Pensioni invalidità parziali 74-99%: serve aumento subito, parla ANMIC

Pensioni invalidità aumento 2021: il doppio plaetto di cui nessuno parla

Nella trasmissione AMNIC informa informa tenutasi il 4 luglio scorso il Presidente Nazaro Pagano è tornato a ribadire l’importanza di aumentare subito l’assegno di invalidità per quanti vivono con un 295 euro al mese, una cifra ridicola, fa intendere indignato, e del tutto insufficiente per poter sopravvivere specie in un periodo in cui tutto aumenta, benzina, beni di prima necessità, energia. Il suo duro sfogo nel corso della trasmissione.

Pensioni invalidità parziale, si passi ai fatti

Sulle pensioni di invalidità parziale e sul possibile aumento si é molto detto, ma si é fatto poco, dunque ora basta parlare, si passi dalle parole ai fatti. Questo quanto pare emergere dalle dichiarazioni di Pagano, presidente ANMIC, che si dice esausto delle tante promesse, specie quando si avvicinano le elezioni e poi del nulla di fatto. Il Presidente lamenta la solitudine in questa battaglia, siamo soli dice, Parlamento, Governo ed altre associazioni sembrano non aver colto l’importanza delle nostre richieste.

Così Pagano: ANMIC è sola. E’ l’unica voce nel deserto a protestare per questa iniquità sociale di chi ha una pensione di invalidità parziale di 295 euro al mese in un periodo dove tutto aumenta. Benzina, beni di prima necessità, energia. Come si può vivere con quella cifra?”

E ancora prosegue deluso ed indignato dal disinteresse mostrato dalle istituzioni per chi versa in maggiore difficoltà, rivolgendosi direttamente a Governo e Parlamento “Più volte abbiamo chiesto al Parlamento e al Governo di modificare questa situazione. Ci hanno solo illusi. Per gli invalidi totali abbiamo dovuto aspettare la sentenza delle Corte Costituzionale perchè fosse validato un piccolo diritto riconosciuto agli ultra 65enni 10 anni fa”.

Poi spiega per gli invalidi parziali vi sono stati solo micro aumenti di 2/3 euro all’anno che hanno portato nel tempo alla cifra di 295, ma sono comunque pochissimi euro a fronte dei rincari. Eppure spiega il Governo ha puntato al reddito di cittadinanza, ai bonus ‘inutili’, ma per i fragili nulla di fatto.

Pensioni invalidità parziali 74-99%: serve aumento subito

Ora è tempo di agire, non si può più guardare dinanzi ad un’ingiustizia del genere, ecco perché assicura Pagano, se il Parlamento ed il Governo continueranno a tacere sulla questione e ad ignorare gli invalidi che percepiscono un assegno non dignitoso, si passerà ad azioni di protesta differenti, maggiormente concrete.

Come ANMIC prosegue Nazaro Pagano, siamo l’unica associazione che si è sempre battuta per i diritti degli invalidi totali e parziali, l’unica associazione che non ha ricevuto nulla, che non ha interessi politici. Purtroppo, ha detto in conclusione facendo una sorta di promessa: non crediamo più alle promesse. La legge delega è diventata una chimera. Pensiamo purtroppo che naufragherà, non vedrà la luce. Mi chiedo, interessa alla politica il mondo della disabilità? Sappiamo come funziona. Ne riparleranno durante la prossima campagna elettorale. Tornerà all’ordine del giorno e poi tornerà la disillusione. Noi non ci stiamo e continueremo la nostra battaglia, affinchè anche gli invalidi parziali possano ottenere ciò che spetta loro di diritto”.

Cosa ne pensate al riguardo? Si otterrà qualcosa?Fatecelo sapere nell’apposita sezione commenti del sito.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

6 commenti su “Pensioni invalidità parziali 74-99%: serve aumento subito, parla ANMIC

  1. Non conoscendo un social anmic aperto alla community ho segnalato su instagram nel profilo della stefani gia un anno fa ad anmic che servono non manifestazioni inutili ma presidi giorno e notte davanti ai vari ministeri e ai palazzi nonche davanti alle abitazioni di stefani bonetti ecc. Credo che le altre associazioni si siano arrese un po come tutti noi perche ci siam visti inutili davanti a un governo insensibile . L altro ieri il ministro patuanelli ha stanziato 80 milioni per le fiere danneggiate dal covid il suo ministero ha dato risposte alla loro categoria mentre la stefani dorme sogni beati…. i fondi ci sono. Concordo con pagano anche che con la guerra in corso anche x andare a fare la spesa nei discount e diventato arduo con gli aumenti …se prima 290 euro erano diciamo 290 euro ora 290 euro ne valgono in realta 200 euro. X concludere ringrazio pensioni per tutto che e stata vicina agli invalidi e disabili con associazioni per la vittoria del bonus 200 euro essendo sempre discrimonati. Mo rotaglio anche un piccolo e umile merito su instagram nel segnalare al dottor orlando di invluderci nel bonus 200 euro . Il ministro delle politiche sociali orlando e l unico che e stato piu vicino coi fatti almeno nel bonus 200 euro non tanto x la cifra inutile ma x la dignita di essere trattati come esseri umani e non storpi e inutili da scartare

  2. Guardate che è stata aumentata di ben 8 Euro/mese. Adesso sono 302€: gli invalidi sono ricchi!
    PS: commento ironico, spero si capisca

  3. Buon pomeriggio! Desidererei citare le fatidiche parole proferite da Gesù e contenute nel Vangelo di San Giovanni:” Io sono il pane della vita”( Gv 6,35) e ” Chi ha sete venga a me” (Gv 7,37). Spero, pertanto, che al più presto, vengano aumentate le pensioni anche agli invalidi civili parziali. Vorrei, infine, ringraziare immensamente, tutte le Istituzioni, l’Inps, i Sindacati, le Associazioni di Categoria e la Redazione di Pensioni per Tutti, per l’interesse dimostrato, costantemente, nei confronti dei disabili.

  4. Sono assolutamente d’accordo. Sono un’invalida parziale, non riesco a trovare un lavoro adeguato alla mia condizione, e 295 euro al mese non ti permettono di vivere una vita dignitosa.
    Abbiamo diritto anche noi ad un aumento della pensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su