Pensioni anticipate, ultime novità, oggi 2/1: proroga opzione donna slitta a giugno?

Le ultime novità sulla proroga dell’opzione donna al 2/1/2019 non sono certo quelle con cui le donne avrebbero voluto iniziare il nuovo anno, le ultime indiscrezioni provenienti da Palazzo prospetterebbero non solo una proroga di 1 solo anno anziché tre, come promesso all’inizio, ma la proroga rientrerà in un decreto che non verrà varato prima del mese di giugno. Rabbia, frustrazione, delusione, amarezza e sconcerto, sono i sentimenti che aleggiano tra le donne.

Per questa ragione, leggendo sconforto e ulteriore confusione sui social, ci siamo interfacciati con Orietta Armiliato, amministratrice del Comitato Opzione donna social, che con precisione e puntualità sta aggiornando la propria pagina facebook, ora dopo ora, per fornire alle iscritte una panormica a 360 ° degli ultimi eventi, voci, indiscrezioni. Lo scopo fare chiarezza ed eliminare illusioni create da post facebook fatti nel 2018 da esponenti del Governo, che oggi risultano sempre più lontani e meno veritieri.

Pensioni, il punto sulla proroga al 2/1 , l’intervista ad Orietta Armiliato

Orietta può dirci cosa sta creando tutta questa confusione tra le donne che ambiscono alla proroga dell’opzione donna, può sintetizzarci quali sono le ultime notizie che tanto malumore hanno creato?

Stamani, hanno destato fra la platea femminile in attesa di soluzioni previdenziali, arrabbiatura, indignazione e perplessità, le indiscrezioni provenienti da Palazzo che prospetterebbero una proroga dell’Opzione Donna per un solo anno anziché tre, come era stato promesso dalle voci più che autorevoli di alcuni parlamentari e degli esponenti del Governo.

Dunque ci faccia capire bene, la proroga dell’opzione donna sarà solo per un anno, ma da quando ne potranno usufruire le donne?

Guardi non era ancora stata letta questa notizia quando i TG dell’ora di pranzo hanno dato un ulteriore nefasta notizia alle donne in ascolto: OD rientrerà come annunciato in un decreto ma non prima del mese di Giugno congelando, ancora una volta, le aspettative (e gli animi) delle lavoratrici da tempo non più in paziente attesa poiché stanche e logorate da questi continui dietro front.

Quindi come a dire tanto rumore per nulla? Opzione donna se abbiamo inteso bene sarà prorogata al più per un anno, riducendo di molto la platea che inizialmente pareva coinvolta, e dell’eventuale norma non se ne vedrà traccia prima di giugno?

Esatto, non voglio certo essere quella che oggi dice ‘ lo si intuiva e ve l’ho detto’, però sono giorni che dalle pagine del CODS lancio questi messaggi, attirandomi anche non poche ire, sebbene fossimo in pieno clima natalizio, da chi chiama remare contro l’essere oggettivi ed accorti.

Ma quindi chi rientrerà in questa proroga dell’opzione donna dal 2019? Perché temiamo che proprio qui stia la confusione principale, abbiamo notato che moltissime donne le scrivono in pvt per capire se hanno maturato o meno i requisiti, esauste di questa incertezza e della poca chiarezza da parte del Governo

Purtroppo é così, le donne si sono illuse, si é giocato sulla loro pelle, ed ora che é arrivato il momento di scoprire le carte, quel che appare é bene lontano dalle promesse fatte. Ciò detto, giusto per fare il punto sulle ultime dichiarazioni autorevoli, il Ministro Tria in audizione alla Comm.Bilancio durante i lavori della LdB, pur non essendosi spinto nel dettaglio delle date e dei requisiti necessari per poter usufruire di tale misura, disse che Opzione Donna sarebbe stata inclusa in un decreto successivo a quello atteso nella prima decade di Gennaio; mentre il Sottosegretario Durigon in più di una occasione, aveva già accennato al fatto che tale misura sarebbe stata prorogata ma, molto probabilmente, solo per un anno, facendo intendere che quindi ne avrebbero usufruito, quanto meno per quest’anno, coloro che sono nate negli anni 1958 se lavoratrici autonome e 1959 sé lavoratrici del pubblico impiego e/o del settore privato. Naturalmente restano solo ipotesi e solo il decreto legge sancirà termini e requisiti

Che ne sarà, a suo avviso, delle altre misure promesse dal Governo, Quota 100, proroga ape sociale, stop adv dal 2019, salvaguardia esodati?

Purtroppo dalla pagine della legge di bilancio, rileviamo uno stanziamento di poco inferiore a 4 miliardi di euro che debbono bastare a mettere in campo in questo esercizio, tutte le misure promesse agli elettori e mi riferisco a Quota100, Opzione Donna, Stop Adv e Ape Social. Dunque, pur con tutta la stima per queso Esecutivo, la storia ci insegna che nei secoli Uno solo é riuscito a sfamare una folla immensa con 2 pani e 4 pesci…

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Autore dell'articolo: Erica Venditti

Erica Venditti
Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981,! Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista. Scopri di più

6 commenti su “Pensioni anticipate, ultime novità, oggi 2/1: proroga opzione donna slitta a giugno?

    Mauro

    (8 Gennaio 2019 - 7:46)

    Mia moglie e’ del 1953 con 22 anni di contributi v.ti nel commercio come commessa ,andrebbe in pnsione a novembre del 2020,fatta richiesta di anticipo con riduzione,e’ stata respinta ,perche’ la sua presunta pensione come da legge e’1,4 superiore alla minima,le sembra una cosa plausibile?? quando ce’ gente in pensione a55 anni

    Frige' Giuseppe

    (3 Gennaio 2019 - 8:45)

    Meno male che non avete tolto la fornero………
    Non avendo i requisiti per quota 100, andrò in pensione, avendo raggiunto i 67 anni il primo gennaio 2020……. grazie……

    Antonio

    (3 Gennaio 2019 - 0:22)

    Scusi x la domanda brusca, mia moglie è nata il 24/7/1960 , lavora nel privato da settembre 1979 , c’è possibilità di usufruire di opzione donna ? Grazie

      Erica Venditti

      Erica Venditti

      (4 Gennaio 2019 - 12:54)

      Caro Antonio finché non vi sarà il decreto attuativo nulla pare certo sui requisiti e sui tempi relativi alla proroga dell’opzione donna, ragione per cui preferisco non creare false illusioni in nessuno. Ci risentiamo dopo il 10/12 gennaio non appena potremo leggere il testo del decreto che dovrebbe arrivae con quello relativo a Quota 100, stando alle ultime dichiarazioni di Durigon. Continui a leggerci quotidianamente, come ha notato facciamo l’impossibile per essere sempre precisi ed accurati nel fornirvi le notizie. Nel mentre se avesse modo di sostenerci attraverso una piccola donazione per noi sarebbe davvero molto importante ogni supporto, al fine di potervi sempe dedicare il giusto tempo. Per farlo Vi sono 2 modalità accedere a questo link : https://paypal.me/ericavenditti e di offrirci un caffè, oppure con un bonifico bancario su Istituto Bancario: Fineco Bank IBAN: IT82D0301503200000005830165 intestato a: Erica Venditti.

    Paola

    (2 Gennaio 2019 - 19:54)

    Potete gentilmente rispondermi se le nata nel 1960 con oltre 35 anni di contenuti hanno diritto ad entrare come opzione donna? C’è troppa confusione non si capisce..grazie

      Erica Venditti

      Erica Venditti

      (4 Gennaio 2019 - 12:57)

      Cara Paola purtoppo mi rincresce ma finché non vi sarà il decreto attuativo nulla pare certo sui requisiti e sui tempi relativi alla proroga dell’opzione donna, parrebbe solo certa la sua estensione. Ultimamente i requisiti sono stati enunciati più volte in modo diverso, ragione per cui preferisco non creare false illusioni in nessuno e darle tra una settimana notizie maggiormente certe. Ci risentiamo dopo il 10/12 gennaio non appena potremo leggere il testo del decreto che dovrebbe arrivare con quello relativo a Quota 100, stando alle ultime dichiarazioni di Durigon. Continui a leggerci quotidianamente, come ha notato facciamo l’impossibile per essere sempre precisi ed accurati nel fornirvi le notizie. Nel mentre Paola se avesse modo di sostenerci attraverso una piccola donazione per noi sarebbe davvero molto importante ogni supporto, al fine di potervi sempe dedicare il giusto tempo. Per farlo Vi sono 2 modalità accedere a questo link : https://paypal.me/ericavenditti e di offrirci un caffè, oppure con un bonifico bancario su Istituto Bancario: Fineco Bank IBAN: IT82D0301503200000005830165 intestato a: Erica Venditti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *