Pensioni anticipate e Opzione donna 2019: il resoconto dell’incontro alla Camera

Pensioni anticipate e Opzione donna 2019: il resoconto dell’incontro alla Camera

Le ultime novità sulle pensioni anticipate oggi riguardano in particolare la proroga dell’ Opzione Donna con il resoconto di quanto accaduto ieri alla Camera, dove una delegazione di donne ha incontrato due esponenti del Movimento 5 stelle (Maria Pallini e Maria Eedera Spadoni) per parlare proprio dell’ Opzione Donna. Ecco le testimonianze di quanto accaduto.

Ultime novità Pensioni anticipate oggi 4 ottobre: il Movimento Opzione Donna incontra Pallini

Maria Pallini portavoce alla Camera dei Deputati per il Movimento 5 Stelle e membro della Commissione lavoro alla camera ha incontrato la delegazione del gruppo “Movimento Opzione Donna” . Sulla Pagina facebook, l’amministratrice del gruppo Lucia Rispoli ha scritto: “Ringraziamo la Vice Presidente della Camera Maria Edera Spadoni e l’On Maria Pallini per l’ascolto ed il sostegno. È stata una bellissima mattinata per confermare che Opzione Donna cambia la vita delle donne. Attendiamo che la proroga di Opzione Donna al 2019 sia inserita nella prossima legge di bilancio 2020. Grazie per la disponibilità a Germana Giani, Anna Stasi e Antonella Chiosso che sono intervenute per raccontare “come Opzione Donna ha cambiato la loro vita” . Grazie alla cara amica e compagna di lotta Teresa Ginetta Caiazzo, senza la quale non sarei qui”.

Maria Pallini sulla propria pagina Facebook ha parlato dell’evento: “Questa mattina con la vicepresidente della Camera Maria Edera Spadoni, che ringrazio per la sensibilità e la disponibilità, ho incontrato una delegazione del Movimento Proroga “Opzione donna” da cui abbiamo ascoltato emozionanti storie di vita vissuta tra occupazione e famiglia e a cui abbiamo dato una bella notizia.

La Nota di aggiornamento al Def 2019 contiene, infatti, uno specifico riferimento al rinnovo di questo importantissimo istituto di natura previdenziale tanto voluto e meritato dalle donne che potranno andare in pensione anticipatamente. Non posso che essere contenta per l’ottimo lavoro di squadra che ha visto impegnati, in questi mesi, Governo e Commissioni parlamentari competenti e, soprattutto, per il risultato raggiunto che premia i sacrifici e la dedizione delle donne impegnate nel mondo del lavoro.

Il Movimento 5 Stelle è da sempre vicino ai lavoratori e alle lavoratrici. Ringrazio per i preziosi contributi di oggi le referenti di “Opzione Donna” Lucia Rispoli e Teresa Caiazzo insieme ad Anna Stasi, Germana Giani, Antonella Chiosso. Avanti così!

Pensioni Opzione Donna proroga, ultime news: Le parole di Maria Edera Spadoni

All’incontro era presente anche la Vicepresidente della Camera dei Deputati della XVIII legislatura Maria Edera Spadoni, che sulla sua pagina facebook ha commentato l’incontro avvenuto. Ecco le parole del parlamentare del M5S:

Bellissima mattinata insieme alle donne del Movimento proroga “Opzione donna”. Alcune di loro hanno attraversato l’Italia per venire oggi alla Camera; mi ha commosso ascoltare le loro storie di sofferenza, di lotta e di speranza. In molte avevano perso il lavoro e, all’età di 55 anni, facevano fatica a trovarne un altro. Grazie al nostro impegno e alla sinergia tra Parlamento e Governo, siamo riusciti, dopo anni di stallo, a far rientrare una misura nella scorsa legge di bilancio che ha consentito loro di andare in pensione anticipatamente: la proroga “Opzione donna” ha permesso infatti alle donne di ottenere la pensione se possedevano i requisiti di 58 anni se dipendenti, 59 anni se autonome e con 35 anni di contributi.

“Opzione donna” verrà prevista con molta probabilità anche nella prossima manovra dato che la nota di aggiornamento al Def 2019 contiene uno specifico riferimento al rinnovo di questo importantissimo istituto di natura previdenziale. Per noi intervenire sulla legge Fornero, che così tanto ha penalizzato le donne, è stata una priorità. Noi del Movimento 5 Stelle siamo intervenuti subito ascoltando le loro legittime richieste. Questa tematica mi sta molto a cuore: cercheremo con il tempo di fare diventare questa misura strutturale.

Ringrazio di cuore la mia collega in commissione lavoro Maria Pallini, le referenti del Movimento Opzione donna Lucia Rispoli e Teresa Caiazzo, e le donne che ci hanno raccontato la loro preziosissima storia e che hanno condiviso con noi la loro felicità: Anna Stasi, Germana Giani, Antonella Chiosso. Vi prometto che non molleremo mai!”.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

8 pensieri su “Pensioni anticipate e Opzione donna 2019: il resoconto dell’incontro alla Camera

  1. Buongiorno a tutte, io spero tanto che possa essere prorogata fino al 2024 . Mi sembra di vivere in un incubo, queste proroghe annuali sono strazianti. Grazie a chi si batte per tutte noi.

  2. Ma se opzione donna viene rinnovata nel 2020 le donne nate nel 1962 sono escluse? Quando viene reso pubblico quello che c’è scritto nella manovra?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *