Pensioni anticipate ultim’ora oggi: Salvini parla di Quota 100 e turnover (video)

Le ultime notizie di oggi 28 novembre 2018 sulle Pensioni come di consueto ci arrivano dalla trasmissione di Giovanni Floris, DiMartedì. Anche questa settimana nella puntata andata in onda si è parlato di pensioni e di quota 100, e tra gli altri è intervenuto anche il Ministro degli Interni Matteo Salvini che in una lunga intervista ha toccato diversi temi, tra cui quello della previdenza e quello delle tempistiche su quando potrà effettivamente partire la ormai famigerata quota 100.

Pensioni ultim’ora oggi 28 novembre 2018: Salvini su quota 100 e turnover

Durante l’intervista di Floris, Salvini parte subito sulle Pensioni e ricorda: “Quante volte sono venuto in studio a parlare della Legge Fornero? Finlmente al Governo posso anche smontare la legge Fornero, abbiamo messo 6 miliardi di euro a bilancio che danno diritto alla libertà di scelta. Potranno scegliere nel 2019 circa 600mila italiani se andare in pensione o continuare a lavorare. Ci sarà gente che potrà andare in pensione 2-3-4-5 anni prima rispetto a quella legge sbagliatissima della Fornero.

Cosa succede se 400mila italiani andranno in pensione? Che si liberano 400mila posti di lavoro per i giovani che invece di scappare dall’altra parte del mondo saranno a Roma o a Milano a lavorare. E se la gente lavora, poi compra, consuma e risparmia”. Floris fa notare che molti hanno criticato questa teoria per cui ad ogni uscita dal mondo del lavoro equivale una nuova entrata, ma Salvini ribadisce “Quanti imprenditori hanno un collaboratore di 62-63 anni che non ce la fa più e vorrebbero mandarlo a casa e sostituirlo con un ragazzo di 25-30 anni”.

Pensioni ultime novità oggi: Salvini ribadisce su quota 100: “Si parte a Febbraio

Tornando sul problema delle coperture Salvini ribadisce che i soldi ci sono, e che sono i tecnici che stanno studiando i numeri sulle Pensioni: “Io non sono tecnico ho messo li il gruzzolo poi se i tecnici mi dicono guarda che ne hai messi anche troppi perchè secondo le nostre stime ne servono meno, allora li destinerò per altro come per gli alluvionati”.

Sempre sulle pensioni poi continua: “Andare in pensione a 62 anni è un sacrosanto diritto acquisito. Le ultime cinque manovre non hanno fatto ripartire l’Italia e hanno fatto aumentare il debito pubblico. Oggi facciamo il contrario, proviamo a rimettere i soldi nelle tasche degli italiani, sono soldi nostri e l’Europa non può dirci di no”.

Infine Salvini ribadisce che per chi esce con quota 100 ci sarà il divieto di Cumulo e poi ribadisce: “Sulle pensioni sono convinto che da febbraio possano partire, ovviamente non tutte le centinaia di migliaia di persone subito altrimenti viene fuori il caos, ma da Febbraio si parte. Noi siamo in Europa per cambiare le regole, non vogliamo disfare o uscire. Non è possibile che ci impongano come investire i soldi ad esempio sulle pensioni che sono contributi degli italiani che hanno lavorato per 40 anni, non sono soldi dell’Europa”.

Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

5 pensieri riguardo “Pensioni anticipate ultim’ora oggi: Salvini parla di Quota 100 e turnover (video)

  • Avatar
    29 Novembre 2018 in 5:53
    Permalink

    Spiegatemi perché la pensione dopo un certo numero di anni di contributi non aumenta, ma se uno anticipa anche di pochi mesi viene subito decurtata

    Rispondi
  • Avatar
    28 Novembre 2018 in 17:12
    Permalink

    Signora Erica… Le chiedo scusa per i termini poco urbani… Ma deve capire la rabbia di chi ha creduto a quei due signori e adesso si ritrova con un pugno di mosche in mano. Comunque ormai mi sono rassegnato e ho capito che non meritano neanche la mia rabbia ed i miei commenti. Non pubblicherò più nessun commento. La saluto cordialmente.

    Rispondi
    • Erica Venditti
      28 Novembre 2018 in 22:20
      Permalink

      Ma no Francesco ci scriva pure….se ha visto ho messo sempre le faccine sorridenti….la comprendo , ma devo pur sempre moderare. Saluti a lei.

      Rispondi
  • Avatar
    28 Novembre 2018 in 16:50
    Permalink

    Salvini… Basta dire cazzate !!!! Io sono uno di quelli che ti ha creduto quando dicevi che dopo 41 anni era sacrosanto andare in pensione. Io di anni di contributi ne ho 42 e 59 di età e con la tua legge del cavolo non posso andare. E allora ? Adesso dici di non avere la bacchetta magica? Sai dove te la metterei io la bacchetta magica?

    Rispondi
    • Erica Venditti
      28 Novembre 2018 in 17:02
      Permalink

      Approviamo Francesco e comprendiamo la rabbia, ma i termini please :-), altrimenti mi tocca censurarla….scriva così la prox volta ca***** :-), grazie mille

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *