Pensioni invalidità 2020: aumento ed arretrati in arrivo, ma non per tutti

Continua la discussione sul nostro sito e sui social degli invalidi al 100% interessati alla maggiorazione della loro pensione, alcuni, ci hanno scritto di aver finalmente potuto visualizzare sul portale Inps non solo l’aumento, ma addirittura gli arretrati, che si pensava sarebbero stati, stando agli ultimi rumors, liquidati solo nel mese di dicembre. Altri invece ci hanno scritto per dirci che hanno ottenuto sì l’aumento, ma non ancora gli arretrati ed altri ancora, invece, sono preoccupati ed affranti perché pur avendone diritto, data la percentuale di invalidità ed il reddito personale e/o coniugale, ancora non hanno ricevuto nulla. In questo articolo abbiamo deciso di raccogliere anche un pò di testimonianze positive, affinché gli invalidi che sono tutt’oggi in attesa possano trovare sollievo nel leggere, che non sono fake e che gli aumenti promessi dall’Inps sono davvero in arrivo, probabilmente essendo tanti gli invalidi da liquidare non tutti hanno ancora avuto la ‘fortuna’ di poter visualizzare la maggiorazione spettante.

Pensioni invalidità 2020, aumento ed arretrati visibili sul cedolino di novembre: un sogno che si trasforma in realtà

Pasquale, ci scrive: “Buonasera confermo tutto bene maggiorazione ed arretrati sul myinps”, Vincenzo, ha deciso di condividere con noi i dati che visualizza sul suo cedolino, lo ringraziamo per tante precisione: “Finalmente cedolino di novembre 2020, PRESTAZIONI A FAVORE DI INVALIDO CIVILE / CIECO CIVILE / SORDOMUTO / ASSEGNO SOCIALE IMPORTO, PENSIONE LORDA + 297,14 € INCREMENTO MAGG. FINANZ. 2002 + 354,37 €, INDENNITA’ + 520,29 €, PENSIONE LORDA COMPLESSIVA = 1.171,80 €
CONGUAGLIO PER ARRETRATI + 1.204,86 €
IMPORTO LORDO DEL PAGAMENTO = 2.376,66 €
IMPORTO NETTO DEL PAGAMENTO = 2.376,66 €

Stefania, spiegando anche i passaggi, per chi si fosse perso gli articoli precedenti, per poter verificare di persona sul portale Inps la maggiorazione, scrive: Buonasera a tutti e grazie come sempre a PPT per i costanti aggiornamenti. Vi segnalo, ma penso che in tanti lo avranno già verificato, che sul sito Inps è finalmente visibile la pensione del mese di novembre ARRETRATI INCLUSI. Quindi saranno liquidati a novembre e non a dicembre. (Qui ci permettiamo di intervenire per non sollevare panico inutile tra gli utenti, giacché non tutti li hanno ancora ricevuti, probabilmente il pagamento degli arretrati verrà tra novembre e dicembre). Per verificare andate come sempre su Fascicolo previdenziale del cittadino. Dal menù a sinistra : – Prestazioni – Pagamenti, A centro pagina cliccate su PENSIONE e poi sulla Rata 11 di novembre. Lì potrete vedere tutti i dettagli. A me risulta qualche euro in più rispetto a ciò che avevo calcolato..
Nello specifico vedo : –pensione lorda 297, 14 + maggiorazione di 354,37 = 651,51 di pensione lorda complessiva.
conguaglio per arretrati 1204,86 ( non ho idea di come siano calcolati.. Io avevo calcolato 1200,28 circa) – importo lordo e netto del pagamento 1856,37“. Omar, dalla sua in modo più sintetico, ci scrive confermando di aver ottenuto pensione maggiorata ed arretrarti: “Segnalo ad oggi 21 Ottobre di avere potuto visionare il cedolino di Novembre con l’aumento e gli arretrati pari a 1856,41 euro“.

Pensione invalidità 2020: maggiorazione sì ma arretrati no

Come dicevamo in apertura, altri utenti, come Luca, ci hanno invece comunicato di aver ricevuto sì ma maggiorazione, ma non gli arretrati

Luca: “Buonasera Erica, scusami. La pensione e’ arrivata correttamente con aumento ecc….ma arretrati,a differenza di tanti,niente. Voi siete al corrente di questi disguidi e magari arrivano a dicembre? mi sembra tutto strano. Grazie”.

Non sappiamo rispondere con assoluta certezza, ma usando razionicio e senza pensare a disguidi o errori, ci viene da pensare che gli arretrati essendo un diritto esattamente come l’incremento con buona probabilità verranno liquidati in seconda battuta, dunque a dicembre.

Aumento pensione di invalidità: nessuna maggiorazione, Inps che sistema usa per liquidare?

Tra quanti ci scrivono vi sono anche parecchi invalidi che ancora non hanno potuto visualizzare la maggiorazione, che oggi si dicono allarmati, preoccupati, taluni, invece, certi di aver diritto all’aumento, ci scrivono adirati, chiedendoci: ma l’Inps con che criterio sta predisponendo gli aumenti, a caso? In ordine alfabetico? Perché alcuini hanno già ottenuto maggiorazione ed arretrati ed altri il nulla? Eccovi qualche testimonianza:

Mariangela: “Mi unisco al coro del “delusi” dal tanto atteso cedolino di novembre. Anch’io, con tutti i requisiti (invalidità civile 100%, età 59, unico reddito la pensione, dichiarazione reddituale presentata ad agosto), non ho trovato alcuna variazione nel cedolino. Nessun aumento, nessun arretrato…, nonostante nel dettaglio pensione sia notificata una movimentazione al 10//10/20, DB – Ricostituzioni ‘batch’ generiche. Difficile capire il perché. Nella migliore delle ipotesi l’Istituto è in ritardo per il sovraccarico di lavoro ed erogherà il dovuto a dicembre; o può essere una questione relativa alle sedi regionali (io Sardegna), o all’ordine alfabetico? Oppure vi è stato qualche errore nel sistema che ha incluso alcuni ed escluso altri? A chi rivolgersi per conoscere le motivazioni e ricevere il dovuto? Gent.mi dr. Erika e dr. Massimiliano mi appello a voi che in questi mesi ci avete sostenuti, chiariti, rasserenati. Un grazie sincero e buon lavoro”.

Oriana, adirata attacca l’Inps: “Buonasera, leggo purtroppo che l’Inps con gli aumenti della pensione sta usando il sistema roulette russa!!! E’ davvero sconcertante leggere che ci sarà aumento a novembre e scoprire che…tra gli aventi diritto ..alcuni lo hanno avuto ed altri no. Scrivo a voi che puntualmente vi azionate per avere risposte certe dalla fonte. Fateci sapere perché queste disuguaglianze ..quali sistemi permettono che uno si ed uno no…Grazie

Max, aggiunge: “Buonasera, invalido al 100% e sotto il limite reddittuale (730 del 2018 e 2019), ho controllato nel mio fascicolo inps ma nessun aumento, solito importo disponibile dal 2 novembre, assurdo”.

Mario, accusando, tra le riga, i media di fare falsa informazione, scrive: “Oggi ho visto il cedolino della pensione di novembre 2020, ebbene il tanto pubblicizzato da tutti i siti aumento della pensione d’invalidita’ non è arrivato“. (ci preme precisare che le prime testimonianze pubblicate evidenziano che aumento ed arretrati non sono una ‘bufala’ e sono davvero stati visualizzazti da alcuni).

Giuseppe, scrive: ” Buongiorno Dott. Erica Venditti. Sono Invalido con questa Legge secondo il Mio Verbale: INVALIDO con TOTALE e permanente inabilità lavorativa: 100% art.2 e 12 L 118/71. la Pensione e Invciv. Parlando con il mio Caf Rientro nei Requisiti in automatico per L’aumento. Questa Mattina controllo alla Pagina MYInps E Con Sorpresa non c’è L’aumento. si Parla Tanto al 2 Novembre 2020. E questioni di Aggiornamenti? O scritto all’ inps per avere chiarimenti. La risposta e stata nel ripetermi quello che dice la Circolare dell’inps aventi il diritto. Ma senza dirmi se il 2 Novembre Arriva l’aumento. Sa qualcosa in Merito?

A tutte le persone che ancora non hanno visualizzato aumento ed eventuali arretrati chiediamo di fare ulteriori verifiche nei prossimi giorni, anche perché molti, invece, hanno già visualizzano quanto loro spettante nel cedolino di novembre. Possibile si tratti di sovraccarico, come taluni hanno scritto, oppure di liquidazione per ordine alfabetico, la modalità non la conosciamo, ma siamo certi che quanti ne hanno davvero diritto non tarderanno a scriverci il loro commento positivo di avvenuta maggiorazione. Se poi ancora, passando i giorni, la situazione rimanesse invariata, l’invito é quello di chiedere sempre alla propria sede di competenza, inoltrando magari un’email con richiesta di chiarimenti, affinché resti traccia sia della vostra lamentela, quanto della risposta esaustiva fornitevi dall’Inps. Vi ringraziamo nel mentre tutti, soddifatti o meno, per averci rilasciato le vostre testimonianze.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981. Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista Scopri di più

134 pensieri riguardo “Pensioni invalidità 2020: aumento ed arretrati in arrivo, ma non per tutti

  • Avatar
    10 Novembre 2020 in 22:27
    Permalink

    Salve, si sa qualcosa per chi ha ricevuto l’aumento ma non gli arretrati? arriveranno a Dicembre? abbiamo ricevuto la lettera dall’Inps a fine Ottobre. Grazie

    Rispondi
  • Avatar
    6 Novembre 2020 in 21:35
    Permalink

    Oh ricevuto l’aumento della pensione di invalidita civile al 100/100 ma non arretrati

    Rispondi
  • Avatar
    6 Novembre 2020 in 20:17
    Permalink

    Buona sera Con 80% inabile al lavoro c’è aumento grazie anticipatamente

    Rispondi
  • Avatar
    6 Novembre 2020 in 17:14
    Permalink

    bungiorno a tutti, scrivo per tranquillizzare tutti quelli i quali non hanno ancora ricevuto l’aumento. iostesso avevo la vostra stessa problematica, con ultima movimentazione il 10/10/2020. il 30/10/2020 ho avuto un’altra movimentazione e questa volta l’aumento è stato riconosciuto..
    da esperto informatico vi posso dire che la dicitura db fà riferimento a un database che è un contenitore dati. avendo io studiato i database posso dedurre che il computer dell’inps abbia fatto una procedura di ricalcolo iniziale. ora, il computer dell”inps stà facendo una procedura di confronto e correzzione, cioè stà controllando nuovamente ogni nome per verificare che tutti abbiano ricevuto l’aumento. state tranquilli, a breve vedrete una nuova movimentazione con il vostro aumento.
    spero di aver chiarito alcuni dubbi dei lettori.

    Rispondi
    • Avatar
      8 Novembre 2020 in 11:44
      Permalink

      secondo i miei calcoli, fino ad oggi ho avuto solo aumento + piccola rata di 120,00 circa presumo arretrato di solo luglio. sono mamma di ragazzo disabile dalla nascita e sono preoccupata di non ricevere arretrati giusti.

      Rispondi
    • Avatar
      10 Novembre 2020 in 15:46
      Permalink

      Mi spiace ma non ha chiarito un bel nulla.A tutti coloro che hanno diritto e non hanno ricevuto l’aumento dovete fare domanda di RICOSTITUZIONE REDDITUALE e dichiarazione di RED semplificato se non avete altri redditi.io ho presentato domanda 13/10/2020 non ho avuto nessuna rispostaformale a tutt’oggi .Il ricalcolo non viene effettuato in automatico per tutti e i tempi sono lunghi per il ricalcolo se considerate che ancora dopo un mese la mia pratica è praticamente ferma.

      Rispondi
  • Avatar
    2 Novembre 2020 in 19:17
    Permalink

    BUONASERA DOTTORESSA ANCHIO HO TROVATO LA MAGGIORAZIONE

    Rispondi
  • Pingback: Pensioni di invalidità 2020, news 2 novembre: ritardi e pagamenti, a che punto siamo? | Pensioni Per Tutti

  • Avatar
    29 Ottobre 2020 in 11:16
    Permalink

    mi scusi dottoressa se la importuno mandando troppi messaggi

    Rispondi
    • Avatar
      2 Novembre 2020 in 10:54
      Permalink

      Buongiorno mi chiamo Antonella e sono amministratrice di sostegno di mio figlio invalido al 100%.. l aumento è arrivato (651,51) MA NN GLI ARRETRATI . VORREI SAPERE QUANDO VERRANNO VERSATI .GRAZIE .ATTENDO RISPOSTA

      Rispondi
      • Erica Venditti
        2 Novembre 2020 in 14:36
        Permalink

        Credo entro dicembre. Saluti

        Rispondi
        • Avatar
          6 Novembre 2020 in 12:46
          Permalink

          Mia suocera ceca assoluta.non ha ricevuto aumento forse non hadiritto perché vedova e percepisce 501 di reversibilità cordiali saluti

          Rispondi
      • Avatar
        3 Dicembre 2020 in 1:51
        Permalink

        Poi non ti devono girare le palle sentire io l’ho preso mio padre e mia madre lavorano,oppure mio figlio aspetta gli arretrati da noi lavoriamo e mio figlio e io non lavoro sono come loro ma sono sposato e non devono prendere nulla? Giustizia la vogliamo chiamare così e ci dobbiamo fare pure i salamiallecchi a me girano come un frullatore e sono incazzato nero non sto niente bene e ho 62 anni non sono più giovane e ho un a famiglia anch’io perché bwuedye differenze dobbiamo stare da soli e non lavorare per prendere la pensione? Proprio noi che abbiamo bisogno di qualcuno ci vogliono fare stare da soli se no niente aiuti. Lasciamo perdere che e meglio !!! Voglio vedere se qualcuno farà qualcosa per queste persone che più hanno bisogno se c’è qualcuno che porterà al Governo questi reclami che sono giusti e tanti.

        Rispondi
  • Avatar
    29 Ottobre 2020 in 11:09
    Permalink

    buongiorno dottoressa oggi ho vistoper curiosita il link ricostistituzioni pensione risulta addiritura pensione eliminata per morte ci sono anomalie perche io la pensione invalidita civile la percepisco non si capisce niente

    Rispondi
    • Erica Venditti
      29 Ottobre 2020 in 12:07
      Permalink

      Matteo purtroppo nn posso verificare personalmente i singoli casi, per questo devo rimandarvi alle sedi competenti o ai patronati. Non é non volontà, ma essendo ‘solo’ una giornalista non ho accesso alle banche date Inps.

      Rispondi
  • Avatar
    29 Ottobre 2020 in 10:52
    Permalink

    Nn è stato detto di ki prende indennità di accompagnamento nn essendo un reddito ceniva aumentato di €.154.95 in automatico d’ufficio?…l’inps risponde di no….mio marito invalido civ.100% con accompagnamento

    Rispondi
    • Erica Venditti
      29 Ottobre 2020 in 12:08
      Permalink

      Non ho capito la domanda, l’accompagnamento non fa reddito, ma dipende dal reddito coniugale visto che siete sposati, se superate i 144447, limite imposto dalla legge, suo marito non riceverà nessun aumento.

      Rispondi
  • Avatar
    29 Ottobre 2020 in 7:25
    Permalink

    aumenti non ci sono abbiamo rifatto di nuovo la ricostituzione inps mia figlia maggiorenne invalida al 100% con accompagnamento ancora nulla ora vediamo

    Rispondi
    • Avatar
      29 Ottobre 2020 in 13:53
      Permalink

      Grazie Donato. Probabilmente, per alcuni di noi, ci sarà da aspettare Dicembre. E per chi non lo avesse fatto, compilare la domanda di ricostituzione aggiungendo i redditi relativi anche all’anno 2020, tramite il portale dell’INPS o ai Patronati e CAF.

      Dal portale a questo link https://servizi2.inps.it/servizi/PrestazioniPensionisticheOnline/(S(l2edpceoegysmawwaqnz5v0t))/Pages/Anagrafica.aspx
      Indicando il tipo di ricostituzione e i redditi relativi all’anno 2020.

      Attendiamo fiduciosi

      Rispondi
  • Avatar
    28 Ottobre 2020 in 21:18
    Permalink

    Nella giornata di ieri ho approfondito la questione del codice ed ho scoperto che il codice a cui mi riferivo 33 o 44, chiamato “fascia”, non ha niente a che vedere con il codice di invalidità.
    Il codice di invalidità INVCIV-044 viene assegnato a tutti gli invalidi totali, maggiorenni e minorenni. Non esiste un codice INVCIV-033. Quello che varia nell’ambito dello stesso codice è la fascia. Nel caso di invalidi totali, maggiorenni, con pensione ed accompagnamento la fascia assegnata è “33” (senza lo zero davanti) mentre la “44” significa un’altra cosa che non ci riguarda.
    Pertanto quanto ho detto nel mio messaggio iniziale è completamente sbagliato ed il mancato adeguamento della pensione non dipende affatto da questo. La fascia di appartenenza, per chi ne ha diritto, è per tutti “33” mentre il codice di invalidità resta e rimarrà per sempre “INVCIV-044”, sia per soggetti maggiorenni che per minorenni.
    Spero di aver chiarito questo dubbio e mi dispiace aver contribuito a generare ulteriore confusione.
    Resta il fatto che il mancato aumento sulla pensione è attualmente ancora un mistero.

    Rispondi
    • Erica Venditti
      29 Ottobre 2020 in 12:12
      Permalink

      DONATO GRAZIE PER AVER CHIARITO, ERANO GIà IN MOLTI A GUARDARE 033/044,ottimo sanare ogni dubbio.

      Rispondi
  • Avatar
    28 Ottobre 2020 in 18:03
    Permalink

    Ho il fondato sospetto che sia completamente inutile porre quesiti all’INPS…qualsiasi cosa si chiede dà sempre la stessa risposta allegando la solita circolare ! O non sanno leggere, o non capiscono ciò che leggono o, in ultima analisi, se ne fregano!!! Però vorrei sapere a che cosa serve la dicitura : L’INPS risponde…e se qualcuno controlla chi è deputato a rispondere!

    Rispondi
  • Avatar
    27 Ottobre 2020 in 15:41
    Permalink

    Buongiorno, da informazioni reperite in rete ho appreso che il problema del mancato aumento della pensione potrebbe dipendere dal codice di invalidità. Sembra infatti che alcuni invalidi totali con codice 44 non stanno ricevendo l’adeguamento mentre quelli che hanno il codice 33 lo stanno ricevendo. Il codice 44 si riferisce ai minorenni che, in quanto tali, non percepiscono la pensione di invalidità ma solo l’indennità di accompagnamento mentre, il codice 33 si riferisce ai maggiorenni che percepiscono sia pensione sia accompagnamento. Nel caso di minori con invalidità totale il codice dovrebbe passare da 44 a 33 ma per molti questo passaggio non è stato mai fatto.
    Molto probabilmente sono questi i soggetti che non hanno ancora ricevuto l’adeguamento.
    Chiedo a chi non ha ricevuto l’aumento di controllare il loro codice per avere conferma. Grazie.

    Rispondi
    • Erica Venditti
      28 Ottobre 2020 in 12:57
      Permalink

      Donato l’aumento NON E’PROPRIO previsto per i minorenni, non credo sia una questioen di codici.

      Rispondi
      • Avatar
        28 Ottobre 2020 in 13:22
        Permalink

        Buongiorno dottoressa Erica. Credo di aver capito che il signor Donato intenda che il codice dovrebbe passare in automatico da 44 a 33 una volta raggiunta la maggiore età, ma che questo non sia avvenuto per alcuni invalidi, oramai maggiorenni e che per tale motivo non hanno ricevuto l’adeguamento

        Signor Donato, mi scusi… Ma lei per 44 si riferisce al codice 044?

        Rispondi
    • Avatar
      28 Ottobre 2020 in 13:36
      Permalink

      Dove bisogna controllare per capire a quale fascia, e quindi codice, si appartiene? Io vedo nel mio My inps il codice 044… ma ho 42 anni e percepisco la pensione da un anno, senza accompagnamento.

      Rispondi
    • Avatar
      28 Ottobre 2020 in 15:35
      Permalink

      Gentilissima dottoressa, penso che il sig. Donato abbia ragione visto che anche mio figlio ha ancora il codice (invciv) 44 pur essendo nato nel 1984 ! E’ invalido totale e senza reddito ma non ha avuto né aumento né arretrati.
      Non è da escludere che all’INPS non perdano tempo a leggere o approfondire, guardano in automatico il codice ed escludono quelli che hanno il n. 44.
      In tal caso la colpa dell’INPS sarebbe doppia!!!

      Rispondi
      • Erica Venditti
        28 Ottobre 2020 in 16:54
        Permalink

        Allora ho inteso male io l’appunto di Donato, i figli con codice 33, oggi sono comq maggiorenni? Allora grazie della segnalazione Donato, é possibile allora

        Rispondi
      • Avatar
        28 Ottobre 2020 in 18:06
        Permalink

        anchio codice044 sono nato nel 1982 e non ho ricevuto niente

        Rispondi
    • Avatar
      29 Ottobre 2020 in 7:02
      Permalink

      Buondì; io ho la invalidità civile dall’età di 25 anni e vedo il mio codice sul cedolino pensione nr. 044. Il mio cedolino pensione il 19 ottobre si è aggiornato e ora è citata la maggiorazione sociale e la voce: pensione pagata, riporta la cifra 651,51. Purtroppo la liquidazione di novembre è stata ancora 297,14 e. Non credo sia un problema di codici…

      Rispondi
  • Avatar
    27 Ottobre 2020 in 13:47
    Permalink

    Buongiorno,percepisco una pensione di Invalido civile al 100% con totale e permanente inabilità lavorativa art.2 e 12 – Legge 118/71.
    Sono disoccupato e non ho nessun reddito personale tranne la pensione di 286,00 euro.
    nel cedolino di Novembre non ho trovato nessun aumento.
    Volevo chiedervi: essendo coniugato e non avendo nessun reddito personale è nella norma che l’Inps calcola solo il reddito di mia moglie che supera il reddito da coniugati? Se cosi fosse non è più cumulo come da normtiva,ma reddito personale del coniuge. Inoltre vorrei sapere cortesemente se devo fare domanda per l’aumento di invalidità o a altro. Grazie

    Rispondi
    • Erica Venditti
      28 Ottobre 2020 in 12:59
      Permalink

      Maurizio se il reddito cumunalto , quindi suo e di sua moglie insieme, supernao i 14447 euro NON avrà diritto all’auemnto, mi rincresce.

      Rispondi
  • Avatar
    27 Ottobre 2020 in 12:55
    Permalink

    RIPROPONGO PER L’ENNESIMA VOLTA: Buongiorno.Ho inviato diverse volte i miei dati.senza ricevere nessuna risposta.Pur illustrando la mia posizione reddituale molto chiaramente. all’INPS,patronato,caf. Ho ricevuto risposte diverse.Speravo in Voi,ma dopo diversi tentativi ,sono ancora in attesa di una Vostra risposta.La dott.ssa Erica,mi comunica che forse e stato perso il post.Di scrivere un altro e indirizzarlo anche al sig. Massimiliano. Cosa fatta.La risposta:ancora in attesa Grtazie

    Rispondi
    • Erica Venditti
      28 Ottobre 2020 in 13:01
      Permalink

      Angelo io non ho la competenza per risponderle in modo corretto, vorrei mai commettere errori, confido possa intervenire il Dott Massimiliano. Inutile postare 20 volte al giorno la stessa domanda, se non vede risposta e perché purtroppo sto cercando a mia volta risposte, non é una mancanza nei suoi riguardi, ma una tutela, non dico idiozie se non so. Certa della sua comprensione, confidiamo in Massimiliano. Saluti e buona giornata.

      Rispondi
  • Avatar
    27 Ottobre 2020 in 11:07
    Permalink

    il mio personale pensiero è che l’INPS ha dato a ognuno di noi delle risposte completamente diverse. Probabile che anche loro non avevano idea di cosa succedesse con l’attuazione della maggiorazione. Nonostante io abbia fatto, come mi è stato suggerito dall’INPS, quindi RED e domanda di ricostituzione. la pensione che mi è stata accredita stamattina, per l’emergenza covid, è di 297,14 + indennità di accompagno. Sia il RED che la Domanda di ricostituzione l’ho fatta in data 21 Ottobre (entro i termini fissati al 30 Ottobre, per avere il dovuto dal mese prossimo).
    Sarà doveroso attendere il cedolino di Dicembre, per poi capire come muoversi. Intanto vorrei ringraziare i gestori del sito che hanno dato relativa importanza a questo argomento, parlandone più che in altre sedi.
    Buon continuo

    Rispondi
    • Erica Venditti
      28 Ottobre 2020 in 13:02
      Permalink

      Grazie GIuseppe per la stima

      Rispondi
  • Avatar
    27 Ottobre 2020 in 10:07
    Permalink

    l.inps risponde da. mille domande diverse mi dice di fare la ricostituzione della pensione ma nonlo posso fare perche sono invalido al100non nonho potuto lavorare prima mi a scritto che stanno facendounaelaborazione centralizzata su tuttoil territorio nazionale adesso non sanno piu cosa scrivere speriamo di non dover fare valanghe di ricorsi

    Rispondi
  • Avatar
    27 Ottobre 2020 in 9:25
    Permalink

    Salve gentilissimi dottor massimiliano e dottoressa erica . Stamattina alla posta ho visto che mi hanno accreditato l’aumento della pensione di invalidita’ . Vi ricordo che sono invalido totale al 100×100 con accompagnamento . Ho trovato 1.520.17 . Ma secondo voi mi hanno dato tutti gli arretrati ?

    Rispondi
    • Erica Venditti
      28 Ottobre 2020 in 13:03
      Permalink

      Fabio lieta della buona nuova, sul conteggio dovrebbe provare a vedere lei se la cifra torna, in base alal formuletta che il Dott Massimiliano aveva indicato in differenti articoli.

      Rispondi
  • Avatar
    27 Ottobre 2020 in 5:27
    Permalink

    buongiorno volevo sapere per un invalido civile al 100% di età 57 anni se prende la pensione di reversibiltà di guerra questa fa cumulo con la pensione di invalidità o essendo pensione di guerra non fa reddito.
    Grazie

    Rispondi
  • Avatar
    26 Ottobre 2020 in 18:26
    Permalink

    Salve, io ho trovato il vostro portale navigando e cercando notizie in merito a questa questione, innanzitutto complimenti e grazie per le informazioni che fornite. Anche io come molti ho invalidità al 100% e percepisco pensione di invalidità più accompagnamento senza altro reddito e come molti altri nel cedolino di novembre non cè alcun aumento, ho chiamato al call center e mi è stato risposto che se ne ho diritto, con il caf devo fare la ricostituzione della pensione. Leggendo i commenti degli altri utenti vedo che cisono risposte dieverse dall’inps, non resta che attendere e vedere l’evoluzione della situazione.

    Rispondi
  • Avatar
    26 Ottobre 2020 in 15:53
    Permalink

    Scrivo per condividere la mia personale esperienza, in cerca magari di suggerimenti o rassicurazioni.
    Il pensionato è uno dei miei genitori, ultrasessantenne e con reddito rientrante nei limiti, da alcuni anni titolare di Invalidità 100% e di Indennità di Accompagnamento.

    Il cedolino di Settembre era così composto: 297,14€ (invalidità) + 520,29€ (indennità), per un totale di 817,43€.
    Il cedolino di Ottobre presenta una differenza che, forse sbagliando, ho imputato al famoso aumento delle pensioni.
    Oltre alle due voci precedenti viene riportato un “CONGUAGLIO PER ARRETRATI” di 351,22€.
    Sommando la pensione di invalidità al suddetto conguaglio si ottiene la somma di 648,36€ (molto vicina al noto massimale relativo al recente aumento) che mi aveva indotto a collegare le due cose.
    Noto però da alcune testimonianze di chi l’ha ricevuto che la dicitura corretta dell’aumento dovrebbe essere probabilmente un’altra. Oltretutto mi sembra di capire che l’aumento fosse previsto per il mese di Novembre, e non di Ottobre.

    Proprio riguardo al cedolino del mese di Novembre devo invece segnalare l’assenza di qualsiasi variazione rispetto al mese di Settembre, mancando sia l’aumento atteso, sia eventuali arretrati.

    A questo punto resta la perplessità del conguaglio ricevuto nel mese di Ottobre, cui non riusciamo a dare una spiegazione, unita alla lieve preoccupazione nel non aver visto alcun cambiamento per il mese di Novembre.

    Ci auguriamo che tutto si risolva al più presto per noi e per tutti gli altri aventi diritto.

    Rispondi
    • Avatar
      26 Novembre 2020 in 16:27
      Permalink

      AGGIORNAMENTO: in data odierna abbiamo ricevuto comunicazione da parte dell’INPS in cui viene notificato ricalcolo per adeguamente al milione rivalutato. Il tutto è confermato dalla cedola accessibile nell’area riservata myINPS.

      Rispondi
      • Erica Venditti
        26 Novembre 2020 in 17:05
        Permalink

        Mi spiega meglio Robert, cosi magari ci scrivo su qualcosa?

        Rispondi
  • Avatar
    26 Ottobre 2020 in 11:12
    Permalink

    Buongiorno a tutti , porto buone notizie , innanzi tutto ringrazio la dottoressa Erica Venditti , il signor Massimiliano e tutta la redazione per il loro impegno e costanza nell’informarci sulle questioni pensioni , e con grande mio piacere comunicarvi che un impiegata inps del call center mi ha spiegato che ieri è uscita una comunicazione dell’inps che spiega che chi non ha ricevuto l’aumento e gli arretrati in automatico ( invalidi civili 100% [ invalidità civile ] ) deve fare il famoso RED , invece chi ha l’invalidità al 100% [ inabilità al lavoro ] ) deve fare la domanda entro il 31 ottobre .
    Avendo fatto il RED il 15 agosto e non avendo ottenuto di diritto l’aumento della pensione ho rifatto il RED il 24 ottobre e l’impiegata mi ha detto di aver fatto bene cosicchè l’inps una volta visualizzato procederà all’aumento della pensione il mese successivo, spero di essere stata di aiuto e di essermi spiegata bene . grazie ancora per il vostro lavoro grazie grazie grazie

    Rispondi
    • Erica Venditti
      26 Ottobre 2020 in 14:39
      Permalink

      Grazie a lei, se riuscisse a recupereare tale nuova comunicazione ed a mettere il link qui sarebbe utilissimo

      Rispondi
      • Avatar
        27 Ottobre 2020 in 23:26
        Permalink

        Buonasera leggo solo ora il messaggio , e ho controllato e la comunicazione non c’è sul sito inps , forse l’impiegata alludeva ad una comunicazione interna d’ufficio , non mi so dare altra spiegazione ( non voglio pensare che la signora mi abbia detto una frottola) visto che l’impiegata era molto disponibile nel spiegarmi i procedimenti e nel darmi chiarimenti al riguardo , mentre altri impiegati sono stati molto vaghi . davvero non so che dire mi spiace

        Rispondi
    • Avatar
      27 Ottobre 2020 in 9:17
      Permalink

      Nel sito INPS, sezione “INPS comunica”, ove solitamente vengono postati i messaggi, le circolari, le comunicazioni … non v’è traccia della comunicazione di cui le hanno dato notizia al call center. Lei l’ha letta di persona? E’ in grado di trasmetterci il link? Grazie di cuore

      Rispondi
    • Avatar
      27 Ottobre 2020 in 12:49
      Permalink

      Buongiorno, a me sembra una cosa detta tanto per, due sono i motivi:
      Innanzitutto il RED è una dichiarazione reddituale identica all’ISEE personale (Personalmente richiesto mesi fa) quindi risiede nei sistemi informatici dell’istituto.
      Seconda cosa volevo informare che essendo stato in Un CAF e in un’altro Patronato differente, tutti e due riferiscono di non avere istruzioni dall’istituto su come procedere in caso di mancato adeguamento nonostante i requisiti, riferiscono che hanno istruzioni solamente per chi deve fare domanda (Percettori di P. di Inabilità).
      E’ possibile che a oggi nessuno sia in grado di dare una spiegazione?

      Rispondi
    • Avatar
      27 Ottobre 2020 in 14:50
      Permalink

      Stessa sorte anche per mia figlia invalida 100/100 nessun reddito oltre la pensione ma niente aumento solito importo si può sapere che cosa è successo

      Rispondi
      • Erica Venditti
        28 Ottobre 2020 in 12:58
        Permalink

        Maria purtroppo non lavoriamo all’Inps non abbiamo accesso al controllo sui singoli casi, ci tenga informati, magari é solo questione di giorni.

        Rispondi
  • Avatar
    25 Ottobre 2020 in 20:43
    Permalink

    mia figlia chiara invalida al 100xcento, pensione di 297,00 euro mensili e nessun altro reddito. mese di novembre niente aumento e niente arretrati…………. siamo in mano a dilettanti allo sbaraglio.

    Rispondi
  • Avatar
    25 Ottobre 2020 in 16:29
    Permalink

    anche mia figlia chiara, pensione di 297,00 euro mensili, senza altri redditi, invalida civile al 100xcento. con lo statino di novembre niente arretrati e niente aumento. siamo in mano a degli incapaci totali.

    Rispondi
  • Avatar
    25 Ottobre 2020 in 10:56
    Permalink

    Buongiorno Dottoressa,
    volevo chiederle se il contributo disabili gravissimi careviger erogato dai comuni rientra come reddito, a mia figlia non e stato riconusciuta la maggiorazione nonostante sia invalida civile al 100% con unico reddito la pensione di euro 297,14, l unica cosa che mi viene da considerare che sia sto preso in considerazione il reddito da careviger anche se viene erogato alla mia figura di careviger in quanto ho smesso di lavorare per assistere mia figlia.
    GRAZIE MILLE

    Rispondi
  • Avatar
    24 Ottobre 2020 in 20:54
    Permalink

    salve non e ancora arrivata l’ aumento pensione invalidi 100 5 ma quanto tempo ci vuole. possibile.. ancora DICEMBRE DOBBIAMO ASPETTARE AIUTATEMI. RISPONDETEMI. SONO ANDATO SUL SITO INPS OGGI PAGAMENTO 2 NOVEMBRE. ANCORA NESSUN AUMENTO.

    Rispondi
    • Avatar
      27 Ottobre 2020 in 8:36
      Permalink

      Anche io invalida 100% nessun altro reddito non ho ricevuto aumento , fatto domanda ma nulla di fatto

      Rispondi
      • Erica Venditti
        28 Ottobre 2020 in 13:05
        Permalink

        Molti non hanno ancora ricevuto l’aumento, possibile l Inps non sia ancora riuscita a smaltire tutte le pratiche

        Rispondi
  • Avatar
    24 Ottobre 2020 in 19:09
    Permalink

    Invalido civile 100% unico reddito indennità pensionistica, nessun cambiamento nel cedolino di Novembre, ho contattato immediatamente l’istituto ma oltre a ricevere risposte precompilate non ho potuto fare altro, per ora. Ho prenotato un’appuntamento in sede seppur con le mie non poche difficoltà e staremo a vedere Lunedì quale scusa stavolta dovrà uscire fuori.

    I ritardi di questi mesi erano dovuti all’implementazione del sistema informatico che senza alcun dubbio è stato affidato a Topo Gigio.

    Vergognoso, mi sento abbandonato e a oggi l’agoniato respiro sopratutto in questi tempi difficili non ci è ancora stato permesso.

    Non ci sono altre parole.

    Rispondi
  • Avatar
    24 Ottobre 2020 in 14:21
    Permalink

    Nessun aumento né arretrati nemmeno a me. Invalido civile al 100% vivo con i miei genitori pensionati al minimo e non mi hanno aumentato 1 centesimo. Mi sembra la classica truffa dello Stato italiano.

    Rispondi
    • Erica Venditti
      26 Ottobre 2020 in 14:39
      Permalink

      Dovrebbe essere solo questione di tempo!

      Rispondi
  • Avatar
    24 Ottobre 2020 in 12:52
    Permalink

    buongiorno
    sono invalido civile totale al 100% cat invciv prestazione 044
    purtroppo dal fascicolo previdenziale sez pagamenti ad oggi non è stato disposto ne l’aumento ne gli arretrati ( nella sezione pagamenti del fascicolo previdenziale risulta disposto per novembre ancora il solito importo di 297€) come risposta la sede inps di Milano sesto sg mi dice che non è stato ancora ricalcolata la pensione per l’attribuzione della maggiorazione ” incremento al milione ” .Per cui è una questione di tempo ? O bisogna preoccuparsi ?

    Rispondi
  • Avatar
    24 Ottobre 2020 in 10:32
    Permalink

    Gent.ma Erika, a fronte di tanta delusione e tanta confusione, generata anche dall’inadeguatezza dei canali di informazione dell’INPS (call center e INPSrisponde), per rasserenare gli animi (o incitarli alla battaglia legale!), credo sia necessaria una voce autorevole, una fonte sicura, una parola conclusiva sulla questione… Mi riferisco alla possibilità che voi di Pensionepertutti possiate, un’altra volta, interpellare la dr. Gnecchi per sapere da lei cosa realmente stia accadendo. Nel corso di questo mese il suo intervento, grazie alla vs disponibilità nel contattarla, ci ha chiarito e aiutato sulla questione “domanda sì, domanda no”. Il mio è solo un suggerimento che sottopongo al vs discernimento. Forse una sua parola di rassicurazione metterebbe fine alla pioggia di illazioni e ipotesi dei tanti invalidi delusi e preoccupati per non aver visto ottemperato un loro diritto. Grazie per la sua attenzione e il suo interesse per la causa di persone fragili e prive di risorse per difendersi nei meandri della burocrazia. Con molta stima.

    Rispondi
    • Erica Venditti
      26 Ottobre 2020 in 11:09
      Permalink

      Ho appena provato a contattare la vicepresidnete Inos vediamo se riesco a darvi notizie più precise!

      Rispondi
      • Avatar
        26 Ottobre 2020 in 11:48
        Permalink

        Buongiorno dottoressa Erica , sono invalida civile 100% con indennità di accompagnamento , single , con reddito annuale di 39,00€ , quindi rientro nei bebeficiari dell’aumento al milione , ma ancora non visualizzo nessun aumento , così stamattina ho richiamato l’inps e ho ricevuto una risposta molto competente dall’impiegata che mi ha spiegato che ieri è uscita una comunicazione che dice che chi come me non ha ricevuto l aumento in automatico come previsto deve fare il RED , mentre per chi ha inabilità lavorativa deve fare la domanda di ricostituzione della pensione , spero di essere stata utile .

        Rispondi
        • Erica Venditti
          26 Ottobre 2020 in 12:59
          Permalink

          Mi informerò presso un patronato….anch’io, grazie intanto

          Rispondi
        • Avatar
          26 Ottobre 2020 in 14:16
          Permalink

          Gent.ma Cinzia, nel sito INPS non ho trovato riscontro della comunicazione di cui le hanno dato notizia via telefono. Non le hanno dato gli estremi del comunicato, in modo da poterlo verificare di persona?
          Anche io, pur con tutti i requisiti, non ho ricevuto l’aumento, eppure ho presentato il RED nel mese di agosto… Il mistero si infittisce!

          Rispondi
          • Avatar
            27 Ottobre 2020 in 23:40
            Permalink

            Buonasera Signora Mariangela , leggo solo ora il suo messaggio e si non c’è nessuna comunicazione al riguardo , tra l’altro anche io ho fatto il RED ad agosto e lo rifatto di nuovo il 24 ottobre , il giorno dopo ho chiamato il call center e l’impiegata mi ha detto che avevano ricevuto comunicazione che chi non aveva ricevuto l’aumento in automatico perchè il data base era in aggiornamento ( DB – Ricostituzioni ‘batch’ generiche ) doveva fare il RED , e mi ha detto anche che avevo fatto bene a rifarlo , in più ricordo che quando facevo il RED al CAF mi dicevano sempre di andare a fine anno ( non so dirle il perchè ) perchè farlo ad agosto era troppo presto . comunque il CAF mi ha detto che se ne ho diritto se non arriva a novembre l’aumento arriva a dicembre , più di un impiegato inps del call center mi hanno detto la stessa cosa , se non è novembre è dicembre , l’importante è fare il RED , per chi invece ha una pensione di inabilità lavorativa con contributi deve fare la domanda di ricostituzione della pensione , queste sono tutte le informazioni che ho ottenuto non so dirle altro.

      • Avatar
        27 Ottobre 2020 in 14:51
        Permalink

        Stessa sorte anche per mia figlia invalida 100/100 nessun reddito oltre la pensione ma niente aumento solito importo si può sapere che cosa è successo

        Rispondi
  • Avatar
    24 Ottobre 2020 in 3:20
    Permalink

    Il problema è molto semplice. Nel decreto agosto poi convertito in legge definitiva il 13 ottobre il governo ha stanziato una cifra ben precisa, 193 milioni di euro, per 6 mesi circa di aumenti nel 2020 calcolando tutti gli invalidi ed eliminando tutti quelli con un reddito compreso il RDC. Vi basta consultare la legge economica relativa. Adesso che hanno iniziato a pagarle, hanno incluso tutti e ovviamente quei soldi stanziati non saranno bastati nemmeno per 1 mese. Scommettiamo che l’Inps attenderà ancora un pò prima di essere autorizzata a pagare altre pensioni? Si capisce lontano un miglio che è un errore di calcolo. Ci sono invalidi con 780 euro di RDC, l’aumento di 651 e accompagnamento. Sono quasi 2000 euro al mese. No ve lo ripeto…. 2000 euro al mese. E’ lo stipendio di un ingegnere in fabbrica. Per questo a molti hanno dato una rata ed a moltissimi nulla. Non è un sovraccarico ma sono finiti i soldi!

    Rispondi
    • Erica Venditti
      26 Ottobre 2020 in 11:11
      Permalink

      Non credo Ivan, se non vi erano non avrebebro fatto la legge, ma scherziamo?

      Rispondi
  • Avatar
    23 Ottobre 2020 in 19:42
    Permalink

    Non è vero che a molti è arrivato, a quasi nessuno è arrivato, perchè non l’hanno dato, perchè questo è quello cha fa l’inps, perchè nessuno si ribella mai.
    Inoltre trattate questo argomento come se fosse la solita cavolata del governo, o se fosse un bonus minore, ma qui si tratta della vita della gente, di invalidi che devono vivere con 280 euro al mese!
    Perchè voi non aiutate davvero le persone e contattate l’inps?? Ne parlate come se non questo aumento arrivi da un pianeta lontano, ma l’inps è qui, e voi potete contattarla facilmente.

    Rispondi
    • Erica Venditti
      26 Ottobre 2020 in 11:12
      Permalink

      Silia, mmi perdoni, ma lei da quando ci segue? Ha visto o no che la vicepresidente Inps é già intervenuta più volte sul nostro sito?Direi che dalla nostra abbiamo fatto sempre tutto il possibile…

      Rispondi
  • Avatar
    23 Ottobre 2020 in 18:21
    Permalink

    buonasera, sono vittorio.

    Devo fare i miei complimenti a chi ha ideato questo sito : sto imparando moltissimo! Condivido con molti altri il problema di un aumento parziale della pensione di mia figlia invalida. Ho parlato con il patronato e mi hanno detto di pazientare per gli arretrati, che dovebbero arrivare a dicembre e, per quanto riguarda l’aumento parziale, di approfondire di persona recandomi presso di loro, che tra l’altro non mi sembra che siano stati adeguatamente informati dall’Inps.
    Sarà mia cura aggiornavi appena avrò notizie certe.

    Per il momento vi ringrazio tutti, di cuore

    Rispondi
    • Erica Venditti
      26 Ottobre 2020 in 11:13
      Permalink

      GRAZIE di cuore Vittorio :-), bello ricevere complimenti e stima. Siamo molto contenti di esservi utilie che qualcuno lo apprezzi 🙂

      Rispondi
  • Avatar
    23 Ottobre 2020 in 18:03
    Permalink

    Non dica sciocchezze dal momento che a lei è andata bene e non pecchi di presunzione pensando che migliaia di cittadini siano bugiardi o stupidi…tranne lei!

    Rispondi
    • Avatar
      26 Ottobre 2020 in 15:45
      Permalink

      A CHI SI RIFERISCE, SCUSI…

      Rispondi
  • Avatar
    23 Ottobre 2020 in 16:11
    Permalink

    Salve, mi presento, mi chiamo Giuseppe Comunale. Sono invalido civile al 100% con indennità di accompagno. Vivo insieme a mia madre (ma pare che i redditi familiari, se non sia un congiunto non hanno valore nella maggiorazione sociale in questione). Col cedolino di Novembre non ho avuto nessuno aumento e inviando una mail all’INPS mi è stato detto che: L’incremento partiva in modo automatico, per gli invalidi civili a partire da NOVEMBRE. E se non ho avuto l’aumento è perché l’INPS ha contato dei redditi di per i quali non posso beneficiare. Mi suggerivano altresì di fare il RED e la Domanda di Ricostituzione, indicando i Redditi. Ho fatto il RED (red che non avevo fatto prima, perché non avendo nessun altro reddito oltre la pensione è possibile anche non farlo per legge) con i soli redditi della pensione di invalidità e la domanda di ricostituzione, indicando anche lì i redditi del 2020, con solo quelli della pensione.

    Non posso sapere che risultato avrà questa cosa, ma dalla loro risposta (dell’INPS) pare che non ci sia nessun scaglionamento per COGNOME o altro: “per i soggetti invalidi al 100% titolari di prestazioni di invalidità civile e in possesso dei requisiti di legge, il pagamento della maggiorazione sociale è stato riconosciuto in automatico a partire dalla rata di novembre”, “Se in automatico non Le è stata liquidata la maggiorazione, quasi sicuramente i redditi acquisiti dall’istituto, superando il limite, non permettono l’erogazione della prestazione”

    Rispondi
    • Avatar
      23 Ottobre 2020 in 17:06
      Permalink

      Identica cosa detta a me, io metto l’avvocato se non risolvono in fretta

      Rispondi
      • Avatar
        23 Ottobre 2020 in 18:44
        Permalink

        Ci toccherà aspettare fino al pagamento della pensione di novembre. Poi, probabilmente, passare a vie legali, come sempre…

        Rispondi
      • Avatar
        23 Ottobre 2020 in 19:00
        Permalink

        Stessa cosa ad un mio conoscente. Doveva essere in automatico e ora chiedono il reddito. Ma se hanno solo pensione. Agenzia entrate dovrebbe saperlo. Che sta succedendo?

        Rispondi
    • Avatar
      23 Ottobre 2020 in 17:28
      Permalink

      Sono risposte basic!! Mandano un copia incolla uguale a tutti come risposta! L ho ricevuta io ed altre persone uguali

      Rispondi
    • Avatar
      23 Ottobre 2020 in 21:39
      Permalink

      @giuseppe comunale è la stessa risposta che l’INPS distribuisce ai chiunque da ovunque la interroghino. Derubando il mondo della moda direi che è la risposta “pret-à-porter” o standard che inviano serialmente a tutti quelli che non hanno ricevuto l’aumento economico ma l’aumento di dubbi su un sistema che pare sempre più convulsivo e in preda a crisi selettive con filtri fuoricontrollo o indecentemente impostati. Io sono in regola con tutti i requisiti, ivi compreso il RED e ciononostante mi sono visto recapitata la stessa risposta. “NOVEMBER RAIN” essì perchè questo Novembre credo che si prospetta bagnatissimo dalla pioggia di ricorsi delle decine e decine di migliaia di invalidi che si sono visti ingiustamente esclusi dall’aumento. Ma l’INPS sembra essersi affezionata ai ricorsi, e dopotutto un modo per tenersi occupati. Ivan

      Rispondi
  • Avatar
    23 Ottobre 2020 in 14:13
    Permalink

    Buonasera a tutti sono invalida al 100 %, e ho ricevuto l aumento ai 651 euro non avendo nessun reddito ma solo 354 euro di arretrati.

    Rispondi
    • Avatar
      23 Ottobre 2020 in 20:16
      Permalink

      Io la stessa cosa, aumento 651 e arretrati solo 354,37 ho letto che qualcuno ha preso di arretrati 1204eu spero che gli 850 euro circa che mancano c saranno corrisposti a dicembre il 21 ottobre ho scritto a inps ma ancora non ho avuto risposta.. Saluti

      Rispondi
    • Avatar
      23 Ottobre 2020 in 21:05
      Permalink

      Se vai su fascicolo previdenziale, domande presentate, pensione sicuramente troverai con data 10 ottobre la lettera di incremento, da me c’è scritto che è un conguaglio lordo degli arretrati e riceverò nei prossimi mesi il resto perché l’ufficio deve finire l’iter dei controlli (così dicono). Almeno è sicuro che non sono persi. Per chi ha ricevuto solo aumento e non arretrati dovreste trovare la stessa lettera.
      Saluti

      Rispondi
      • Avatar
        26 Ottobre 2020 in 18:24
        Permalink

        Caro Enzo,

        i più sentiti ringraziamenti : facendo come dice ho visto quanto mi verrà corrisposto come arretrati.

        Vorrei segnalare ai curatori del sito l’importanza dell’info fornita dal sig. Enzo.

        Cordiali saluti.

        Vittorio

        Rispondi
      • Avatar
        27 Ottobre 2020 in 22:48
        Permalink

        Buonasera a tutti. Segnalo che la lettera di ricalcolo della pensione di cui parlava il signor Enzo in un suo messaggio del 23 ottobre, è visibile anche nella sezione Prestazioni e servizi – > Cedolino pensione e servizi – > Visualizza elenco prospetti di liquidazione ( modello TE08). Anche nella mia è scritto che “gli arretrati saranno disponibili sulle successive rate di pensione non appena questo ufficio avrà terminato gli adempimenti necessari”, però dal cedolino risulta che mi verrà liquidato tutto a novembre, per fortuna .
        Mi spiace leggere che tanti invalidi ancora non si son visti riconoscere d’ufficio la maggiorazione e (forse) debbano presentare RED o rivolgersi al CAF per la ricostituzione .. dopo aver atteso tanti mesi tra dubbi e incertezze, che abbiamo condiviso tutti insieme, la situazione che si è creata è un’ ulteriore fonte di stress.. o almeno per me lo sarebbe. Spero che entro dicembre tutte le pensioni verranno adeguate.
        A proposito di RED.. Anche io per curiosità ho cercato in lungo e in largo sul sito Inps non trovando nessuna comunicazione ufficiale, così come la signora Mariangela. Non mi fiderei più di tanto delle informazioni dei call center, con tutto rispetto, ma aspetterei appunto una comunicazione ufficiale.
        Un caro saluto a tutti

        Rispondi
  • Avatar
    23 Ottobre 2020 in 12:59
    Permalink

    Le risposte dell’INPS sul loro sito, sono dei copia incolla, nulla di mirato, non perdono tempo con noi

    Rispondi
    • Avatar
      24 Ottobre 2020 in 10:08
      Permalink

      IO SONO INVALIDO AL100X100 CON ACCOMPAGNO,NON HO NESSUN ALTRO REDDITO,IL MIO ISEE E ZERO ,VIVO CON MIA NIPOTE MINORENNE PERCHÉ MIA SORELLA E DECEDUTA IN UN INCIDENTE NEL 2019,NEL CEDOLINO DI NOVEMBRE NON HO AVUTO NESSUN AUMENTO COME MAI,GRAZIE A CHI MI RISPONDE.

      Rispondi
      • Erica Venditti
        26 Ottobre 2020 in 11:10
        Permalink

        Credo si tratti di semplice ritardi, sto cercando di comprendere più a fondo, appena ho news precise vi aggiorno.

        Rispondi
  • Avatar
    23 Ottobre 2020 in 12:54
    Permalink

    Buongiorno a tutti, guardate questa risposta dell’inps, qui dice che anche la pensione base è reddito, ma allora a chi darebbero l’aumento? a chi non ha un euro di pensione? inoltre infondo chiede di fare il Red , ma cosa devo dimostrare se non ho nessun reddito, comuncque l’ho fatto. Questa è la risposta inps copia incolla: Risposta: per i soggetti invalidi al 100% titolari di prestazioni di invalidità civile e in possesso dei requisiti di legge, il pagamento della maggiorazione sociale è stato riconosciuto in automatico a partire DALLA rata di novembre. Per avere diritto alla maggiorazione la legge prevede una soglia di reddito annuo personale pari a 8.469,63 euro (che sale a 14.447,42 euro, cumulato con il coniuge, nel caso in cui il soggetto sia coniugato). Ai fini della valutazione del requisito reddituale concorrono i redditi di qualsiasi natura, ossia i redditi assoggettabili ad IRPEF, sia a tassazione corrente che a tassazione separata, i redditi tassati alla fonte, i redditi esenti da IRPEF, sia del titolare che del coniuge, ed è compresa anche la prestazione assistenziale base stessa. Al contrario, non concorrono al calcolo reddituale i seguenti redditi: il reddito della casa di abitazione; le pensioni di guerra; l’indennità di accompagnamento; l’importo aggiuntivo di 154,94 euro (legge 388/2000); i trattamenti di famiglia; l’indennizzo previsto dalla legge 25 febbraio 1992, n. 210, in favore dei soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazioni di emoderivati Se in automatico non Le è stata liquidata la maggiorazione, quasi sicuramente i redditi acquisiti dall’istituto, superando il limite, non permettono l’erogazione della prestazione Se Lei ritiene, invece, di averne diritto, può presentare una dichiarazione reddituale (RED) e una domanda telematica di ricostituzione reddituale per maggiorazione sociale. La dichiarazione reddituale può essere effettuata: a) direttamente, accedendo con il PIN dispositivo, al servizio “Dichiarazione reddituale – RED semplificato”, seguendo il percorso: http://www.inps.it -> Prestazione e Servizi àTutti i servizi -> Filtrare la ricerca cliccando sulla lettera ‘D’ -> Dichiarazione reddituale – RED semplificato -> autenticazione tramite CF e Pin dispositivo/SPID/CNS/CIE) -> Indicare l’anno della campagna (es. 2020) -> proseguire la compilazione come descritto successivamente; b) tramite il Contact Center Multicanale; c) tramite le Strutture territoriali INPS prenotando l’accesso presso gli sportelli; d) avvalendosi dell’intermediazione dei CAF o degli altri soggetti abilitati convenzionati, di cui al D.lgs. 241/97. La domanda telematica di ricostituzione per maggiorazione sociale può essere presentata, sia per il tramite degli intermediari che direttamente dal cittadino in possesso delle credenziali di accesso ai servizi on line disponibili sul sito http://www.inps.it, accedendo al servizio “Domanda Pensione, Ricostituzione, Ratei, ECOCERT, APE Sociale e Beneficio precoci”. Il servizio è erogato anche dal Contact Center Multicanale;

    Rispondi
    • Avatar
      23 Ottobre 2020 in 18:52
      Permalink

      Buonasera; io nel dettaglio pensionistico ho avuto segnata la maggiorazione sociale e vi è scritto: pensione pagata 651,51 euro. Purtroppo il cedolino di novembre è ancora 297, 14 euro. Aspetto con ansia, sperando buone nuove al più presto. Grazie.

      Rispondi
      • Erica Venditti
        26 Ottobre 2020 in 11:14
        Permalink

        Grazie per la testimonianza

        Rispondi
      • Avatar
        27 Ottobre 2020 in 21:20
        Permalink

        Buonasera anche a me nel dettaglio pensionistico c è scritto maggiorazione sociale e pensione pagata 651,51 ma nel cedolino di novembre c è l importo di 297,14 euro..E infatti questa mattina ho trovato in posta la cifra di 297, 14 euro… Speriamo che si risolva presto questo enigma e riusciamo a capire qualcosa anche perché andando a cercare bene nel sito my inps mi esce domanda accolta..E poi liquidazione definitiva. Speriamo bene..

        Rispondi
  • Avatar
    23 Ottobre 2020 in 12:25
    Permalink

    con invalidità al 75% non c’è neanche un minimo aumento?

    Rispondi
    • Erica Venditti
      23 Ottobre 2020 in 16:37
      Permalink

      no!mi spiace!

      Rispondi
  • Avatar
    23 Ottobre 2020 in 12:10
    Permalink

    Buongiorno.Ho inviato diverse volte i miei dati.senza ricevere nessuna risposta.Pur illustrando la mia posizione reddituale molto chiaramente. all’INPS,patronato,caf. Ho ricevuto risposte diverse.Speravo in Voi,ma dopo diversi tentativi ,sono ancora in attesa di una Vostra risposta. Cmq siete efficienti,preparati.Vi chiedo scusa ,ma devo dirvi che il mio caso non e’ stato preso in considerazione. Auguri sinceri

    Rispondi
    • Erica Venditti
      23 Ottobre 2020 in 16:38
      Permalink

      Angelo forse abbiamo perso la domanda, ne moderiamo moltissime al giorno. Provi a ripostarla e magari chieda direttamente lumi al Dott Massimiliamo, così se la perdo io interviene lui

      Rispondi
  • Avatar
    23 Ottobre 2020 in 10:53
    Permalink

    Cari Massimiliano e Erika,
    vi volevo sottoporre un caso abbastanza comune.
    Si tratta di ultrasettantenne che ha visto trasformata la sua pensione di inv. civ. in assegno sociale sostitutivo per circa 375 euro.
    a gennaio 2020 la signora in quuestione ha avuto riconosciuto invalidità al 100% e rispetta i limiti di reddito previsti:
    Rispetto alla sentenza in che posizione si troverà?
    saluti.
    paolo de luca

    Rispondi
  • Avatar
    23 Ottobre 2020 in 10:44
    Permalink

    Si può avere una risposta a quello che credo sia una richiesta abbastanza generalizzata? Cosa succede per gli ultra sessantenni che si trovano invalidi al 100 per cento e in ordine coi limiti di reddito previsti?
    Chiedo al sig. Massimiliano e alla dottsa Venditti una risposta.
    paolo de luca

    Rispondi
  • Avatar
    23 Ottobre 2020 in 8:51
    Permalink

    Confermo quanto testimoniato da altri aventi diritto come me che non si sono visti riconosciuto il beneficio dell’ammissione alla maggiorazione economica prevista nel DL Agosto. L’INPS è a tale riguardo se opportunamente interpellata come ho fatto io, è o evasiva o latitante. E’ un indecenza inaudita che invalidi al 100% che percepiscono il reddito di cittadinanza più la pensione di invalidità più l’accompagnamento si siano visti riconoscere anche la maggiorazione, tant quanto è spudoratamente vergognoso che invalidi totali in possesso dei requisiti e con la sola pensione di 297 euro mensili siano stati ignorati e lasciati a sopravvivere con l’indegna elargizione degli scarsi 300 euro mensili. Tutto ha il sapore del già visto e ricorda molto i clamorosi casi del reddito di cittadinanza concesso a chiunque senza una verifica effettiva dei requisiti che quotidianamente porta a galla l’abominio gestionale dell’Istituto di Previdenza Sociale come la cronaca giornalistica sta ampiamente dimostrando. Da quel che mi è parso di capire, qui non vi è traccia alcuna di un sistema di verifica codificato e illustrato agli addetti ai lavori interessati alla questione; credo che l’INPS navighi a random concedendo ora a questo ora a quello per trasmettere attraverso le attestazioni di avvenuto incremento, come qui ne abbiamo lette, che il SISTEMA funziona e le ricostituzioni per maggiorazioni sono avvenute. La realtà è che c’è un esercito impressionante di aventi diritto rimasti ai margini della considerazione che gli era dovuta, e che credo farebbero bene, come io farò a subissare lINPS da subito di ricorsi motivati dalla loro incapacità di comunicazione CHIARA all’utenza finale sui modi e sui tempi, e dalla ingiustificata diseguaglianza applicata nella concessione degli incrementi chiedendo poiché nel pieno diritto di farlo, anzi esigendo il riconoscimento della maggiorazione prevista. BASTA attendismo, anche perchè Caf e Patronati vari ne sanno meno di noi e sono in bolla mentale sul punto di scoppiare e l’INPS interrogata per spiegazioni è reticente, vaga e fumosa. Capisco l’euforico ottimismo nelle istituzioni di chi l’ha ricevuta ma ahimè mi duole constatare ed i numeri stanno lì a testimoniarlo per uno a cui è stata concessa ve ne sono almeno 5 che passano e “trapassano” il rosario in attesa del miracolo. Mi auguro abbiate il coraggio e l’onestà di pubblicare anche i commenti “fuori dal coro” altrimenti anche questo sito sarebbe fintamente democratico e lontanissimo dall’essere pertanto realmente utile a TUTTI. Ivan

    Rispondi
    • Erica Venditti
      23 Ottobre 2020 in 17:58
      Permalink

      Graziella non é il solo, l’Inps sta procedendo ricontrolli tra qualche gg

      Rispondi
    • Avatar
      25 Ottobre 2020 in 17:25
      Permalink

      Sono un ragazzo di 24 anni disabile 100/100 vivo con i miei genitori e non lavoro….non mi sono arrivati i arretrati di aumento di pensione!!! Qualcuno sa dirmi qualcosa??? Grazie!

      Rispondi
  • Avatar
    22 Ottobre 2020 in 20:19
    Permalink

    Confermo quanto testimoniato da altri aventi diritto come me che non si sono visti riconosciuto il beneficio dell’ammissione alla maggiorazione economica prevista nel DL Agosto. L’INPS è a tale riguardo se opportunamente interpellata come ho fatto io, è o evasiva o latitante. E’ un indecenza inaudita che invalidi al 100% che percepiscono il reddito di cittadinanza più la pensione di invalidità più l’accompagnamento si siano visti riconoscere anche la maggiorazione, tant quanto è spudoratamente vergognoso che invalidi totali in possesso dei requisiti e con la sola pensione di 297 euro mensili siano stati ignorati e lasciati a sopravvivere con l’indegna elargizione degli scarsi 300 euro mensili. Tutto ha il sapore del già visto e ricorda molto i clamorosi casi del reddito di cittadinanza concesso a chiunque senza una verifica effettiva dei requisiti che quotidianamente porta a galla l’abominio gestionale dell’Istituto di Previdenza Sociale come la cronaca giornalistica sta ampiamente dimostrando. Da quel che mi è parso di capire, qui non vi è traccia alcuna di un sistema di verifica codificato e illustrato agli addetti ai lavori interessati alla questione; credo che l’INPS navighi a random concedendo ora a questo ora a quello per trasmettere attraverso le attestazioni di avvenuto incremento, come qui ne abbiamo lette, che il SISTEMA funziona e le ricostituzioni per maggiorazioni sono avvenute. La realtà è che c’è un esercito impressionante di aventi diritto rimasti ai margini della considerazione che gli era dovuta, e che credo farebbero bene, come io farò a subissare lINPS da subito di ricorsi motivati dalla loro incapacità di comunicazione CHIARA all’utenza finale sui modi e sui tempi, e dalla ingiustificata diseguaglianza applicata nella concessione degli incrementi chiedendo poiché nel pieno diritto di farlo, anzi esigendo il riconoscimento della maggiorazione prevista. BASTA attendismo, anche perchè Caf e Patronati vari ne sanno meno di noi e sono in bolla mentale sul punto di scoppiare e l’INPS interrogata per spiegazioni è reticente, vaga e fumosa. Capisco l’euforico ottimismo nelle istituzioni di chi l’ha ricevuta ma ahimè mi duole constatare ed i numeri stanno lì a testimoniarlo per uno a cui è stata concessa ve ne sono almeno 5 che passano e “trapassano” il rosario in attesa del miracolo. Grazie per il servizio che comunque questo sito offre affinchè anche la verità scomoda venga a galla, altrimenti vivremmo in un Eden perfetto ma a rischio di noia. Ivan

    Rispondi
  • Avatar
    22 Ottobre 2020 in 19:48
    Permalink

    Sono un pensionato di inabilità perché sono invalido al 100 %. Ho verificato sul sito INPS che mi è stato riconosciuto l’aumento come per legge, ma non gli arretrati, che sarà successo? Grazie

    Rispondi
  • Avatar
    22 Ottobre 2020 in 19:21
    Permalink

    Ciao hanno fatto maggiorazione del importo di novembre a 500 euro e passa ma gli arretrati nulla… Immagino che li manderanno a dicembre speriamo…

    Rispondi
  • Avatar
    22 Ottobre 2020 in 19:05
    Permalink

    sono un invalido con il 100% di invalidità permanente,e ho anche l’assegno di accompagno.mi saprebbe dire se anche noi abbiamo diritto all’aumento e agli arretrati? perchè c’è chi mi dice di si,e chi mi dice di no! non so a chi credere,siccome odio prendere delusioni e brutte sorprese,mi piacerebbe se lei mi togliesse definitivamente questo dubbio,grazie!

    Rispondi
    • Erica Venditti
      23 Ottobre 2020 in 18:03
      Permalink

      James se il reddito rientra avrà l’aumento, l’accompagno non conta. Però negli articolo lo abbiamo detto 1 milione di volte 🙂

      Rispondi
  • Avatar
    22 Ottobre 2020 in 18:29
    Permalink

    Buona sera Erika,ho controllato nella mia cassetta previdenziale INPS e nonostante io sia disabile al 100% art.2 e 12 L 118/71 non più revisionabile con legge del 2007, per patologie specifiche, non c’è nessun aumento e infatti il mio cedolino è sempre di 297.14 euro. Crede che davvero sia solo una questione di tempo oppure nel mio caso devo muovermi diversamente, magari facendo una chiamata all’INPS ? Grazie per una sua risposta. Distinti saluti, Lorenzo.

    Rispondi
  • Avatar
    22 Ottobre 2020 in 16:16
    Permalink

    io sono invalido 100% non supero limiti di reddito ma non ho ricevuto aumenti e la mia lettera è c provincia di milano

    Rispondi
  • Avatar
    22 Ottobre 2020 in 16:14
    Permalink

    Buongiorno a tutti. Mi scuso nel caso avessi involontariamente generato panico in altri invalidi (che a differenza mia non visualizzano nel cedolino di novembre gli arretrati) affermando che sarebbero stati liquidati a novembre. Ho dato per scontato che tutti avrebbero trovato aumento e arretrati nel cedolino ma dalle tante testimonianze che leggo non è così. Mi ricresce. Erica la ringrazio per aver specificato la cosa.
    Comunque sono certa e fiduciosa che a chi ne ha diritto sarà corrisposto tutto..

    Rispondi
  • Avatar
    22 Ottobre 2020 in 15:03
    Permalink

    Grazie, gentilissima Erika, per il suo interesse e per ogni chiarimento. Spero di poter presto comunicare buone notizie. Sono fiduciosa. Grazie anche a Tony alla cui paziente attesa mi unisco.
    Proporrei a tutti i “colleghi” che in questo tempo, come me, hanno usufruito dell’assistenza di Pensioneperutti, di sostenere questo prezioso strumento di supporto con una donazione, ciascuno secondo le sue possibilità. Personalmente lo farò appena arrivino gli arretrati. Grazie ancora.

    Rispondi
    • Erica Venditti
      22 Ottobre 2020 in 15:45
      Permalink

      Grazie molte Marianna, sarebbe un bel gesto 🙂 e la ringraziamo per averlo proposto. La questione ‘invalidi’ ci ha effettivamente fatto spendere moltissimo tempo, ovviamente ognuno si senta libero di fare quel che più desidera, noi non cambieremo le nostre attenzioni nei vostri confronti. E teneteci aggiornati 🙂

      Rispondi
      • Avatar
        22 Ottobre 2020 in 16:46
        Permalink

        Io sono invalido al 75°ma sto ma sono messo peggio di chi ha 100°..io con il 75 ho diritto all’aumento

        Rispondi
        • Avatar
          22 Ottobre 2020 in 19:09
          Permalink

          purtroppo no! mi dispiace dirtelo ma l’aumento spetta ( secondo la legge approvata a luglio) solo a chi ha il 100% di invalidità.si sta studiando nel frattempo come e quando allargare la platea anche a quelli al di sotto del 100%,ma bisognerà aspettare la proposta di legge e l’eventuale approvazione nelle due camere.buonasera.

          Rispondi
        • Avatar
          23 Ottobre 2020 in 15:16
          Permalink

          Non diritto…x aumento si deve essere inv..100% e inabili al lavoro….
          Io dico cavolo tutti o niente…

          Rispondi
    • Stefano Rodinò
      22 Ottobre 2020 in 16:54
      Permalink

      grazie per la proposta mariangela! condivido quanto detto dalla mia collega 🙂

      Rispondi
    • Avatar
      22 Ottobre 2020 in 17:12
      Permalink

      Ciao Erika, dottor Maximiliano..sono davvero molto triste .. sul mio sito Inps. solo la pensione mensile .. Sono invalido al 100% senza altri redditi

      Rispondi
      • Avatar
        22 Ottobre 2020 in 19:11
        Permalink

        se come dici hai sia il 100% e non superi il reddito,stai solo tranquilla che se l’aumento non ti è stato ancora dato con gli arretrati,è solo questione di logistica,vedrai che al massimo a dicembre ti verranno riconosciuti ed erogati tutti i soldi che ti spettano,fidati,oggi sono stato al C.A.F ed è esattamente quello che mi ha detto.quindi non essere triste,anzi tranquilla e serena che ti passerai un sereno natale,auguri a te e famiglia.

        Rispondi
    • Avatar
      23 Ottobre 2020 in 2:37
      Permalink

      Dovrebbe stare a tutti l aumento di pensione che bastardata e figli e figliastri🤔🤔🤔

      Rispondi
  • Avatar
    22 Ottobre 2020 in 14:55
    Permalink

    Mi sembra al quanto strano che l’INPS nn abbia finito di aggiornare i file, ho qualcuno scusate ma nn dice tutta la verità, ho prendono altre prestazioni tipo Rdc,ho supera i redditi spero che mi stia Sbagliando,forse stanno scglionando,tra nov e dic boooh.Sul mio fascicolo è tutto ok. Grazie

    Rispondi
    • Avatar
      22 Ottobre 2020 in 18:11
      Permalink

      Pensionati invalidi si, rimbambiti no

      Rispondi
  • Avatar
    22 Ottobre 2020 in 14:49
    Permalink

    buona sera Dott,sa , al punto d’arrivo ancora siamo persi per i laberinti dell’inps
    sono invalido con la legge 118. con tutte le credenziali per prendere l’aumento e arretrati.
    ieri, finalmente ho visualizzato il mio pagamento di novembre il quale diceva pensione mese di novembre 297.14 euro
    Nessun aumento e arretrati, ho chiamato al numero verde il quale mi ha confermato l’importo di 297..14, chiedendo chiarimenti molto gentilmente mi ha detto che torvero’ nel mese di novembre quanto mi aspetta , per che non hanno fatto in tempo ad aggiornare tutti questo mese,
    Ho pensato che forze vanno per ordine alfabetico, io solo con la S,
    Dato cio’ non resta che aspettare
    Rinnovo i miei ringraziamenti per l’assistenza data un queste mesi

    Rispondi
    • Erica Venditti
      22 Ottobre 2020 in 14:52
      Permalink

      Questa risposta avvalora quanto da noi detto nell’articolo appena pubblicato, grazie molte per la sua testimonianza

      Rispondi
    • Avatar
      22 Ottobre 2020 in 18:07
      Permalink

      Scusi, significa che anche se nel cedolino novembre ora c’è scritto 297, poi a novembre possono cambiarlo con l’aumento? mi pare strano

      Rispondi
    • Avatar
      22 Ottobre 2020 in 21:03
      Permalink

      Scrivo per conto di mio fratello, reddito 0 solo pensione di invalidità di tipo assistenziale 100 %, non si vede l’ombra ne di aumento ne di arretrati…

      Faremo sollecito allinps con il patronato..

      Ci sono persone che non sanno lavorare e purtroppo vedo che hanno sbagliato con tante persone .. incompetenti!

      Rispondi
      • Erica Venditti
        23 Ottobre 2020 in 17:58
        Permalink

        Aspetti e dia tempo all’Inps, gli invalidi sono tanti!

        Rispondi
    • Avatar
      23 Ottobre 2020 in 15:11
      Permalink

      Sono appena uscito dal sito portale inps…vedo cedolino di novenbre ma senza aumenti e arretrati…che delusione cavolo…speriamo tra qualche giorno ancora…ma con scarsoa possibilita…di vedere aumenti e arretrati….boooo

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *