Pensioni anticipate 2024: le novità dall’ INPS per fare domanda

L’INPS ha recentemente comunicato tramite una circolare le nuove procedure per coloro che intendono richiedere la pensione anticipata per il 2024. Queste nuove modalità semplificano notevolmente il processo di presentazione della domanda. che ora sono si può fare tramite tre vie di accesso che vi elencheremo qui sotto.

Pensioni anticipate 2024, come fare domanda, ultime novità

Per presentare la domanda relativa alla pensione anticipata per il 2024, è possibile effettuarla direttamente attraverso il sito web www.inps.it, accedendo tramite SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) di almeno Livello 2, CNS (Carta Nazionale dei Servizi) o CIE (Carta di identità elettronica) 3.0. È sufficiente seguire i seguenti passaggi: cliccare su “Pensione e Previdenza”, quindi su “Domanda di pensione” nell’area tematica “Domanda Pensione, Ricostituzione, Ratei, Certificazioni, APE Sociale e Beneficio precoci”, e successivamente su “Accedi all’area tematica”. Dopo l’autenticazione, selezionare “Nuova prestazione pensionistica” e poi “Pensione anticipata”.

In alternativa, è possibile rivolgersi ai servizi forniti dagli Istituti di Patronato legalmente riconosciuti, oppure contattare il Contact Center Integrato ai numeri verde 803164 (gratuito da rete fissa) o 06 164164 (a pagamento, da rete mobile, secondo le tariffe dei vari gestori).

Va sottolineato che la legge di bilancio per il 2024 ha introdotto il diritto alla pensione anticipata per coloro che, nel corso dell’anno, hanno o raggiungeranno un’età anagrafica di almeno 62 anni e possiedono un’anzianità contributiva di almeno 41 anni. La misura della pensione anticipata viene determinata conformemente alle regole di calcolo del sistema contributivo, e il suo valore lordo mensile massimo non può superare quattro volte l’importo del trattamento minimo.

Pensione anticipata 2024, decorrenza per lavoratori pubblici e privati

Nella circolare INPS viene specificato anche il periodo da cui decorre il trattamento: “Per i lavoratori dipendenti da datori di lavoro privati e i lavoratori autonomi il trattamento decorre dopo sette mesi dalla maturazione dei requisiti previsti, mentre per i lavoratori dipendenti delle pubbliche amministrazioni il diritto decorre dopo nove mesi dalla data di maturazione dei requisiti” 

Ai fini del perfezionamento del requisito contributivo, spiega ancora l’Inps, “è valutabile la contribuzione a qualsiasi titolo versata o accreditata in favore dell’assicurato, fermo restando il contestuale perfezionamento del requisito di 35 anni di contribuzione al netto dei periodi di malattia, disoccupazione e/o prestazioni equivalenti, ove richiesto dalla gestione a carico della quale è liquidato il trattamento pensionistico”

Come già menzionato, la pensione anticipata flessibile è limitata a un importo lordo mensile massimo che non eccede quattro volte il trattamento minimo stabilito per ciascun anno secondo la legge vigente. Pertanto, come precisato dall’INPS, l’importo massimo mensile da erogare non può, “in nessun caso, superare l’importo massimo mensile corrispondente a quattro volte il trattamento minimo stabilito per ciascun anno, che per l’anno 2024 ammonta a 2.394,44 euro“.

6 commenti su “Pensioni anticipate 2024: le novità dall’ INPS per fare domanda

  1. Marsilio in Abruzzo ha vinto con 53,5 % dei consensi. Dal momento che ha votato il 52,19% degli aventi diritto, significa che il Governatore rappresenta meno del 28% degli Abruzzesi.
    Visto che siamo una democrazia rappresentativa, c’è ancora qualcuno che sostiene che non bisogna andare a votare?

  2. Io quest’anno maturo quota 103 versione devastata il 3 Maggio al compimento dei 62 anni, aspettando 7 mesi a partire da giugno andrei a gennaio 2025, dove pochi mesi dopo maturo la Fornero. Dire che questa quota 103 devastata se la possono tranquillamente tenere dal mio punto di vista.

        1. Cara Marinella 60, ormai diciamo che l’anno scolastico, anche se siamo a marzo, manca poco alla fine contando pasqua, 25 aprile , 1 maggio e poi 1 mese; allerta per la domanda tra settembre e ottobre; tieni duro, mi raccomando; un saluto a te e ai gestori del sito

    1. Domenico, non può fare diversamente, tieni duro ancora per questi pochi mesi. Non puoi fare diversamente, ritirati con i 42 e 10 pieni. Diversamente butteresti un sacco di soldi dalla finestra pentendotene amaramente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su