Calendario pagamento pensioni marzo aprile

Pensioni marzo 2024: date pagamenti e nuove aliquote, per chi aumentano?

Arrivano importanti novità per i pagamenti delle pensioni di marzo 2024. Tra pochi giorni i pensionati riceveranno assegni leggermente più consistenti grazie alle nuove aliquote IRPEF. Tuttavia, questo vantaggio non sarà esteso a tutti: numerosi comuni, tra cui Palermo e Napoli, hanno aumentato le addizionali comunali, compensando in parte il beneficio. Vediato tutto quello che c’è da sapere sulle nuove aliquote, e sulle date di pagamento delle pensioni di marzo.

Pensioni marzo 2024, nuove aliquote IRPEF e trattenute: per chi aumentano le pensioni

A partire da marzo, le pensioni saranno soggette alle nuove aliquote IRPEF stabilite dalla riforma fiscale, le quali saranno applicate esclusivamente per l’anno in corso. A beneficiare maggiormente di questa modifica sono le pensioni comprese tra i 15.000 e i 28.000 euro lordi annui, poiché l’aliquota IRPEF applicata diminuirà dal 25% al 23%, garantendo un risparmio considerevole. Anche per le pensioni con importi superiori ai 28.000 euro ci saranno dei cambiamenti, poiché la trattenuta IRPEF effettuata su una parte dell’assegno (quella compresa tra 15.000 e 28.000 euro) sarà ridotta. Ciò comporterà, secondo quanto riporta SKY TG24, un aumento netto annuo di circa 260 euro, equivalente a circa 20 euro al mese.

Nella nota pubblicata dall’INPS si legge: “Le trattenute IRPEF vengono quindi effettuate sulla base della riduzione da quattro a tre degli scaglioni di reddito. Da questa mensilità (marzo ndr) la tassazione viene applicata sulla base degli scaglioni IRPEF del decreto legislativo 216/2023”. Saranno pagati anche gli arretrati di Gennaio e Febbraio. Ricapitolando gli scaglioni IRPEF, comunicati dall’INPS essere in vigore retroattivamente da gennaio, sono i seguenti:

  • 23% per i redditi lordi fino a 28.000 euro annui.
  • 35% per i redditi compresi tra 28.001 euro e 50.000 euro annui.
  • 43% per i redditi superiori ai 50.000 euro annui.

Pagamento Pensioni marzo 2024: date per poste e banca e addizionali comunali

Per quanto concerne le date del pagamento delle pensioni di marzo 2024, coloro che lo ricevono in banca troveranno l’emolumento a partire da venerdì 1 marzo 2024, così come coloro che hanno un conto in posta. Per chi ritira negli sportelli postali ecco il consueto calendario scaglionato in base all’iniziale del cognome:

  • A-B: venerdì 1° marzo 2024;
  • C-D: sabato 2 marzo 2024 (solo mattina);
  • E-K: lunedì 4 marzo 2024;
  • L-O: martedì 5 marzo 2024;
  • P-R: mercoledì 6 marzo 2024;
  • S-Z: giovedì 7 marzo 2024.

Purtroppo non è tutto rose e fiori, infatti va sottolineato che l’assegno di marzo potrebbe essere inferiore per alcuni pensionati. A incidere potrebbero essere le addizionali comunali IRPEF più elevate. Diversi Comuni italiani, infatti, hanno stabilito nuove aliquote. L’anticipo delle addizionali comunali all’IRPEF inizia ad essere trattenuto in busta paga e nei cedolini pensione a partire da marzo, con rate fino a novembre. Tra i comuni che hanno deciso di aumentare l’aliquota nel 2024 ci sono, ad esempio, Palermo, dove è passata dallo 0,095% allo 0,1%, e Napoli, che ha registrato un aumento dall’0,9% all’1%.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su