Ultime ad oggi su opzione donna, l'intervista a Barboni e Molinaro

Pensioni Opzione Donna 2018: le ultime ad oggi

Il punto della situazione ad oggi 20 giugno 2018  sull’opzione donna viene fatto dalle amministratrici del gruppo di Opzione donna proroga al 2018,  ecco l’intervista che ci hanno rilasciato in esclusiva Vania Barboni e Giulia Molinaro in cui si dicono contrarie a misure ‘tampone’ come un ‘eventuale Ape rosa e chiedono con insistenza al Governo di rispettare il contratto e le promesse su cui si è basata anche la campagna elettorale. Ecco le loro parole:

Opzione donna: ci aspettiamo la nostra causa venga risolta prima dell’estate

Avete dato via a differenti campagne via tweet con lo scopo di attirare l attenzione del governo sulla vs causa cosa vi aspettate in tempi brevi ?

Ormai siamo all’ennesima campagna Twitter,  lo  abbiamo già sperimentato numerose volte  con il precedente Governo, senza avere ricevuto l’attenzione dovuta e soprattutto senza aver dato voce alle numerose donne in difficoltà. Stiamo sollecitando le iscritte ad inviare i Twitter al nuovo Esecutivo, nonostante non ci sono ancora le nomine dei vari dicasteri,  tantomeno quella della Commissione Lavoro di Camera e Senato, che ci riguardano da vicino. Vorremmo e ci aspettiamo che la nostra causa venga risolta prima della chiusura dei lavori parlamentari per le vacanze estive.

Pensioni anticipate: l’ape rosa non è una soluzione accettabile

Si è vociferato di un cambiamento dei requisiti di accesso, Brambilla parlando ha detto che opzione donna non sarà a partire dai 57/58 ma si sta pensando a degli sconti per donne. La misura ricorda l’Ape rosa,sareste favorevoli?

Apprendiamo dai media che qualche politico ha proposto delle variazioni dei requisiti per la proroga di OD   soprattutto quelli anagrafici  questo significherebbe non più la proroga di opzione donna L. 243/04 Maroni, ma bensì una nuova normativa che non siamo disposte assolutamente ad accettare.

Le richieste al Governo: rispettate le promesse

Se poteste rivolgersi a Di Maio e Salvini cosa direste loro a nome delle moltissime iscritte al vs gruppo fb?

Ad entrambi i Vicepremier chiediamo di prestare la massima attenzione su quanto scritto sul contratto di governo tra la Lega ed il Movimento 5s , punto 17 , e che venga mantenuto e rispettato in tempi brevi.
Continueremo la nostra battaglia , senza arretrare , perché OD si finanzia da sola ,in quanto l’assegno pensionistico viene liquidato con il sistema contributivo , ci sono notevoli fondi residui derivanti dalla precedente LdS ,che non sono stati spesi e debbono restare a disposizione per la proroga , successivamente chiediamo che diventi strutturale . Una donna dopo 35 anni di lavoro, riteniamo sia giusto , che debba lasciare spazio ai giovani , creando così nuova occupazione

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Autore dell'articolo: Erica Venditti

Erica Venditti
Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981,! Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista. Scopri di più

9 commenti su “Pensioni Opzione Donna 2018: le ultime ad oggi

    Giuliana

    (25 giugno 2018 - 17:05)

    Ho 59 anni, 39 di contributi. Ho perso il lavoro 2 anni fa a seguito del brutto fallimento dell’azienda in cui lavoravo. Se non c’è posto nel mondo del lavoro per i giovani, figuratevi per me… . Non posso pensare che non ci sia la proroga di Opzione Donna…

    Assuntalanciano

    (25 giugno 2018 - 16:20)

    Ho 56 anni a ottobre, e 33 di contributi ,svolgo lavori gravosi in una RSAper gravi disabili ,ho tanti acciacchi fibromialgia ,artomialgia,discopatie multiple. Ho famiglia, due figli ,e vorrei riposarmi. Ancora non ho capito a che età posso andare in pensione

    Donatella

    (24 giugno 2018 - 23:54)

    Ho 59 anni e a fine anno anche 38 anni di contributi, due figli e una persona disabile in famiglia. Vorrei poter andare in pensione con OPZIONE DONNA. Sono del 1959. C’è qualche speranza che oltre a prorogare il termine al 31.12.2018 venga anche prorogata la data di nascita ?

      Erica Venditti

      Erica Venditti

      (25 giugno 2018 - 17:30)

      Purtroppo Donatella non ne abbiamo idea, nessuna informazione al riguardo è stata fornita da Di Maio e Salvini, non resta che attendere.

    Daniela

    (22 giugno 2018 - 6:35)

    Ho 60 anni 38 di contributi e so o stanca vorrei andare in pensione con opzione donna

    Nicoletta

    (21 giugno 2018 - 8:48)

    Ho 62 anni. Ho cominciato a lavorare a 18, ma purtroppo a qui tempo non mettevano in regola…poi ho lavorato per otto anni come socio accomandantante pagando un po di anni la voltaria…in totale ho “solo
    “36 anni di contributi misti. Sono stanca di lavorare, anche se ora lavoro in proprio….

    marina

    (20 giugno 2018 - 21:55)

    Salve ho 57 anni e 35 di contributi ho perso il lavoro 2 anni fa e non ho trovato più lavoro io aspetto con ansia la proroga non so più come fare per andare avanti

    Rosy

    (20 giugno 2018 - 15:21)

    sono stanca dopo 39 anni di lavoro 37 di contributi a 56 anni 2 figlie un operazione quest anno per tiroctidemia e diagnosi di carcinoma vorrei riposarmi e far largo ai giovani

    Patrizia

    (20 giugno 2018 - 14:00)

    Spero veramente che venga approvata opzione donna!! Sarebbe la mia salvezza anche se compio 57 anni l’anno prossimo, ma sono senza lavoro e non riesco più a trovarlo! Forza lottiamo per opzione donna non mollare mai!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *