Pensioni anticipate 2018, ultimissime oggi 17/6 Anief su quota 100 e 41

Si susseguono quotidianamente le novità ed i rumors sulle misure di pensione anticipata che tutti si attendono di vedere nella prossima riforma delle pensioni, quella che a detta del Governo giallo-verde dovrebbe portare allo smantellamento della famigerata riforma Fornero e che ha fatto crescere le speranze in milioni di lavoratori che vorrebbero uscire prima dal mercato del lavoro. Le due misure che più interessano i lavoratori sono la quota 41 e la quota 100, le promesse fatte in campagna elettorale potrebbero non essere le stesse che i lavroatori vedranno attuate nella prossima Legge di Bilancio. Anief sulla questione è internevuta nuovamente chiedendo chiarezza al Governo, che pare non esprimersi né smentire sugli eventuali paletti enunciati da Brambilla, e di passare dalle parole ai fatti. Ecco le ultime dichiarazioni di Marcello Pacifico, segretario confederale Cisal.

 Pacifico: le risorse per le pensioni vanno trovate prima di subito, basta promesse

Secondo Pacifico, presidente nazionale del sindacato e anche segretario confederale della Cisal “L’accesso alla pensione attraverso quota 100 va applicato senza vincoli d’età: in caso contrario, sarebbe un imbroglio”. Poi assicura che Anief darà battaglia al Governo qualora davvero le intenzioni di superamento della riforma Fornero pensate da M5S-Lega andassero in direzione differente da quanto annunciato nel contratto al punto 17 e durante la campagna elettorale.

Nello specifico afferma: “fare un rilevante passo indietro rispetto a quanto espresso per mesi e risultato tra i motivi principali che hanno portato al consenso per il nuovo assetto politico, da cui è scaturito il nuovo assetto parlamentare e governativo, non sarebbe giustificato” . Poi puntualizza non sarebbe nemmeno sufficiente dire ora che si applicherà la quota 100 ‘pura’, ossia senza vincoli anagrafici non appena si troveranno le risorse finanziarie, perché queste, precisa Pacifico devono ora essere ‘trovate prima di subito il tempo delle promesse è scaduto“. Cosi termina la dura nota Anief  nei confronti del Governo affrontando la tematica concernente la prossima riforma Pensioni.

Opzione donna: prosegue la campagna  tweet per la proroga

Questo dubbio è il medesimo che hanno le lavoratrici dal momento che nel contratto vi è scritto esplicitamente che verrà prorogata l’opzione donna permettendo l’uscita a 57/58 anni e 35 di contributi nel limite delle risorse disponibili. Frase che ha da subito creato non poca preoccupazione tra le iscritte al gruppo facebook ‘proroga opzione donna al 2018’ che continuano nella loro campagna di tweet giornalieri.

Lo scopo: sensibilizzare il Governo affinché le promesse elettorali vengano mantenute e che l’opzione donna venga concessa quanto prima con i medesimi requisiti. Anief si é pronunciato anche sulla quota 41, temendo anche per i precoci vincoli aggiuntivi.

Pensioni anticipate, quota 41 e 100 devono essere senza paletti

Alte, dice Pacifico, le possibilità che sia quota 100 quanto la quota 41, pensata per i precoci, siano concesse ma con differenti paletti, peccato, spiega il presidente che nessuno li abbia mai menzionati prima e che nessuno abbia obbligato, M5S-LEGa, a fare promesse che poi non avrebbero potuto mantenere, solo per racimolare voti.
«Nessuno ha obbligato M5S e Lega a promettere l’approvazione di quota 100. L’impegno è stato preso, tantissimi italiani lo hanno gradito ed ora attendono di vederlo attuato. I finanziamenti saranno trovati eliminando gli sprechi, ci è stato detto per mesi. Siamo d’accordo. Ora lo si faccia». Il tempo però è tiranno, fa presente l’Anief, e a causa l’incremento dell’età pensionabile di 5 mesi determinato dall’aumento dell’aspettativa di vita, dal prossimo 1° gennaio L’Italia diventerà di gran lunga il Paese più severo. Proprio su questo puntano anche i lavoratori precoci, che l’altro giorno attraverso  Moreno Barbuti hanno chiesto al Governo di eliminare subito l’aumento dei 5 mesi determinato dall’ adv, dando dunque un segnale concreto ai lavoratori, . Cosa deciderà di fare il Governo giallo Verde? andrà almeno in questa direzione, voi che sentore avete?

Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981. Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista Scopri di più

18 pensieri riguardo “Pensioni anticipate 2018, ultimissime oggi 17/6 Anief su quota 100 e 41

  • Avatar
    18 Giugno 2018 in 19:54
    Permalink

    Apprendo poco fa la notizia del presunto quota 100 che vorrebbero adottare: 64anni età + 36anni lavorativi?
    Allora carissimo DiMaio i miei 5anni di Voto al Mov. 5S e di Lotte non sono Valse a Niente carissimo Salvini tu che Tanto Predicavi Contro la Fornero :Non avete Capito Nulla del Sistema Pensionistico.
    Io sono Dissocupato dal Sett.2017 Avendo fine Ago.2018 42anni e 8mesi Contributivi e a fine Ago 2018 Età 58 anni per me la Somma dovrebbe Essere 100+8mesi . La cosa che più mi fa Arrabbiare forse non l’avete capito io ad Agosto 2018 AVRÒ 42ANNI e 8MESI LAVORATI e non 36anni quanto chiedete Voi…..
    MA VI RENDETE CONTO ANCORA DEL DANNO CHE STÒ SUBENDOOOOO.

    Rispondi
  • Avatar
    18 Giugno 2018 in 16:22
    Permalink

    LEGGO DAL CONTRATTO CON GLI ITALIANI STIPULATO DALLA LEGA + MOVIMENTO 5 STELLE ” PENSIONE AL RAGGIUNGIMENTO DI QUOTA 100 DATO DALL’ETA’ ANAGRAFICA + CONTRIBUTI VERSATI”, LA LINGUA ITALIANA PARLA CHIARO, NON CI SONO NE SE E NE MA’, SE COSI’ NON FOSSE LA COSA AVREBBE SOLO UN NOME “BEFFA” E QUESTA PAROLA
    E CHIARISSIMA E’ PESERA’ SULLE PROSSIME SCELTE DI CHI COME ME VI HA VOTATO, QUINDI ATTENZIONE CHE IL VENTO CAMBIA REPENTINAMENTE LA SUA DIREZIONE. A BUON INTENDITOR !!!!

    Rispondi
  • Avatar
    18 Giugno 2018 in 13:35
    Permalink

    Ho votato Lega e simpatizzo 5 Stelle…..ma io faccio così….

    Se quota 100 sarà con VINCOLI…..se quota 41 sarà con VINCOLI….ANCH’IO mettero’ dei VINCOLI:

    VOTERO’ anche PD …a me i TRADIMENTI elettorali messi in chiaro anticipatamente NON VANNO GIU’

    Rispondi
    • Avatar
      18 Giugno 2018 in 15:36
      Permalink

      Io ho votato a questo governo perché hanno promesso quota 100 senza nessuna condizione, infatti che significato ha il numero 100 se si mette il limite di età? 38 e 62 di età fa 100 spero che non sono venditori di fumo come il governo precedente.

      Rispondi
  • Avatar
    18 Giugno 2018 in 10:42
    Permalink

    concordo che la quota 41 venga mantenuta senza paletti (età ,nuovi coefficienti e/o modalità di calcolo)

    Rispondi
  • Avatar
    18 Giugno 2018 in 10:10
    Permalink

    Nessuno sta dicendo niente sul fatto che il governo dopo le promesse vorrebbero calcolare dal 1-1-1996 a sistema contributivo anziché a retributivo. Se sarebbe così sarebbe solo una truffa e sarebbe peggiorativa della Legge Fornero. Perciò attenzione, per chi come me, avendo al 31-12-1995 (Legge Dini) 18 anni di contribuzione, quindi fino al 31.12.2011 a sistema retributivo, vorrebbero, poi, calcolargli dal 01-01-1996 tutto a contributivo.

    Rispondi
    • Avatar
      18 Giugno 2018 in 11:53
      Permalink

      Il retributivo andava tolto da subito a tutti, non solo ai fessi…

      Rispondi
  • Avatar
    18 Giugno 2018 in 2:54
    Permalink

    La quota 100 per molti come me che hanno iniziato a 16 anni sarebbe un disastro..Mi auguro mantengano i 41 come sono già. .altrimenti sarebbe solo peggiorativa

    Rispondi
    • Avatar
      18 Giugno 2018 in 11:24
      Permalink

      È una truffa, se nn rispettano gli accordi presi prima delle elezioni del 04 Marzo. Quota 100 = età anagrafica+contributi. Senza nessun paletto.
      Ci vogliono morti prima di darci la meritata pensione.Salvini e Di Maio pensateci bene a cosa andate incontro

      Rispondi
    • Avatar
      18 Giugno 2018 in 11:53
      Permalink

      Il retributivo andava tolto da subito a tutti, non solo ai fessi…

      Rispondi
  • Avatar
    17 Giugno 2018 in 22:57
    Permalink

    Sono assolutamente d’accordo con Pacifico: nessun paletto a quota 100 nè a 41 anni di contributi. Anzi aggiungo, per la gioia del famigerato prof. Brambilla, che i cosidetti contributi figurativi sono relativi di solito agli anni in cui le aziende o si devono riprendere, e perciò fanno ricorso alla Cig, oppure sono periodi di disoccupazione . Secondo Brambilla sono situazioni cercate dai lavoratori o sono imposte dagli imprenditori? Se mettono i paletti alla riforma delle pensioni vuol dire che la Lega è rimasta sempre la stessa, agevola il nord a scapito dei lavoratori del sud che come noto hanno di solito contribuzioni discontinue. Il sottoscritto ha 62 anni d’età e 41,6 di contibuti. Mi dice Salvini e Di Maio, perchè devo stare altri due anni disoccupato e senza alcun reddito, visto che supero abbondantemente quota 100 e i 41 anni di contributi? Lascino allora tutto com’è, così l’anno prossimo vado in pensione con l’ape social e guadagno un anno. Se invece vogliono o devono proprio mettere dei paletti, consentano ai disoccupati ultrasessantenni qualche deroga. Perchè oggi il vero problema relativo alla disoccupazione è questo: gli ultracinquantenni usciti dal lavoro e che non rientreranno mai più, neanche con i Carabinieri. E poi facciano politiche serie per il lavoro dei giovani . Garazie

    Rispondi
  • Avatar
    17 Giugno 2018 in 20:38
    Permalink

    L’ARTICOLO 17 DEL CONTRATTO PER IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO PER QUANTO RIGUARDA LA QUOTA 100 E’ CHIARO:
    ……………………….Daremo fin da subito la possibilità di uscire dal lavoro quando la somma dell’età e degli anni di contributi del lavoratore è almeno pari a 100, ……………………………….

    Rispondi
    • Avatar
      18 Giugno 2018 in 13:42
      Permalink

      40 anni di lavoro sono sufficenti vogliamo fare 41 ma non oltre poi bisogna avere una pensione adeguata al costo della vita se no è tutto inutile

      Rispondi
  • Avatar
    17 Giugno 2018 in 19:20
    Permalink

    bonus 80 eur, 20 mld salvataggio banche, 1,2 mld salvataggio alitalia, giusto per citare alcune delle chicche del recentissimo passato. Per queste chicche non è stata fatta nessuna obiezione di sostenibilità dei conti … DA NESSUNO ! ERGO 20 mld per quota 100 SENZA VINCOLI si devono trovare !

    Rispondi
  • Avatar
    17 Giugno 2018 in 19:10
    Permalink

    Giornalmente ci aggiornate(grazie!)
    Di eventuali novità e pareri..
    Io mi ripeto x l ennesima volta
    Nessun paletto x 41 a tutti e nel breve tempo possibile!!!!!
    Vedremo…

    Rispondi
  • Avatar
    17 Giugno 2018 in 19:06
    Permalink

    Sono d’accordo con quanto sostiene il presidente Pacifico su tutta la linea. Quanto dichiarato e messo per iscritto al punto 17 del contratto di governo non si presta al minimo dubbio di interpretazione. Così come e’ stata scritta la quota 100 va intesa senza limitazioni,a meno che non si voglia mettere in discussione la terminologia della lingua italiana.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *