Pensioni anticipate 2019, ultime novità oggi 10/12: l’ora della verità è vicina.

Le ultime novità sulle pensioni anticipate al 10 dicembre 2018, giungono dall’onorevole Cesare Damiano, candidato alla segreteria del partito democratico,  che nella sua ultima nota stampa si rivolge direttamente a Salvini, facendo presente di essere favorevole a cambiare la Riforma Fornero e la quota 100, ma di volere chiarezza sulle misure e sui costi.

Qui si stanno promettendo molte cose, aggiunge, ma i soldi non bastano. Con 7 mld come si possono fare quota 100, opzionedonna, risolvere il dramma degli esodati, bloccare l’incremento dell’aspettativa di vita, pensare a quota 41?

Damiano a Salvini: Aspetto con ansia il decreto sulle pensioni

A Salvini dico con chiarezza che anch’io voglio superare la legge Fornero e Quota 100. Tant’è che l’ho fatto, insieme alla Commissione Lavoro della Camera, per i 5 anni della passata legislatura: otto salvaguardie degli esodati, Opzione Donna, Ape, precoci e rallentamento del legame tra età della pensione e aspettativa di vita”.

Cosi’ Cesare Damiano, a proposito delle parole di Salvini sulla legge di Bilancio: “Costo complessivo e risorse messe a disposizione: circa 20 miliardi di euro, una bella sommetta. Adesso a Salvini chiedo di spiegarci, nel dettaglio, come si procede e con quali risorse per mantenere tutte le promesse fatte.

L’onorevole Damiano prosegue : “Aspetto con ansia l’emendamento o il Decreto che dovrebbero finanziare: Quota 100, proroga dell’Ape sociale, 41 anni di contributi, Opzione Donna, nona salvaguardia degli esodati e blocco dell’aspettativa di vita. “

Pensioni anticipate novità Damiano a Salvini: l ‘ora della verità è vicina  

Poi riferendosi nuovamente alle scarse risorse a disposizione messe a bilancio ha aggiunto: “Siamo sicuri che con meno di 7 miliardi all’anno si possa fare tutto questo?”.In conclusione Damiano al Governo : “L‘importante è non fare promesse che poi non possono essere mantenute, anche perché sarebbe ora di interrompere una campagna elettorale permanente.

Poi in ultima battuta aggiunge: “Per fortuna l’ora della verità, con il passaggio al Senato della legge di Bilancio ‘fantasma’, è ormai vicina”, conclude. 

8 commenti su “Pensioni anticipate 2019, ultime novità oggi 10/12: l’ora della verità è vicina.

  1. Spero che la nona salvaguardia tenga conto anche dei contributi versati da lavoro subordinato e non come successo per l’ottava che mi è stata respinta pur avendo maturato otre 35 anni di contributi, di cui 8 anni come lavoratore subordinato,

  2. Basta riferire all’on Damiano, come mai non lo hanno proprio pensato i sui compagni per la sua proposta ddl? Ora cosa vuole? Stanno facendo quello che non è stato capace.

  3. Caro Renato… Hai detto una cosa sacrosanta…. Sono solo dei buffoni che stanno prendendo tutti per i fondelli. Ma alle prossime elezioni vedrai che fine faranno !!

  4. Damiano ????? Quello del PD che ha governato 5 anni senza fare niente di niente ???? Adesso all’opposizione e’ pieno di idee ???? Va a cagare che e’ meglio

  5. L’on. Damiano, nonostante le numerose e reiterate richieste delle donne, non ha mai prorogato opzione donna che si è fermata al 2015!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su