Pensioni precoci, bonifico e nuove domande, le novità ad oggi

Le ultimissime novità al 1 marzo 2018 sulle pensioni  precoci riguardano da un lato la scadenza delle nuove domande per accedere alla pensione anticipata con quota 41 e dall’altra i bonifici che stanno finalmente iniziando ad arrivare, relativi alla liquidazione degli arretrati da maggio 2017.

Pensioni anticipate precoci, nessuna risposta dall’Inps cosa fare?

Ogni mese vi aggiorniamo sulle date in cui i lavoratori precoci, attraverso testimonianze sul web, stanno iniziando ad ottenere la tanto agognata pensione, vi abbiamo già rendicontato il  7 ed il  20/2 . Parliamo, pur sempre di quanti hanno provveduto a fare domanda di accertamento entro il 15/7 scorso. Gli altri, coloro che hanno fatto domanda a novembre, sebbene le scadenze presupponessero la ricezione di una risposta da parte dell’Inps sull’accoglimento o meno della stessa entro il 31/12/2017 ancora non hanno ricevuto notifica. Per questo molti patronati stanno suggerendo, per paura che poi la domanda venga rigettata ed al lavoratore non restino ‘scappatoie’ di presentare entro oggi una nuova domanda affinché si apra una nuova posizione. La precedente pratica non sparisce, il lavoratore potrà comunque continuare a controllare la propria posizione sullo sportello online MyInps, ma sicuramente sarà tutelato nel caso la risposta giungesse, facciamo un esempio, il 15 marzo è fosse ‘no diritto’.

Pensioni precoci, oggi 1 marzo molti precoci liquidati

Ecco alcune testimonianze di quanti hanno ricevuto il bonifico alla data di oggi, sul sito ‘lavoratori precoci insieme per la quota 41’ leggiamo il commento di Sergio Rosso, che scrive: ” Ok bonifico arrivato con arretrati evviva”, Francesco Mele ‘Tutto ok, pensioni ed arretrati accreditati”, Giuliano De Fortunati, scrive “accreditati questa mattina, ma ancora mancano gli arretrati”, Simonetta Livio ha scritto “bonifico arrivato puntuale, è l’alba di una nuova era”. Sul sito lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti leggiamo ancora qualche testimonianza, come quella di Pietro Leone “sono arrivati i soldi 1 marzo ore 24.10 controllate il vostro conto corrente ……finalmente posso dire sono in pensione grazie a tutti voi spero che arrivi questo traguardo per tutti 41 senza se e senza ma la guerra continua”, anche Carmelo Ridolfo scrive: “00.05 arrivato messaggio da banca x accredito pensione”. Qui ovviamente citiamo come sempre solo alcuni lavoratori, per indicarvi, con prove, che l’Inps anche se a rilento sta effettivamente portando avanti le procedure di liquidazione.

Pensioni precoci, nuova domanda: scadenza e data risposta dall’Inps

Sono state aggiornate le procedure attraverso la circolare 33  e 34 dell’Inps per chi intende usufruire dal 1 gennaio della pensione anticipata con Ape sociale o quota 41. Dunque non dovrebbero più risultare le problematiche riscontrate da alcuni precoci che non riuscivano a presentare la domanda nei giorni scorsi per mancata pubblicazione delle procedura. Le nuove scadenze previste per il 2018 sono:

  • domanda entro 1 marzo 2018, risposta Inps entro 30 giugno
  • domanda dopo il 1 marzo ed entro il 30 novembre: risposta Inps entro il 31/12/2018, solo se non si esauriranno le risorse a disposizione.

I lavoratori precoci che sono certi di possedere i requisiti possono congiuntamente presentare domanda per l’accertamento degli stessi e quella di accesso alla pensione precoci.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Autore dell'articolo: Erica Venditti

Erica Venditti
Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981, ho conseguito in aprile 2012 il titolo di Dottore di Ricerca in Ricerca Sociale Comparata presso l’Università degli studi di Torino con una tesi dal titolo “L’indebitamento delle famiglie in Italia tra difficoltà, desiderio, identità e strategia”. Ho focalizzato negli ultimi anni il mio interesse di ricerca sui temi riguardanti l’indebitamento delle famiglie italiane e il credito al consumo. Nel febbraio 2010 ho pubblicato con Meloria Editore l’ebook “Il credito al consumo: strategia di vita o trappola? Il fenomeno dell'indebitamento e la sua evoluzione sociologica”. Ho collaborato dal 2006 al 2012 presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università di Torino partecipando a progetti di Ricerca sulla transizione alla vita adulta e sulla crisi del Ceto Medio, scrivendo 3 capitoli del libro “Restare di Ceto Medio” edito da Mulino nel 2010. Attualmente , dopo aver vissuto in Germania per 4 anni, sono tornata a risiedere a Torino e i miei principali interessi riguardano i temi economici-sociali . Nell'ultimo periodo dal 2013 ad oggi collaborando con più testate giornalistiche online sono divenuta 'esperta di lavoro ' mi occupo principalmente di stilare articoli riguardanti tutto ciò che concerne il tema pensioni! Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista.

25 commenti su “Pensioni precoci, bonifico e nuove domande, le novità ad oggi

    Anita Colombo

    (7 marzo 2018 - 15:05)

    Il mio compagno autoferrotranviere, 60 anni , 45 anni di lavori tutti usuranti, 3 anni di contributi non versati, fatta domanda dal patronato il 28 giugno 2017. Il patronato ha sbagliato la certificazione dei requisiti che sono riuscita a fare tramite un altro patronato il 3 novembre. La certificazione è stata accolta il 24 novembre 2017 ma ad oggi in myinps risulta sempre in elaborazione. Io sono molto preoccupata per le condizioni psicologiche del mio compagno, che nella sua vita ha sempre subito umiliazioni per la sua troppa onesta dalle istituzioni pubbliche, tanto che, come ultima ratio per calmarlo ho preso indirizzi di trasmissioni e giornali a cui denunciare questo stato di cose. E per chiudere in bellezza questa mattina al patronato quando sono andata a richiedere la ricevuta di un sollecito a questa pratica, mi sono ritrovata il funzionario che stava guardando immagini equivoche (per non dire di peggio) al pc. Che sia questo il motivo di tante “distrazioni”??????

      Erica Venditti

      Erica Venditti

      (7 marzo 2018 - 15:25)

      Anita Mi spiace per il calvario del suo compagno, se la certificazione è stata accolta il 24/11 dovrà ancora attendere qualche mese. Consideri che ad oggi sono stati liquidati solo, e nemmeno tutti, quanti hanno avuto ‘percorso regolare’ , ossia: hanno presentato domanda entro il 15/7 e hanno ricevuto risposta in tempi brevi perché tutto era ok. Non disperi, se la certificazione è stata accolta con un ‘si diritto’, vedrà che sarà solo questione di qualche tempo per ottenere la data di decorrenza precisa e l’ammontare dell’assegno pensionistico. Ci faccia sapere quando avverrà.

    giorgio

    (3 marzo 2018 - 17:17)

    vorrei capire se servono 6 anni nei ultimi 7 o 7 anni nei ultimi 10 anni di lavoro notturno con piu di 64 notti xche io a settembre raggiungo 41 anni e ho 6 anni di notte.ho fatto la richiesta al inps a febbraio quando potrei andare in pensione?

      Erica Venditti

      Erica Venditti

      (6 marzo 2018 - 17:06)

      In tal senso sarà necessario che tale attività sia stata svolta almeno per 7 anni negli ultimi 10 anni lavorativi, oppure sia stata svolta per 6 anni consecutivi negli ultimi 7

    Agostino 1958 marzo

    (3 marzo 2018 - 16:43)

    Quindi sono in buona compagnia anche a me stanno ELABORANDO la pensione precoci domanda fatta il 23 giugno 2017…mi hanno detto che sino al 20 marzo nisba e puo’ darsi anche il primo aprile che bel pesce e che velocita’ maaaaaa sono deluso da questa Italia burocratica….

      Claudio

      (6 marzo 2018 - 9:43)

      Già, sig. Agostino pare proprio sia in buona compagnia. Se non fosse grottesco verrebbe da ridere, e peggio ancora questa situazione è la dimostrazione pratica di come questo paese sia messo male a livello burocratico.

    remo battista morandini

    (3 marzo 2018 - 14:52)

    Sono un lavoratore precoce con domanda di pensione accettata , dopo avere ricevuto un anticipo il 28-12-2017 non ho piu’ avuto nessuna comunicazione . Mi sono recato piu’ volte presso gli uffici dell’ inps di Varese chiedendo informazioni riguardo le tempistiche dei pagamenti, ma le risposte sono sempre evasive ed ogni volta esco che ne so quanto prima. Se qualcuno avesse notizie piu’ confortanti mi faccia sapere . Grazie ebuona fortuna a tutti.
    Remo Morandini -Varese

      Erica Venditti

      Erica Venditti

      (5 marzo 2018 - 10:36)

      Remo, taluni sono ancora in attesa della prima tranche, credo sia solo una lungaggine burocratica. Comunque approvo il suo commento in modo che sia una testimonianza leggibile e sia eventualmente commentabile da qualcun altro nella sua stessa situazione. Saluti.

      Claudio

      (6 marzo 2018 - 9:48)

      Mi perdoni, ma viene un attimo da sorridere. Lei è stato preso in giro ancora peggio di tanti di noi che non hanno ancora visto un centesimo. Averle dato un anticipo , poi il silenzio totale nei mesi dopo , ha del ridicolo. Le auguro , come auguro a noi tutti che aspettiamo di poter cominciare a ricevere regolarmente questa agognata pensione. Buona giornata.

        moreno

        (7 marzo 2018 - 10:11)

        Se io avessi ricevuto un acconto entro il 2017 avrei fatto tripli salti di gioia. Potevo mettere in detrazione i 3 mesi di contributi volontari che ho dovuto pagare da Marzo a Maggio 2017 in quanto mi era finita la mobilita in Febbraio ma facevo i 41 a Maggio in concomitanza con la decorrenza della Legge . Per la cronaca domanda fatta a Maggio 2017 , di nuovo a Giugno dopo le modifiche richieste da Inps , poi formalizzata nuovamente a Novembre dopo accoglimento della richiesta retroattiva da Giugno . Allo stato attuale fanno 12 mesi senza stipendio e non vedo nulla su My Inps , 2018 iniziato in maniera piuttosto negativa . Ma mi consola che qualcosa si muove .

    Alfio

    (3 marzo 2018 - 0:05)

    Buonasera sig.ra Erica mi sa dire se ho diritto alla pensione precoce? Il 15 marzo 2018 termino di percepire la mobilità, il 28 aprile versando i contributi volontari raggiungo i 41 anni , ho già fatto domanda di verifica x pensione precoce, secondo Lei ne ho il diritto o no.

      Erica Venditti

      Erica Venditti

      (5 marzo 2018 - 10:39)

      Non credo possa rientrare ora, deve essere privo di ammortizzatori sociali da almeno 3 mesi, lei sta ancora godendo della mobilità fino a marzo- Non ha i requisiti maturati al momento della domanda, sicuramente nella prossima tornata di domande dovrebbe rientrare, il traguardo è cmq vicino! Mi faccia poi sapere il riscontro da parte dell’Inps della domanda presentata

    Giuseppe

    (2 marzo 2018 - 16:29)

    Che fortuna tutti hanno ricevuto il bonifico bene x loro. Io aspetto ancora la risposta dell’Inps. L’unica risposta che leggo sempre è verifica del 15 ottobre 2017. Ormai sono vicino ai miei 42 anni e10 mesi x la pensione. Al 1 maggio sono in pensione senza il beneficio dei precari usuranti. È una vergogna.

      Erica Venditti

      Erica Venditti

      (2 marzo 2018 - 17:25)

      Mi spiace e mi rendo conto, pazzesca la lentezza burocratica, l’unica nota positiva e che prenderà almeno gli arretrati, di cui non avrebbe potuto beneficiare qualora avesse fatto domanda per pensione con 42 anni e 10 mesi. Cerchi, cmq, dove può, di vedere il bicchiere mezzo pieno.

    Renato

    (2 marzo 2018 - 12:51)

    Salve,mi chiamo Renato precoce carergiver domanda fatta il 19/6/2017 i 41 anni li ho maturati il 31 agosto 2017 domanda accolta bonifico con arretrati in pagamento il 7/3/2018, visualizzabili sul cedolino pagamenti privati sito inps,finalmente..auguri a tutti e in bocca a lupo.
    .

      Erica Venditti

      Erica Venditti

      (2 marzo 2018 - 14:16)

      Ottimo Renato, finalmente una bella notizia!

        Emanuela

        (7 marzo 2018 - 9:59)

        Fatto domanda 20 giugno2017 maturato 41 novembre 2016 domanda accolta 13/02/2018 Non ho visto nessun pagamento quanto dovrò aspettare ancora

          Erica Venditti

          Erica Venditti

          (7 marzo 2018 - 10:44)

          Emanuela se la sua domanda è stata accolta solo ora, in data 13/2 temo che per la liquidazione dovrà aspettare qualche mese. Stanno ricevendo i bonifici coloro che hanno ricevuto accoglimento della stessa parecchi mesi fa. Controlli cmq sempre lo sportello MyInps per verificare la comunicazione della liquidazione della stessa, l’importo e la data. Poi, se ha piacere, ci aggiorni.

    Claudio

    (2 marzo 2018 - 5:53)

    Bologna.. Un silenzio assordante Ma facciamo piano , dormono non vorremmo disturbare. Che schifo, se aspettano ancora un po, facciamo un anno di diritto alla pensione senza vedere un centesimo. Vorrei vedere questi posapiano senza stipendio e le spese quotidiane , aspettare ogni giorno inutilmente, grazie alle lungaggini burocratiche, ed ho il dubbio, non solo. La pazienza oramai si è tramutata in rassegnazione.

      Emanuela

      (7 marzo 2018 - 11:01)

      Sono già stata ai sportelli inps ci sono già tutti i co reggi mio cognato e stata accolta 30/1 2018 al 1 marzo e stato liquidato

    Fausto

    (1 marzo 2018 - 20:33)

    La mia domanda è stata accolta ma tuttora non so ancora la data di decorrenza costatato che ho già 42 e 7 mesi di anzianità

      Erica Venditti

      Erica Venditti

      (2 marzo 2018 - 10:08)

      La data di decorrenza dovrebbe esserle comunicata a breve sul portale MyInps se ha già ricevuto l’ok alla certificazione del diritto, è la risposta successiva. Ci faccia poi sapere

    franco

    (1 marzo 2018 - 16:17)

    il10/12/2017 in sede di riesame della documentazione presentata ,la sede inps di zona riconosceva il diritto (se rientra tra gli ammessi) per la pensione precoce con attività usurante. La settimana scorsa la videata di myInps è cambiata da si diritto…… a la sua domanda è in elaborazione. Quanto dovrò attendere per raggiungere l’agognato traguardo? sono nato il 22/06/61 ho raggiunto i 41 anni di contribuzione il primo settembre 2017. Grazie per la risposta.

      Erica Venditti

      Erica Venditti

      (1 marzo 2018 - 16:48)

      Franco consideri che stanno liquidando solo ora le pensioni per chi ha fatto domanda entro il 15/7. Se la domanda è in lavorazione, credo che a breve le daranno un riscontro, mi tenga aggiornata!

    SALVATORE

    (1 marzo 2018 - 16:07)

    CARA ERICA … E’ SONO ANCORA QUA’..E GIA”’ E SI IO SONO TRA QUELLI CHE HA PRESENTATO LA DOMANDA DI PENSIONE PRECOCE 41 ..COME TU GIA BEN SAI..IL 20/06/2017 , ALLO STATO ATTUALE SUL MIO PROFILO INPS APPARE QUESTO MESSAGGIO: PENSIONE ACCOLTA, CALCOLATA ESATTA, IN LIQUIDAZIONE, TUTTO CON LA DATA IN COMUNE DEL 22/02/2018,
    OGGI 1 MARZO VEDENDO TANTI AMICI DEL NOSTRO GRUPPO DI PRECOCI CHE DENUNCIANO FINALMENTE L’ARRIVO, E L’ACCREDITO DELLA PENSIONE , DA PARTE DELL’INPS, E A ME NO, DECIDO DI CHIAMARE QUEST’ULTIMO, E UNA GENTILE IMPIEGATA DAL FORTE ACCENTO BARESE, MI DICE CANDIDAMENTE CHE PER ME NON CE NULLA, E DEVO COME MINIMO ASPETTARE IL 20 MARZO, SE NON ADDIRITTURA IL 1 APRILE !! “”CAPISCI A ME!! COME DICONO AL MIO PAESE CARA ERICA IL 1 APRILE !! AMEN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *