pensioni quota 103

Pensioni 2024, incredibile ritorno a quota 103: come funziona? Addio quota 104

Incredibile marcia indietro nel Governo per quanto riguarda le pensioni anticipate nella legge di bilancio 2024: si fa ritorno alla formula di Quota 103, con l’importante distinzione che l’assegno pensionistico verrà calcolato in modo completamente contributivo, eliminando così l’ipotesi di transizione a Quota 104 per il 2024. Ciò significa che sarà ancora possibile accedere alla pensione con 62 anni di età e 41 anni di contributi. Inoltre, si stabilisce sin da ora che quando si raggiungeranno i 41 anni di contributi, indipendentemente dall’età, verrà applicato il sistema contributivo in modo integrale.

Pensioni anticipate 2024 torna quota 103, niente quota 104: i dettagli

La maggioranza ha raggiunto un accordo sulla formula per l’uscita anticipata per la pensione, che si basa sulla quota 103 ma include una finestra di tempo variabile tra il settore pubblico e privato. Non vi sarebbero modifiche ai requisiti di età di 62 anni e di contributi versati per almeno 41 anni, ma una volta raggiunti tali requisiti, i dipendenti del settore privato dovrebbero attendere 6 mesi prima di poter ricevere la pensione, mentre quelli del settore pubblico dovrebbero attendere 9 mesi.

Le tensioni maggiori all’interno della maggioranza sembrano concentrarsi sul fronte previdenziale, mentre si cerca di definire il testo definitivo della legge di bilancio, il quale non è ancora stato presentato al Parlamento. La Lega ha manifestato la richiesta di “uno sforzo supplementare” in merito alle pensioni.

Pensioni 2024: Lega in pressing sul Governo, torna quota 103 in legge di bilancio

L’annuncio del nuovo accordo sulla legge di Bilancio è stato fatto da Matteo Salvini, dopo che la Lega aveva posto una serie di condizioni sia per quanto riguarda il pacchetto pensioni che quello fiscale. In particolare, la Lega aveva espresso delle riserve sulla velocizzazione del pignoramento dei conti correnti dei debitori nei confronti dell’Agenzia delle Entrate. “Tra stanotte e stamattina abbiamo concluso la definizione della legge di bilancio. Ho dormito poco a causa della complessità della situazione”, ha spiegato il leader della Lega.

Ricordiamo infine che tra le novità, coloro che sono completamente inseriti nel sistema contributivo, ossia non hanno contributi previdenziali versati prima del 1996, potranno richiedere l’anticipo della pensione di tre anni rispetto all’età di vecchiaia (a 64 invece di 67 anni) solo se avranno accumulato un importo di pensione che sia almeno 3 volte l’assegno sociale, pari a 503 euro, nel caso degli uomini. Le donne, invece, dovranno aver raggiunto un importo di pensione di almeno 2,8 volte l’assegno sociale se sono madri di un figlio e 2,6 volte se sono madri di due o più figli.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

100 commenti su “Pensioni 2024, incredibile ritorno a quota 103: come funziona? Addio quota 104

  1. Il teatro dell’assurdo impera sovrano ,noi potenziali pensionati ci ritroviamo come quei due che aspettavano Godot .Becket, Ionesco ,Pirandello scrivevano letteratura per l’infanzia a confronto con i nostri politici ,quest’ultimi il paradosso lo cavalcano con sapiente abilità, rovinando l’esistenza.

  2. Concordo con tutte le critiche espresse su quota 103, ma qualcuno ha detto o notato che quota 103 così com’è fatta non serve a nessuna donna. Anche se volesse farsi del male accettando il contributo, non servirebbe quota 103 in quanto il 100% delle donne potenziali per quota 103 aveva sicuramente già nel 2022 i requisiti per opzione donna di allora e quindi potrebbe accettare il contributo anche oggi stesso senza nessuna finestra. Quota 103 oltre a essere fatta veramente male è per tutte le donne assolutamente inutile.

  3. Non ho neanche voglia d’insultare questi politici scappati di casa. Le loro azioni sono un insulto alla vera politica .

    1. Sono abili a confonderci … ma il punto e’ che i loro diritti non si toccano … Monti e Fornero e Salvini e Meloni e Durigon e Bersani e Renzi e ecc. ecc. ecc. … incredibili incapaci … vi rendete conto che parlano di sostenibilita’ e loro maturano il diritto alla pensione dopo solo pochi anni di legislatura ???? … correggetemi se sbaglio … e Monti ci parlava (senza aver preso un solo voto) come se fossimo tutti stupidi e lui il maestro dei maestri … sono nauseato da questi personaggi

    2. Andate a guardare a quanto ammonta la pensione mensile di Giuliano Amato … ah ah ah … quello che si e’ permesso (anni fa) di mettere le mani sui conti correnti degli italiani da un giorno all’altro … e le pensioni d’oro che Monti e Fornero dicevano di voler combattere ???? … ora sono di diamante … ah ah ah … povera Elsa … piangeva disperata … e pensare che questi intelligentoni non avevano preso un solo voto … ah ah ah … ma ne sapevano … ahhhh quante ne sapevano … gente al top !!!!

  4. Conosco persone che sono andate a 50 anni in pensione,con buona uscita e pensione dignitosa,parlo di grosse aziende italiane, lavoratori portuali,ecc…..sono più di 35 anni in pensione,magari con qualche lavoretto in nero….è si sono costruiti una piccola fortuna! Io e voi dobbiamo lavorare per mantenerli andremo in pensione…forse con 44 anni di lavoro se ci arriviamo e con una pensione CONTRIBUTIVA cioè 700/ 800 euro. Col “senno di poi” era meglio non nascere e comprendo perché gli italiani non fanno più figli,che senso ha far soffrire le future generazioni????grazie buona giornata a tutti

  5. Quota 104 o 103 che sia, avrebbe senso per il governo solo se sia consentito agli aderenti potesse continuare a lavorare senza tetti. Si agevolerebbero certo non i lavoratori dipendenti. La legge Fornero è l’unica che sta in piedi. Come da proclami pre-elezioni, avrebbero dovuto eliminare le finestre, peraltro non parte della legge Fornero ma reintrodotte dal governo Conte e applicare delle penalizzazioni in caso di prepensionamento rispetto all’anticipata

    1. La riforma Fornero non sta in piedi per niente … se non ci sono diritti acquisiti allora deve valere per tutti … se non ci sono i soldi allora bisogna ricalcolare tutte le pensioni … le pensioni prese a 40 anni … le pensioni d’oro … le pensioni quota 100 … le pensioni dei parlamentari maturate dopo pochi anni di legislatura … ecc. … chiaro ???? … invece sono decenni che andiamo avanti con riforme ingiuste e sbagliate … una schifezza senza fine … con Fornero e Monti che in piu’ ci insegnano come vivere … robe incredibili

    2. La Fornero e’ la legge demonio … tutti i mali partono da li’ … iniqua e ingiusta … decisa da gente che non ha preso un solo voto … non c’erano soldi ???? … allora serviva una legge UGUALE PER TUTTI … ricalcolo di TUTTE le pensioni … baby, parlamentari, d’oro, retributive, ecc. … TUTTE … invece hanno distrutto solo i diritti acquisiti di alcuni e non altri … per quale motivo ???? … sempre lo stesso … voti e potere … e noi ci dobbiamo sorbire le lezioni di vita di Monti e Fornero … di Salvini e di Durigon … di Meloni e Tajani … di Bersani e Renzi … ecc. … ma i loro diritti MAI che vengano scalfiti

  6. Buonasera! Penso che Quota 103 debba essere scevra da penalizzazioni e da ” paletti” ; ritengo, inoltre , che il Governo Italiano, debba aumentare e non tagliare i fondi ai disabili, e che debba incrementare l’ assegno degli invalidi civili parziali. Ringrazio tutti vivamente.

  7. Buongiorno, io ho 61 anni e 41 anni e 7 mesi di contributi.
    Con la vecchia 103, ne avrei usufruito con 62 anni ma 42 e 3 mesi di contributi. Ora, con la nuova 103, ne usufrurei con 62 anni e 42 e 8 mesi di contributi… con le penalizzazioni economiche attualmente proposte, non ha nessun senso, usufruirne ma attendere pochi e mesi ed andare con la Fornero. Ma la domanda è : modificheranno anche la Fornero il prox 2024 ? chi ha certezze ? Mi chiedo, anche, cosa ne pensano gli Industriali a tenere in azienda persone a fine carriera, intoccabili da un punto di vista sindacale e, sopratutto, non permettere di far entrare risorse fresce per lo sviluppo delle aziende stesse

  8. Difficile comprendere perchè commenti educati e veritieri non vengano pubblicati…
    Ci riprovo.
    Questa quota 103 come si prospetta è indiscriminante nonchè una mancata promessa. La promessa del duo Salvini- Durigon era la riconferma di quota 103. Se viene modificata non è una conferma, è una altra cosa, penalizzante e soprattutto nessun lavoratore ne usufruirà. Ricalcolo contributivo, tetto e allungamento finestra: è ovvio che tutti aspetteranno la anticipata Fornero.
    Indiscriminante perchè per un solo giorno (31.12.2023 – 01.01.2024) due lavoratori con le stesse caratteristiche si troveranno con Quote 103 totalmente diverse fra loro…
    Vedremo nei prossimi giorni…

  9. Rientravo nella quota 104, avrei anche accettato la piccola penalizzazione sul retributivo così come pubblicizzata, e ora in 24 ore mi hanno cancellato ogni speranza di poter andare in pensione qualche anno prima. E, con la prevista rivalutazione dell’aspettativa di vita del 2025, salterà sicuramente anche la possibilità di andarmene con 42 anni e 10 mesi. Comunque, tutto questo teatrino era già concordato tra di loro, per piantare la solita bandierina. Senza vergogna

  10. Canzone degli Skiantos anni 80:” dei cretini fanno quello che vogliono e tu sei un cretino se non l’hai capito ancora”.

  11. Confermare una cosa (quota 103) come promesso anche poche settimne fa è un conto, fare un nuovo tipo di quota 103 è un altro conto… Qui ci troviamo di fronte ad una vera e propria discriminazione: due lavoratori con 62 anni di età e 41 di contributi, uno li compie il 31.12.2023 ed uno li compie il giorno dopo, vi è una differenza abissale di importo. Nessuno e dico nessuno di chi avrà 62+41 nel 2024 potrà accettare questo tipo di quota 103, discriminante e peggiorativa e dovrà mestamente lavorare fino ai 42 anni e 10 mesi se uomo della legge Fornero. Questa non è una conferma ma uno specchietto per allodole.

  12. Credo ci voglia poco a capire che la Lega sparirà dopo questo governo, smantellare la Fornero, l’hanno peggiorata e con la premessa di farlo ancora dal 2025. Ah comunque non voterò neanche la sinistra inesistente non voterò mai più.

    1. Condivido ma in parte. Soprattutto in un sistema basato sulla valutazione del voto in percentuale dei votanti l’astenersi dalle urne diventa un voto a favore perché riducendo i votanti aumenta il peso dei votanti. È una questione matematica. Io se non trovo nulla da votare voto appunto scheda nulla, ma voto.

    2. Non gliene frega nulla se votano solo 4 gatti (nonostante i pianti sull’astensionismo). Basta che 2 dei 4 gatti votino per loro.

    3. Anzi, è più facile accontentare 4 gatti, per conservare il loro voto, che un milione di gatti. Gli si fa pure un piacere.

    4. Chi ha interessi e favori da ricevere a votare ci va perchè sa che avrà sicuramente un ritorno. Lei, Matteo, invece resterà inerte a guardare mentre la massacrano. Non pensi di non essere colpevole se il paese va in malora, perchè non avrà fatto nulla per cambiarlo in meglio. Lei sembra quello che, mentre qualcuno sta annegando, scatta foto invece di lanciargli un salvagente.

    1. Quello che il leader di Libera ha definito “il ponte fra le cos…che”. Chissà quanti aumenti dei costi, e quali benefici economici ed aumenti di entrate sono stati calcolati. Chissà quale moltiplicatore atteso e di fatto avrà tale spesa.

      1. Ben detto Guido, e non tirano fuori 500 milioni per mettere in campo l’opzione Tridico che aprirebbe un varco a tanti di noi che non ce la fanno più fisicamente e mentalmente- o meglio ancora fare di questa nuova e ridicola quota 103 una versione Tridico…. con penalizzazioni momentanee sulla parte retributiva, per poi ricalcolare integralmente a 67 anni il tutto…. naturalmente togliendo il paletto 41 e allargando a tutti quelli che raggiungono 103 e decidono di uscire con la penalità momentanea- qualcuno lo faccia capire a questi asini maldestri , che finora hanno fatto solo danni incalcolabili.

        1. Tridico era stato messo all’INPS dal Movimento Cinque Stelle. Infatti lo hanno cacciato subito, ancora prima che finisse l’incarico.

  13. Ma questi signori si rendono conto che i lavoratori sono la parte sana del paese? Qual è la pena che dobbiamo pagare? Ogni anno che passa ci fate sprofondare, sempre più, in un baratro di fame ed incertezza. Volete fare i solidali con i problemi dell’immigrazione, delle guerre? Fatelo con i vostri soldi, noi siamo alla frutta. Ci avete tolto la dignità e il futuro.

  14. Basta devono essere fermati. Dove sono i sindacati? Ditemi che non è vero, una delle poche certezze era che i 41 anni e 10 mesi della pensione anticipata rimanevano bloccati tali fino al 31 dicembre 2026. Nella finanziaria hanno anticipato al 2025 l’aumento degli anni di contributi???Ditemi che non è vero, ditemi che mi sto sbagliando

  15. Non è possibile accettare Q.103 con interamente contributivo sarebbe il peggio del peggio ma di cosa stiamo parlando scusate qui la gente a dato il sedere per 41anni lo capiscono questi politici o no e ora mi calano pure interamente contributivo inaccettabile e allora o ci ribelliamo o moriremo vittime di questa banda di malfattori. scendiamo in piazza scioperiamo perché in altre nazioni vedi Francia questo è possibile e qui in Italia tutti zitti e pipa. Sono veramente amareggiato. faccio un appello se ce qualche straccio di sindacato che organizza uno sciopero o se qualcuno ha delle idee per organizzare uno sciopero faccia delle proposte.

  16. Siamo passati da quota 100 mista, retributivo + contributivo, a quota 103 tutta contributiva. Non ci sono parole. Lavoratori dipendenti, elettori leghisti, tutti sotto casa di Salvini a citofonare giorno e notte.

  17. Ormai non resta che superare la Fornero peggiorandola. Purtroppo però il voto non lo si dà basandoci solo sul tema pensioni e poi cosa cambierebbe? Siamo sudditi di uno Stato fallito! Governi di tutti i colori si sono succeduti portandoci sull’orlo del precipizio!

  18. Si trovano le risorse x tutto, reddito, immigrazione, 110%, ponte, Ucraina, ma x le pensioni non ci sono ….. strano, molto strano. Tutti figli della stessa merda.

  19. Noi nel frattempo parliamo, ci confrontiamo, solleviamo critiche ecc. ecc. e loro tirano sempre dritti sempre e solo contro i lavoratori.

  20. Che presa per il culo. Rimane quota 103 con 9 mesi di finestra (in sostanza 3 mesi in meno di quota 104) e tutto contributivo.
    Sempre peggio

  21. Sarebbe interessante capire se l’accesso pensionistico con questa nuova quota 103 prevede l’assegno calcolato interamente sul contributivo per sempre oppure solo fino al raggiungimento del requisito anagrafico di vecchiaia dei 67 anni….

  22. Ma questi Sigg.pensano di giocare a monopoli con le persone che si sono spaccate la schiena, cosa usano per metodo decisionale i, i dadi?
    Diteci che non siete in grado di rimpiazzare la legge fornero, non ve ne facciamo una colpa, e per favore non peggiorate ciò che fin ora è stato fatto perché ne abbiamo le scatole piene

    1. Ricapitoliamo … quota 100, 102, 103, 104 … no … 104 forse no … pero’ forse si torna a 103 … no … non proprio 103 come prima … ora 103 tutto contributivo … insomma … siamo alla follia … ma possibile che da anni non si riesce a partorire una riforma delle pensioni seria, sostenibile nel tempo e UGUALE PER TUTTI ???? … perche’ i parlamentari devono avere garantita la pensione (a 65 anni) dopo soli 4 anni (circa) di legislatura ???? … correggetemi se sbaglio … mi spiegate perche’ esistono queste incredibili differenze ???? … poi dobbiamo sentire Monti, Fornero, Giorgetti, Meloni, ecc. dire che non ci sono soldi … ma come ???? … per voi invece i sono ci soldi ???? … qualcuno potrebbe spiegarmi, per cortesia, che non capisco ????

      1. Purtroppo non sei tu che non capisci ma sono loro. Visto i soldi che si fregano possono non capire ma il danno morale resta enorme

  23. Leggo che in 24 ore hanno fatto ritorno dalla 104 con penalizzazione alla 103 con calcolo tutto contributivo. Mi dispiace ma chi ci governa sta ledendo i diritti acquisiti, loro (i politici) magari esultano ma difatti il cittadino va a perdere dai 5000 €. ai 6000 €. con una quota retributiva di 13 anni (come è nel mio caso)!!!! Mi APPELLO al Sig. Presidente della Repubblica, SALVACI DAGLI INCOPETENTI IN MATERIA. Si dice che “AL PEGGIO NON C’E’ MAI UNA FINE”.

  24. Alle stesse condizioni di pensionamento a questo punto devono andare anche tutti i signori della politica. CHE INIZINO A ESSERE UGUALI A TUTTI NOI ! Che inizino a dare l’esempio. Altrimenti è sempre la stessa fuffa .. altrimenti è sempre la stessa casta vergognosa di furbacchioni e filibustieri !

  25. CHE DISGUSTO PER NON USARE UN ALTRO TERMINE. MA SI RENDONO CONTO DI COME STANNO GESTENDO IL PROBLEMA. VADA IL RIPENSAMENTO CHE GIA’ E’ QUALCOSA CHE DENOTA UNA CERTA INDECISIONE MA AVER DECISO PER IL RICALCOLO CON IL METODO CONTRIBUTIVO E’ TROPPO. NON AGGIUNGO ALTRO

    1. Fosse vero che viene calcolato tutto col sistema contributvo con l’allungamento delle finestre ci troveremmo di fronte al ricovero sicuro in psichiatria di Salvini e compagni.Sicuramente l’ironia della Fornero toccherebbe vertici mai visti…pazzesco questi vivono fuori dalla realtà

  26. L’avevo detto che avrebbero fatto rientro front … ora la spacceranno come una conquista, miserabili. Non votateli mai più

    1. Non è esatto:
      L’applicazione “estensiva” della legge sacconi (approvata pre – legge monti/fornero ma applicata post legge-fornero) fu draconiana durante i governi a guida PD dal 2012 al 2018 ….letta, renzi, gentiloni …i contributi previdenziali minimi per una pensione “anticipata” per anzianità contributiva aumentarono a rate (ogni due anni) …. automaticamente, gradualmente e silenziosamente, in base alla aspettativa di vita, calcolata dall’Istat ….. di 37 mesi per gli uomini e di 25 mesi per le donne….fu, finalmente, messa in discussione e stoppata fino 31/12/2026 e relativamente e minimamente modificata ….. post elezioni 2018 ….dal governo Conte1 con provvedimento dei ministeri del lavoro e dello sviluppo economico ad interim presieduti allora dal ministro Luigi di Maio-Cinque Stelle-Grillino, l’unico intervento adottato relativamente erga-omnes e di modifica parziale ed a tempo determinato, attenuante gli effetti della legge monti-fornero e della legge sacconi (…dal combinato disposto….) …….tuttora vigente fino al 31/12/2026, i cui effetti saranno sicuramente limitati al 31/12/2024, e poi aumenterà, probabilmente l’anzianità contributiva minima sarà aumentata di 5 mesi e forse anche la finestra …. che prevedono la possibilità di ottenere una pensione “anticipata” ordinaria per anzianità contributiva (i contributi previdenziali inps con i seguenti requisiti distinti per sesso, attualmente : donne 41 anni e 10mesi di contributi +3 mesi di finestra – poi erogazione pensione uomini 42 anni e 10mesi di contributi +3 mesi di finestra – poi erogazione pensione…..che stringi, stringi sono coloro che più hanno pagato (e/o almeno per più tempo) contributi previdenziali per andare in pensione e continueranno ad essere ancora i più paganti e più penalizzati, specie se maschi e under 62enni.
      Non fosse avvenuto l’ intervento di Di Maio del governo Conte1, peraltro poco ricordato e pubblicizzato, i contributi minimi per la pensione anticipata ordinaria per anzianità contributiva sarebbero già oggi oltre i 44 anni di contributi per gli uomini e oltre i 43 anni per le donne …. con buona pace delle pari opportunità.
      A me non pare quindi che sia “Elsa” da ringraziare, che nella sua infinita, continua e stucchevole esposizione mediatica, prima a sproposito maledetta oggi altrettanto a sproposito santificata …… ha dichiarato che i già ultra 42contribuenti quasi 43 …..sono vecchietti che potrebbero lavorare un “pochino” di più …… ……… ed ancora meno il pinocchio, il gatto e la volpe legaioli e la fata turchina sorellina italica …… che le leggi suddette aveva votato nel 2011 (allora ancora pdellina berlusconana) senza nemmeno leggerle. Dubito che i soggetti da favola sopra citati (e chi votò le leggi già citate….berlusconi, bersani, la russa, razzi, orlando, letta, meloni ….ecc. ecc….. la fornero se non ricordo male ha raggiunto i 41 anni di contributi previdenziali versati……sempre meno dei 41 e dieci mesi …. necessari … per le donne “normali”) abbiano un percorso “contributivo” che superi i 30 oggi o i 40 anni o più di contributi previdenziali versati domani …… e nemmeno attenderanno i 65 od i 67 anni di età o più ….. per ottenere il vitalizio che matura dopo 4 anni sei mesi ed un giorno di mandato (e già moltissimi di loro ne hanno più d’uno…. ricevibile dai 60 anni in poi….. come minimo 1.000,00 euro netti al mese con un solo mandato …… per non parlare di chi ha ottenuto il ruolo (e gli emolumenti) di senatore a vita ….. e già titolare di due pensioni “retributive”)
      Poi se l’italiano medio, ammira e vota gli emuli e le contro-figure del marchese del grillo, ha poca memoria ed ancora è meno propenso alla lettura, si illude e crede continuamente e caparbiamente a chi li racconta favole (………aumento delle pensioni minime a 1.000,00 euro per tutti ….. spesso così minime per inesistenti contributi previdenziali versati o per mancati versamenti o minimi versamenti, Quota100 con soli 38 anni di contributi …. Quota 41 di contributi versati senza se e senza ma… assegnate con modalità da gioco del lotto irrealizzabili se non parzialmente con continui e recidivi se e ma, …… nei fatti realizzate a spese di coloro che hanno già versato contributi previdenziali per 42 o 43 anni e continueranno a versarne ……… aggiungiamo i redditi di cittadinanza a divinis ….) …….. reciti il mea culpa ….in eterno.

  27. Qualcuno ha sentito qualche commento da parte dei sindacati ?
    Chiedo ai gestori del sito di provare a contattarli sempre che si facciano trovare. Dico la mia su quota 103 contributiva: non la usera’ nessuno se non chi e’ disperato o ha stipendi molto alti. Almeno la104 aveva una penalizzazione al massimo del 12% sulla parte retributiva. Poi la finestra di 6 mesi e’ una vigliaccata ignobile. Mi chiedo ma quelli della lega che spacciano per vittoria una schifezza del genere o sono totalmente incompetenti o sono in malafede.

    1. caro Don; partiamo dal concetto che potrebbe essere l’ultima versione ma non ci giurerei; adesso ti trovi ad un bivio; quando e se leggerai questo commento mettiti seduto e rifletti bene: le alternative sono entrambe brutte: o accettare quota 103 con calcolo tutto contributivo o aspettare la legge fornero; chi comanda vuole che tu decida legge Fornero e fa di tutto perchè tu prenda questa decisione; tutto dipende dal tipo di lavoro che fai, da quanto non ne puoi più, dal fatto se ti sei fatto una pensione integrativa o meno, da quanto ti manca con la legge fornero etc; ora aggiungiamo anche un’altra cosa: patto di stabilità; ne stanno discutendo; per fare un esempio l’italia, come conti pubblici, in una tavolata in una stanza non è nello sgabuzzino ma poco ci manca; saluti a te e ai gestori del sito

  28. alla fine Giorgetti sparando una quota 104 con penalizzazioni e, poi dopo le lamentele Lega, torna ad una 103 piena senza penalizzazioni (sarebbe assurto solo con il contributivo),accontenta i compagni di partito che la spaccerebbero per una vittoria ,ma che probabilmente era gia’ tutto concondato attraverso il gioco delle parti……..

    1. …..praticamente tutto fumo niente arrosto…rimane tutto come prima proroga 103 per il 2024(senza penalizzazioni perche’ i soldi c’erano),con qualche accorgimento su Ape Sociale e Opzione Donna: finisce tutto a tarallucci e vino.

  29. Buongiorno ,solo in Italia possono succedere certe cose, resta il rammarico che se la Prendono sempre e poi sempre con i più vulnerabili ,noi Lavoratori che abbiamo iniziato a Lavorare nei anni 70/80 e abbiamo fatto grande questo Paese , Perché L’ Italia e un Grande Paese ma dalla Mattina alla sera lo fanno diventare Piccolo ,che Tristezza …

  30. Quindi potrà andare a 64 anni chi ha iniziato a lavorare dopo il 1996, non lo potrà fare chi ha iniziato prima?
    Che menti eccelse

  31. Riposto perché forse vi è sfuggito:

    I politici sanno bene che gli italiani non hanno la forza di opporsi alla macelleria sociale, cui ormai tutto l’arco parlamentare, prima o poi, aderisce.
    Unica possibilità di dissenso è il non voto.
    L’iniquità ormai viene perseguita senza alcun pudore, il lavoratore è diventato l’agnello sacrificale che deve pagare per tutti.

    Persino un omicida gode di maggior clemenza, come anche un evasore fiscale, il lavoratore no.
    Colui che si è onestamente mantenuto, che ha pagato le tasse, che ha concorso alla crescita del paese, lui no, deve solo essere vilipeso, raggirato, mortificato e infine derubato di un suo sacrosanto diritto, quello di raggiungere il pensionamento con una normativa che non peggiori di anno in anno, facendolo sentire come una nave in balia dei venti avversi, che non riesce mai a raggiungere il porto.
    Del resto l’informazione tutta (salvo questo sito, che ringrazio di cuore) i tg e i talk show non danno spazio al dibattito sul tema pensioni, che è stato semplicemente eluso negli ultimi anni.

    Cosa ci resta da fare? Manifestare? Sì, certo, piuttosto che niente….ma non basta. Dobbiamo incominciare a rifiutare un sistema di vita che sta mostrando tutti i suoi limiti, non aderendo più a un modello materialista e consumista che ci propone falsi bisogni, ma ci toglie la vita e l’anima, e non partecipando più alla ‘loro’ pantomima democratica, attraverso il voto ai ‘loro’ partiti politici.
    Se si vuole ci sono tanti modi per impegnarsi politicamente e socialmente (non sto dunque promuovendo il qualunquismo).
    Facciamo una rivoluzione, ma della coscienza, che è ciò che ‘loro’ più temono.

    1. Complimenti Veronica.
      …”rifiutare un istema di vita”…
      transitionitalia.it/wp-content/uploads/2013/01/prologo-di-democrazia-vendesi.pdf

    2. Grande Veronica, hai centrato il punto! Bisogna rifiutare questa falsa democrazia, non mi sento rappresentata né dai politici, né dai sindacati, e neanche dal Presidente della Repubblica, le cui uscite magniloquenti sono vuota retorica. Le pensioni non dovrebbero cambiare ogni due per tre, abbiamo il diritto di poter dare un orizzonte certo alle nostre vite, giocano con noi come il gatto col topo. Fate pena.

    3. Cara Veronica, complimenti. Finalmente una ventata d’aria fresca, finalmente un pensiero forte e limpido. Ovviamente non si può che esser d’accordo, su ogni parola. Grazie

    4. Carissima Veronica, ottimo discorso ma………………………. e ti spiego perchè ma: tu dici che i partiti politici fanno tutti schifo: sono quasi uguali ma non uguali; qualcosa si salva ma non ti dico chi; adesso più o meno alle votazioni va il 60 % degli italiani; non c’è un minimo per essere eletti; andasse alle votazioni il 30% direbbero: abbiamo vinto con il 35%; anzi fanno apposta a comportarsi così sperando che la gente non vada a votare; parlando di pensioni diciamo che adesso come adesso per loro esiste solo legge fornero; o ti costringono o ti convincono; speriamo in bene; saluti a te e ai gestori del sito

  32. Non si capisce più niente.Tutte le anticipazioni sono state smentite da una quota 104 con penalizzazioni e ora spunta una 103 con calcolo contributivo?Peggio che mai….Per 10 mesi spero di potere andare con l’anticipata se non cambiano pure quella.Il governo che ha fatto peggio sulle pensioni….

  33. quindi per 6 mesi essendo monoredditto vado a mangiare da loro e visto che ci sono gli porto pure le fatture da pagare delle varie utenze…sicuramente mi verranno incontro

  34. Allargano le finestre…così ci invitano a sbalzar fuori! Tutta questa sarabanda di ipotesi, proposte, bozze, ecc, in materia previdenziale puzza di incostituzionalità lontano un miglio! Ma tant’è…
    Fare qualcosa di serio e responsabile oggi, in Italia, diventa veramente arduo con questa classe politica. Ma non è una novità. Non ci meritano!

  35. Ma poi ingenuamente io mi chiedo, date le dimissioni durante quei 6 mesi essendo monoreddito vado a mangiare a casa loro? oppure ai miei gestori delle utenze dico di aspettare 6 mesi? per saldare le fatture…che dite mi verranno incontro? senza parole..

        1. Il diritto matura al raggiungimento dei requisiti, ma per la decorrenza devi attendere il periodo di finestra. Se tu lo lavori il mese successivo sei in pensione.

      1. Quindi non quota 103 ma quota 103 + 6 mesi per privato / 9 mesi per pubblico … (o forse 7 mesi per privato) .. ma perche’ sempre falsita’, demagogie, promesse vane, comizi, schifezze, ingiustizie … e per i parlamentari bastano 4 anni di legislatura per garantirsi la pensione a 65 anni … ma vi sembra normale? … e nessuno dice nulla … sindacati muti … nei tg nessuno ne parla … nessuno in piazza … nessuno a chiedere delucidazioni all’intelligentone Monti … quello che diceva che non c’erano le coperture … ma come? … 4 anni contro 41 … ma come mai per i parlamentari le coperture ci sono?

  36. ma sono impazziti quota 103 con ricalcolo contributivo?andremo tutti a mangiare a casa di Salvini Durigon e Giorgetti poi……

    1. Di fronte a questa vergogna, voglio vedere che si inventeranno e cosa diranno i sindacati….. da quota 104 sporca a quota 103 con ricalcolo contributivo ancora più sporca/ se non si mette a ferro e fuoco tutto ora ….. ma quando? Tutti complici, tutti collusi, tutti pagliacci da quattro soldi…..solo i forconi risolverebbero sta maledetta questione.

  37. si, è una marcia indietro ma è pure peggiore; assegno completamente contributivo; poveri noi, in che mani siamo; saluti ai gestori del sito

  38. si, è una marcia indietro ma da quel che ho capito è anche peggio: assegno completamente contributivo; poveri noi, in che mani siamo; saluti ai gestori del sito

    1. E’ si Prof. hanno rifatto i calcoli si sono accorti che in questo modo risparmiano, quindi è arrivato l’ok per la marcia indietro, tanto paga il lavoratore…
      Tutti Furbi.

  39. In 24 ore mi hanno ribaltato 42 anni di lavoro,questi non sono normali, comunque vada anche se rientro nella 103… Fornero arrivo, altro che ricalcolo con solo contributivo e 6 mesi di finestra!

      1. Cambieranno anche quella :scommetto che il prossimo anno sarà 43 anni e 10 mesi per gli uomini ,che con la finestra diventeranno 44 e 1 mese cosa da pazzi…..questi vanno soppressi

        1. Esatto … quando sento nei tg parlare di Fornero e di 42 anni e 10 mesi mi viene da ridere … sono quasi 44 anni … ah ah ah … mentre a loro (agli abili parlamentari) bastano 4 anni circa di legislatura … correggetemi se sbaglio … e le pensioni d’oro ???? … ah ah ah … Monti diceva che le avrebbe distrutte in nome della giustizia e della ugualianza … ah ah ah … grande e spocchioso Monti … ah ah ah … sei il numero uno !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su