Pensioni per tutti, prende il via il nostro ‘sportello risponde’

TORINO Oggi 3 novembre prende il via lo ‘sportello risponde’, una sezione del nostro sito ‘pensioni per tutti’ dedicata a quanti hanno dei dubbi e ci hanno lasciato sotto alcuni articoli le loro richieste di specifiche aggiuntive. Nei video o negli articoli di risposta ci riserviamo ovviamente di dividere le domande in macro aree al fine di poter dare 4/5 risposte pertinenti in ogni appuntamento settimanale, che ricordiamo cadrà sempre di venerdì, va da sé che rispondere alle singole richieste ci sarebbe impossibile, per una questione di tempo.

Ci auguriamo possiate trovare utile il nostro servizio e di ricevere per il prossimo venerdì le vostre ulteriori richieste di chiarimento, vi ricordiamo fin da ora che seppur esperti in materia previdenziale non siamo un Caf e di conseguenza non risponderemo a domande troppo personali, solo per evitare di farvi commettere errori. Molti sono i casi particolari che continueranno a meritare un supporto più approfondito da parte dei patronati o dell’Inps di appartenenza. Speriamo comunque di potervi tornare utili attraverso le nostre indicazione di massima.

Lasciateci un commento, se vi va, sotto al video per farci sapere se avete o meno trovato interessante e chiara questa nuova modalità di supporto.

Buona giornata,

Erica & Stefano

Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981. Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista Scopri di più

46 pensieri riguardo “Pensioni per tutti, prende il via il nostro ‘sportello risponde’

  • Avatar
    14 Settembre 2020 in 15:47
    Permalink

    Buongiorno Dott.ssa Erica, circa 1 anno fa dopo la morte di mio padre ho chiesto la reversibilità della sua pensione essendo inabile con impossibilità a svolgere attività lavorativa mi è stata accolta dal lato amministrativo e poi chiamato a visita mi è stata respinta per motivi sanitari, dopo ho fatto ricorso al comitato Inps, nuovamente chiamato a visita, ma questa volta respinta per motivi amministrativi. Secondo il Suo parere cosa può essere accaduto? Grazie e complimenti

    Rispondi
    • Erica Venditti
      15 Settembre 2020 in 23:35
      Permalink

      Domani provo a porre la sua questione ad un patronato, se scopro qualcosa di interessante la informo.

      Rispondi
  • Avatar
    4 Giugno 2018 in 15:47
    Permalink

    Gentilissimi Signori ,

    potreste postare una guida dettagliata, magari con delle slide, della procedura telematica della domanda di pensione anticipata per precoci. La predetta richiesta sarebbe utile a tutti coloro che volessero cimentarsi nel fai da te.

    Rispondi
  • Pingback: Pensioni per tutti: 'lo sportello risponde', video del 17 novembre | Pensioni per tutti

  • Avatar
    16 Novembre 2017 in 17:16
    Permalink

    Siamo in attesa delle disposizioni operative da parte della direzione centrale

    La ringraziamo per aver utilizzato il servizio INPSRisponde,
    non esiti a contattarci per ulteriori richieste.
    Che stanno aspettando ora???? Il Messia?
    La domanda era,: A fronte di lettera arrivata con esito positivo, e domanda di pensione inoltrata, quali sono ora i tempi di erogazione della pensione con decorrenza 01/05/2017?????

    Rispondi
  • Avatar
    14 Novembre 2017 in 15:37
    Permalink

    Leggendo commenti in merito a quando l’Inps inizierà a rispondere alle domande di pensione lavoratori precoci con requisiti e lettera inviata e stampata, pare che manchi il programma per i conteggi delle liquidazioni e di conseguenza tutto fermo? Ma stiamo scherzando prima o poi qualcuno si arrabbia e va a Roma eh , ci puoi dare qualche informazione?

    Rispondi
  • Pingback: Pensioni per tutti, eccoci al 2° appuntamento lo ‘sportello risponde’ | Pensioni per tutti

  • Avatar
    10 Novembre 2017 in 7:43
    Permalink

    Volevo chiedere se chi parla di pensione e ADV sa che nella scuola si va in pensione solo il 1 Settembre di ogni anno. Il mio esempio è semplice. Io maturo i 42 e 10 al 31/12/2019, restasse così l’ADV potrei andare in pensione il 1/09/2019, mentre aumentandola di 5 mesi andrei il 1/9/2020, cioè per 5 mesi lavoro un’anno in più. Pensiamo a chi matura i 42 e 10 al 31/8/2019, potrebbe andare il giorno successivo, ma per 5 mesi andrà 1/9/2020. Io ho incominciato a novembre 1972 mentre andavo ancora a scuola (3^ media) ma visto che i contributi a quei tempi facevano fatica a metterli, mi hanno messo a libri (come si diceva in quegli anni) a febbraio del 1977. In pratica, se dovesse restare tutto come ora, io andrei con 43 e 6 di contributi e 47 e 9 di lavoro. Quindi per la scuola qualcuno ci pensa?

    Rispondi
  • Avatar
    10 Novembre 2017 in 1:12
    Permalink

    Nato a gennaio 1955 quindi 62 anni compiuti, 41 anni di contributi maturati a dicembre di cui quasi 20 trascorsi in una acciaieria tra fumo, polvere e amianto, gli altri spesso in trasferta nei paesi nord africani spesso anche sotto scorta armata, ma purtroppo nessun contributo prima dei 19 anni in quanto ho studiato per prendere il diploma e accontentare un padre che si ammazzava di lavoro a turni nella stessa acciaieria dove poi sono finito io, di conseguenza non sono considerato PRECOCE.
    Sono invalido civile per l’asportazione di quasi tutto il polmone sinistro causa infezione TBC contratta in una delle trasferte in Sudan, ma mi hanno dato solo il 55% e purtroppo servirebbe avere più del 74%.
    Ho mia madre di 88 anni con la 104 e invalidità 100% ma purtroppo non è mia convivente, abita ancora a casa sua e paghiamo una badante che l’assiste giorno e notte, regolarmente assunta che ci costa il doppio della sua pensione,
    A dicembre ho perso il lavoro e ho avuto accesso alla NASPI, per la quale ricevo un misero sussidio e l’INPS mi accredita i contributi, quindi avendo l’ammortizzatore sociale non importa che sia disoccupato.
    In modo ironico mi sembra che abbiano guardato il mio curriculum e abbiano messo tutti i paletti per non farmi avere Quota 41.
    DOMANDA ma anche per loro non sarebbe più semplice mandarmi semplicemente in PENSIONE invece di farmi aspettare il 1 novembre 2018 al raggiungimento dei 42 anni e 10 mesi, PURTROPPO siamo in ITALIA e se le cose non sono complicate non vanno bene.
    In ogni caso credo che non abbia alcun senso il concetto di PRECOCE in quanto concede a chi è più giovane di quelli come me di andare in pensione molto più giovane di quando riuscirò ad andare io a quasi 64 anni, QUOTA 41 DEVE ESSERE PER TUTTI SENZA SE E SENZA MA.
    PER CORTESIA MI CONFERMATE CHE I CONTRIBUTI FIGURATIVI INPS, PER IL PERIODO DELLA NASPI SONO VALIDI SIA PER IL CALCOLO E PER IL DIRITTO ALLA PENSIONE ANTICIPATA ????
    GRAZIE

    Rispondi
  • Avatar
    9 Novembre 2017 in 16:54
    Permalink

    Lavorato in turni continuativi orari 4 12 12 20 20 4 per 32 anni turno 3 1 che significa 3 mattine 4 12 riposo tre pomeriggi 12 20 riposo 3 notti 20 4 e riposo sabato e festivi compresi con oltre 64 notti . L anno prox 41 anni contributi . Secondo voi rientro lavori usuranti notturni visto che dice almeno 6 ore notturne io penso che dalle 22 alle 4 sn sei ore e quindi rientro . Secondo voi rientro nel profilo notturni usuranti? Grazie

    Rispondi
  • Avatar
    9 Novembre 2017 in 16:08
    Permalink

    Buon giorno, il 31-12-2017 avro’ 42 anni di versamenti e 63 anni di eta’, non ho capito quando potro andare in pensione, alcuni dicono il 1 Agosto 2018 l’Inps dice nel 2020, il sito che ti fa fare l’elaborazione, ma quale è la realta’? Grazie saluti.

    Rispondi
  • Pingback: Pensioni 2017, save the date 10 novembre: 2° appuntamento 'lo sportello risponde' | Pensioni per tutti

  • Avatar
    7 Novembre 2017 in 22:24
    Permalink

    BUON GIORNO Sono un lavoratore precoce a ottobre del 2019 dovrei andare in pensione con 43 anni e 2 mesi di contributi e un eta’ di 58 anni . Vorrei sapere se a quella data devo aggiungere i 5 o 6 mesi previsti dalla legge per l’aumento della vita considerati dall’istat .
    Vi ringrazio anticipatamente

    Rispondi
  • Avatar
    6 Novembre 2017 in 18:59
    Permalink

    BUON GIORNO DOTTORESSA HO QUESTA CURIOSITA’ DA SOTTOPORLE, LA LETTERE SPEDITE DALL’INPS PER POSTA ORDINARIA A CHI HA AVUTO RICONOSCIUTI I REQUISITI , E’ PRESENTE ANCHE IN FORMATO DIGITALE NEL CASSETTO POSTALE ON LINE, PECCATO CHE ,IL PDF NON SI APRA, E NON SOLO A ME MA A TUTTI E’ RIBADISCO A TUTTI, PERCHE’ L’INPS TIENE BLOCCATO IL L FILE ? E PERCHE’ QUESTE LETTERE CI METTONO SETTIMANE AD ARRIVARE SE ADDIRITTURA NEANCHE ARRIVANO, VISTO CHE SAPPIAMO LA DATA DI SPEDIZIONE, VISTO CHE L’INPS CE’ LA COMUNICA ?
    GRAZIE

    Rispondi
    • Erica Venditti
      7 Novembre 2017 in 22:27
      Permalink

      Problema tecnico…ne ho parlato in un articolo postato stamane sul sito…da qualche ora il servizio dovrebbe essere stato ripristinato..ed il pdf scaricabile….mi faccia sapere

      Rispondi
  • Avatar
    6 Novembre 2017 in 18:30
    Permalink

    Buona sera, sapete se esiste qualcuno in questo Paese che sappia quando verrà pagata l’APE SOCIAL? Già ricevuta lettera INPS riconoscimento requisiti, già presentata domanda di accesso a suo tempo. E’ possibile sapere qualcosa? o stanno aspettando che qualcuno degli aventi diritto passino a miglior vita??????? Grazie

    Rispondi
  • Avatar
    6 Novembre 2017 in 12:24
    Permalink

    Mi chiamo Francesco sono lavoratore precoce e lavoro usurante (autista bus a servizio pubblico) raggiungerò i 41 a febbraio 2018 quali documenti dovrò presentare per fare domanda.?

    Rispondi
  • Avatar
    5 Novembre 2017 in 8:58
    Permalink

    Buongiorno Erica
    Che bell’idea cha hai avuto : grazie per tenerci sempre aggiornati !
    Volevo avere chiarimenti su Rita se possibile : ora si parla di 5 anni ?
    Grazie

    Rispondi
  • Avatar
    4 Novembre 2017 in 16:37
    Permalink

    Salve non voglio disturbare ma vorrei se possibile un chiarimento,fatto domanda precoce iniziato a 16 anni invalidita al 75% di cui percepisco un assegno mensile da Inps come pensione IO,lavoro tutto in regola con dettazioni in piu proprio per assegno ho fatto i 41 a fine luglio domanda respinta per motivi amministrativi,e va beh….ad aprile operata ancora al seno …ora ho finito i mesi di malattia (malata oncologica) la ditta mi licenziera a breve. Quindi se poi mi metto in NAPSI allo scadere dei 41,10 legge Fornero posso fare domanda di pensione avro gia 62 anni e 2 mesi …..giugno 2018,mi scuso se mi sono dilungata ma le cose sono poco chiare e sembra che mi fermi tutto appunto questo assegno IO che inps stessa mi da,possibile che non sia convertibile in pensione di vecchiaia o quella per precoci ………grazie mille

    Rispondi
  • Avatar
    4 Novembre 2017 in 15:43
    Permalink

    Grazie Erica Venditti e complimenti a Voi tutti per il sito e l’aiuto che ci date, ho visto il video per quanto riguarda il sottoscritto confermo di aver fatto simultaneamente domanda di verifica requisiti il 20 giugno e il giorno 22 quella di pensione in data 09 ottobre mi e stata accolta la domanda di verifica e il giorno stesso ho inviato domanda di dimissioni alla direzione del personale (sono un dipendente pubblico) subordinate alla risposta Inps se negativa continuo il lavoro se positiva vado in pensione alla prima data utile, ho un dubbio nella domanda di pensione fatta tramite patronato il 21 giugno dopo i primi passaggi il sistema chiedeva la data della cessazione della attività lavorativa di lavoro dipendente e senza indicare una data il sistema si bloccava la Sig.ra del Patronato mi spiegò che era necessario mettere una data anche figurativa e che non avrebbe creato nessun tipo di problema e come data di fine lavoro si e indicato il 31/08/2017, spero solo che questo nell’indicare la data non crei problemi con l’accettazione della domanda di pensione.

    Rispondi
  • Avatar
    4 Novembre 2017 in 14:41
    Permalink

    Devo presentare domanda come precoce 41 anni gennaio 2018 con tutti i requisiti a posto ,il problema da quel che ho letto sui social che chi a lavorato durante la naspl non rientra nella pensione,o lavorato un mese poi rientrato subito in naspl,sapete dirmi qualcosa a proposito ,perché sono preoccupato grazie bella iniziativa complimenti.

    Rispondi
    • Erica Venditti
      4 Novembre 2017 in 15:02
      Permalink

      Leonardo in parte abbiamo già risposto nel video…

      Rispondi
  • Avatar
    4 Novembre 2017 in 11:43
    Permalink

    Molto ma molto utile, grazie Erica , e disperante che oltre a non poter vivere una vita normale, dopo 32 anni di lavoro,il non avere notizie, non sapere cosa fare, grazie grazie

    Rispondi
  • Avatar
    4 Novembre 2017 in 11:17
    Permalink

    Buongiorno Erica , volevo sapere se è confermato per i lavoratori precoci quota 41 il requisito del termine naturale del rapporto di lavoro (dovuta ad un contratto a termine), come novità per il 2018.Grazie

    Rispondi
  • Avatar
    4 Novembre 2017 in 10:44
    Permalink

    Dott.ssa Venditti è un’ottima iniziativa che potrà essere utile a quanti cercano di capire qualcosa nella giungla del nostro sistema previdenziale

    Rispondi
    • Erica Venditti
      4 Novembre 2017 in 10:45
      Permalink

      Grazie Fabio

      Rispondi
  • Avatar
    4 Novembre 2017 in 10:23
    Permalink

    Complimenti bella idea , il video fatto bene e spiegato bene ma probabilmente nei patronati non sono preparati , loro vogliono il cartaceo x poter effettuare le dimissioni x poi inoltrare la domanda di pensione , accettata il 10 ottobre , il 23 hanno consegnato penso a Roma ma ad oggi il nulla , cmq complimenti

    Rispondi
    • Erica Venditti
      4 Novembre 2017 in 10:46
      Permalink

      Grazie mille

      Rispondi
  • Avatar
    4 Novembre 2017 in 9:45
    Permalink

    Vorrei sapere come sta andando l’accordo con l’ABI e le Assicurazioni ai fini del pensionamento con l’ape volontaria.

    Rispondi
  • Avatar
    4 Novembre 2017 in 9:25
    Permalink

    Precoce e gravoso. (Autista di camion e mezzi pesanti) Ma l’azienda dove ho lavorato prima ha una PAT INAIL …. Che e’ diversa da quella applicata .Infatti busta paga si vede pat inail aziendale e pat inail APPLICATA. L’Inps vede la inail aziendale e la mia domanda respinta. Ora INCA Ha chiesto riesame con una certificazione aziendale tramite P.E.C. Mi dice che se non arrivera’ nulla entro meta’ ottobre ,di presentarmi da loro per rifare domanda prima del 30 novembre. Ti chiedo se son giusti questi passaggi. Grazie ed Attendo risposta .

    Rispondi
  • Avatar
    4 Novembre 2017 in 8:12
    Permalink

    Vorrei sapere che fine ha fatto l’ape volontaria, grazie.

    Rispondi
  • Avatar
    4 Novembre 2017 in 0:13
    Permalink

    Vorrei sapere se le oss fanno sempre parte dei lavori gravosi e se l ape social andrà oltre il 2018xche ho 61anni e x ora nn rientro

    Rispondi
  • Avatar
    4 Novembre 2017 in 0:01
    Permalink

    ciao,al10 di ottobre avevo fatto la richiesta riesame della domanda respinta al 27 di settembre tramite patronato.ieri sul sito inps risponde ho fatto sollecito di risposta che oggi è arrivata dicendomi che la mia pratica è ancora in fase di aggiornamento…….oggi ho di nuovo risposto chiedendo il perchè fosse ancora ferma .

    Rispondi
  • Avatar
    3 Novembre 2017 in 20:07
    Permalink

    Grazie per ciò che fate …vorrei anche sapere se possibile con che criterio vengono date le risposte dall’Inps per l’accesso alla pensione e in che tempi…grazie

    Rispondi
  • Avatar
    3 Novembre 2017 in 20:05
    Permalink

    Ciao Erica, cosa vuol dire che la mia azienda mi vuol accompagnare alla pensione.
    Ho 58 anni a fine 2017 completo 41 anni di contributi inps.
    Ho fatto un intervento al cuore e dopo visita asl ho avuto l 80% di invalidita
    Quando ho compiuto 19 anni avevo già versato 2 anni di contributi.
    Cosa mi consigli di fare.
    Grazie mille

    Rispondi
  • Avatar
    3 Novembre 2017 in 19:54
    Permalink

    Sl sito nel fascicolo previdenziale vedo domanda requisiti accolta, si diritto se rientra tra gli ammessi dal 3/10/17, Inps risponde mi dice che la lettera è partita il 19/10, nella cassetta online non si vede e non è in effetti arrivata ancora!!! Domanda di pensione comunque inoltrata dal 24/7 risulta in lavorazione, per un disoccupato senza ammortizzatori dal gennaio 2016 mi pare un attesa abbastanza lunga sempre che arrivi, anche telefonando non dicono praticamente nulla😶 p.s. Sto continuando anche a pagare contributi per paura di perdere anche la Fornero praticamente ho già pagato ben 7 mesi in più dei 41 ma si può ?

    Rispondi
  • Avatar
    3 Novembre 2017 in 19:37
    Permalink

    Che avere risposte semplici ed esaustive.

    Rispondi
  • Avatar
    3 Novembre 2017 in 19:06
    Permalink

    Molto chiara ed esaustiva, l’idea dello sportello é molto interessante…complimenti per l’iniziativa

    Rispondi
  • Avatar
    3 Novembre 2017 in 18:55
    Permalink

    Vorrei sapere se è possibile ottenere l’Ape aziendale, solo laddove l’azienda ha meno di 15 dipendenti o anche di più, e se si può ottenere solo in caso di ristrutturazione aziendale o diminuzione di personale o anche concordata fuori da queste tre caratteristiche.
    Altro quesito, ne approfitto.
    La mancata presentazione di certificati medici a copertura di assenze, possono dare origine a licenziamento per giusta causa e se sì, possiamo poi usufruite della Naspi?
    Grazie della vostra consulenza utile, precisa e puntuale. Un saluto a tutti e due

    Rispondi
  • Avatar
    3 Novembre 2017 in 18:53
    Permalink

    Erica UTILISSSSIMA! …Approfitto subito: nel caso venisse approvata RITA, se si lavora o meno, mi sembra di avere capito che si può andare in pensione quando mancano 5 anni alla pensione. Per piacere ci potresti illuminare??? GRAZIE

    Rispondi
    • Erica Venditti
      3 Novembre 2017 in 21:03
      Permalink

      Grazie Patrizia contenta di essere stata utile…al prox venerdì

      Rispondi
    • Erica Venditti
      4 Novembre 2017 in 9:48
      Permalink

      Grazie Patrizia

      Rispondi
  • Avatar
    3 Novembre 2017 in 18:40
    Permalink

    Ma che bella cosa avete fatto. Ho trovato il video molto ben spiegato grazie e complimenti

    Rispondi
    • Erica Venditti
      3 Novembre 2017 in 18:46
      Permalink

      GRAZIE VALTER

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *