel secondo semestre del 2022? Deve uscire tutta la classe 1964. NO DISCRIMINAZIONI.

Roberta: “Ecco …siccome ha capito che ci sono tante donne in difficoltà in DISAGIO come dice… vedete di trovare le coperture …che tra l’altro ci sono….in campagna elettorale avete promesso proroga ….avete anche inventato lo slogan OPZIONE UOMO…. ci vediamo a febbraio….!!!!

Rossella pensando all’attuale misura che nulla ha più di opzione donna, conclude:” L’Italia è un paese che discrimina i lavoratori mette paletti in ogni dove mi ritrovo nelle sue stessa situazione con Opzione Donna. Una donna è una donna a prescindere dai figli è una vergogna tutto quello che stanno facendo.

Poi vi é anche chi spera in modo fiducioso come Teodora che nel Milleproroghe si facciano aggiustanenti in favore di donne, giovani e futuri pensioanndi in generale: “Mi auguro, per quanto concerne il sistema pensionistico, che il Governo Italiano possa apportare equi ” aggiustamenti, nel decreto Mille proroghe, a beneficio dei giovani, delle donne e di tutti i futuri pensionandi. Grazie a tutti di vero cuore!.

Voi confidate qualcosa cambi o temete nulla verrà fatto? Fatecelo sapere nell’apposita sezione commenti del sito.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

88 commenti su “Pensioni 2023, proroga opzione donna: 58/59 +35 anni ma per 6 mesi? Inaccettabile”

  1. Sono d’accordo che la proroga di 6 mesi sia discriminante come tutte le altre clausole decise per la nuova opzione donna.
    Come promesso dovrebbero portarla per tutto il 2023 con i vecchi requisiti, in fondo chi decide di usufruire di questa opportunità rinuncia ad un buon 30% (che non è poco) su un calcolo contributivo…non è già abbastanza da pagare come uscita anticipata?
    Certe decisioni andrebbero prese da una anno all’altro non per l’anno in corso, non è corretto!!!!!

    Rispondi
  2. È un’ indecenza io ho 60 tra due settimane e sono a casa da 20 giorni per dolori Artrosi non riesco a fare più nulla con le braccia al rientro dal lavoro resto sdraiata sino il mattino dopo per impossibilità vivo sola pago affitto e senza aiuti da nessuno ..ci lasciano morire così dopo anni di duro lavoro …confido ancora Nella Meloni la prego non ci lasci sole

    Rispondi
    • Cara signora Maria, il suo coraggio mi fa sentire ancora di più la disperazione per come vengono trattate le donne lavoratrici, ci vedono lottare per una formula pensionistica che già nella sua prima formulazione era il primo passo verso la povertà per come era fatta, ma ora è solo una BALLA una donna è meno donna se non ha avuto figli? Non importa se è ammalata, devi solo soffrire! Non so se se le signore Meloni e Calderone si siano mia trovate davvero a lavorare come del resto molti politici uomini del resto. Le sono davvero vicina signora Maria. Un abbraccio Lilli Reolon

      Rispondi
  3. Meloni ha fatto tante promesse come tutti ,quello che hanno inventato su uno due figli poi come se le donne senza figli avessero lavorato meno,piuttosto eliminate i vitalizi

    Rispondi
  4. Hey I know this is off topic but I was wondering if you knew of any widgets I could add
    to my blog that automatically tweet my newest twitter updates.
    I’ve been looking for a plug-in like this for quite some time and was
    hoping maybe you would have some experience with something like this.

    Please let me know if you run into anything. I truly enjoy reading your
    blog and I look forward to your new updates.

    Rispondi
  5. Non è stata prorogata opzione donna ma è stata modificata in modo peggiorativo per favorire in linea generale l’innalzamento delle pensioni minime. Io mi chiedo: ma se una persona nella sua vita ha versato pochi contributi perché ha lavorato meno , È giusto che prenda una pensione come un’altra persona che si è fatta un mazzo tanto e si è rimboccata le maniche e ha lavorato molto di più di un altra? Ognuno ha ciò che si merita nella vita in base a quello che ha fatto durante gli anni!

    Rispondi
  6. opzione donna deve essere strutturale e coi vecchi requisiti, indipendentemente dal nr di figli e dalle condizioni sociali (discriminazione massima!!!)
    abbiamo pagato i ns contributi perchè non ci sono quindi le coperture?
    chissà forse se anche noi scioperassimo come faranno i benzinai, ci darebbe maggiore visibilità?

    Rispondi
  7. Non si riesce ancora a credere che sia passata con la Manovra una discriminazione così vergognosa nei confronti delle donne…
    Ora sembra che “ la partita non sia ancora chiusa, come confermato dal Sottosegretario al Lavoro in quota Lega, che ha dichiarato che è in corso la ricerca delle coperture per finanziare una proroga dell’attuale versione di Opzione donna, che prevede l’uscita dal lavoro con 35 anni di contributi e a 58 anni anagrafici per le lavoratrici dipendenti e 59 per le autonome.
    Le coperture potrebbero arrivare dunque attraverso il decreto Milleproroghe , o tramite un nuovo decreto apposito. Il Ministero del Lavoro sarebbe già all’opera per garantire l’uscita dal mondo anticipato a un bacino più ampio di donne, e non solo a quelle che rientrano in una delle tre categorie svantaggiate, con la discriminante del numero degli eventuali figli.”
    Non so quanto sia vero quanto sopra, o se sia solo una “manovra elettorale”, date le elezioni regionali di febbraio 2023, il che renderebbe il tutto ancora più meschino, ma nel caso, “garantire l’uscita dal mondo anticipato a un bacino più ampio di donne” non può corrispondere a lasciare l’età anagrafica a 60 anni ( e non 58 ! ), pur togliendo gli altri paletti inseriti dalla Manovra o fare una miniproroga di 6 mesi!

    Questo è assurdo ! Le donne del 1964 sarebbero ancora una volta escluse e sono quelle che hanno maturato i requisiti nel 2022, favorendo invece quelle del 1962 che, se hanno voluto, ci sono già andate con Opzione Donna !

    Per rimediare a questa ingiustizia, deve essere consentito alle donne di 58 anni e 35 di contributi, che hanno maturato i requisiti nel 2022, di poter scegliere di andare in pensione con la vera Opzione Donna !

    Questo deve essere garantito almeno per un altro anno ( ribadisco: anno in cui devono beneficiarne le donne che hanno maturato i requisiti lo scorso anno ! ), in attesa poi di un riforma più vasta e strutturale.

    Questo avevano garantito in campagna elettorale e questo devono mantenere.

    Rispondi
    • Sono d’accordo! Il governo Meloni in campagna elettorale aveva promesso la proroga secca, mi sento profondamente tradita. Che i sindacati provvedano a tutelare i nostri diritti perché i nostri doveri di contribuenti NOI li abbiamo assolti !!!
      Sabrina

      Rispondi
    • Le donne che hanno maturato i requisiti nel 2022, quando era in vigore opzione donna come l’abbiamo sempre conosciuta, devono poter avere accesso alla pensione. Non è possibile che ci si veda soffiare la pensione in questo modo, con questa riforma di opzione donna, sotto il naso dopo anni e anni di duro lavoro.

      Rispondi
  8. Buongiorno a tutte, no proroga di 6 mesi anche se io ci rientrerei,ancora discriminazioni tra donne,i soldi ci sono per 1 anno,poi vedremo la nuova riforma se mai ci sarà, continuiamo a lottare tutte unite per la nostra vita futura che è solo nostra,grazie signora Orietta

    Rispondi
    • L’opzione Donna così come è stata formulata adesso è massimamente ingiusta nei confronti di donne che non hanno figli e di donne che,nonostante non abbiamo un’invalidita’ del 74% hanno diritto di andare in pensione,perché per 1000motivi,di saluta di stanchezza psico.fisica …vogliono uscire dal mondo lavorativo..magari per un investimento su se stesse,non dimentichiamo che c’è una decurtazione del 30%.
      Quindi assurda proroga per 6 mesi o un anno..va riconfermata,ascoltando le donne,e le loro esigenze.

      Rispondi
      • …è poi perché decurtare?ho pagato per 35 anni e mi sembra giusto che mi diano la mia pensione.non sarebbe meglio dire diamo una possibilità alle donne che magari hanno anche problemi ,non c’è la fanno più a lavorare a 60 anni con 35 di contributi se vuoi vai in pensione senza decurtare nulla

        Rispondi
  9. Da profana vorrei mi fosse spiegato un concetto. Perché si continua a trovare la scusa delle coperture che mancherebbero per la proroga di OD? Io che come le altre donne che potrebbero usufruirne, ho effettivamente versato contributi per almeno 35 anni se non di più, perché non avrei le coperture per la pensione se oltretutto passo da un misto a un contributivo più penalizzante? Io i contributi li ho versati alle casse dello stato!

    Rispondi
    • paola, te lo spiego anche se il discorso è lungo: debito pubblico: l’italia, a parte la Grecia, ha il debito pubblico più elevato d’europa; chi comanda , e non parlo in Italia, dice all’Italia: tieni sotto controllo i conti pubblici altrimenti …………………. sono cavoli amari; all’europa piace tantissimo la legge Fornero che prevede 41 anni e 10 mesi per le donne; inoltre devono dare tanti soldi all’italia per il pnrr; per le pensioni quasi niente (il 3 per mille); con 35 anni di contributi, pur se tutto contributivo, se fino all’anno scorso un po di persone ne usufruiva ( ma poche) ora hanno messo ulteriori paletti perchè bene o male una pensione te la davano; se tu pensi che l’uomo ha bisogno di 62 anni ma gli richiedono 41 di contributi; io, con la Rita, e fra 3 mesi ho 63 anni , mi gestiscono la pensione integrativa fatta con grandissimi sacrifici; concludendo: è un bruttissimo periodo per le pensioni; e secondo me, ma spero di sbagliarmi, quella promessa di prorogare di 6 mesi opzione donna originaria è una promessa e basta; tutto chiaro? saluti a te e ai gestori del sito

      Rispondi
  10. OD nel settore pubblico non è purtroppo riproponibile: per es. nella sanità pubblica già allo sbando dove il personale femminile è oltre il 70% ci sarebbe la fuga di migliaia di infermiere e dottoresse che non aspettano altro per garantirsi comunque un introito economico e continuare poi a lavorare nel settore privato mentre le asl a causa dei continui tagli di spesa non hanno risorse per assumere nuovo personale. Tutto questo mentre nella Regione dove risiedo una nota esponente di Forza Italia sta studiando un’ apposita norma per bloccare nella sanità i pensionamenti ai lavoratori che maturano i requisiti con la Legge Fornero! Questa è oggi purtroppo l’Italia!

    Rispondi
    • Scusa non sono esperto: ma le risorse liberate dai pensionati non possono servire per pagare i nuovi assunti che di solito costano pure meno?

      Rispondi
      • Da quanto dicono i sindacati nel settore pubblico allo Stato i costi per un nuovo assunto si vanno a sommare ai costi per la pensione di chi si è ritirato; in pratica ogni pensionamento con nuova assunzione ha il costo di due stipendi ma al lavoro ne resta solo uno. E’ evidente che è una perversione perchè in realtà il nuovo pensionato dovrebbe ricevere soldi suoi versati per decenni! Ormai essere prossimi alla pensione è diventato un vero incubo e il rischio che vengano cambiate le regole in peggio dall’oggi al domani è purtroppo reale!

        Rispondi
  11. Opzione donna è stata promessa dai maggiori partiti in campagna elettorale,anche dalla stessa ,donna,Meloni… addirittura parlavano di renderla strutturale! opzione donna deve essere ripristinata così com’era!con il calcolo solo contributivo dell’assegno siamo sempre comunque noi a rimetterci, lo stato ci guadagna pure…

    Rispondi
  12. I soldi per il salva calcio ci sono, i soldi per la proroga di opzione donna, così come garantito dal centro destra in campagna elettorale non ci sono. Il governo non deve prendere in giro gli elettori. Quando si parla di proroga non vuol dire stravolgere la cosiddetta opzione donna così come è stata stravolta

    Rispondi
    • Esattamente!
      Continuiamo a sostenere chi guadagna già troppo a scapito di donne sfinite dopo anni e anni di condivisione di casa/figli/genitori anziani/lavoro con stipendi neanche paragonabili al mondo del calcio!
      Una vergogna!

      Rispondi
      • Concordo con entrambi ma aggiungo che non solo i soldi ci sono per dove si guadagna troppo ma anche dove si produce poco. L’economia si basa sulla ricerca e sulla scuola e li investimenti a zero e carriere soffertissime a fronte di professionalità elevatissime al confronto del calcio. Il benessere si basa sulla sanità e sulla sicurezza e anche lì tagli lineari e gestione zero e al ribasso al contrario di economie vicine e realmente avanzate e meno piagnone. Ricordo anni fa che andando in una caserma di forze dell’ordine il piantone rispondeva alla gente da una buchetta dove, approfittando di una sua momentanea assenza ho sbirciato la sua “scrivania”: 2 assi su 4 cassette della frutta. Statoooo dove sei? La sovranità appaertiene al popolo non alle lobby. E anche nell’interesse dei parassiti che se si dura a governare come negli ultimi 160 anni, con pochissime eccezioni, la pianta intristisce al punto che anche i parassiti non potranno più parassitare.

        Rispondi
      • È una vergogna..mi fa schifo perfino che la chiamino ancora opzione donna…io del 63..una mamma disabile e io in congedo…60 anni a giugno..Questa legge è una schifezza discriminatoria e ottusa..speriamo si ravvedano …

        Rispondi
        • Condivido la risposta
          Tanta vergogna , una mancanza di rispetto verso questa categoria di donne che si vedono allontanare un traguardo necessario …..esigenze di salute,oppure rinunce al lavoro x dare aiuto ai propri cari ecc….

          Rispondi
  13. Prorogare Opzione Donna con i vecchi requisiti 35-58/59. Quella attuale è una nuova formula che non soddisfa le reali esigenze delle donne lavoratrici e di fatto è una abrogazione di O.D.
    ABROGAZIONE DI OPZIONE DONNA= ERGASTOLO LAVORATIVO.

    Rispondi
    • E Donna ,Mamma e “CRISTIANA” …solo perché fa rima con ITALIANA ?
      Si mah Cristiana Ortodossa ,Protestante o
      ” CATTOLICA ” ? ….
      Questa Proroga OD non è solo una beffa , ma una vera e propria “BESTEMMIA” !
      Presidente Si metta una mano sulla coscienza ,si faccia il segno della croce e chieda scusa alle Donne …e anche a Dio !

      Rispondi
  14. Prorogare Opzione Donna con i vecchi requisiti 35-59/59. Quella attuale è una nuova formula che nin soddisfa le reali esigenze delle donne lavoratrici e di fatto è una abrogazione di O.D.
    ABROGAZIONE DI OPZIONE DONNA= ERGASTOLO LAVORATIVO.

    Rispondi
  15. Occorre ripristinare opzione donna a tutte coloro che era stato promesso, abbiamo già pagato il nostro debito allo stato, occupandoci della famiglia, anziani. Siamo arrivate dove lo stato non c’era…..Adesso dobbiamo avere la possibilità di scegliere e pensare…. Lo stato ora ce lo deve

    Rispondi
  16. Capisco la decisione di fare una proroga di 6 mesi che così si possa pensare ad una legge migliore per tutti ma è l’ennesima beffa .cosa vuol dire le donne nate i primi sei mesi sono agevolate e le altre ….la proroga va fatta di 1 anno .

    Rispondi
    • Proroga di 6 mesi inaccettabile!Io sono del 64 e 35 di contributi,rientro negli ultimi mesi dell’anno,questo vuol dire ESCLUSA ANCORA UNA VOLTA dopo tutti i sacrifici x famiglia,lavoro,anziani.Promesse non mantenute,quanto devo aspettare ancora,me lo sapete dire?

      Rispondi
      • Sono nella stessa situazione… lavoro si può dire da quando ero piccola e ora che ero arrivata al traguardo ecco qua che Meloni cambia tutto nonostante nella campagna elettorale aveva detto che avrebbe mantenuto opzione donna è non ha detto con modifiche altrimenti col …che l’avrei votata. MELONI Si VERGOGNI di fare questa …. alle DONNE!!! Se non sbaglio anche lei è una donna!!!

        Rispondi
  17. dato che a brevissimo ci sono le elezioni regionali nel Lazio e in lombardia promettono qualcosa; lo faranno? loro lo sanno, e voi lo scoprirete; saluti a tutte le donne e ai gestori del sito

    Rispondi
  18. Secondo messaggino: facciamo così un requisito 1 semestre L altro requisito 2 semestre 😂 così accontenti un po’ è un po’ 😂 te piace ???? i 35 primo semestre L età secondo semestre ….. oppure mesi pari si è mesi dispari no scegliete voi. visto che ormai veniamo prese in giro ci divertiamo pure noi, alla manifestazione oltre Gli striscioni con #oroscopoopzionedonna lèggiamo le carte e pure la mano.

    Rispondi
  19. Primo Messaggino da parte mia a Durigon:io sono del sagittario ma L ascendente è ariete forse ci rientro 😂😂😂😂 invece i 35 contributi sono gemelli ma L ascendente è vergine 🧐🧐🧐🧐 come famo??? .. A proposito la data più importante, essendo cattolica, è il Battesimo è quello l ho ricevuto a febbraio quindi ci rientro perché la vera nascita per me è quella 😇. 😭 #oroscopoopzionedonna

    Rispondi
  20. Sono un’autonoma disoccupata dal 2019, nata a dicembre 1963. Aspettavo con ansia la maturazione dei requisiti.. per chiudere una piccola azienda grafica in crisi ho lasciato tutti i risparmi di una vita per chiudere con ‘onore’! Nessuna possibilità di avere un altro lavoro, la risposta è sempre stata ‘siamo in esubero’.. a malincuore ho aspettato questi anni per aderire a opzione donna, il che equivale ad avere la pensione ridotta a luglio 2024, esattamente avrò quasi 61 anni. Era il mio unico sogno e lo è ancora oggi! AVETE AVUTO IL MIO VOTO per questa proroga, il prolungamento di 6 mesi sarebbe uno schiaffo inaccettabile! Donne di serie A e donne di serie B, non è una lotteria.. sono le nostre vite. I nostri contributi. Versati ininterrottamente dal 1982! A nome di tutte prorogate OD per tutto il 2022!!

    Rispondi
  21. Era stata promessa una proroga di un anno di OD, non era stata fatta menzione ad alcuna modifica. Qualsiasi modifica ad OD è ingiusta e discriminatoria. Questo noi donne ci aspettiamo e questo noi donne vogliamo: 58 di etá e 35 di contributi.

    Rispondi
  22. Non se ne può più di qst balletto politico. Ci hanno costruito una campagna elettorale sullo slogan di opzione donna e dopo aver ricevuto consensi, qst è ciò che ci hanno regalato. La condanna alla “Fornero” . Io sono nata ad agosto e lavoro dall’età di 17 anni ma a quei tempi nn si pensava ancora alla pensione x cui ho solo 37 anni di contribuzione ma ero felice di avercela fatta…e invece. Non possono e non devono esserci differenze in base al mese di nascita…tutte siamo del 1964/63 e, cosa più importante, tutte abbiamo versato 45 e più anni di contributi

    Rispondi
  23. La proroga per soli 6 mesi costituisce di per sé una rottura rispetto al passato che non da nessuna garanzia di continuità per il futuro. Si creerebbe una situazione profondamente difforme tra persone nate nello stesso anno: donne del primo semestre che possono accedere alla pensione a 58 anni e donne del secondo semestre che potrebbero accedere alla pensione almeno 5 o 6 anni dopo rispetto alle proprie coetanee. Assurdo!

    Rispondi
  24. Sono mesi che siamo in attesa di cambiamenti – notti insonni – poca voglia di tutto perché non possiamo fare progetti e i nostri sogni sono infranti – l’attuale da manovra è discrimante con tutti i paletti e figli si no – la proroga di 6 mesi è anch’essa discriminante ma forse è più importante perché mantiene i vecchi requisiti e quindi il vero senso di OD – certo è che lotteremo fino alla fine per avere una proroga secca di 12 mesi come promesso in campagna elettorale e appoggiato anche dall’opposizione e da 2 sindacati – grazie per chi ci dà una mano – grazie a chi ne parla sensatamente

    Rispondi
  25. 58anni 39anni di contributi e grazie a questi incapaci non potrò andare in pensione con opzione donna perché sono nata a settembre, se questo vi sembra giusto! Mi vedrò superata da chi è nata a gennaio ma di contributi ne ha 35e i miei quasi 5anni in piú di lavoro sulle mie spalle non valgono nulla per andare in pensione

    Rispondi
  26. La proroga per soli 6 mesi proposta da Durigon è inaccettabile, chi avvalla questa ideona è solo perché rientra nei 6 mesi …Così come non vogliamo differenze tra donne con e senza figli e così dobbiamo essere coerenti e chiedere in modo compatto di ripristinare i requisiti originari almeno per 1 anno (come da promesse elettorali). Stessi requisiti stessi diritti! Grazie

    Rispondi
  27. Non si capisce L’accanimento su opzione donna. Su nessun altro tipo di pensione e’ mai stata usata così tanta fantasia e idee improponibili. Che poi tutte le donne del 64 hanno già fatto programmi – ci contavamo visto le promesse elettorali, poi la doccia fredda. Continuiamo unite a protestare con la speranza che la nostra voce venga ascoltata.

    Rispondi
  28. La proroga di sei mesi potrebbe essere funzionale al fatto che la misura non venga cancellata e stravolta come lo è in questo momento. Si può poi lottare per una proroga ulteriore, ma non c’è possibilità di lotta se viene cancellata del tutto, mi rendo conto che è un ingiustizia ma in alcuni momenti storici è necessario ragionare in modo “politico “, non dimentichiamoci con chi abbiamo a che fare, la matrice di destra e fascista di questi personaggi, maschilisti e totalmente sordi sui diritti delle donne ci impone strategie diverse, più sottili e sperando che questa legislatura abbia una vita breve …

    Rispondi
    • Peccato che a capo di qs governo ci sia una donna e che il ministro del lavoro sia una donna. Ma direi che dalla loro agiata posizione non riescono a capire quello che proviamo noi donne comuni.

      Rispondi
  29. La Legge Opzione Donna va Ripristinata con i Requisiti 58/59 Anni di Età Anagrafica e 35 Anni di Contribuzione per Tutto l’Anno.

    Basta Paletti Discriminatori!

    Come hanno trovato Fondi per Altre Voci di Bilancio anche meno Urgenti a scapito delle Donne, possono compiere uno ” Sforzo ” per Prorogare L. Opzione Donna per Tutto l’ Anno con i Requisiti Precedenti.

    Cone Minimo!

    Per Rispetto di Tutte le Donne, dopo mesi di Fare Disfare Rifare Disfare Maneggiare e Stravolgere la Legge Opzione Donna con Motivazioni che manifestavano una Ipocrisia di Fondo tipica di un Paese dove, pur essendo una Democrazia Occidentale ed Europea del XXI° Secolo, la Parità di Genere di Fatto è ben lontana dall’esserci.
    Grazie.

    Rispondi
  30. Ritengo che la proroga per 6 mesi di O.D. sia un “contentino” che non soddisfi nessuna! Visto l’intento più volte proclamato di una “vera” e “seria” riforma delle pensioni sarebbe auspicabile e alquanto opportuno che rendessero strutturale O.D. con i vecchi requisiti. E basta ogni anno tutta questa ansia sulla proroga o meno di OD in base alla convenienza di chi è al comando! NON SE NE PUÒ PIÙ

    Rispondi
  31. La Legge Opzione Donna va Ripristinata con i Requisiti 58/59 Anni di Età Anagrafica e 35 Anni di Contribuzione per Tutto l’Anno.

    Basta Paletti Discriminatori!

    Come hanno trovato Fondi per Altre Voci di Bilancio anche meno Urgenti a scapito delle Donne, possono compiere uno ” Sforzo ” per Prorogare L. Opzione Donna per Tutto l’ Anno con i Requisiti Precedenti.

    Cone Minimo!

    Per Rispetto di Tutte le Donne, dopo mesi di Fare Disfare Rifare Disfare Maneggiare e Stravolgere la Legge Opzione Donna con Motivazioni che manifestavano una Ipocrisia di Fondo tipica di un Paese dove, pur essendo una Democrazia Occidentale ed Europea del XXI° Secolo, la Parità di Genere di Fatto è ben lontana dall’esserci.
    Grazie.

    Rispondi
  32. Temo che l’esecutivo stia navigando a vista su diversi dossier, anche in relazione ad una probabile nuova manovra a fine marzo. Ciò detto l’ipotesi più probabile, sempre data per vera la volontà politica, mi pare quella del rinnovo semestrale, che non è certo quanto auspichiamo e quanto promesso, ma è qualcosa rispetto al nulla attuale: parliamo di circa 9.000 donne che potrebbero beneficiarne a fronte di 870, come da fonti sindacali. Trattandosi di vite, il tutto o nulla non mi convince e un ordine di grandezza di differenza non è trascurabile.
    Ottenere l’ ulteriore proroga per la copertura annuale della versione originaria mi sembra meno arduo che resuscitare una misura defunta.
    Lottiamo per tutte, procediamo per step

    Rispondi
    • Sarà Chiarini, non sono d’accordo.
      Fortunate quelle nate nel primo semestre, ma quando poi a dicembre si dovrà fare una nuova legge di bilancio cosa prorogheranno se opzione donna non esisterà più?
      Penso che stiano facendo una “nuova campagna elettorale” per le amministrative, giusto per dare un contentino, ma l’intento rinnovandola solo per 6 mesi mi sembra di troppo chiaro.

      Rispondi
  33. Buonasera,
    io ho 37 anni di lavoro,59 anni autonoma.
    Sono nata in Novembre,quindi non nel primo Semestre,di conseguenza non avrei diritto alla pensione.
    Chi però ha 35 anni, quindi 2 anni meno di me , però è nato per esempio in Marzo avrà diritto.
    Ma vi sembra normale!?
    Fanno disuguaglianze e ingiustizie!
    Inaccettabile per noi tutte!
    Mi auguro che non sia così come vociferano.

    Rispondi
  34. Assurda la proroga di 6 mesi!!! Avevano garantito che OD sarebbe rimasta tale e quale all’ultima versione. Avevano valutato di renderla addirittura strutturale… Ma era solo campagna elettorale?

    Rispondi
    • OD non sarà mai strutturale perché a tendere rimarrà il solo sistema contributivo per tutti.
      Di strutturale ci sarà, sempre che venga alla luce con questo esecutivo, la riforma pensionistica e su questa dovremo impegnarci per fare valere il lavoro di cura di tutte le donne.

      Rispondi
  35. Penso che la Proroga di 6 mesi sia già un piccolo passo avanti, in attesa che qualcosa possa migliorare strada facendo… è sempre meglio di come
    è ora. Capisco anche la rabbia di chi rimane fuori per poco ma anche a gennaio molte sono rimaste fuori per poco.

    Rispondi
  36. Buonasera , io rientrerei con la proroga dei sei mesi , peraltro a 62 anni… ma dobbiamo insistere per la proroga di un anno per non creare discriminazioni.
    Certo è che se una mini proroga fosse una porta socchiusa….come sostiene Orietta , sarebbe un bel segnale.
    Possiamo però sperare, ora ,
    in una reale volontà politica , valutando quanto è stato promesso in campagna elettorale dalla lega e quanto concesso dalla lega… difficile crederci

    Rispondi
  37. Ape Sociale e Quota 103 per un anno e OPZIONE DONNA per soli 6 mesi? Allora il problema siamo davvero noi donne! OD deve essere prorogata per un anno esattamente come le altre 2 misure, come avevate promesso. Basta con questa agonia, ora siamo davvero stanche. State letteralmente giocando con le nostre vite.

    Rispondi
  38. Continuano a dire che non ci sono fondi per rinnovare opzione donna ancora per un anno né per renderla strutturale: basterebbe che i ns governanti riducessero i loro compensi del 20% (e di sicuro non farebbero la fame, visti gli innumerevoli vantaggi di cui godono….). Domanda: coi ns soldi fanno la vita da nababbi, ma i ns contributi che fine fanno? Dobbiamo continuare a fare sperare? Il saggio diceva: chi di speranza vive disperato muore.

    Rispondi
  39. La proroga per 6 mesi è un’ingiustizia ma nel contempo vorrebbe dire che si sta spalancando una porta che era completamente chiusa !

    Rispondi
  40. La proroga che si aspettano le donne che hanno creduto alle promesse elettorali è di un anno in attesa di una seria riforma pensionistica

    Rispondi
  41. A me non sembra giusto x soli 6 mesi,io non ci rientri pur avendo maturato I requisiti come tante altre donne,speriamo che sia x tutto l’anno!

    Rispondi
  42. Proroga per sei mesi sarebbe discriminante. Se si parla di proroga “opzione donna” nulla deve essere stravolto e deve essere quindi prorogata con i vecchi requisiti.

    Rispondi
  43. Temo ancora che il governo stia mantenendo il piatto caldo perché siamo sotto elezioni regionali. Sanno che perderebbero una bella fetta di elettorato. Alla fine dello scrutinio lasceranno tutto come ora.

    Rispondi
  44. I sei mesi non era quello che avevano promesso in campagna elettorale lega e fratelli d Italia ma abbiamo capito che non mantengono nessuna delle promesse fatte. I sei mesi sono discriminanti. Almeno per tutto il 2023 con i suoi requisiti.

    Rispondi
  45. Ovviamente la cosa migliore è la proroga con i vecchi requisiti per tutto l’anno.
    Dire che stanno pensando una proroga per 6 mesi è sempre meglio delle condizioni di adesso.
    Vorrebbe significare che l’istituto rimane ancora in piedi con i vecchi requisiti, che altrimenti verrebbero cancellati strutturalmente.
    Rimane la speranza poi di una continuazione fino a fine anno.
    Concordo con sig.ra Armiliato.
    Comunque è una vergogna che si stia vivendo una situazione cosi angosciante, quando avrebbero dovuto mantenere ciò che avevano promesso prima delle elezioni!

    Rispondi
  46. Di questo governo non c’è da fidarsi dopo tutto quello che è successo ma cerchiamo di essere ottimisti. Speriamo che riveda o il loro programma elettorale

    Rispondi
  47. Buonasera! Desidererei ringraziare, moltissimo, la Redazione di Pensioni per Tutti, per avermi citata nell’ articolo e spero che l’Esecutivo aiuti tutti ad accedere presto e senza difficoltà all’ambita pensione. Auspico, inoltre, che vengano ” incrementate al milione” le pensioni di invalidità civile parziale. Grazie a tutti dal profondo del cuore!

    Rispondi
  48. La proroga di 6 mesi con i vecchi requisiti sarebbe un passo avanti, è vero, ma inaccettabile. Le altre proposte pensionistiche per il 2023 (APE Sociale e Quota 103), misure “ponte” verso la riforma, sono valide per tutto il 2023: perché non dovrebbe esserlo anche opzione donna?
    Tutte le donne che hanno maturato i requisiti al 31/12/2023 devono poterne usufruire. Anzi, a ben pensare, visto che la riforma delle pensioni è prevista a partire dal 2024, anche chi maturerà requisiti nel 2023.
    Grazie come sempre per affrontare questo tema.

    Rispondi
  49. Di stanno facendo la guerra tra di loro all’interno della lega, purtroppo Giorgetti ce l’abbiamo contro. Spero con tutto il cuore il rinnovo annuale, se fosse invece di 6 mesi mi auguro che alla scadenza trovino il modo per rinnovarla di altri 6 mesi, fino ad una concreta legge pensionistica rinnovata.

    Rispondi
  50. Il problema e’ dentro la Lega. Vediamo chi la spunta. La proroga di 6 mesi e’ inaccettabile. No alla lotteria dei mesi e dei segni zodiacali. Tutte le donne che hanno raggiunto i requisiti 35/58 devono poter andare in pensione.grazie per lo spazio che dedicate all’argomento.

    Rispondi
    • Inaccettabile la proroga di 6 mesi,troppo discriminante ancora,ripeto ancora ,chiediamo fortemente la proroga come promesso in campagna elettorale di almeno un anno! Grazie.

      Rispondi

Lascia un commento