Pensioni anticipate 2019, ultime oggi: aumento finestre Quota 100? Cosa giusta

Le ultime dichiarazioni a commento dell’intervista che abbiamo pubblicato stamane in cui Durigon annuncia le nuove finestre di quota 100 dicendosi contrario, giungono da Luigi Metassi, amministratore Comitato esodati licenziati e cessati, e da Mauro D’Achille, amministratore del gruppo fb ‘Lavoro e pensioni: prolemi e soluzioni’. Entrambi ritengono inutili tali prese di posizioni dell’onorevole e le considerano anche un pò fuori luogo. Eccovi le ragioni che emergono chiaramente dai loro pareri.

Mauro D’Achille ieri sera ha pubblicato altresì un post su Facebook in cui in esclusiva confermava con certezza l’allungamento delle finestre per quota 100, affermando l’attendibilità della fonte, senza citare però da chi abbia avuto tale notizia. Il rumors in ogni caso, a dispetto di quelli che potrebbero essere i nuovi fruitori di Quota 100, parrebbe andare nella direzione della denuncia fatta da Durigon, sebbene per D’Achille la modifica assumerebbe un connotato positivo.

Quota 100, dunque, nonostante le promesse di Gualtieri, ministro del Mef, parrebbe in via di modifica già prima della scadenza. Richiesta che era stata fatta da più fronti nei giorni scorsi, lo stesso Senatore Nannicini aveva detto sulla sua pagina social che se una misura crea disuguaglianza va abolita o modificata prima della scadenza, altrimenti si corre il rischio di creare ulteriori disuguaglianze.

Pensioni 2019, aumentano le finestre di quota 100? Metassi: ci sono iniquità peggiori

Così Luigi Metassi sul nostro sito: “Intanto, le pensioni di anzianità non esistono più e l’on. Durigon, ex sindacalista di lungo corso, non puó non saperlo. Con Q100 parliamo di anticipo pensionistico ed è ben altra cosa se pensiamo che sulla liquidazione, oltre al minor montante, influisce anche un più piccolo coefficiente di conversione che, in termini di grandezza, per il biennio 2019 – 2020, da 5.604 a 67 anni, scende a 4.79 a 62. In soldoni, una riduzione di poco meno del 15% del coefficiente che va ad operare su un montante già ridotto di per sè. Fino a qui la sintesi di una delle principali ragioni per le quali mi pare velleitario incensarsi dell’inesistente merito di aver anche solo intaccato la legge Monti-Fornero. È stato aperto uno scivolo, economicamente totalmente a carico dei beneficiari, improntandone gli effetti su principi di chiara impronta finanziaria, il che fa a pugni col concetto di “previdenza” che discende dalla Costituzione. Per altro verso, le condivisibili proteste dei precoci hanno ben evidenziato l’iniquità di tale formula che trascura completamente il loro caso, mentre persevera nella perfidia dell’ anno per anno nei confronti delle donne e intanto consolida il limbo entro il quale si vuol tenere imprigionati gli esodati. L’elenco dei figli minori del precedente governo potrebbe continuare ma già qui il carattere puramente demagogico di Q100 appare chiaro in tutti i suoi contorni e la levata di scudi dell’on. Durigon mi pare quanto meno inopportuna.

Sul piano degli effetti dell’eventuale allungamento della finestra, certo qualcuno potrebbe risentirne di tale, pur breve, vacanza reddituale ma allora, che dire degli esodati che, in vacanza reddituale, sono lasciati a marcire ormai da ben otto anni? Che dire poi delle donne che a 38 anni di contributi non arriverebbero mai? Che dire di chi ha già sulle spalle 43 o più anni di lavoro, magari anche usurante? Se la via dell’equità (ne foss’anche un suo surrogato) passa per un piccolo contributo di chi, tutto sommato, da quella legge ne ha tratto vantaggio a dispetto di altri, la riterrei cosa buona, dal momento che altri traguardi, vista la perdurante divisione che a tratti scade nella contrapposizione e che finisce col minare le istanze di tutti, restano chimere

Riforma pensioni, D’Achille vs Durigon: basta bugie

Così D’Achille: “ Durigon cerca di farci credere che le finestre da lui previste su quota cento fossero dovute alla necessità per l’inps di smaltire le domande. Bugia clamorosa, poiché in tal caso non si capirebbe la differenziazione tra dipendenti pubblici e privati. Bugia perché avrebbe potuto dare il diritto gia all’effettivo raggiungimento di entrambi i requisiti, con conseguente versamento degli arretrati maturati prima della effettiva erogazione

Ieri sulla pagina facebook del gruppo aveva dato in esclusiva la notizia delle nuove finestre di quota 100, che lette in quest’ottica, sarebbero addirittura più lunghe rispetto a quelle di cui parlava Durigon nella nostra intervista: “ Sapete tutti che rispetto a dodici mesi fa il governo si trova con almeno dieci miliardi in meno e deve in ogni modo far quadrare il bilancio. Lo avevo evidenziato qui fin dalla nascita di quota cento e del reddito di cittadinanza. Adesso i nodi stanno venendo al pettine e, chiaramente, il ministero di economia e finanza non può certo aggiungere altre spese per il comparto pensioni. Dovendo spalmare quelle somme su tutti i provvedimenti già esistenti, non potendo abolire quota cento che è stata voluta anche dallo stesso movimento cinquestelle che era al governo sia lo scorso anno che oggi, considerato che sono in scadenza sia opzione donna che ape social, per prorogare queste due ultime misure si sta decidendo di aumentare il periodo di finestra di quota cento a nove mesi per tutti. Poi termina: “Ci aspettiamo una levata di scudi dei quotacentisti, è scontato, ma non è accettabile che soltanto loro si godano la flessibilità in uscita se questa dovesse avvenire a scapito delle due misure. La notizia è praticamente certa e la sto dando io a voi in anteprima.In settimana conto di dare ulteriori notizie”.

Insomma che quota 100 possa mutare prima della scadenza pare ormai pressoché certo, ora non resta che comprendere come, vi terremo certamente informati, voi dal canto vostro fateci sapere cosa ne pensate e se siete pro o contro questa tipologia di modifica o se per fare ‘quadrare’ i conti ve ne vengono in mente altre.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981,! Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista. Scopri di più

38 pensieri su “Pensioni anticipate 2019, ultime oggi: aumento finestre Quota 100? Cosa giusta

  1. Ringraziamo il M5S se il prossimo anno potremo andare ancora in pensione con quota 100 …..e a te Renzi auguro tutto il male possibile

  2. Bgiorno a tutti,ogni giorno vediamo che chi può scansare di pagare le tasse lo fa anche in maniera indisturbata.Parlo di commercianti,ristoranti,professionisti etc etc.Anche avvisando la finanza degli illeciti questi personaggi continuano indisturbati.Lo stato ha tutti gli strumenti per recuperare e controllare l’evasione ma purtroppo non mette in moto nessuna azione a contrastare l’evasione fiscale.Quindi in sostanza la strada per migliorare la società e fare in modo che la legge sia uguale per tutti e’ questa.Ne gioverebbe la sanita,la scuola,i pensionati i giovani.Ci sarebbero più investimenti e lo stato potrebbe pensare alla famiglia,al lavoro,alla scuola alla sanità senza fare solo della demagogia come hanno fatto fino ad ora!

  3. Bisognava mettere paletti uguali per tutti sin da subito, mai sull’onda dell’entusiasmo e per interessi elettorali, che sono questi paletti di tre anni e se io maturo il diritto tre mesi dopo? L’anno dopo? Fatene una per tutti che sia una via di mezzo…e prendete anche in considerazione che le donne sono quelle che ci rimettono di più, lavorano spesso a casa, accudiscono figli e anziani e potrebbero a loro volta essere di supporto per i giovani figli qualora decidessero di procreare…poi dicono che l’Italia è a natalità zero……

  4. Forse la posta in gioco é qualcosa di diverso dalla sola quota 100. E’ una dimostrazione di forza sopra tutto e sopra tutti. Una partita a scacchi dove noi cittadini ……. non partecipiamo. Penso che si stia profilando un periodo di destabilizzazione istituzionale. L’interesse dello Stato dovrebbe corrispondere a quello dei cittadini ….. ma …. forse non é così. L’indirizzo del voto non significa più nulla, una specie di suicidio politico della classe governante del paese.

  5. da ansa.it delle 13:30 del 15.10.2019 : “La misura resta, si ragiona sulle finestre di uscita”, spiega oggi Conte”.
    toccare le finestre di uscita anche di 1 solo giorno significa RUBARE LA VITA alle persone.
    solo un governo di ladri e infami potrebbe fare un’operazione del genere quando ha a disposizione un sommerso e un evasione che da sole potrebbe reggere 5 finanziarie.
    pur di danneggiare quanto era stato fatto in favore dei lavoratori, anche se in piccola parte, questi sinistri sono disposti a subire la caporetto nelle prossime elezioni.
    VERAMENTE LUNGIMIRANTI !

  6. Ho compiuto ieri 62 anni, ho 41,5 anni di anzianità. Sono disoccupato da marzo e non trovo altro lavoro ( chi lo vuole un 62enne oramai demotivsto?) Sono stanco, sfiduciato e con qualche problema di salute. Ma si può sapere cosa volete ancora da me? Altri 3 mesi senza reddito? Vengo a mangiare da voi? Ma perché non provate a cambiare quello che fumate : forse non è roba buona! !!!

    1. Antonio buonasera sono d’accordo con te che sbagliano a fumare. Non capisco però una cosa, se hai 62 anni e 41.5 come mai non percepisco ancora la pensione? Questi non sanno più a cosa attaccarsi e si attaccano alle persone deboli e dignitose che subiscono e non fanno niente di concreto (mi riferisco anche a me stesso), o forse aspettano che uno sbotta e viene fuori una vera rivoluzione. Io come te sono stanco e stufo di era ne ho 61 e mezzo e di contributi 38 e qualche settimana e mi tocca aspettare l’anno prossimo. Se dovessero cambiare con ulteriori attesa non so come la prenderei Buona serata

  7. solo degli incapaci, buffoni e infami possono pensare di ALLUNGARE LE FINESTRE DI USCITA di quota 100.
    cio’ equivale a rubare la vita alle persone.
    abbiamo un governo di cui fanno parte pd, 5s, leu, iv.
    BENE, l’augurio da parte di tanti italiani che hanno sempre PAGATO i contributi, non hanno mai percepito il reddito per nullafacenti e fancazzisti alias RDC è di andare a morire ammazzati.
    augurare la morte non è reato ( sentenza numero 41190/2014 ) soprattutto se sono gli stessi che stanno rovinando la tua vita.
    110 Miliardi di evasione resteranno invece tali …. soprattutto quando al governo c’è chi in famiglia ha figuri che emettono FALSE FATTURE.
    strano che 5s non si pongano questo interrogativo !!!

    1. Purtroppo l’unico con i controcoglioni (spero non sia ne una parolaccia ne una bestemmia) era Salvini, ma li ha perso per strada e ci ha lasciato col culo per terra . Che delusione anche da parte sua . Ne ho pieno le scatole e auguro a loro di cuore la mia depressione e ansia per non vedere mai arrivare sta cazza di quota 💯 . Lì maledico e sto perdendo fede e speranza . Non oso scrivere quello che c’è nella.mia testa e cuore altrimenti esplode anche il cellulare, so solo che non c’è più armonia in casa e non c’è giorno che non c’è disaccordo con la moglie . Gli auguri di cuore la non felicità in famiglia

  8. Ci voleva Renzi, che dopo aver già fatto danni ai cittadini onesti,indirettamente, persevera. Proprio lui viene a fare dei discorsi di equità e solidarietà. E a cosa poteva attaccarsi? A Quota 100, ovviamente.

  9. Un consiglio per i ns politici tutti : invece di allungare le finestre di quota 100 Buttatevi dalla finestra così ci liberate da un incubo !!!!

    1. Quota 41 che fine ha fatto???? Perché io e tanti altri dobbiamo fare 43/44 anni contributivi,siamo forse figli di un Dio Minore!!!

  10. Tutto questo significa una cosa sola. Pur rispettando il dettato costituzionale si é formato un governo “MOSTRO” di cui non ci si può liberare. Gli strumenti democratici sembra si siano arenati su procedure tecniche che permettono qualsivoglia indirizzo politico finalizzato esclusivamente al mantenimento del potere per il potere. Anche contro la volontà espressa dai cittadini con il voto, che hanno votato e fatto prevalere programmi del tutto diversi. La questione è molto più grave di quanto sembra. La politica si é giocata l’ultima carta la creibilità. Una situzione estremamente destabilizzate per tutto il sistema democratico ….. può accadere di tutto.

    1. Aldilà della bontà o meno di questo governo, abbiamo una costituzione che regola questo stato. Lei scrive: “Contro la volontà espressa dai cittadini con il voto”, ed invece il voto dei cittadini è stato rispettato pienamente. Le ricordo che nessuno ha vinto le elezioni e che non abbiamo mai votato un governo gialloverde ne giallorosso. Non so se sbaglia perchè ignora le regole politiche o se lo fa intenzionalmente per provocare e incitare qualcuno. Resta il fatto che il suo commento è di una assurdità assoluta che la squalifica personalmente agli occhi delle persone informate.

  11. renzi, bellanova, nannicini, marattin, calenda, prima di toccare quanto di buono , anche se in misura minima, è stato fatto in favore dei lavoratori, ANDATE A STANARE I LADRI, vedi chi emette FALSE FATTURE tanto per restare in famiglia !

  12. sinistri, dal vocabolario della gente comune: rubare agli onesti per distribuire ai ladri.
    sinistro , il nome da solo porta sventura.

  13. I buffoni e gli infami si vedono da questi atteggiamenti.
    caro conte , nonostante le belle parole di inizio mandato, il governo dell’odio lo stai creando proprio TU !
    questa è la definitiva caporetto di 5s , leu, iv, pd FINALMENTE !
    Incapaci di recuperare evasione fiscale che, con questo atteggiamento viene largamente incentivata, donano a pioggia PUBBLICI DENARI a fancazzisti e nullafacenti e buchi neri vedi ALITALIA.
    Solo il 10% di recupero equivale ad 1 finanziaria…. eppure la GFdF ha oggi tutti i mezzi tecnologici ed informatici per raggiungere un obiettivo minimo, anche perche’ l’evasione è soitto gli occhi di tutti i comuni mortali TUTTI I GIORNI !
    chi ha sudato, lavorato e versato contributi per la PREVIDENZA viene invece PUNITO.
    se, come sembra ,le previsioni oramai confermate dalla totalità degli intervistati porteranno ad un allungamento delle finestre di uscita, vi ringraziamo sentitamente cari conte, gualtieri, catalfo, calenda, renzi, bonino.
    TUTTI ACCUMUNATI da un unico obiettivo: NON RECUPERARE DENARO ma ROVINARE quel poco che era stato fatto in favore dei lavoratori dopo la VIOLENZA della famigerata e odiata fornero.
    SE QUESTO NON E’ IL GOVERNO DELL’ODIO COS’E ?

  14. le regole per la pensione non sono uguali per tutti bisogna essere fortunati è una vera e propria lotteria trovarsi nell ‘ anno e nei tempi giusti visto che sti intelligentoni di politici cambiamo sempre , senza mai farsi dei problemi tanto le persone per loro sono solo numeri senza un briciolo di dignità , è più che giusto che sistemano gli esodati li hanno ridotti in povertà vergogna vergogna li dovevano prepensionare invece di abbandonarli e tagliargli i diritti acquisiti [ 60 in pensione ] tutto questo non succedeva

  15. Ecco, tanto per cambiare, la sinistra come al solito, riesce a riprendersi il potere senza essere votata perché no riesce a starne senza, ecaso strano cosa fa? Non sa da dove tirar fuori i soldi, guarda un po che strano, adesso si fa venire in mente le pensioni, dopo le merendine… BUFFONI, tagliate i i vostri stipendi, rubati alle tasche della povera gente che lavora, che adesso invece se allungano le finestre deve rimanere senza stipendio E S senza pensione….. ELEZIONI SUBITO ANDATEVENE A CASA. SIETE SOLO BUONI A CREARE POVERTÀ, VERGOGNOSI

  16. Quota 100 non deve essere toccata Prima della fine della sua sperimentazione se mancano fondi i soldi vanno presi da chi le tasse non le ha mai pagate non da chi ha lavorato e versato contributi per una vita …
    Cambia l’orchestra ma la musica è sempre quella ….sempre addosso si lavoratori

    1. Con quota 100 non si regala nulla, chi la matura nel 2020 e 2021 sono tutti con il calcolo misto e gia penalizzati fortemente con il coefficiente di conversione come prima riportato, quindi cessate tutti di parlare di privilegi mantenendo quota 100

      1. Le ricordo sommessamente che anche i precoci attuali sono nel calcolo misto, di solo retributivo non c’è più nessuno. Ai quota 100 hanno regalato degli anni, ai precoci no.

  17. ma è mai possibile che quando servono soldi devono sempre a toccare le pensioni??
    la sinistra al potere significa solo tasse ,tasse e tasse.
    andiamo al voto subito e mandiamoli a casa.Devono andare a lavorare come tutti noi.

    1. vergogna solo capaci di fregar chi lavora svegliamoci una buona volta, hanno fatto la fornero con la scusa di aiutare i giovani, eli hanno lasciati in mezzo alla strada senza lavori, a carico dei genitori e continuano a fregar anche chi lavora non hanno scuse devono sparire dal governo e mi meraviglio dei 5 stelle che si sono uniti a loro ma ne pagheranno le conseguenze è solo questione di tempo sveglia popolo ci prendono in giro

  18. La legge sulle pensioni varata dal governo M5S-Lega non contiene solo la questione quota 100, ma porta con se altri capitoli come lo stop dell’aspettativa di vita a tutti fino al 2026 e la creazione delle finestre di uscita. Detto questo, si ricorda che chi, per esempio precoce, avrebbe dovuto andare in pensione con 43,3 della Fornero, lo stop avrebbe significato uno sconto di 5 mesi e si ritornava ai 42,10 con però una finestra di tre mesi e quindi 43,1. Questo lo sappiamo tutti. Questa finestra di 3 mesi però è facoltativa, cioè puoi decidere se continuare a lavorare e percepire regolare stipendio o astenerti e per quei tre mesi sei senza stipendio in attesa dell’assegno pensionistico che ti verrà corrisposto appunto tre mesi dopo. Presumo che l’eventuale aumento di finestra contenga questa clausola. Starebbe al singolo lavoratore scegliere se andare subito in pensione e stare tre mesi senza assegno o lavorarli per non restare senza assegno.

  19. Avete rotto . Una legge non si può cambiare dopo un anno peggiorandola .
    Ho 61 anni 39 di contributi sono disoccupato .
    Già vivo con l aiuto di parenti e amici e associazioni . Tre mesi in più per la pensione sono tanti .
    Con 39 anni di contributi non siamo privilegiati ma stanchi e disperati.
    Basta con queste prese per i fondelli .
    Sistemate anche gli esodati 6000 circa . E basta fare politica sulla disperazione della gente .

  20. Se allungano le finestre, io dipendente pubblico dovrei dare le dimissioni 15 mesi prima del effettivo pensionamento! Se cambiano la legge cosa faccio?

  21. Due osservazioni.
    1 – La differenza tra le finestre tra pubblico e privato ha un suo senso, abbastanza evidente. Quando se ne va un dipendente, il privato può rimpiazzarlo il giorno dopo assumendo direttamente chi vuole. L’ente pubblico no, deve rispettare le procedure concorsuali (dirette od a scorrimento di graduatorie concorsuali) che logicamente richiedono molto più tempo.
    2 – Invece di strapparsi i capelli per la flessibilità guadagnata con quota 100, pur a beneficio di alcuni, perché non impiegano più utilmente le loro energie per far invece ottenere la flessibilità a tutti?
    No, bisogna abolire quota 100 e mandare tutti in pensione a 70 anni!
    Se sono i soldi che mancano, vediamo di proporre riforme significative per risanare l’Inps invece di voler ritardare ridicolamente di 3 mesi l’uscita di alcuni

  22. Certo che è giusto aumentare di 3 mesi la finestra di quota 100 avrebbero sempre una agevolazione di 4 anni sulla legge Fornero così come sarebbe giusto togliere la finestra a quota 42 e 10 mesi come minimo se ci deve essere un minimo di equità!!!

  23. La legge è stata varata da un anno, e, nonostante i ripetuti proclami anche da parte dell’attuale esecutivo (a partire dal Primo Ministro, Ministro del Lavoro e Ministro delle Finanza) supportati dalle dichiarazioni del Presidente dell’INPS che MAI SI SAREBBE TOCCATO l’impianto di ‘Quota 100′, raschiando il barile nell’ultimissimo minuto di sistemazione della manovra, salta fuori il’ritocco’!!!Incredibile agilità maramalda!!! Capisco i problemi dei precedenti esodati (li andava fatta forte opposizione!!) ma creare nuove incongruenze non mi pare il modo piu corretto.QUOTA 100 DEVE RESTARE COSI COME CONCEPITA, è un ‘opportunità data a lavoratoried è impensabile (come impensabile per esodati ed altri) che si debba rimanere senza stipendio per 6/9 mesi!!! e senza liquidazione!! e come si dovrebbe campare secondo Voi?? Ridicoli, inefficaci, demagoghi.

    1. FLAVIO CONDIVIDO PIENAMENTE QUANTO DICE, QUOTA 100 FINO AL 2021 COMPRESO COME DICHIARATO DA MOLTI ESPONENTI DI GOVERNO DEVE RIMANERE COSI’ COME E’ E FINO ALLA FINE DEI 3 ANNI DI SPERIMENTAZIONE, SENZA CREARE NUOVI ESODATI O PERSONE CHE NON HANNO RISPARMI PER SOPPERIRE AD AUMENTO DI FINESTRA, QUOTA 100 FINO AL 2021 COMPRESO DEVE RIMANERE E COSI COME E’.

    2. Esistono già le finestre flessibili cioè che il lavoratore può, nel periodo della finestra, continuare a lavorare e percepire regolare stipendio. I precoci, che si stanno sorbendo la Fornero tutta e fino in fondo, nonostante il blocco dell’ADV di 5 mesi, possono andare in pensione con 42,10 invece che con i 43,3, ma c’è la finestra di tre mesi che li riporta ai 43,1. Hanno la facoltà di lavorarli questi 3 mesi e non perdono nulla. Questo però è un discorso che vale solo per chi un lavoro lo ha ancora ed è stato ultrafavorito dalla quota 100. Discorso diverso è per chi è ultrasessantenne disoccupato da tempo e questa finestra di tre mesi lo allontana da un giusto assegno mensile. Vedremo come verrà formulata questa scelta e comunque ritengo che un piccolo sacrificio di tre mesi per sostenere altre questioni lasciate inevase dalla quota 100 e che ha colpito altri lavoratori non sia una punizione. La quota 100 ha steso un tappeto di petali di rose sotto i piedi di chi ne ha usufruito, che rimediare a qualche errore di valutazione mi sembra il minimo che si possa richiedere.

      1. Penso che uno stato non dovrebbe ricordarsi dei suoi cittadini sono quando occorre pagare le imposte e i politici ricordarsi di loro quando debbono raccogliere consensi elettorali. Dovrebbe essere il più possibile giusto ed equo. Le pensioni sono un diritto e, in linea generale, dovrebbero essere erogate da una certa età in poi, fatti salvi i casi particolari. É il cittadino che dovrebbe scegliere se continuare a lavorare. Quota 100 o no dava la possibilità di farlo, è un punto di partenza, non di arrivo. É da quel punto che occorre iniziare un nuovo percorso, non cancellarlo. Ci sono ancora almeno 2 anni per farlo e non ricominciare con delle altre solite proposte che poi, come sempre, non portano da nessuna parte. Intanto si è iniziato a ragionare su 62 anni e non più su 67, che non è poco!

        1. Quindi Lei sta dicendo che è giusto che un lavoratore ancora in attività, cioè che un lavoro e uno stipendio sicuro lo ha ancora possa scegliere di andare in pensione con 62-38 mentre chi ne ha magari 61,9 con 42,6 non può scegliersi niente ? Come è democratico Lei!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *