Pensioni minime a 1000 euro in Campania, De Luca chiarisce: ecco chi resta fuori

Il dibattito sull’aumento della pensioni minime a 1000 euro in Campania continua ad essere infuocato, moltissimi ci stanno scrivendo per lamentarsi che il loro assegno non ha subito alcun incremento, sebbene a loro paia di rientare nei parametri. Quelli che più ci hanno scritto sono i titolari di pensione di reversibilità. Le notizie purtroppo per questa categoria di pensionati non sono buone, la conferma é arrivata direttamente dal Presidente della Regione Campania che ha specificato le ragioni del mancato accredito. “Non ce la facciamo”, ammette Vincenzo De Luca, durante la diretta web del venerdì. Esclusi dunque tutti quanti percepiscono la pensione di reversibilità. Poi spiega le ragioni dell’esclusione, i dettagli al 15 giugno 2020.

Pensioni minime, aumentano a 1000 euro anche a giugno, ma solo queste

Iniziamo col dire che la pensione minima a 1000 euro in Campania sarà assicurata anche per giugno, esattamente come promesso da De Luca e come annunciato nel piano socio-economico della Regione. Purtroppo questo contributo non sarà per tutti, in primo luogo é bene chiarire cosa si intenda per pensioni minime, poiché solo questi trattamenti pensionistici i verranno aumentati e non tutte quelli che non arrivano ai 1000 euro.

Si chiama trattamento minimo o pensione minimaquel trattamento riconosciuto dall’ente previdenziale pubblico a tutti coloro che siano arrivati all’età pensionabile senza aver raggiunto, con il versamento dei contributi, la soglia base per una vita dignitosa. L’Inps prevede per queste persone un’integrazione al fine di adeguare la pensione alla soglia di sostentamento. Tale soglia minima è detta “minimo vitale” e viene definita ogni anno per legge” L’importo della pensione minima dal 1 gennaio 2020 sale a 515,07 euro, rispetto al 2019 vi é stato un minimo aumento in quanto era pati a 513 euro. Questa cifra é stata considerata la soglia che può garantire il sostentamento minimo a un pensionato. Dunque tutti coloro che sono titolari di questa pensione potranno avere l’aumento. L’elenco dettagliato degli altri aventi diritto lo abbiamo specificato, e lì vi rimandiamo, nel precedente articolo in cui rispondavamo ai dubbi specifici dei nostri lettori.

Pensioni minime, De Luca ammette: Per quelle di reversibilità noi non ce la facciamo

Purtroppo vi é una categoria che é rimasta nel dubbio fino ad oggi sperando nell’aumento e verificando spesso l’eventuale accredito in banca/posta nei giorni scorsi, per loro, ora vi é la conferma di De Luca, non vi sarà nessun aumento ai 1000 euro. Stiamo parlando dei percettori degli assegni di reversibilità.

La ragione dell’esclusione, che siamo certi continuerà a fare discutere quanti non hanno potuto beneficiare del bonus bimestrale concesso da De Luca, é purtroppo dovuto alle scarse risorse a disposizione della Regione Campania: “Per le pensioni di reversibilità noi non ce la facciamo. Siamo partiti con i più poveri, con coloro che percepiscono di meno, oltre questo non possiamo andare”

Pensioni reversibilità: la Campania non può sopperire a mancanze di Inps e Governo

Il piano socio-economico stilato dalla Regione Campania ha permesso un integrazione dell’assegno a ben 250 mila titolari di assegni e pensioni sociali e di pensioni ordinarie di vecchiaia al minimo. Per loro l’integrazione é avvenuta come il trattamento dell’Inps quindi direttamente su libretti Postali, accrediti diretti su conto corrente e libretti postali, a cui attraverso una seconda tranche, si é aggiunta l’integrazione per arrivare ai 1000 euro promessi. I soldi possono essere spesi per tutti i servizi inerenti l’emergenza Covid 19. Dunque solo per menzionarne alcuni: assistenza socio-sanitaria domiciliare;servizi a domicilio per la consegna della spesa alimentare, l’acquisto di medicinali, acquisto di dispositivi igienico sanitari di protezione individuale, etc..

De Luca comprende le proteste degli esclusi ma risponde altresì con tono ferreo ribadendo le ragioni della sua decisione ed indicando a chi andrebbero attribuite le colpe delle pensioni magre di reversibilità: Abbiamo ricevuto delle lettere ma sono problemi che riguardano il governo nazionale e l’Inps, non possono riguardare il governo della Campania“. Voi rientrerete nel beneficio anche per giugno o purtroppo siete rimasti, nonostante l’iniziativa pregevole della Regione Campania, a ‘bocca asciutta’ rispetto all’aumento dei 1000 euro? Fatecelo sapere, se vi va, nell’apposita sezione commenti del sito.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981. Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista Scopri di più

12 pensieri riguardo “Pensioni minime a 1000 euro in Campania, De Luca chiarisce: ecco chi resta fuori

  • Avatar
    22 Giugno 2020 in 15:07
    Permalink

    Non è giusto, io sono in regola ma non è arrivato niente.

    Rispondi
  • Avatar
    17 Giugno 2020 in 11:42
    Permalink

    Dal mese di febbraio 2020 (67 anni compiuti il 22 gennaio ) percepisco un assegno di pensione sociale pari 459,82 euro, non ho nessuna reversibilità, non ho altre rendite, il mio Isee è pari a zero,il mio stato di famiglia comprende anche mia moglie (nessun reddito). Vorrei sapere quando e se percepirò le integrazioni fino a 1000 euro per il mese di maggio e giugno, visto che ad oggi 17 giugno non ho ricevuto nulla. Grazie

    Rispondi
    • Erica Venditti
      17 Giugno 2020 in 17:35
      Permalink

      L’importo mensile dell’assegno sociale per l’anno 2020 è pari a Euro 459,83. Dunque dovrebbe rientrarci nell’integrazione. Sicuro di non aver ricevuto comunicazioni dall’Inps relative all’integrazione?

      Rispondi
  • Avatar
    16 Giugno 2020 in 18:35
    Permalink

    I portatori di handicap grave (100/100) di invalidità e ciechi totali sono esclusi????

    Rispondi
    • Erica Venditti
      17 Giugno 2020 in 17:26
      Permalink

      Se rientra dovrebbe aver ricevuto una comunciazione direttamente dalla Regione Campania, ha controllato?

      Rispondi
  • Avatar
    16 Giugno 2020 in 8:56
    Permalink

    Salve,vorrei sapere se in Campania due coniugi pensionati.l’uomo con una pensione contributiva di 1700 euro e la moglie una semplice pensione di vecchiaia hanno diritto all’ aumento dellla minina a 1000 euro? Grazie

    Rispondi
    • Erica Venditti
      16 Giugno 2020 in 15:40
      Permalink

      La pensione é di ogni singolo pensionato, ragione per cui se la moglie prende meno della minima 515 euro dovrebbe aver già ricevuto l’integrazione.

      Rispondi
  • Avatar
    16 Giugno 2020 in 8:38
    Permalink

    ho subito una beffa non ho la reversibilità ma una normale di vecchiaia con un importo. …di 0,67 centesimi più della minima…….Non aggiungo altro .Altro che bocca asciutta….

    Rispondi
    • Erica Venditti
      16 Giugno 2020 in 10:22
      Permalink

      La comprendo benissimo, purtroppoi paramentri sono rigidi. Mi spiace

      Rispondi
  • Avatar
    16 Giugno 2020 in 0:40
    Permalink

    e’ una vergogna che nessuno si occupa per i disabili che prendono come pensione 286.00 euro .

    Rispondi
  • Avatar
    16 Giugno 2020 in 0:33
    Permalink

    ai disabili che prendono una poverta’ nessuno ci pensa

    Rispondi
  • Avatar
    15 Giugno 2020 in 16:36
    Permalink

    E’una vera ingiustizia sociale non dare l’integrazione di 1000 euro ai titolari di pensione di reversibilita’in quanto tra queste tantissime sono pensioni minime di 500 euro proprio lo stesso importo delle pensioni sociali e di vecchiaia integrate al minimo che invece usufruiscono del bonus fino ai 1000 euro e se proprio non ce la facevate con le risorse allora invece di dare 2 mensilita’ ne davate 1 a tutti anche a quelli che invece avete tristemente lasciato fuori e questa e’ una vostra mancanza non del governo e dell’inps

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *