Pensioni anticipate 2021, torna la Fornero voluta da Draghi: cosa potrebbe cambiare?

Riforma Pensioni

Della Task force che dovrebbe contribuire a rendere maggiormente efficiente la realizzazione del programma di Governo prenderà parte come consulente anche la Professoressa Elsa Fornero, voluta da Draghi. Cosa potrebbe cambiare ora in vista della scadenza della quota 100 e della ripaertura del cantiere prevdienziale fissato per il 27 luglio?

Questa é una delle domande che in tanti si stanno ponendo nelle ultime ore, moltissimi non hanno preso di buon grado l’annuncio del ritorno della Professoressa Elsa Fornero come consulente della squadra di esperti del Consiglio di indirizzo per la politica economica. Anche il leader della Lega Matteo Salvini non ha affatto preso bene la decisione di Draghi, ed ha subito presentato un’interpellanza al ministro Orlando, attraverso il suo partito.

Ne é nato un botta e risposta via twitter con il ministro del Lavoro che ha cercato di smorzare ogni polemica. I dettagli e la preoccupazione di molti nostri lettori che hanno subito voluto commentare la notizia temendo misure restrittive post Quota 100 ed un possibile ritorno in toto della Riforma Fornero.

Pensioni anticipate 2021: Salvini contrario al ritorno della Fornero attacca Orlando

Il partito di Salvini, si legge in una nota stampa, interroga il Ministro deL Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlanbdo, circa il ritorno di Elsa Fornero proprio in un momento definito ‘cruciale’ in campo previdenziale, prossima scadenza della quota 100 e riapertura, il 27 luglio, del cantiere previdenziale con l’atteso confronto con i sindacati.

“Indubbiamente la scelta di Elsa Fornero non é – per gli interroganti- sinonimo di tranquillità e serenità rispetto ad eevntuali interventi in materia pensionistica, anche alla luce della prossima scadenza delal speriemntazione di Quota 100”. Orlando dalla sua non ha tardato a rispondere ai leghisi interroganti attraverso Twitter, così scrivendo: ” Trovo interessante e curioso il fatto che Salvini faccia chiedere a me da alcuni suoi parlamentari il perché della nomina della Professoressa Fornero tra i consulenti del dipartiemnto programmazione economica”.

Salvini inoltre non si é risparmiato e dalla sua é già aprtito all’attacco contro la Fornero, così in un tweet: “La Fornero scelta dal Pd per occuparsi dei pensionati Italiani? No grazie ha già fatto troppi danni”. Anche Cgil, Cisl e Uil si sono già espressi in una nota congiunta sulla necessità di una riforma pensioni che tenga in conto della flessibilità in uscita post quota 100, dopo essersi incontrati con la senatrice 5 Stelle Nunzia Catalfo. La Catalfo ha ribadito che “Esaurita Quota 100 é impensabile un ritorno alla legge Fornero’.

Il ritorno della Professoressa sta creando moltissime preoccupazione nei nostri lettori, riportiamo, solo alcuni, dei numerosi commenti rilascati a caldo, post notizia.

Riforma pensioni 2021, il ritorno della Fornero preoccupa moltissimi i lavoratori: cosa accadrà post quota 100?

Gaetano, scrive: “ Signor Ghiselli la notizia che la Fornero è ritornata proprio in questo momento topico mi allarma ma ancora dopo tutto abbiamo fiducia in voi, e la quota 41 almeno per i precoci senza limitazioni deve essere approvata“.

Paolo si sente ‘tradito’ dal Presidente Draghi: “Una bellissima notizia. il 27 luglio riapre la trattativa tra governo e sindacati sulle pensioni; e chi farà da consulente del governo? l’ex ministra ELSA; come dire che siamo nella M…più totale, vediamo cosa combinerà; sindacati: state molto attenti a come agite diceva Bud Spencer in un film: non c’è cattivo più cattivo di un buono quando diventa cattivo, presidente Draghi: l’ha combinata veramente grossa questa volta; si dimetta e si vergogni.

Paolo C: “Basta! Vi siete resi conto del momento storico-economico? Ci sono i tagliatori di teste, specializzati in licenziamenti…e se ne vedranno di drammatici. Ci sono i tagliatori di spesa, specializzati in tagli alle pensioni (la voce più facile da tagliare nel bilancio dello stato). E Tridico ha un bello stipendio anche per questo, e in più fa da capro espiatorio ai politici che non vogliono apparire. Ma in fondo le responsabilità sono POLITICHE!
Vi siete mai chiesti se i miliardi stanziati per la Difesa siano tutti necessari? E quelli per le infrastrutture sono tutti necessari?
Nessuno obietta su quelle spese, ma su 4 / 5 miliardi per quota 41 si dichiara l’assoluta impossibilità di spesa. Ragionate bene…che è tornata anche la Fornero… Paolo 61 Età + 41,9 contributi (quota 102 ad aggi). Fate voi”
.

Maria: “e torna la signora Fornero come consulente. che scrisse in 20 giorni “lacrime e sangue” sulle spalle dei lavoratori che ancora pagano e pagheranno le sue scelte…Non commento!!!”

Wal 52, meno preoccupato, forse, rispetto ai suoi colleghi scrive tra l’ironico ed il rassegnato visto il susseguirsi di proposte, anche parecchio penalizzanti dell’ultimo periodo:Rassegnazione, no! Realismo, forse si! Pensa che davanti a questa situazione io sono arrivato a dire VIVA la FORNERO. Inteso come possibilità di pensione anticipata con le regole attuali. Ora che sento che il suo nome girerà tra le “stanze di comando”, sono curioso di vedere se rinnegherà parte della sua creatura“.

Voi cosa ne pensate al riguardo? Fatecelo sapere nell’apposita sezione commenti del sito

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

33 commenti su “Pensioni anticipate 2021, torna la Fornero voluta da Draghi: cosa potrebbe cambiare?

  1. Alla prof. Elsa Fornero gli viene concessa un opportunità unica, irripetibile che poche persone possono avere nella vita. E’ l’occasione per porre rimedio ai danni provocati dalla sua sciagurata precedente riforma pensionistica che ha innescato innumerevoli ingiustizie e che ha creato una nuova categoria di persone: “gli esodati”. Auguro alla stessa di approfittare intelligentemente di questa seconda ed unica opportunità che gli viene offerta e di far tesoro dei consigli ricevuti per evitare e di essere ricordata dal popolo italiano nel modo in cui viene vista oggi.

  2. non avete capito nulla; la fornero è lì perchè è gradita all’europa che ha detto: ti do i soldi se non tocchi la legge fornero per cui è tutto matematico; vedremo che danni provocherà da qui a breve; difenderà la sua riforma, anzi la peggiorerà ; e i partiti? a loro interessa la riforma della giustizia visto che molti di loro rischiano la galera; e letta? pensa alla campagna elettorale di ottobre per il seggio parlamentare; e i sindacati? dormono o peggio; in che mani siamo? ……………………………………………….. no comment

  3. Il sindacato dove?.Ora che l arrivo della signora lacrime di Giuda e tornata cosa aspettano a indire 2, ore di sciopero il giorno 27/07 causale Fornero.Mi gioco tutto quello che ho che una massa fatta da milioni e milioni di lavoratori ancora di più di quelli che hanno festeggiato l europeo farebbero queste ore di sciopero. E per esperienza posso garantirvi che avrebbero un certo peso.c e solo un problema.Il sindacato

  4. Europa + D. + F. :
    Tra le altre cose … bloccare -nuovamente- il “ricambio generazionale” in ambito lavorativo, ci potrebbe portare nello stesso vissuto della Grecia di qualche anno fa’…
    Se anche all’Italia verra’ puntato il coltello alla gola …. ci verra’ chiesto di DIMEZZARE LE PENSIONI GIA’ ESSERE … (che oggi “molti” reputano come i famosi e intoccabili “diritti acquisiti” ).
    E’ inutile dire che (molto probabilmente) i vitalizi e compagnia cantando comunque non verranno toccati.
    Saluti

  5. Si parla tanto di occupazione giovanile, arriva la Fornero e che propone??? Un piano per occupare gli ultra sessantenni……….. una ventata di aria nuova ci voleva……………………………….

  6. Davvero umiliante.. L’ unica cosa che ancora non riesco a capire è la posizione delle aziende. Non vedo perchè le aziende non debbano “sponsorizzare” ad es. quota 41 dato che si “libererebbero” certo di Personale con molta esperienza, ma di certo difficile da adattare ai nuovi cambiamenti e soprattutto con valori salariali molto alti rispetto a dei nuovi assunti.
    Problemi di esborso TFR ??

  7. dott. Perfetto lei ha piena fiducia nella Fornero? io non ne ho per nulla ma forse mi sbaglio; non combinerà danni? per me li combinerà; sono pronto a chiedere mille volte scusa se ha ragione lei; lo sapremo a breve….

  8. L’Europa ci pressa e alla fine Draghi sta facendo il suo gioco ,ma una mossa così è un umiliazione per i lavoratori.
    Non ho parole ………

  9. non ce l’ho con la Fornero; nel 2011 ha fatto una bella carognata contro milioni di lavoratori; è cambiata?
    ho la certezza che è peggiorata ma forse mi sbaglio; vedremo il tutto a brevissimo; una cosa è certa: alle prossime elezioni, io che per una vita ho votato un partito, non lo voterò; vedremo il tutto a breve; sindacati: attenzione rischiate grosso: molta gente, se non fate le cose per bene, non vi pagherà più le tessere sindacali; vedremo……………………….. presidente Draghi: non me l’aspettavo da lei; è forte provocazione la sua…

  10. Sergio Ricossa (1927-2016), economista e accademico torinese (la Prof.ssa Fornero, che è anche lei di Torino, deve averlo senz’altro conosciuto) così scriveva nel 1997: “Impariamo l’economia equivale dunque a dire impariamo a cucinare: la cucina è un’attività creativa, in sviluppo, non possiamo preparare le ricette del 2050, perché non sarebbero le ricette del 2050. Lo stesso è per l’economia, che può descrivere il presente ed il passato, ma le leggi del futuro non è assolutamente in grado di insegnarle, perché sovente accade quello che i filosofi chiamano l’eterogenesi dei fini, cioè noi crediamo di ottenere certi risultati ed invece otteniamo i risultati opposti, o comunque completamente diversi da quelli attesi. Lo stesso accade cucinando, anzi, molte delle ricette più appetibili sono il risultato di errori”.

    Ecco, ora in cucina è entrata la Prof.ssa Fornero. Lasciamo che cucini la ricetta per il 2050 preparata dal Presidente Tridico! Chissà, magari in virtù dell’eterogenesi dei fini, dai suoi errori (che senz’altro ci saranno, sono pronto a scommetere la mia testa) potrà uscire qualcosa di buono per lavoratori e pensionati. Perciò, per cortesia, lasciamo in pace per una buona volta la Fornero, che è conosciuta agli italiani, purtroppo, solo per la tristemente famosa Riforma Fornero (forse è per questo che l’economia viene definita la “scienza triste”) e non per aver scoperto la legge economica Fornero, nè per aver elaborato il modello economico Fornero, nè per aver sviluppato la teoria economica Fornero, insomma, qualcosa che abbia a che vedere con l’economia. Affidiamoci invece all’economista Sergio Ricossa e lasciamo che la Fornero cucini per lavoratori e pensionati la ricetta preparata da Tridico.

    A costo di attirarmi delle antipatie, devo confessare che Fornero e Tridico, in fondo, mi sono simpatici. Sono tra i pochi, assieme a Cazzola, a credere in ciò che dicono e fanno, pur sapendo di non raccogliere ampi consensi. Sono tra i pochi pronti a difendere a spada tratta le idee in cui credono. Sono tra i pochi ad essere intellettualmente onesti. Forse sbagliano, ma sbagliano sapendo di essere nel giusto. Anche il vecchio Max Planck che era nel giusto riteneva che il giovane Einstein si sbagliasse (ma era Planck che si sbagliava).

    Meglio loro, che si rendono visibili ed esposti a dissensi, piuttosto che coloro che si nascondono dietro di loro per ricevere consensi.

    1. Discorsi non facili, ma difficili da digerire.
      Sarei più semplice e se posso concordare che l’economia è una “disciplina creativa” dai risultati dubbi se non sbagliati in prospettiva futura, allora in fatto di pensioni sarà meglio farne una “disciplina matematica” e Lei mi insegna che è possibile.
      E qui torna anche il discorso della separazione tra tutto quello che intendiamo per previdenza e assistenza.
      Non vorrei ribadire favolette ma rispettiamo almeno il diritto della formica e diamo alla cicala quanto a lei spetta.
      Non facciamo dunque nemmeno discorsi sulle pensioni future dei giovani, perché cadremmo nella trappola mentale gastronomica propria anche dell’economia.
      Negli anni il piatto cucinato si mostrerà tale come si sta mostrando quello cucinato per noi giovani di una volta e che ora, diventati vecchi, ci accorgiamo di trovarlo improvviso, cucinato nell’arco di una notte, freddo e indigesto.
      Nemmeno le banche ti variano l’interesse da un giorno all’atro senza mandarti una lettera di preavviso, fermo restando che quanto maturato ti viene comunque corrisposto e non decurtato a ritroso.

      Per quanto riguarda la dottoressa Fornero e la frase da Lei riportata nel post “I politici ci chiamano per le scelte impopolari” beh! poteva risparmiarsela perché ben lo sappiamo, non siamo una massa di capre.
      Se è qui per riproporla, poteva anche rinunciare all’incarico che non le frutterà di certo il premio Nobel ne per l’economia ne per la pace, ricordando che la gente comune potrebbe pensare che di BRIOCHE ormai ne ha abbastanza se in continuo sono le uniche proposte di un Re o di una Regina.
      Saluti veri in quanto la stimo.

    2. Mah! A dire il vero, evenutali errori di calcolo in cucina li vedo decisamente meno influenti che errori di valutazione del decorso pensionistico. Perchè se si suppone che nel 2050 la carbonara non si farà piu’ e si mangeranno al suo posto le formiche ripiene, anche se poi nel 2050 si scopre che le formiche ripiene fanno schifo, uno continuerà a mangiare la carbonara. Mentre se si ipotizza che una persona che ha iniziato a lavorare e versare contributi a partire dai 16 anni non abbia il diritto di percepire la pensione arrivato a 40/41 anni di contributi, solo perchè si pensa che costui possa vivere in eterno o lameno fino a 100 anni e quindi sarebbe definito un costo insostenibile, ma poi in realtà passa all’altro mondo a 70/80 anni in realtà il povero pensionato godrà la sua pensione solo per 13/23 anni…… Quindi se in cucina si può rimediare a seconda del gusto personale, altrettanto non si può dire per un errore di calcolo fatto sulle spalle della gente. Soprattutto se l’errore viene commesso da chi ha già pienamente il suo posteriore al sicuro!

  11. LE DONNE ULTRASESSANTENNI DISOCCUPATE DEVONO POTER ANDARE IN PENSIONE AL COMPIMENTO
    DEI 63 ANNI ANCHE CON IL MINIMO DI 20 ANNI DI CONTRIBUTI E SENZA PALETTI. TANTO IL LAVORO
    NON LO TROVERANNO PIU’ E QUALSIASI IMPORTO DI PENSIONE PUO’ ANDAR BENE PER POTER SOPRAVVIVERE.

  12. Mi auguro che la consulenza della Fornero serva a sistemare in parte al danno che ha prodotto 11anni fa, la sua famosa riforma ha danneggiato soprattutto le Donne con carriere discontinue x i figli, che si ritrovano vittime due volte, 1- per il non sostegno durante la vita lavorativa con tre lavori “lavoro, figli e casa”, 2- per la maggior parte delle Donne con contributi insufficienti costrette a un uscita scellerata a 67/68. Questa riforma è ancora più vergognosa, perché fatta da una Donna.

  13. È un affronto a tutti gli italiani.
    Ma con quale coraggio questa si presenta dagli italiani ? ma almeno ci rendiamo conto di queste soperchierie?
    Perché ci devono imporre di forza una figura altamente impopolare e che ha sulla coscienza migliaia di esodati che ha creato Lei, riducendoli alla miseria assoluta.
    Povera Italia e poveri italiani.
    Chissà qual’e’ il nostro destino

  14. Ho capito… Questo Governo non arriva a mangiare il panettone … elezioni prima possibile e penso Che ne vedremo delle belle …dire semplicemente vergognoso e dir poco , mettere la Fornero dopo la sceneggiata in televisione il finto pianto ci vuole tutta non avrei mai pensato Che un Gentiluomo come Draghi permettesse questo .

    1. @Paolo Questo governò dovrà mangiare il panettone, perchè tra qualche giorno entreremo nel semestre bianco ed il Presidente della Repubblica non potrà sciogliere il parlamento. Purtroppo non aspettiamoci molto da questo esecutivo…solo piccole modifiche, altro che 41 per tutti! Speriamo che le prossime elezioni possano portarci politici più intraprendenti in materia pensionistica….buona vita a tutti!

  15. Avevano bisogno di consulenti?
    Non sono abbastanza strapagati e anche
    ” i migliori”? Che bisogno avevano ?
    Il tutto si commenta da solo ….
    Giusto per non aggiungere altro!!!!
    Che meraviglia!

  16. siamo ritornati alla frutta,se ritorniamo alla fornero.che cosa ci aspettavamo?sveglia,salvini non accettare tutto

    1. MA COME, PER ANNI SALVINI HA DETTO CHE SE QUALCUNO PROVAVA A TOGLIERE QUOTA 100 PRIMA DOVEVA PASSARE SUL SUO CORPO !!! ORA CHE È AL GOVERNO DOPO AVER APPROVATO UN ALTRO MILIARDO PER IL REDDITO DI CITTADINANZA MANDA LA SIGNORA FORNERO A DARE IL COLPO DI GRAZIA AI LAVORATORI !!! VERGOGNA !!! MAI PIÙ UN VOTO !!!

  17. La Fornero non ha fatto abbastanza male a tante migliaia di italiani ,che giustamente dovevano andare in pensione,vero Draghi?.. Doveva essere chiamata a farne ancora?.. La Fornero si deve vergognare e chiedere perdono a tutti quelli che ha fatto del male !!!!!!!!

  18. Semplice i ns. governi sanno benissimo che il popolo italiano blatera solo su Facebook , Twitter e altri social per cui fanno qualsiasi cosa, giusta o sbagliata presentano chiunque, dov’è il problema… ma dov’è il problema…quelli con gli attributi sono oltralpe se la professoressa Fornero deciderà 51 anni di contributi pensione anticipata e 85 vecchiaia quello sarà

  19. Il giornale La Stampa riporta una frase tra virgolette che sembrerebbe aver detto la Prof.ssa Fornero: “I politici ci chiamano per le scelte impopolari”.

    Quando i politici hanno rinunciato volontariamente all’esercizio del potere sovrano, cedendo il mandato a Mario Draghi e a Daniele Franco (due tecnici, due monetaristi) davvero il pensiero della gente non è andato a Mario Monti e ad Elsa Fornero?

    Adesso che lo scenario sembra avere contorni più precisi: davvero si pensa che il Governo Draghi possa fare meglio del Governo Monti? con il rapporto debito pubblico/PIL e il rapporto deficit pubblico/PIL di gran lunga superiori a quelli che c’erano ai tempi di Monti?

    Le invettive non vanno rivolte ai tecnici che sono chiamati a prendere scelte impopolari (è loro mestiere aggiustare le finanze che i politici hanno rovinato); vanno invece richieste spiegazioni ai politici che hanno tradito il mandato loro conferito dal popolo, dando mandato ai tecnici di compiere scelte impopolari.

    1. Volontariamente mica tanto a meno che Lei non si riferisca a Berlusconi.
      Bruno Tabacci, un novellino della politica che chiama Tecnici …. saranno ( Progressiti, Neoliberisti o altro?).
      Mi consola sapere che lasceranno le pensioni al … Compagno Orlando che, come dice la parola, sarà dalla parte dei Lavoratori.
      Concordo con niente invettive alle persone, un poco di sarcasmo si, almeno quello, …. ma a cosa dobbiamo ambire perché le cose funzionino … a un governo stile Cinese?
      Ogni tanto ci penso alla fine lo riassumerei in: Ordine, Disciplina, Lavoro, e sopratutto PIL PIL, e ancora PIL…. tralascio qualcosa?

      Saluti dottore.

  20. Il voto del 2018 per un verso o per un altro ha proprio sancito l’intollerabilità verso le decisioni della Fornero e anche di conseguenza la poca stima che grandissima parte del popolo italiano ripone in lei.
    Credo che assolutissimamente Tabacci abbia voluto un atto di sfregio verso Salvini e la Lega, purtroppo credo che se la scelta fosse dipesa esclusivamente da lui il modo di riportalo alla ragione se nel governo l’avessero voluto l’avrebbero trovato.
    Lo sgarbo comunque oltre che alla Lega e a Salvini è stato fatto anche verso il M5S ed un certo Di Maio, ma quest’ultimo vedo che sta facendo retromarcia su quasi tutti i punti su e i fondamenti su cui ha racimolato i voti alle elezioni.
    Ma quello che più disturba è che un governo messo lì dal Presidente Mattarella, per paura di affrontare le elezioni visti i sondaggi che corrono, si permetta di schiaffeggiare in questo quella gra fetta di elettori che sull’argomento “Cassare la Fornero” aveva vinto le elezioni.
    Io credo che quando sarà ora di rivotare (se mai avverrà, chissà cosa si inventano nel 2023) ce lo ricorderemo, a meno che con quete trovate assurde ed inopportune non vogliano veramente prima sfidare la piazza.
    Scusate non sono solito alzare i toni, ma questa proprio mi ha lasciato di stucco e mi ha infastidito, ci sarebbe da raccogliere le firme.

  21. Altro che VERGOGNA…
    questa signora non dovrebbe piu’ mettere piede in nessun posto, tanto meno a Roma nei posti di comando.
    L’unico posto e’ a casa , a sistemare le cose a casa sua, come fanno tante donne dopo il duro lavoro e di cui questa signora non sa’ proprio nulla, visto che secondo lei si puo’ andare in pensione anche oltre i 41 annidi contributi.
    Poi finiamo qui perche’ poi esagero e sono sempre educato nei confronti di una donna.
    saluti

  22. Io CURIOSA per nulla per ciò che rinnegherà di se stessa la Fornero.
    Sarebbe una bella dimostrazione di umiltà, signora Fornero: ammettere di aver fatto “qualche” errore. Addossando i problemi dei conti dello Stato, SOLO sui lavoratori e i pensionandi che hanno la sola colpa di lavorare! Signora Fornero provi a mettere in campo qualche altra idea per sanare il bilancio dello Stato.
    Piuttosto FURIOSA al pensiero di assistere alle sue prossime lacrime!
    Signora Fornero per favore, faccia un passo indietro.

  23. Notizia allarmante alla vigilia dell’incontro governo sindacati sulla nuova riforma delle pensioni.
    Una Fornero Bis non sarebbe accettabile e quel che mi viene da dire sarebbe da querela….

    Mi sforzo ad essere ottimista e vediamo cosa succede! In caso contrario temo che ci saranno conseguente sociali gravi, chi deve decidere si prenderà una bella responsabiltà.

  24. Tabacci assicura che la Fornero non potra’ occuparsi di previdenza, ma proprio lei doveva scegliere ? Non sa forse che e’ tra i politici piu’ impopolari d’Italia e forse detiene il primo posto ? Nelle nostre Universita’ mancavano altri valenti studiosi ? Tabaccci dovrebbe capire che anche una scelta giuridicamente legittima, puo’ essere politicamente molto inopportuna, ricordando le frizioni avute tra Salvini e la Fornero, nonche’ tenendo conto delle plurime modifiche alla legge Fornero a favore degli esodati, della Quota 100 (voluta da Lega e M5s), quest’ultima poca cosa, ma meglio di niente.

  25. Credo che il governo tra l’altro non legittimo stia cercando di mettere a dura prova i nervi degli italiani.
    Elsa Fornero non ha le competenze, le capacità e nemmeno la dignità di entrare in Parlamento. Adesso serve veramente qualcuno col coraggio di cambiare, e soprattutto qualcuno con umanità, caratteristica sconosciuta ai più che siedono in parlamento.
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su