Riforma Pensioni

Pensioni anticipate 2018 e Quota 100, ultime novità da Proietti, Ghiselli, Rizzetto

Le ultime novità sulle pensioni anticipate e nello specifico su quota 100, ci arrivano da un interessante confronto che abbiamo avuto con Domenico Proietti, segretario confederale della Uil,  Roberto Ghiselli, segretario confederale della Cgil, l’onorevole Walter Rizzetto, Fratelli D’Italia. Le interviste che sono state rilasciate in esclusiva a pensionipertutti, che andrà necessariamente menzionato in caso di citazioni da terzi, si riferiscono al post scritto dal vicepremier Di Maio che sostiene di aver mantenuto le promesse e che si possa finalmente, il riferimento è a quota 100, accedere alla pensione dai 62 anni d’età.

Pensioni anticipate 2019, Ghiselli e Proietti su quota 100

Così Domenico Proietti, segretario confederale della Uil:  “Ad oggi non c’è ancora un testo scritto. Quota 100 con 62 anni di età e 38 di contributi e una risposta positiva per i lavoratori del nord e quelli del settore pubblico . Meno risolutiva per i lavoratori del centro sud e meno ancora per le donne che non riescono ad arrivare a 38 anni di contribuzione . La Uil chiede un provvedimento  di modifica della Fornero efficace per tutti i lavoratori e per le donne.”

Segue Ghiselli, Cgil: “Le anticipazioni in bozza che stanno girando relative alla prossima legge di bilancio non contengono le specifiche misure in materia previdenziale. Quindi non sappiamo ancora di cosa si sta parlando, se non genericamente di quota 100 con 38 anni di contributi. Fosse solo questa la misura la legge Fornero rimarrebbe tale e quale per la stragrande maggioranza delle persone, in particolare le donne, i giovani e il lavoro discontinuo, il mezzogiorno. E occorre parlare anche di precoci, lavori gravosi, lavoro di cura, esodati. E il blocco dell’aspettativa di vita dal prossimo gennaio che fine ha fatto? E chi rientrando nell’ape sociale a condizioni più favorevoli di quota 100 come la si tutela? Sono queste le cose che il sindacato chiede al Governo, il quale non ha ancora risposto neanche alla nostra richiesta d’incontro”.

Pensioni anticipate 2019, quota 100 non è superamento della Fornero

Ecco quanto ci dice l’onorevole Walter Rizzetto, Fratelli D’Italia:  “Di  Maio usa la solita, ormai nota, demagogia mediatica confidando sul fatto che i cittadini e gli interessati non andranno a controllare. Rilancia su di un tema di cui hanno compreso poco. Per come la mettono non ci sarà nessun superamento delle legge Fornero. Quota 100 così come concepita è un anticipo pensionistico con penalizzazioni.

Non esistono più, nel suo mondo, i lavoratori precoci e, ancora peggio, rimanda a testi collegati sia il reddito di cittadinanza e la stessa Quota 100.  I “collegati” devono passare sia alla Camera sia al Senato ed in media ci mettono 5,6 mesi. Quindi la solita, ormai stancante, comunicazione politica per coloro che non approfondiscono e si fidano in buona fede.”

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Autore dell'articolo: Erica Venditti

Erica Venditti
Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981,! Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista. Scopri di più

9 commenti su “Pensioni anticipate 2018 e Quota 100, ultime novità da Proietti, Ghiselli, Rizzetto

    M.Grazia

    (3 novembre 2018 - 9:07)

    Di Maio e Salvini stanno deludendo NON POCHI del loro elettorato fiduciosi in un REALE superamento della legge Fornero..invece sembra che stiano giocando a lotto..”vince solo la combinazione 62 e 38″!!esattamente come giocare un ambo e azzeccare con i numeri giocati!…mi aspetto pure che scelgano solo le città dei potenziali pensionandi (sicuramente quelle del nord) per poter fare ambo secco!!
    SALVINI nella tua propaganda elettorale NON AVEVI promesso “QUOTA 100” X TT ??la somma di età e contributi (62/38 63/37 64/35 etc) senza paletti, senza penalizzazioni e… tanto altro?!la verità è …..che tra un pò….continuando a dire tt qs fandonie…ci ritroveremo SENZATETTO!!!!….. E’ veramente INIQUO il fatto che una persona più anziana, debba vedersi essere sorpassata da una più giovane!! Peccato!!!..anche voi come gli altri !!!!!

    Francesco

    (1 novembre 2018 - 21:17)

    Ma questi “signori” Salvini e Di Maio li leggeranno questi commenti che stanno lasciando gli italiani? Spero di sì… Anche se si faranno di sicuro quattro risate. Hanno la faccia come il culo sti due delinquenti…. Mi auguro che paghino per tutte queste prese per il culo che hanno fatto agli italiani….

    CARLO CONTE

    (31 ottobre 2018 - 19:56)

    Ma non si potrebbe chiudere d’autorità la comunicazione di quel cialtrone di Di Maio ? Non esiste nessuna legge sulle pensioni, esiste solo una proposta, nebulosa e poco chiara, su una proposta di anticipo pensionistico che danneggia i lavoratori, in particolare i precoci. Il superamento della legge Fornero è solo un’utopia propagandista dei due cialtroni. Vogliamo i fatti, chiacchiere ne abbiamo già sentite tante, finora hanno accontentato gli evasori e le piccole partite IVA, con i condoni fiscali ed edilizi. Non hanno fatto nient’altro. SOLO CHIACCHIERE E PROPAGANDA. CIALTRONI ANDATE A CASA, FATE SOLO DANNI. Lasciate la stare la legge Fornero come sta, l’ape social ed aggiungete la quota 41 x tutti ed una legge x gli esodati, poi a casa , a zappare, ignoranti ed incapaci. Sono d’accordissimo con Renato

    Luigi

    (31 ottobre 2018 - 19:31)

    Buona sera ,
    credo con molta modestia che questi signori, saluti in poltrona, risultino i peggiori dell’intera storia politi ca di questo paese. Pericolosi, “Uomini Falsi”!
    Di quanto hanno promesso, nulla verrà realizzato e del famoso contratto del buon governo ( ormai carta straccia) andranno a buon fine: Il salvataggio delle banche, l’ennesimo, agevolare gli eterni evasori fiscali, con un gigantesco condono e per tutti coloro che non sanno neppure cosa significa il termine “LAVORARE” regalargli una montagna di miliardi.
    I furboni con l’operazione paniere e assicurandosi queste tre categorie di pescecani, risultano essere vincitori senza nessuna fatica.
    La dignità, la parola data, l’integrità morale sono carne da macello, Semplice aria fritta…
    L’ obbiettivo è stato raggiunto prendere il comando ed ora che non esiste più nessuno per poterli contrastare, sarà pura utopia pensare di mandarli a casa.
    Il rastrellamento dei voti è stato compito e completato, regalando in cambio, tutta questa montagna di miliardi, pagati da noi “eterni lavoratori”, come sempre.
    Credo che sia giunto il momento, almeno personalmente, di dire basta a queste scorribande da farabutti,.
    A Voi cari lettori, trarne le Vostre legittime conclusioni. Grazie.
    Buona sera,
    Luigi Napolitano

    Daniele Gurioli

    (31 ottobre 2018 - 16:51)

    Di Maio e Salvini non hanno mantenuto nessuna promessa fatta in campagna elettorale sulle pensioni. Ora si sgolano assieme a Conte a raccontare agli italiani che stanno mantenendo le promesse…ma quota 41 e quota 100 senza paletti dove sono? queste erano le promesse. Come smantellamento della Fornero hanno iniziato con una ingiustizia grossolana,causando sconcerto e malumore tra tanti italiani illusi dai paroloni sparati prima del 4 marzo.

    Renato

    (31 ottobre 2018 - 16:48)

    CERTO CHE QUESTI NON SI VERGOGNANO PROPRIO DI NIENTE ,FIN’ORA HANNO FATTO SOLO DANNI E UN ” CONDONO TRUFFALDINO ” ( I DISONESTI DI DISCHIA RINGRAZIANO ) , FARANNO UNA QUOTA 100 CHE E’ SOLO UN PATERACCHIO E SERVE SOLO A LIBERARE 200.000 MILA POSTI NEL PUBBLICO E SE NE FREGANO DI QUANTE FREGATURE STANNO TIRANDO SOPRATTUTTO NEI DIPENDENTI DELL’ISTRUZIONE. I DUE CIALTRONI SONO SEMPRE IN CAMPAGNA ELETTORALE E PENSANO SOLO AI VOTI . IL FATTO E’ CHE QUESTA QUOTA 100 E’ UNA BOIATA PAZZESCA , E’ OVVIO CHE CON 5 ANNI IN MENO DI CONTRIBUZIONE L’ASSEGNO SIA PIU’ LEGGERO LA QUOTA 100 PIU’ EQUA SAREBBE STATA CON UNA CONTRIBUZIONE DI 41/42 ANNI E RELATIVI 58/59 ANNI .MA IL VOTO DISCAMBIO DEL PUBBLICO IMPIEGO NON CI SAREBBE STATO E TANTOMENO NUOVE ASSUNZIONI, MA L’EQUITA’ ERA GARANTITA PRECOCI A CASA CON UNA PERDITA MINIMA E STESSA COSA CON CHE ADESSO INVECE SI VEDREBBE L’ASSEGNO DECURTATO ANCHE DEL 20/22 % I PRECOCI A LORO VOLTA SOLO 2/3 % . MA LORO IN TV IMPERTERRITI A SPARARLE GROSSE O ESSSERE PRESI INMPREPARATI APRECCHIE DOMANDE INCALZANTI ( VEDI IERI SERA LO SOTTOSEGRETARIA CASTELLI A “DI MARTEDI’ ” ). OGNI GIORNO SI DIMOSTRNO SEMPRE PIU’ INCAPACI , IMPREPARATI, APPROSSIMATIVI E PARECCHIO ARROGANTI. Di Maio finché non ci fai vedere qualcosa abbi il buon gusto di stare zitto e non postare più nulla

    simrad

    (31 ottobre 2018 - 15:14)

    Ne riparliamo alle ELEZIONI del 2019.
    Chi la fà l’aspetti ……………..

      Rahma Valeria

      (2 novembre 2018 - 9:33)

      Io penso che la nostra Italia è Perduta, vorrei vivere i miei sogni ma questi politici non fanno altro che rubarmeli. Beati loro che viaggiano che respirano aria, io invece casa e lavoro e quando inizio a vivere? È un continuo prendere in giro. ITALIA PAESE DEI BURATTINI.

    […] Rosanna: Massima fiducia…vi state comportando bene! Condividiamo ogni sillaba di Di Maio… Voi da che parte state? Rientrate tra gli ottimisti o tra gli sfiduciati? Lasciateci un vostro commento al riguardo, saremo lieti di darvi voce. Nel prossimo articolo vi esporremmo il pensiero di Walter Rizzetto, Fratelli D’Italia, Domenic… […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *