Pensioni anticipate 2018, oggi 20-5: quota 100/41 e donne tanti i dubbi

Le ultime novità sulle pensioni anticipate e sulle misure che andranno a superare la Riforma Fornero arrivano direttamente della parole di Salvini, che sulla sua pagina ufficiale Facebook, scrive orgoglioso che dopo giorni e notti si è arrivato al programma condiviso con il M5S. Nelle 57 pagine del contratto vi è al punto 17 il capitolo dedicato alla previdenza, che si intitola appunto: “Pensioni, stop alla Legge Fornero”. Si menziona quota 100 quota 41 e opzione donna, vengono dimenticati gli esodati. Ma anche sui punti elencati, per chi mastica maggiormente di pensioni e non si limita ai facili entusiasmi, si evincono delle mancanze. I dettagli al 20 maggio 2018.

Riforma pensioni 2018 e contratto M5S-Lega: parla Salvini

“Giorni e notti di lavoro, tanti punti del programma della Lega e del centrodestra in questo “contratto di governo”: dalla sicurezza alle pensioni, dall’immigrazione al lavoro, dalla legittima difesa alla Flat Tax, dalla chiusura dei campi Rom agli asili gratis per le famiglie italiane, dall’Autonomia delle Regioni alla chiusura delle cartelle di Equitalia. Basta bugie di giornali e tivù, ecco la realtà: vi piace”. Qui per chi volesse leggerlo tutto il programma in dettaglio, si tratta di un lungo pdf

L’ultimo post di Salvini invita a votare lo stesso nei Gazebo: “Amici, il 90% delle idee della Lega trova spazio nel programma comune di governo scritto coi 5 Stelle. Questi sabato e domenica vi aspetto ai gazebo in mille piazze italiane, potrete dire la vostra! E con il sí, #andiamoagovernare”. Ma Roberto Sinesi, dei precoci fa presente che voterà contro, ecco le sue ragioni condivise anche da altre persone. Mentre molti, sebbene confermino la vaghezza, ribadiscono che a loro avviso qualunque cambiamento alla Fornero andrà comunque bene, sarà pur sempre un passo avanti, rispetto all’attuale rigidità pensionistica. Chi avrà ragione?

Pensioni anticipate 2018, quota 100-41 e opzione donna: poco chiare

Roberto Sinesi, del gruppo lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti, si è detto scontento del programma tanto osannato dal Movimento 5 Stelle e dalla Lega,  il contratto, dice il lavoratore molto attento e competente sulle tematiche previdenziali, non è per nulla chiaro, risulta approssimativo e rischia di cambiare ancora. Inoltre per i lavoratori precoci potrebbe addirittura rischiare di divenire peggiorativo rispetto all’attuale Riforma delle pensioni.

Non è il solo a pensarla così Roberto, la vaghezza non convince nemmeno le donne, che certo ambirebbero alla proroga, insita all’interno del programma, ma che temono la non specifica sulla data della proroga, e sulla data necessaria di maturazione dei requisiti e soprattutto guardano con apprensione la frase: “Prorogheremo tale misura sperimentale, utilizzando le risorse disponibili“. Grande delusione anche tra gli esodati, Elide Alboni, amministratrice del comitato esodati, licenziati e cessati fa notare come la parola esodati sia scomparsa dalle 57 pagine del contratto di Governo. In dettaglio i dubbi dei lavoratori.

Pensioni Precoci: la riforma Fornero deve restare, le altre solo alternative

Io andrò ai gazebo ma voterò CONTRO perché quando si scrivono le cose queste devono essere chiari, innanzi tutto ho sentito che la quota 100 sarà dato a partire da 64 anni (onorevole Brambilla Lega) con almeno 35 anni di lavoro, sul contratto la quota 41 è scritta con una postilla poco chiara, 41,tenuto presente dei lavori usuranti e qui non si capisce se la vogliono fare solo per i lavori usuranti, dunque una persona che ha iniziato a lavorare a 15 anni che non fa lavori usuranti se deve attendere 64 anni ,si deve fare 49 anni di lavoro cioè peggiorano la fornero che ne prevede circa 43 ,poi forse io ho frainteso, ma se le cose non sono chiare NO GRAZIE, questo contratto è stato cambiato troppe volte anche ogni ora spuntavano cose nuove poi le levavano ecc…come si può dare credibilità in questo modo? Mancava poi secondo me una clausola importantissimo , che se qualcuno fatta la riforma si ritrova peggiorato rispetto alla riforma Fornero potrà andare con la riforma Fornero, questo ci parerebbe il culo da eventuali peggioramenti ,o sarebbe bastato scrivere che la quota 100 sarà alternativa alla Fornero.

Pensioni donne: proroga per chi e per quanto?

Armiliato, referente del ‘Comitato opzione donna social’, aggiunge, indicando le debolezze dell’impegno preso da M5S e Lega : “La misura non sarà accessibile a tutte le donne, ma solo ad una mini-platea. Non ci risulta che ci siano, al momento, risorse disponibili residenti nelle poste del bilancio dello Stato da poter essere utilizzate. Se il riferimento ai risparmi fosse al cd. ‘Contatore che fu attivato con la legge di Bilancio 2016’, sappiamo che il monitoraggio effettuato lo scorso Ottobre e sottoposto in ottemperanza della legge alle Camere non ha rilevato disavanzi attivi che, in ogni caso, non possono essere utilizzati a causa dell’esercizio del diritto soggettivo”. Poi conclude: “Ora: vi è chiaro perché, come sempre, vi invito alla cautela e a moderare gli entusiasmi?”.

Pensione anticipata 2018: e gli esodati?

Elide Alboni scrive: “Una cosa è certa : La nona salvaguardia per i 6000 esodati preFornero non è stata inserita nel testo del Contratto di Governo Lega-M5S, benché fosse nel programma elettorale della Lega( GianMarco Senna Silvana Comaroli Massimiliano Fedriga ) per cui siamo certi , data la priorita del tema , sia stata solo una svista, che aggiusteranno il prima possibile prima di domani . Sanno tutti bene che questa vergogna di Stato dura da troppo tempo , da oltre sei anni e contravviene ad ogni #diritto #quesito Costituzionale .

Al momento è l’ unica soluzione che si paga da sola con le risorse avanzate dalla 8AVA salvaguardia che benché siano state trasferite al FOSF prima di sapere a quanto potessero ammontare ( con decreto ottobre 2016 ) quando l’ 8ava non era ancora neppure in G.U. …(da riflettere che quando si vuole si è velocissimi .)

Quelle risorse possono essere recuperate in necessaria parte ( 300/ 350mln sugli 800mln avanzati ) con una semplice partita di giro a cui i tecnici del MdL ci hanno abituati da anni . Ricordiamo SEMPRE che la 8ava salvaguardia fu mutilata da gravi paletti sulla maturazione di data creando DISEGUAGLIANZE tra identici lavoratori in base alle categorie di provenienza trascurando totalmente l’ equità ed il DIRITTO QUESITO”. Fateci sapere cosa ne pensate!

Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981. Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista Scopri di più

5 pensieri riguardo “Pensioni anticipate 2018, oggi 20-5: quota 100/41 e donne tanti i dubbi

  • Avatar
    21 Maggio 2018 in 16:36
    Permalink

    Certamente non è chiaro il discorso sulla quota 100 e su quella di 41. Probabilmente potrebbero peggiorare la Fornero che già di suo ha creato delle ingiustizie. Potrebbe sparire la pensione anticipata che al 1.1.2019 è di 43 e 3 mesi per gli uomini senza penalità, a prescindere dall’età anagrafica con la Fornero, per cui se inseriscono il limite di 64 anni molte persone come me andranno in pensione con 46 anni di contributi. A QUESTO PUNTO caro Salvini è meglio lasciare la Fornero intatta, Facciamo meno danni ai cittadini.

    Rispondi
  • Avatar
    21 Maggio 2018 in 7:45
    Permalink

    se notate, dopo la stesura del contratto con gli italiani, si sono messe a tacere tutte le voci “contro”. e’ ovvio che la presunta riforma fornero di lega-m5s ( ricordo la bufala di quota 100 – 64/65 anni e quota 41+9 usuranti ) non preoccupa più nessuno in quanto è persino peggiorativa della stessa legge attuale e quindi mercati, governo, inps possono dormire sonni tranquilli. mentre il diritto alla pensione pre legge fornero NON E’ UN DIRITTO ACQUISITO , le scandalose situazioni : baby, vitalizi, etc, lo sono. strano che nessun giurista metta in discussione questo banale principio di disuguaglianza….

    Rispondi
  • Avatar
    21 Maggio 2018 in 7:01
    Permalink

    è ovvio che lega e m5s non hanno alcuna intenzione di rispettare quanto promesso ante voto. era stata declamata da salvini ” ABOLIREMO LA FORNERO SENZA SE E SENZA MA”. ad oggi , nonostante proprio i 2 fautori di questa campagna si trovino in tandem a governare, si scopre invece che questa abolizione non ci sarà. inoltre le tanto osannate QUOTA 100 e 41 sono una vera presa in giro per i cittadini. per quota 100 viene posto un paletto a 64 anni e quasi sicuramente 65 proprio dalla lega certo brambilla. quota 41 in realtà 41 + 6/9 mesi e quasi sicuramente per lavori usuranti. inoltre non viene fatta alcuna menzione alla cancellazione dell’aspettativa di vita. a questo punto tanto valeva restare con quell’infamia della legge fornero. grazie salvini !!

    Rispondi
  • Avatar
    20 Maggio 2018 in 15:58
    Permalink

    Continuo ad aspettare un precisazione, da parte soprattutto della Lega , riguardo il requisito dell’eta’ anagrafica minima di anni 64 per il raggiungimento della quota 100. Evidentemente non si ha il coraggio delle proprie azioni. In campagna elettorale il Sig. Salvini se non sbaglio ha sempre parlato di quota 100 da raggiungere tra eta’ anagrafica e anni di contributi. Perché ora spunta il paletto di anni 64?
    Ribadisco fino alla noia, questo e’ prendere in giro l’elettore

    Rispondi
  • Avatar
    20 Maggio 2018 in 15:03
    Permalink

    Non e’ possibile che ITL con raccomandata mi dichiarava esodato salvaguardabile e INPS invece no. Tagliate le pensioni d’oro di monti e fornero e i loro amici che non hanno contribuito , e salvaguardate i 6000 esodati in miseria!!!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *